Faredelbene.net



casa -> L'energia delle nostre case


L'energia delle nostre case




Molte persone si lamentano della propria vita, pensando che sia bersaglio della sfortuna, che niente riesca loro bene e di questo viene data la colpa a tutto tranne che alla propria casa, che invece potrebbe essere il vero motivo per cui non si ottiene ciò che vuole

Se desideriamo avere una buona crescita spirituale, risvegliare capacità che ci consentano di poter vedere al di là del quotidiano o per trovare ciò che cerchiamo in questa vita, è fondamentale far si che la nostra casa goda di buona salute.

Molti di noi hanno vissuto situazioni che apparentemente non avrebbero motivo di essere, per esempio, quando avremmo enormi motivi per essere felici ed invece ci risvegliamo con un’angoscia inspiegabile.

la ragione per cui ci sentiamo così è la nostra casa, le sue condizioni ci aiuteranno a sentirci meglio o a evolvere tanto dal punto di vista materiale che in quello spirituale.

La spiegazione è che durante il sonno risvegliamo le tensioni del giorno, così come le emozioni ed i contrasti che abbiamo con le altre persone.

Quando dormiamo ci sfoghiamo di tutto, perché il nostro corpo fisico è come un motore che può scoppiare se non sfoga la tensione.

Il motivo di ciò è quello di permetterci il giorno seguente di svegliarci in perfetto stato, alzarci bene ci consentirà di eliminare tutte le negatività del giorno anteriore.

Però se la nostra casa non sta bene o è bloccata e non può ricevere l’energia dal cosmo, ci alzeremo stanchi, con dolori al corpo ed alla testa, senza voglia di svegliarci a seguito della mancanza energetica sofferta nel corso della nottata.

Un altro motivo è che le case che sono state abitate precedentemente presentano un accumulo di allegrie, problemi, litigi che vengono conservati come in una cassaforte e in qualche modo ci condizionano.

Se, per esempio, una coppia sposata di recente si trasferiste in un luogo dove prima aveva vissuto un’altra coppia che ha avuto problema molto forti, i nuovi sposi potrebbero addirittura arrivare al divorzio abitando un luogo dove c’è un’eredità di litigi, quella energia li impregnerà. Lo stesso capita quando ci spostiamo dove ha abitato una persona malata o conflittuale.

Se Viviano in una casa così, dobbiamo ripulirla da tutte quelle emozioni affinché queste non abbiano influenza su di noi e per farlo si possono usare i quattro elementi, acqua, terra, fuoco, aria, e chiedergli con fede di aiutarci ad eliminare tutte le energie passare.


Come possiamo risanare la nostra casa?

Il suolo
Il primo punto da considerare è che il posto dove viviamo è composto da differenti energie; una di queste é quella posseduta dal terreno dove sorge la nostra dimora, che esiste da molto prima che la nostra casa vi fosse edificata.

Per questo motivo tutto ciò che vi sarà costruito sarà impregnato dall’energia che è emanata in forma continua e, malgrado noi non possiamo vederla, i nostri sensi la possono percepire e ne saranno colpiti o ne trarranno giovamento.

Questa energia influirà enormemente sulla costruzione che vi si erigerà su quel suolo, per questo motivo l’ideale sarebbe conoscere bene il luogo dove andremo a costruire la nostra residenza e se necessario sceglierne uno migliore.

Dalla strada alla porta
L’ingresso della nostra casa è dove inizia la sua energia, che é condivisa da tutti coloro che vi vivono. Tu e la casa siete la stessa cosa, se stai bene, allora anche lei lo sarà e viceversa.

Quindi, è importante sapere che le strade hanno un’energia molto pesante, così come le auto che emettono livelli energetici molto densi, per questo motivo si dice che non è raccomandabile raccogliere le cose cadute per la strada.

Se lo raccogliessimo sarebbe come raccogliere qualcosa di particolarmente inquinato e chi ne sarà più colpito sarà il nostro corpo astrale, che raccoglierà tutta questa negatività.

E’ raccomandabile per evitare che tutto questo entri a casa nostra è tirare acqua alla strada e sul marciapiede, almeno tre volte per settimana.

Però prima di tirarla bisognerà rivolgersi all’acqua, che è un essere, e chiederle di pulire e disperdere tutte le energie del luogo da purificare

Se non si vuole sprecare molta acqua, basta inumidire un poco il pavimento e già in questo modo verranno eliminate un gran numero di energie che cercano sempre di attecchire.

L’entrata
E’ importante sistemare sassi di mare, del tipo che è possibile incontrare sulla sabbia. Questi funzioneranno da isolanti contro le energie della terra.

Si possono anche sistemare conchiglie e lumache, anche se però la più forte è l’energia delle pietre.

La maniera ideale di sistemarle è tre al lato sinistro interno del cortile o cancello, tre al lato destro ed una al centro, se non si può sistemare quest’ ultima perché passa la gente, allora la si sistemerà alla metà del cammino.

Si può chiedere a queste rocce di formare una barriera di protezione affinché non entri niente di negativo dalle strade.

Per ciò che riguarda il giardino, che è la parte più delicata della casa e da dove questa trae energia, è consigliabile porre una figura di materiale solido e di forme dolci e tenere, come un uccellino (evitare le figure aggressive, come leoni, ed i materiali plastici ed il cristallo).

Questa si comporterà come un’antenna di energia che emanerà una luce che coinvolgerà casa tua.

La figura deve essere programmata con affetto affinché svolga la funzione che le chiediamo. Dopo, è preferibile bagnarla quando ci rivolgiamo al giardino.
La porta di casa
E’ molto importante porre un piccolo oggetto d’argento nella cornice esterna della porta, fuori della portata della gente, poiché questo metallo attira l’energia positiva e quella negativa e la neutralizza, in questo modo fa si che nessuna persona che venga con uno scopo negativo possa entrare in casa.

Soprattutto ci aiuta a bloccare la gente che giunge per chiedere o per vendere qualcosa e poiché si tratta di persone con molti bisogni, al loro interno hanno una specie di aspiratore che attrae l’energia e a volte lasciano nei posti dove vanno la negatività che hanno dentro di loro.

Possiamo dargli del denaro, però sistemando l’argento otterremo che non bussino alla nostra porta, poichè per qualche motivo desisteranno dal farlo, allo stesso tempo l’oggetto di metallo gli invierà una energia buona che li aiuterà più di quanto non potremmo dargli in denaro.

Il salone
E’un luogo dove poniamo ricordi o ritratti dei migliori momento, però non è positivo farlo perché tutte le persone, di forma incosciente, mandano pensieri che si collocano nelle foto.

Queste immagini sono piccole parti Della nostra energia, Della nostra anima, e allo stesso modo dei pensieri sono energia, se la gente che li vede pensa a qualcosa che non sia buono, quindi ci causerà direttamente un danno.

Lo stesso succede con i ricordi delle nozze, battesimi o dei nostri figli, anche loro infatti ricevono l’energia inviata da chi li vede, per questo motivo non è buono tenere nel salone niente che sia particolarmente legato al nostro essere.

Per ciò che riguarda gli elettrodomestici, non è raccomandabile collocarne vicini due di grandi dimensioni, come una televisione ed uno stereo.

Entrambi emanano un’energia molto forte, talmente forte che anche tenendo accesa solo la televisione, si riceverà la sovraccarica dei due oggetti, poiché i loro campi magnetici si uniscono.

Anche gli oggetti di metallo devono essere collocati lontani dagli apparati elettrici, poiché sono come dardi energetici lanciati verso il tuo corpo.

Un altro aspetto del salone è che è il luogo dove si depositano le energie più “giocherellone” delle case.

Nelle nostre stanze vivono esseri simili ai folletti che possono essere molto buoni, però anche negativi se casa tua non è armoniosa e ciò avviene quando si rompono inspiegabilmente oggetti, ed hai cattivi odori oppure hai oggetti rovesciati.

Questi esseri cercano di influenzare le emozioni degli abitanti del luogo e fanno si che questi sperimentino depressione, che non riescano a concentrarsi nello studio o che non si possa provare tranquillità.

Nel momento in cui risaniamo la nostra casa essi vanno via e lasciano l’entrata libera ad altri abitanti che, al contrario, ti aiuteranno nella tua vita e persino ti lasceranno piccoli regali.

Per esempio, quando ci sono questi ospiti positivi è normale trovare a casa nostra dolci o giochi strani che non conosciamo.

Per ciò che attiene le poltrone, bisogna cercare di pulirle ogni tre mesi, perché sono come delle spugne che assorbono tutta l’energia che abbiamo.

Se arriviamo felici dalla strada, depositeremo li quella carica, però altrettanto capita se arriviamo stanchi o arrabbiati. Insomma questa energia resterà imprigionata nelle poltrone ed ogni volta che qualcuno siede li la assorbirà.
La sala da pranzo
Dovremmo evitare di comprare un tavolo di metallo poiché assorbe l’energia del pavimento che non ha una carica adeguata al nostro corpo.

Il motivo è che al momento di consumare i pasti siamo particolarmente rilassati, ed assorbiamo tutto attraverso la sedia e ciò condiziona gli effetti positivi degli alimenti che ingeriamo.

La soluzione migliore è quella di porre dei fiori naturali in un vaso di cristallo o di terra cotta e chiedergli che l’energia sia distribuita alle sedie e che in questo modo possa essere neutralizzata l’azione del metallo su di noi.

Il tavolo ideale è di legno, poiché proviene dall’albero che è un essere vivo ed anche se lavorato in mobile continua ad essere qualcosa di speciale che alimenta la tua energia, inoltre, ti aiuta ad eliminare le tensioni ed a rilassarti.

E’anche raccomandabile avere un oggetto d’argento o mangiare con utensili di questo materiale, la spiegazione è che sono i più indicati per la gran quantità di energia positiva che emettono.

Altro aspetto importante è avere un quadro che ci piaccia, che lo vediamo al meno di forma inconsapevole, poiché la visione armoniosa aiuta il nostro corpo a rilassarsi.
La cucina
E’uno degli ambienti che più degli altri influisce sull’energia della casa, a causa degli alimenti che li vengono cucinati, per esempio, quando si prepara carne si genera un’energia pesante che impregna tutto ciò che si trova nelle vicinanze.

Ciò si verifica poiché gli animali muoiono tre volte, la prima quando sono sacrificati, la seguente quando sono cucinati e, per ultimo, quando sono mangiati. Quindi questa energia è quella che va attecchendo alla nostra cucina.

Per pulire questo bisognerà usare il succo di tre limoni che non sono stati messi nel frigo e mescolarlo con acqua e dopo spruzzarlo per la tua cucina, sopra tutto in quei luoghi dove avverti che quell’energia si è depositata.

Per questo motivo è preferibile avere una porta in cucina, perché in questo modo l’energia non viaggia per tutta la casa.

Anche con l’incenso si può pulire, bisogna però chiedergli di equilibrare l’energie e che le trasformino affinché non siano più dannose.

La spazzatura raccolta in cucina deve essere conservata in uno stanzino, affinché tale energia resti chiusa. Se non si ha la possibilità di collocare il bidone in nessun luogo, almeno che abbia coperto.

E’raccomandabile, in oltre, non aprirlo mentre si sta cucinando, poiché ciò che emana questo bidone impregna il cibo che stiamo preparando. Quindi, sarà meglio raccogliere tutti gli avanzi ed alla fine gettarli nel recipiente.
Il bagno
E’importante avere un cristallo di quarzo perché quando ci sono visite, in generale è il luogo dove entrano per sfogar ogni dispiacere o arrabbiatura che hanno in quel dato momento.

Il cristallo si incaricherà di ripulire ogni energia che verrà lasciata li ed anche quelle che si generano in questo spazio della casa, è comunque necessario collocare il cristallo fuori dalla portata della gente.

L’ideale sarebbe cercare di far si che questa stanza non sembri un bagno se non per i servizi igienici; dobbiamo porre degli adorni che ci piacciano, come quadri, candele, piante, ecc.

Bisogna inoltre, conservare tutti gli oggetti molto personali, come spazzolini da denti o le creme, in un posto dove nessuno le veda.

E’necessario evidenziare che i funghi e la ruggine sono estremamente negativi, per cui bisogna eliminarli subito al loro apparire.

Un altro consiglio è quello di collocare una grande pietra all’interno dello sciacquone della tazza affinché non vi si raccolgano energie contrarie all’armonia.

La camera da letto
Le migliori sono di legno poiché consente che il nostro corpo astrale esca più facilmente

Ciò non si verifica quando si dorme in un letto di metallo perché si tratta di un materiale che attira molta elettricità per il nostro corpo e che ci blocca in molte forme. Anche se in questi casi è possibile porre ai quattro piedi del letto un pezzo di legno che agisca come isolante.

E’importante cercare la posizione giusta per sistemare il letto in armonia con l’energia della stanza e per trovarla dobbiamo essere molto sensibili. Quest’operazione va ripetuta ogni sei mesi, poiché questo è il periodo in cui cambia l’energia.

E’possibile localizzare il punto preciso se ci si ferma al centro della stanza e pone le braccia perpendicolarmente le braccia al corpo; queste funzioneranno come antenne e guida verso il luogo dove dovrà essere collocato il letto.

Un altro aspetto da considerare è che quando non si possiede spalliera, bisogna evitare di attaccare il letto alla parete, perché questo impedisce la circolazione dell’energia e provoca uno squilibrio che danneggia i nostri corpi.

E’estremamente utile sapere che il così detto “altro lato dello specchio” è una realtà, poiché tali oggetti funzionano come una porta interdimensionale verso mondi oscuri. Per questo motivo l’ideale sarebbe averli con una cornice in bronzo, oro o argento affinché si possa contrastare tale effetto.

Se non lo si possiede con questo tipo di cornice, si può allora collocare un pezzo di argento e chiedergli di agire come protezione; in oltre possiamo chiedere aiuto al nostro angelo custode.

Quando si colloca uno specchio nelle camere da letto è normale avere incubi, poiché sarà grazie a loro si riflettono tutti coloro che chiedono farci del male o le energie negative che abitano in casa nostra.

Se qualche volta crediamo di aver visto qualcosa in uno specchio, è perché sicuramente lo abbiamo visto. Allo stesso modo è sconsigliabile coprirli poiché in questo modo si provocherebbe un contrasto.

Una volta che avremmo armonizzato in questo modo gli spazi in cui viviamo, le sue porte energetiche funzioneranno nella maniera adeguata ed otterremo notevoli progressi sotto tutti gli aspetti della nostra vita come esseri dell’universo.

Fonte  www.sabiduriadelcorazon.org

Autore: 1 1



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Articoli Recenti

PROBLEMI ALLA VISTA E POSTURA

I problemi alla vista e la postura

Sembrerebbe improbabile una correlazione fra denti e occhi, ma ricerche effettuate dimostrano il contrario. Un esempio classico è la capacità di accomodamento, ovvero la minima distanza di messa a fuoco di una matita. Fate questo semplice test.

Nella posizione eretta, con i piedi in posizione per voi comoda provate a vedere quanto riuscite ad avvicinare la matita al vostro naso senza far sdoppiare l'immagine e misurate la distanza fra naso e matita. Poi convergete il più possibile i piedi l'uno verso l'altro in modo da metterli in posizione per voi molto fastidiosa e riprovate: molti noteranno che non potranno avvicinare la matita come prima!

La contrazione muscolare anomala degli arti inferiori si è ripercossa per collegamento fra catene muscolari, fino ai muscoli oculari impedendone il normale funzionamento. In questi pazienti si può sospettare un affaticamento dei muscoli oculari indotto da alterazioni posturali

Si è visto che l'affaticamento alla visione e le forie, ovvero i piccoli strabismi compensati, risentono molto di tali contrazioni che possono benissimo essere indotte dal combaciamento dentale.

 

Se a ciò si aggiungoni i cosiddetti "torcicolli oculari" ossia atteggiamenti inclinati e/o ruotati del capo indotti dagli strabismi, ecco che il quadro si complica, ma soprattutto interagisce con i settori vicini, a.d esempio i denti e le cefalee

Gli occhi e la postura

Cosa c'entrano gli occhi con la postura?

C'entrano perché anche attraverso la vista il nostro cervello sa cosa è dritto e cosa è storto, e quindi quanto siamo dritti e quando siamo storti. In particolare il cervello confronta le informazioni visive che vengono dagli occhi con le informazioni che arrivano dai muscoli degli occhi, quindi quello che vediamo e la direzione del nostro sguardo. Queste informazioni, insieme a quelle che provengono da altre parti del corpo (muscoli, articolazioni, denti, orecchie, solo per citare le principali) servono appunto al cervello per capire quanto siamo dritti e quanto siamo storti e quindi, se necessario, mettere in atto delle manovre per correggere la postura. E' evidente quindi come sia importante controllare anche gli occhi quando siamo in presenza di una patologia posturale.

Come si fa?

Si fa una visita con un oculista o un ortottista che controllerà anche la situazione dei muscoli degli occhi e, soprattutto il loro rapporto con la postura.

Serve sempre fare un controllo visuo-posturale?

No, solo se il medico che sta valutando il nostro problema posturale avrà il sospetto che gli occhi possano avere un ruolo nella patologia.

E come fa a capirlo?

Con un test molto semplice: valuterà la nostra postura ad occhi aperti e ad occhi chiusi: normalmente la postura ad occhi chiusi peggiora, se dovesse migliorare si può sospettare che siamo in presenza di un problema del sistema visivo. In altre parole gli occhi, anziché migliorare il nostro assetto posturale lo disturbano.

E se c'è qualcosa che non va?

Allora l'oculista valuterà una eventuale modifica della correzione degli occhiali o, magari, ci consiglierà di fare qualche esercizio di ortottica: un po' di ginnastica per i muscoli degli occhi.

E chi porta gli occhiali?

Deve dirlo al medico che sta studiando la sua patologia posturale (e portare gli occhiali quando va a farsi visitare!). In questo modo sarà possibile effettuare la visita con e senza occhiali e valutare se questi ultimi possano condizionare il problema della postura.

I tra cardini da valutare per una postura corretta  sono gli occhi , l’occlusione e l’appoggio plantare , ragione per cui è sempre necessaria per una corretta valutazione una visita odontoiatrica  che valuti gnatologicamente  il corretto  bilanciamento delle arcate dentarie  durante la masticazione e non solo, ma anche una visita ortottica e posturale con attenzione alla dinamica dell'appoggio plantare





Categorie

stile & bon ton
stile & bon ton
diete
diete
astronomia
astronomia
amore e dintorni
amore e dintorni
beneficenza
beneficenza
ecologia e pianeta terra
ecologia e pianeta terra
animali
animali
spiritualit ed esoterismo
spiritualit ed esoterismo
astrologia
astrologia
artisti
artisti
popoli e culture
popoli e culture
bonus e incentivi
bonus e incentivi
misteri e paranormale
misteri e paranormale
significato sogni
significato sogni
sesso
sesso


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!