Faredelbene.net



psicologia -> Facebook e disturbi dell'alimentazione


Facebook e disturbi dell'alimentazione




Le donne che trascorrono più tempo davanti alla piattaforma riportano sia una maggiore incidenza di comportamenti focalizzati sull’aspetto fisico sia una maggiore probabilità di sviluppare un disturbo alimentare.

Oggi Facebook rappresenta un fenomeno globale di confronto e condivisione tra le persone ed è strettamente connesso ad una serie di indici psicologici di diversità entità, tra cui quello dell’immagine corporea.
Al fine di approfondire questo legame un team di studiosi ha sviluppato una ricerca per valutare quanto tempo delle studentesse di un college spendono sul social network, quanto sono importanti i “like” e la presenza, o meno, di “tag” alle proprie foto personali. Un primo step ha indagato quanti soggetti hanno un profilo su Facebook e, tra questi, la quantità di tempo trascorsa sulla piattaforma sociale. Circa il 95% delle studentesse ha un proprio account e spende circa 20 minuti ad ogni ingresso per un totale di circa 60 minuti al giorno sul sito.
Questi soggetti, infatti, hanno la tendenza ad attribuire forte significato agli apprezzamenti e ai commenti positivi ricevuti su Facebook, in misura maggiore rispetto agli altri, e spesso tendono a non condividere con gli amici immagini personali e a confrontarsi spesso con quelle degli altri.
Quali sono allora le conseguenze immediate dovute all’uso di Facebook dopo 20 minuti? L’uso continuativo contribuisce ad aumentare la preoccupazione e l’ansia per il proprio peso e forma corporea, se confrontato con un gruppo di controllo con utilizzo limitato del social network.
Il legame tra prolungato utilizzo della piattaforma Facebook e maggiore preoccupazione per la propria forma fisica getta luce sulla patologia dei disturbi alimentari,  strettamente connessa ai fattori rilevati nella ricerca. Numerosi studi scientifici hanno rilevato come sia l’ansia che la preoccupazione per la propria immagine corporea accrescono il rischio di sviluppare disturbi dell’alimentazione.
Indubbiamente lo sviluppo dei disturbi alimentari è dovuto ad una serie di fattori interagenti tra loro, e l’utilizzo di uno strumento di condivisione sociale come Facebook potrebbe rappresentare piuttosto un fattore di mantenimento della patologia che di rischio.
All’interno di un programma di intervento, quindi, sarebbe utile incoraggiare le donne a sviluppare primariamente una buona immagine di se stesse e del proprio corpo e ad educare ad un uso responsabile dei social network. 

Leggi anche 

Troppi amici su facebook generano ansia!

Emozioni contagiose su facebook

Autore: 1 1



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Articoli Recenti

PROBLEMI ALLA VISTA E POSTURA

I problemi alla vista e la postura

Sembrerebbe improbabile una correlazione fra denti e occhi, ma ricerche effettuate dimostrano il contrario. Un esempio classico è la capacità di accomodamento, ovvero la minima distanza di messa a fuoco di una matita. Fate questo semplice test.

Nella posizione eretta, con i piedi in posizione per voi comoda provate a vedere quanto riuscite ad avvicinare la matita al vostro naso senza far sdoppiare l'immagine e misurate la distanza fra naso e matita. Poi convergete il più possibile i piedi l'uno verso l'altro in modo da metterli in posizione per voi molto fastidiosa e riprovate: molti noteranno che non potranno avvicinare la matita come prima!

La contrazione muscolare anomala degli arti inferiori si è ripercossa per collegamento fra catene muscolari, fino ai muscoli oculari impedendone il normale funzionamento. In questi pazienti si può sospettare un affaticamento dei muscoli oculari indotto da alterazioni posturali

Si è visto che l'affaticamento alla visione e le forie, ovvero i piccoli strabismi compensati, risentono molto di tali contrazioni che possono benissimo essere indotte dal combaciamento dentale.

 

Se a ciò si aggiungoni i cosiddetti "torcicolli oculari" ossia atteggiamenti inclinati e/o ruotati del capo indotti dagli strabismi, ecco che il quadro si complica, ma soprattutto interagisce con i settori vicini, a.d esempio i denti e le cefalee

Gli occhi e la postura

Cosa c'entrano gli occhi con la postura?

C'entrano perché anche attraverso la vista il nostro cervello sa cosa è dritto e cosa è storto, e quindi quanto siamo dritti e quando siamo storti. In particolare il cervello confronta le informazioni visive che vengono dagli occhi con le informazioni che arrivano dai muscoli degli occhi, quindi quello che vediamo e la direzione del nostro sguardo. Queste informazioni, insieme a quelle che provengono da altre parti del corpo (muscoli, articolazioni, denti, orecchie, solo per citare le principali) servono appunto al cervello per capire quanto siamo dritti e quanto siamo storti e quindi, se necessario, mettere in atto delle manovre per correggere la postura. E' evidente quindi come sia importante controllare anche gli occhi quando siamo in presenza di una patologia posturale.

Come si fa?

Si fa una visita con un oculista o un ortottista che controllerà anche la situazione dei muscoli degli occhi e, soprattutto il loro rapporto con la postura.

Serve sempre fare un controllo visuo-posturale?

No, solo se il medico che sta valutando il nostro problema posturale avrà il sospetto che gli occhi possano avere un ruolo nella patologia.

E come fa a capirlo?

Con un test molto semplice: valuterà la nostra postura ad occhi aperti e ad occhi chiusi: normalmente la postura ad occhi chiusi peggiora, se dovesse migliorare si può sospettare che siamo in presenza di un problema del sistema visivo. In altre parole gli occhi, anziché migliorare il nostro assetto posturale lo disturbano.

E se c'è qualcosa che non va?

Allora l'oculista valuterà una eventuale modifica della correzione degli occhiali o, magari, ci consiglierà di fare qualche esercizio di ortottica: un po' di ginnastica per i muscoli degli occhi.

E chi porta gli occhiali?

Deve dirlo al medico che sta studiando la sua patologia posturale (e portare gli occhiali quando va a farsi visitare!). In questo modo sarà possibile effettuare la visita con e senza occhiali e valutare se questi ultimi possano condizionare il problema della postura.

I tra cardini da valutare per una postura corretta  sono gli occhi , l’occlusione e l’appoggio plantare , ragione per cui è sempre necessaria per una corretta valutazione una visita odontoiatrica  che valuti gnatologicamente  il corretto  bilanciamento delle arcate dentarie  durante la masticazione e non solo, ma anche una visita ortottica e posturale con attenzione alla dinamica dell'appoggio plantare



Sognare di essere nudi

Ritrovarsi nudi in mezzo alla gente, per strada, in genere in luoghi affollati, è un sogno comune. Per avere una chiave di lettura di questo sogno occorre innanzitutto concentrarsi sullo stato d’animo del sognatore: essere nudi ha generato sensazioni positive o negative?

I vestiti nei sogni rappresentano una sorta di maschera: l’apparenza, la facciata, l’immagine pubblica, il ruolo sociale. Il nostro vero io è rappresentato dal nostro corpo nudo. I vestiti lo coprono, lo proteggono, lo nascondono e talvolta lo imprigionano.

Sognare di essere nudi e non provare vergogna

Sognare di essere nudi e non provare imbarazzo, ma gioia, può indicare che siamo tranquilli con noi stessi e con gli altri, che non abbiamo nulla di cui vergognarci, nessun segreto da celare. Può anche indicare che almeno nel sogno, se non nella realtà, siamo riusciti a liberarci di quelle convenzioni sociali che ci rendono la vita difficile, e che sono per l’appunto rappresentate dai vestiti. Desideriamo rapporti più autentici, maggiore spontaneità e libertà nei rapporti con gli altri; vogliamo liberare il nostro vero io, senza finzioni e ipocrisie.

Sognare di essere nudi e provare vergogna

È più frequente sognare di essere nudi e provare imbarazzo e vergogna; ci si trova in mezzo alla gente, per strada o in luoghi pubblici; a volte si è completamente nudi, a volte solo parzialmente (senza pantaloni, senza maglia, senza gonna); le persone sono quasi sempre una folla non determinata di persone estranee, che non notano (almeno così sembra) la nostra nudità. Eppure la nostra vergogna è grande, e cerchiamo di nasconderci, ma non riusciamo che a fare movimenti molto goffi e impacciati.

Questo sogno può indicare che ci sentiamo vulnerabili, inferiori, inadeguati, non all’altezza del ruolo sociale che dobbiamo rivestire, esclusi dall’ambiente sociale di cui vorremmo fare parte. L’imbarazzo però può anche dipendere dal fatto che non si accetta il proprio corpo, si è insoddisfatti del proprio aspetto fisico. Il fatto che la gente non si accorga della nostra nudità indica che tutto sommato le nostre preoccupazioni sono eccessive; quello di cui noi proviamo vergogna non è così importante per gli altri, come invece noi pensiamo.

Sognare di essere nudi può avere un significato compensatorio: se stai troppo chiuso nel tuo ruolo sociale e non mostri mai il tuo vero io, nel sogno, all’estremo opposto, ti denudi. Il sogno di nudità è comunque ambivalente, sia che la sensazione di nudità sia piacevole o spiacevole: in effetti è come se fossero i due lati della stessa medaglia. Se sogni di essere nudo, vuol dire che il tuo inconscio ti sta mandando un messaggio: sii più spontaneo e aperto; ma a molti la spontaneità fa paura, perché si sentono più vulnerabili, quindi si vergognano; ma allo stesso tempo quello è un loro bisogno insoddisfatto.

Sognare di essere nudi può essere particolarmente frequente nelle persone timide e chiuse, che hanno avuto un’educazione molto rigida e che ha represso la loro spontaneità.

Sognare di ritrovarsi nudi a scuola durante un esame, un’interrogazione, oppure al lavoro nel bel mezzo di una mansione molto importante: questi sogni manifestano la paura di non essere sufficientemente preparati per affrontare un compito; un sogno del genere può manifestarsi in momenti della vita in cui ci si sente sotto esame e si teme di fallire.

Sognare di essere nudi davanti ad una persona precisa: ciò può indicare senso di inferiorità e inadeguatezza di fronte a questa persona; oppure può indicare affetto e predilezione per questa persona, o per un’altra persona che essa ci ricorda, e che spesso è da ricercare nella nostra infanzia (questo si ricollega all’interpretazione freudiana del sogno tipico di nudità: vedi poco più sotto).

Sognare altre persone nude può indicare un desiderio sessuale nei loro confronti, oppure il desiderio di conoscerle meglio, di capirle di più, di approfondire il legame.

Il sogno di nudità come sogno tipico secondo Freud

Freud include il sogno di nudità, qualora sia accompagnato da vergogna, in quelli che lui chiama ‘sogni tipici‘, ovvero quei sogni che più o meno tutti facciamo prima o poi. Secondo Freud, il sogno di nudità è da ricollegare al periodo della prima infanzia, quando l’essere nudi non rappresenta motivo di vergogna, ma anzi sembra produrre euforia, contentezza, voglia di muoversi. Si può notare che i bambini hanno, in alcuni casi, una tendenza a mostrarsi nudi (o poco vestiti) proprio con le persone che prediligono. Con il passare degli anni, però, matura l’istanza psichica che giudica questo comportamento come immorale.

Nella concezione di Freud, il sogno rappresenta un appagamento di un desiderio. Questi sogni di nudità sono quindi da ricollegare al desiderio di mostrarsi nudi che si è provato nell’infanzia in maniera del tutto innocente. Ecco perché il sogno ci mostra noi stessi nudi, per assecondare questo desiderio; il disagio che si avverte è però determinato dall’altra istanza psichica che considera questa situazione come immorale e vergognosa. Proviamo vergogna e vorremmo scappare via, per nasconderci, è vero; tuttavia non riusciamo a farlo, non riusciamo a muoverci (questo è determinato dal desiderio profondo di continuare a stare nudi). Il sogno è quindi determinato da due istanze psichiche in conflitto: l’una che vuole assecondare il desiderio di essere nudi, l’altra che invece ci fa vergognare e ci vuole far scappare via.

Numeri del lotto:

Essere nudi: 69

Fonte http://significatosogni.altervista.org/

Leggi anche

Sognare di volare

 





Categorie

tecnologia
tecnologia
musica
musica
bonus e incentivi
bonus e incentivi
salute
salute
libri e recensioni
libri e recensioni
donna
donna
attualit
attualit
cucina
cucina
alimentazione e benessere
alimentazione e benessere
religioni
religioni
letteratura
letteratura
astronomia
astronomia
significato dei colori
significato dei colori
curiosit
curiosit
simboli e archetipi
simboli e archetipi


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!