Faredelbene.net



news -> «Bambine, denunciate!»


«Bambine, denunciate!»




Saint Hoax, un artista del Medio Oriente, denuncia le violenze sessuali in casa, sovvertendo le favole per bambini e i personaggi Disney. A partire da una storia che lo riguarda

Che cosa ci fa la Sirenetta fra le braccia del Re Tritone, il padre? E perché Jasmine bacia il Sultano di Agrabah, il suo papà, invece che Alladin? Capita, più spesso di quanto si possa immaginare, che i ruoli, all’interno della famiglia, siano stravolti, e che le figlie o le nipoti si ritrovino nei panni dell’amante. Con sgomento e paura. Il 46% dei minori che subisce violenza sessuale, la subisce da un membro della famiglia. Saint Hoax, lo pseudonimo con cui è conosciuto un artista del Medio Oriente, ha deciso di denunciare la situazione, sovvertendo le favole per bambini e i personaggi Disney. A partire da una storia che lo riguarda: «Ho saputo da poco – spiega - che una delle mie amiche più care è stata molestata dal padre quando aveva 7 anni. Le ci sono voluti 14 anni per riuscire a condividere questa esperienza traumatizzante. Quella storia mi ha scosso nell’anima. Come artista e attivista ho deciso di dare il mio contributo a fare luce su questo argomento ancora una volta, e in una nuova forma».

Così è nata la campagna Princest diaries: l’obiettivo è quello di incoraggiare le vittime di incesto a denunciare i loro stupratori. I poster di Saint Hoax costringono, in qualche modo, a fermarsi e pensare, anche se per un solo secondo.

E perché proprio le principesse Disney? «Le mie illustrazioni – dice l’artista – parlano della violenza sessuale fra le mura di casa, verso chi ha meno di 18 anni. Ho voluto usare un linguaggio visivo universale che potesse attrarre anche i più giovani. Le principesse Disney rappresentano la purezza, e dipingerle come vittime è un modo per simboleggiare l’innocenza che viene sottratta ai bambini».

I personaggi femminili della Disney sono stati protagonisti anche di un’altra campagna di Saint Hoax, Happy Never After, in cui il volto delle principesse dei cartoni era tumefatto. Un occhio viola, le labbra sanguinanti. E il motto: «Quando ha smesso di trattarti come una principessa? Non è mai troppo tardi per mettere la parola fine».

Di Monica Coviello

Referral ID: 1356



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Categorie

riflessioni
riflessioni
news
news
significato dei colori
significato dei colori
alimentazione e benessere
alimentazione e benessere
io non ci sto
io non ci sto
salute
salute
sesso
sesso
scuola
scuola
diete
diete
arte
arte
astrologia
astrologia
significato sogni
significato sogni
pedagogia
pedagogia
meditazione e preghiera
meditazione e preghiera
attualità
attualità


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!