Faredelbene.net



sesso -> Il CODICE ROSA contro le violenze sulle donne


Il CODICE ROSA contro le violenze sulle donne




Arriva il Codice Rosa per far luce sugli abusi non denunciati

La prima impressione non sempre è quella che conta. Dall'aspetto minuto, con una voce delicata e a tratti bassa che poteva disperdersi in quello stanzone al quarto piano del palazzo di giustizia, dove si trova la Corte d’Assise, eppure aveva la grinta di una leonessa e un entusiasmo da vendere nello spiegare il ‘suo’ Codice rosa. È lei, la dottoressa Vittoria Doretti dirigente anestesista della Asl 9 di Grosseto, signora dai modi gentili e affabili, l’ideatrice di quello speciale percorso nato cinque anni fa nel pronto soccorso del capoluogo maremmano, che ora si sta diffondendo in tutta Italia, e che tra qualche mese diventerà realtà anche negli ospedali spezzini: il Codice rosa appunto. Ieri al Palazzo di Giustizia, alla presenza del procuratore della repubblica di Spezia Mario Paciaroni, la dottoressa Doretti ha parlato di paure, solitudini, violenze domestiche e sessuali, ha raccontato di vite avvolte nel terrore, ma anche di rinascita, di donne che ce l’hanno fatta a uscire dal tunnel, donne che hanno ricominciato a vivere e ritrovato la speranza grazie al supporto di una squadra unita più che mai contro la violenza. Sì, perché la squadra creata da Doretti è una vera e propria task force composta da circa 40 persone tra magistrati, medici, infermieri, assistenti sociali, polizia e carabinieri. Lo scopo è dare una risposta adeguata alla vittima e applicare una metodologia efficace, finalizzata all’arresto tempestivo dell’aggressore.
 
«L’IDEA del Codice rosa — spiega la dottoressa Doretti — è nata nel 2009 durante un convegno: i numeri delle denunce e dei casi di ricovero per ferite o dei sospetti abusi presentati da questura e Asl erano incongruenti. Ho pensato: ‘Possibile che in procura ci siano 60 fascicoli di violenze e in ospedale sole 2 denunce?’ Mi sono resa conto allora che il grande problema era al pronto soccorso. Se una vittima va in un centro antiviolenza o in questura ha già preso coscienza di essere una vittima, invece chi arriva al pronto soccorso non sempre questa consapevolezza ce l’ha, anche perché spesso è accompagnata dal suo carnefice. Era lì, dunque, in ospedale, che andavano sviluppate delle sensibilità, delle competenze e delle procedure particolari. Mancava il personale preparato a riconoscere i casi di violenza e gli abusi non dichiarati e fare rete con colleghi e forze dell’ordine. Ascoltare è la prima cosa che insegnamo. Mai mandare via una persona che si presenta per la terza volta al nosocomio dicendo che è caduta dalle scale. Bisogna sempre cercare di capire».
 
Gli ospedali dove c’è un codice rosa sono dotati di una stanza apposita dove vengono accompagnate le vittime (che possono essere anche uomini, gay, anziani o bambini) e da dove non escono se non quando si sentono pronte. Sono gli operatori a entrare «con cautela e rispetto - tiene a sottolineare Doretti -, senza stressare la persona, in un atteggiamento di disponibilità totale». Ogni stanza rosa è dotata di un lettino ginecologico, di una macchina fotografica e di un computer per permettere alla vittima di sporgere querela direttamente, qualora fosse intenzionata a farlo. «Gli agenti delle forze dell’ordine - spiega la dottoressa - entrano nella stanza solo in borghese, per non creare disagio. In ogni caso non va fatta nessuna pressione rispetto alla formalizzazione di una denuncia. Bisogna rispettare sempre la volontà e i tempi delle vittime». Doretti è riuscita in una grande impresa: partendo dal ‘piccolo’ è riuscita a creare una realtà grande che, come una tela di Fontana ha stralciato il buio della solitudine che avvolge la violenza facendo filtrare la luce; ed è riuscita a «smuovere» i grandi. Tanto che l’ex ministro Maria Cecilia Guerra nei mesi scorsi si recò di persona a Grosseto per conoscere questa realtà, una realtà che tutta l’Italia vuole imparare e che tra pochi mesi conoscerà anche Spezia. 
 
Fonte: lanazione.it
Referral ID: 1248



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Categorie

amore e dintorni
amore e dintorni
libri e recensioni
libri e recensioni
riflessioni
riflessioni
lingua italiana
lingua italiana
significato dei colori
significato dei colori
alimentazione e benessere
alimentazione e benessere
medicina
medicina
spiritualit ed esoterismo
spiritualit ed esoterismo
antroposofia
antroposofia
arte
arte
filosofia
filosofia
musica
musica
numerologia
numerologia
casa
casa
animali
animali


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!