Faredelbene.net



salute -> Test per il tumore al pancreas a basso costo, l\'invenzione di un ragazzo di 16 anni


Test per il tumore al pancreas a basso costo, l\'invenzione di un ragazzo di 16 anni




Jack Andraka, un ragazzo americano di 16 anni ha inventato il test per individuare precocemente il cancro del pancreas.Non si sa a quale delle due notizie dare maggiore rilievo. Se alla creativit del ragazzo del Maryland, che in questi giorni a Roma per il \'Maker Faire\', la pi grande esposizione europea di progetti creativi, o invece, al fatto che con un multimetro di 15 dollari ha messo a punto uno sticker da 3 centesimi in grado di rilevare un tumore al pancreas nella fase iniziale. Sar la passione che Jack ha sviluppato per aver perso lo zio a causa della stessa malattia, ma certo che i test oggi utilizzati, e che costano intorno agli 800 dollari, verranno presto sostituiti dal suo \"sensore poco costoso, semplice, sensibile e molto selettivo\". Il suo test, come lui stesso ha spiegato, 168 volte pi rapido di quelli attualmente utilizzati, \" molto pi accurato e costa pochissimo\". La sua scoperta consiste nell\'avere immerso in una soluzione di nano tubi di carbonio la striscia in questione. Ci consente di rilevare i livelli di mesotelina nel sangue che segnala la presenza del tumore. Il ragazzo ha raccontato di aver incontrato molti problemi proprio per la sua et, \"i medici ridevano\". Ma un oncologo della John Hopkins University, Anirban Maitra, lo ha preso sul serio. Cos gli ha dato accesso ai laboratori universitari per sviluppare la sua intuizione. Ora alcune aziende farmaceutiche stanno mettendo a punto lo sviluppo commerciale della sua invenzione e si prevede che tra due o tre anni lo stick inventato da Jack sar disponibile negli ospedali e nei laboratori. Ogni anno a pi di 60 mila persone in Europa (circa lo 0,008% della popolazione) e circa 32 mila negli Stati Uniti (circa lo 0,010%) viene diagnosticato un tumore alla prostata.Referral ID: 1



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Ci sono due tipi di trasformazioni di noi stessi che incontriamo nel corso della nostra vita

Ci sono due tipi di trasformazioni di noi stessi che incontriamo nel corso della nostra vita.
Per sintetizzare possiamo dire che il primo tipo ci viene incontro, mentre siamo noi ad andare incontro al secondo.
Il primo è quello della trasformazione subitanea, ad esempio dopo un grande dolore, una malattia grave, un evento esteriore rilevante. Non entra in campo la nostra volontà; è il destino che si incarica - per nostro conto - di realizzare la trasformazione.
Dopo la prova andiamo a dormire e il mattino successivo siamo una persona diversa.

Il secondo tipo è quello che invece passa attraverso la nostra volontà, la tenacia e la tensione ideale.
Siamo scontenti di noi stessi, non ci piacciamo, vediamo lo iato tra il nostro essere ideale e il nostro essere reale.
Decidiamo di cambiare.
Lavoriamo, ci sforziamo, cadiamo, ci rialziamo.
Cadiamo e ci rialziamo molte volte.
Moltissime.
Passano degli anni, sembra quasi che l'obiettivo sia irraggiungibile.
Qualche volta siamo scoraggiati e ci sentiamo di dare ragione a chi afferma che è tutto inutile, che tanto non si cambia. - "Sì, magari puoi cambiare un atteggiamento, ma la natura, l'indole, quella no". -
Poi, un giorno, ci svegliamo e siamo diversi.
Non c'è più sforzo, non c'è più tensione.
Prima cercavamo disperatamente, a tentoni, una porta nel buio della nostra anima.
Ora, d'improvviso, la porta che non vedevamo è spalancata e troviamo dentro di noi una fermezza che non conoscevamo.
È sbocciato in noi, silenziosamente, inaspettatamente, il fiore della nostra trasformazione.

_______________________

“Look for the flower to bloom in the silence that follows the storm: not till then” (Mabel Collins)

Fonte Piero Cammerinesi





Categorie

simboli e archetipi
simboli e archetipi
miti e leggende
miti e leggende
medicina
medicina
pedagogia
pedagogia
tradizioni
tradizioni
animali
animali
bonus e incentivi
bonus e incentivi
medicina naturale
medicina naturale
curiosit
curiosit
storia
storia
antroposofia
antroposofia
tecnologia
tecnologia
lingua italiana
lingua italiana
scienza
scienza
amore e dintorni
amore e dintorni


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!