Faredelbene.net



lavori creativi -> Natale -> Decorazioni di Natale con frutta, piante spontanee e erbe aromatiche


Decorazioni di Natale con frutta, piante spontanee e erbe aromatiche




Per le decorazioni di Natale rami di sempreverdi e di altre specie invernali, pigne, foglie fresche o essiccate, erbe aromatiche e piccoli frutti possono essere utilizzate per la realizzazione di decorazioni natalizie, a partire da ghirlande e centrotavola

Per la realizzazione delle vostre decorazioni natalizie, vi potrà essere utile ricorrere a:

Vischio
Agrifoglio
Abete
Alloro
Edera
Pigne
Ginepro
Rosmarino
Salvia
Fiori essiccati
Agrumi
Mele
Rametti
Castagne

E' preferibile avere la possibilità di raccogliere quanto necessario alla preparazione di centrotavola, segnaposto e ghirlande da appendere alle pareti direttamente dal proprio giardino o durante una passeggiata in un bosco. Potrebbe esservi utile rivolgervi ai vostri vicini di casa o ai parenti, nel caso nei loro giardini vi siano particolari piante di vostro interesse, ricordando come sia vietato recidere rami o potare alberi all'interno di parchi pubblici, mentre potrebbe essere semplice e divertente raccogliere pigne e rametti durante una passeggiata in campagna o lungo un sentiero lontano dal traffico. Se avvistate dei sempreverdi o delle piantine decorative interessanti nei giardini altrui, potreste pensare di arricchire proprio con esse il vostro giardino in primavera, in modo da poter utilizzare successivamente i loro rami, fiori, bacche o foglie nel periodo delle festività natalizie.

Se vi sarà necessario potare i rami di piante o raccogliere delle erbe aromatiche in una certa quantità, fate in modo di agire con cautela, evitando di rovinare la pianta per quanto concerne il suo aspetto estetico e di metterne a rischio la sopravvivenza durante l'inverno. Rami, foglie e erbe aromatiche potranno essere utilizzate per la realizzazione delle vostre decorazioni, anche intrecciandoli tra loro, oppure utilizzando come base un vassoio sul quale realizzare un centrotavola o del fil di ferro per dare vita ad una ghirlanda.
Mele, arance, pompelmi, scorze d'agrumi e castagne possono essere utilizzate per abbellire i vostri centrotavola e per arricchire i portacandele, ma anche per la creazione di piccoli segnaposto. Fa parte della tradizione, ad esempio, inserire dei chiodi di garofano negli agrumi, come arance o mandarini, per ottenere delle decorazioni allegre e aromatiche, da appoggiare al centro della tavola o su di un davanzale interno.

 

Fettine di arancia e bucce di agrumi possono essere a propria volta essiccate sui termosifoni ed utilizzate nella composizione di ghirlande da appendere alle porte, alle finestre o alle pareti.

Pigne, rami di sempreverdi, foglie e rami di alloro e erbe aromatiche possono essere utilizzate senza problemi per le decorazioni da posizionare all'interno degli ambienti domestici. Se vi dovesse capitare di effettuare la loro raccolta con alcuni giorni di anticipo, è importante che essi vengano conservati all'interno di sacchetti di carta o di fogli di giornale, oppure posati su semplici vassoi da lasciare scoperti, in modo che non vengano rovinati dall'umidità.

Da pigne, rami e foglie devono essere rimossi con un panno i residui di terra. Se fosse necessario intervenire con dell'acqua, è bene assicurarsi di asciugare il tutto con attenzione per evitare la formazione di marciumi. Ecco delle indicazioni specifiche e qualche curiosità per alcune delle piante che potreste decidere di utilizzare.
Edera

L'edera viene utilizzata soprattutto come pianta decorativa rampicante lungo pareti esterne e muretti, ma può essere utile anche nella realizzazione di decorazioni natalizie, in quanto alcune sue parti possono essere potate in modo tale da essere inserite in un vaso, facendo in modo che le foglie ricadano verso l'esterno.

Le estremità devono essere riposte subito in acqua, in modo che le foglie non appassiscano.
Agrifoglio

L'agrifoglio è una delle più tipiche decorazioni natalizie; la sua presenza nelle case e il suo utilizzo per la realizzazione di portacandele, centrotavola e ghirlande è ormai tradizionale. Gli esemplari femminili della pianta producono le tanto amate bacche rosse. I rami devono essere protetti dal gelo dopo essere stati tagliati, per evitare che foglie e bacche anneriscano.
Vischio

Ginepro

Il ginepro può essere scelto come pianta decorativa sia per utilizzare i suoi rami che le sue bacche, di colore blu. Può essere adatto alla realizzazione di ghirlande in abbinamento all'agrifoglio o al vischio. Le sue bacche possono abbellire centrotavola e segnaposto.

Alloro

I rami e le foglie di alloro, aromatiche e di un verde molto intenso, possono essere colti poco prima del Natale per la realizzazione di corone e di ghirlande. Alla fine delle feste, le sue foglie potranno essere lasciate essiccare appendendo i rami a testa in giù, dopo averli legati con uno spago. Le foglie di alloro essiccate potranno essere tritate ed utilizzate in cucina nella preparazione di tisane o nel condimento delle pietanze.

Fonte Greenme.it

 

 

 

Autore: 1406 1406



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Articoli Recenti

MALATTIA PARADONTALE E CORRELAZIONI CON I PROBLEMI PROSTATICI

MALATTIA PARADONTALE E CORRELAZIONI CON I PROBLEMI PROSTATICI

la necessità di prevenzione odontoiatrica negli uomini si fa sempre più importante. Nel seguente articolo ci occuperemo dei problemi sulla salute orale che coinvolgono gli uomini.

L'odontoiatria come più volte detto sul nostro portale abbraccia tutta la medicina. In questo articolo ci rivolgiamo agli uomini, poichè avere una bocca sana potrebbe evitare problemi alla prostata.

Specifichiamo che, le infiammazioni gengivali, non interessano solo il cavo orale, ma può influenzare anche la salute e il buon funzionamento di altri organi, compresa la prostata. Molte patologie nel corpo umano sono correlate a infezioni presenti nella bocca.

La malattia parodontale è causa di numerosi problemi infiammatori in diverse parti del corpo.
Anche nel passato erano già emersi legami tra problemi gengivali e decessi fetali, artrite reumatoide e cardiopatie. E per valutare l'esistenza di un'associazione anche con l'infiammazione della prostata, un problema molto diffuso che peggiora notevolmente la qualità della vita di chi ne soffre è stata condotta una ricerca.

I pazienti che in un primo momento si erano sottoposti ad una biopsia prostatica che aveva portato alla diagnosi di prostatite e a un prelievo di sangue dal quale il livello di antigene specifico prostatico (Psa) risultava aumentato, a indicare una possibile infiammazione o anche un tumore.

I pazienti coinvolti nella ricerca sono stati sottoposti ad alcuni accertamenti.

Analisi accurata delle gengive per valutare la presenza di parodontite e un test dal quale è stato ottenuto un punteggio (Ipss, International prostate symptom score) utile per valutare i sintomi di malattia della prostata.
I pazienti erano affetti da parodontite, da moderata a grave e 21 avevano prostatite assente o lieve anche se 15 avevano tumore prostatico confermato da biopsia.

Dopo un periodo di 4-8 settimane nel quale sono stati effettuati trattamenti efficaci per la parodontite, il 90% dei pazienti coinvolti hanno riferito miglioramenti anche a livello dei sintomi prostatici e del livello di Psa.

Questa ricerca evidenzia che, curare le gengive può ridurre i sintomi della prostatite e migliorare la qualità della vita degli uomini che ne soffrono, augurandosi che la cura della parodontite entri a far parte del trattamento standard della malattia prostatica.

Sono consigliate le visite odontoiatriche ai pazienti che si devono sottoporre a interventi cardiaci, e anche alle donne in gravidanza, non di meno a coloro che hanno problemi metabolici quali diabete





Categorie

psicologia
psicologia
simboli e archetipi
simboli e archetipi
scienza
scienza
scuola
scuola
animali
animali
numerologia
numerologia
donna
donna
autismo
autismo
salute
salute
casa
casa
curiosit
curiosit
diete
diete
meditazione e preghiera
meditazione e preghiera
mamme
mamme
storia
storia


Donne lunatiche e incostanti? una risorsa
Data: 2015-03-24

Il coraggio insito in noi
Data: 2014-08-23

Il vampirismo energetico.Quando chi ti sta vicino si nutre della tua energia
Data: 2014-08-28

Tisana salvia e rosmarino, ricetta del buonumore
Data: 2014-09-10

Zucca: le propriet e i benefici della regina d'autunno
Data: 2014-07-23

Rent to buy. Il contratto di affitto che ti fa comprare casa
Data: 2015-01-25

Affittano utero, poi si tengono il figlio "buono" e scartano il gemello down
Data: 2014-08-02

Energia ed emozioni, ecco come regolarle.
Data: 2015-04-11

Il piacere del mangiare i legumi
Data: 2015-04-13

Obesit infantile: come combatterla
Data: 2014-07-23





design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!