Il Greyhound (Levriero inglese a pelo raso) discende senza dubbio dai levrieri orientali

Molti esperti pensano che la razza derivi dal “Tesem”, un antico levriero egiziano. Questo antico levriero, sarebbe stato importato in Grecia e in Inghilterra, al seguito, forse, dei Fenici, che con i loro commerci marittimi, toccavano tutte le coste del mondo conosciuto a quei tempi. L’ipotesi dell’importazione da parte dei Fenici non è però universalmente accettata, perché c’è chi sostiene che la comparsa di questo antico levriero sia databile fra il XII ed il XIII secolo, in coincidenza con il ritorno dei Crociati dall’Oriente, al seguito dei quali sarebbero giunti in Europa, i diretti progenitori dell’odierno Greyhound. Il Greyhound viene rappresentata in molti affreschi e in molte opere pittoriche a partire dal XVI secolo. È stato immortalato da grandi artisti come: Bruegel il vecchio, Jacob Jordaens, Jean-Baptiste Oudry, e molti altri; nelle tele e negli arazzi sono ritratti cani che a quel tempo venivano chiamati “Levrieri di Bretagna”, i quali erano incredibilmente simili al Greyhound. Fin dal XIV secolo, il Greyhound, era la razza d’elezione per il Coursing e in seguito è divenuto il cane da corsa per eccellenza nei cinodromi.

Cane di media taglia. Classificato morfologicamente come tipo Graioide. Ha costruzione forte, imponente, con proporzioni generose; buona potenza muscolare e struttura simmetrica; testa e collo lunghi; spalle ben proporzionate e ben inclinate. Ha un torace profondo, un tronco spazioso e lombi arcuati. Posteriore e anteriore possenti; arti e piedi solidi. L’elasticità degli arti mette in rilievo le doti distintive di tipo e le qualità di razza. Muscolatura solida e asciutta. Nel suo aspetto si percepisce subito che si tratta di una razza molto veloce, data la sua costruzione piuttosto aerodinamica. È una razza dall’indiscutibile fascino e bellezza.

Grande, assoluta e congenita è la dolcezza, tratto distintivo della razza. Se non trova stimoli può rivelarsi talvolta indolente. È adatto a una persona che lo ami sul serio, che lo faccia dormire sul suo letto, lo vizi come un figlio e gli dia modo di correre un paio di volte alla settimana in un bel prato recintato. Contrariamente alle diffuse convinzioni che lo ritengono un cane delicato, la razza ha una salute fantastica. Denota un notevole vigore e resistenza e ha un temperamento intelligente, dolce, equilibrato ed affettuoso. Molto rapido nella corsa, è uno dei cani più veloci del mondo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here