Faredelbene.net



animali -> I VOLONTARI ENPA DI AVELLINO AL CAMPUS DI BAIANO PER UNA GIORNATA DEDICATA AL RISPETTO PER GLI ANIMALI.


I VOLONTARI ENPA DI AVELLINO AL CAMPUS DI BAIANO PER UNA GIORNATA DEDICATA AL RISPETTO PER GLI ANIMALI.




I VOLONTARI ENPA DI AVELLINO AL CAMPUS DI BAIANO PER UNA GIORNATA DEDICATA AL RISPETTO PER GLI ANIMALI.

Baiano.Giovedi 17 luglio, i volontari Enpa della sezione di Avellino coordinati dal presidente provinciale Saverio Capriglione, si sono recati al Campus di Baiano per una giornata dedicata al rispetto degli animali.


Durante la mattinata, i volontari hanno fornito anche istruzioni sul linguaggio del cane e sul come approcciarsi a lui.
Inoltre sono stati dati gratuitamente i libricini del progetto educativo Enpa “Io e il mio amico cucciolotto”.



Uno degli aspetti più importanti del rapporto tra il bambino e l'animale familiare è la carica emotiva di cui il legame è intessuto: come emerso dalle indagini effettuate in tal senso, nel caso in cui l'animale venga allontanato dal piccolo tale fonte di supporti emozionali esita nella maggior parte dei casi in una più o meno accentuata sindrome da privazione.

Cani, gatti e c. permettono al bambino di prendere coscienza sia della propria essenza di essere vivente che dei propri doveri e responsabilità di essere umano: necessitano, infatti, di essere alimentati, accuditi, puliti, controllati e tenuti costantemente in osservazione. È una vera e propria scuola di vita, in quanto il bambino si rende conto, giorno dopo giorno, che anche l'animale, al pari suo, mangia, beve, dorme, sporca, gioca, obbedisce e disobbedisce. La lezione, però, può andare anche oltre: cani, gatti e c., infatti, nascono, si ammalano e muoiono: in altre parole, vivono. 

I sentimenti provati dal bambino nei confronti dell'animale sono per lo più animati da diverse componenti emotive, tra le quali prevale il bisogno di sentirsi considerato e amato, contrapposto a quello di possedere e possedere il proprio amico, anche fisicamente: ne deriva un'interdipendenza che permette al cucciolo d'uomo di stabilizzare i propri stati d'animo e, alla fin fine, il proprio subconscio.

Tale atteggiamento, però, può portare a degli eccessi, che si scontrano con la soglia di tolleranza dell'animale, con il risultato di insegnare al piccolo a misurare i propri comportamenti e - in ultima analisi a rispettare l'animale. 
Ne deriva, tuttavia, un ulteriore apprendimento psicologico, poiché l'animale, pur se timoroso o al limite aggressivo, non interrompe il rapporto con il bambino, dimostrandogli invece di essere costantemente disponibile, con il risultato di rassicurarlo e di consolidare in tal modo il legame 
medesimo. 
Numerosi studi, promossi in particolare negli Stati Uniti, hanno dimostrato come il rapporto del bambino con il “diverso” abbia un ruolo fondamentale nello sviluppo psicologico dell'essere umano. Il rapporto bambino-animale può essere quindi analizzato sia nei suoi aspetti positivi, ovvero sviluppo del sentimento di empatia, interesse e cura per l'animale, che in quelli maggiormente problematici: crudeltà, indifferenza, paura, devianze e disordini della condotta.

L'importanza di un'adeguata educazione dei bambini ad un trattamento rispettoso degli animali è essenziale per sviluppare una mentalità meno aggressiva, affinché i nostri figli possano diventare in futuro dei buoni cittadini. 

L’Enpa di Avellino, spera di organizzare e partecipare ad altre giornate simili per migliorare il nostro tessuto sociale su tematiche importantissime come quello del rispetto degli animali attraverso i bambini. 


IL TESORIERE PROVINCIALE 
Dora Mesolella

Referral ID: 1257



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Articoli Recenti

MALATTIA PARADONTALE E CORRELAZIONI CON I PROBLEMI PROSTATICI

MALATTIA PARADONTALE E CORRELAZIONI CON I PROBLEMI PROSTATICI

la necessità di prevenzione odontoiatrica negli uomini si fa sempre più importante. Nel seguente articolo ci occuperemo dei problemi sulla salute orale che coinvolgono gli uomini.

L'odontoiatria come più volte detto sul nostro portale abbraccia tutta la medicina. In questo articolo ci rivolgiamo agli uomini, poichè avere una bocca sana potrebbe evitare problemi alla prostata.

Specifichiamo che, le infiammazioni gengivali, non interessano solo il cavo orale, ma può influenzare anche la salute e il buon funzionamento di altri organi, compresa la prostata. Molte patologie nel corpo umano sono correlate a infezioni presenti nella bocca.

La malattia parodontale è causa di numerosi problemi infiammatori in diverse parti del corpo.
Anche nel passato erano già emersi legami tra problemi gengivali e decessi fetali, artrite reumatoide e cardiopatie. E per valutare l'esistenza di un'associazione anche con l'infiammazione della prostata, un problema molto diffuso che peggiora notevolmente la qualità della vita di chi ne soffre è stata condotta una ricerca.

I pazienti che in un primo momento si erano sottoposti ad una biopsia prostatica che aveva portato alla diagnosi di prostatite e a un prelievo di sangue dal quale il livello di antigene specifico prostatico (Psa) risultava aumentato, a indicare una possibile infiammazione o anche un tumore.

I pazienti coinvolti nella ricerca sono stati sottoposti ad alcuni accertamenti.

Analisi accurata delle gengive per valutare la presenza di parodontite e un test dal quale è stato ottenuto un punteggio (Ipss, International prostate symptom score) utile per valutare i sintomi di malattia della prostata.
I pazienti erano affetti da parodontite, da moderata a grave e 21 avevano prostatite assente o lieve anche se 15 avevano tumore prostatico confermato da biopsia.

Dopo un periodo di 4-8 settimane nel quale sono stati effettuati trattamenti efficaci per la parodontite, il 90% dei pazienti coinvolti hanno riferito miglioramenti anche a livello dei sintomi prostatici e del livello di Psa.

Questa ricerca evidenzia che, curare le gengive può ridurre i sintomi della prostatite e migliorare la qualità della vita degli uomini che ne soffrono, augurandosi che la cura della parodontite entri a far parte del trattamento standard della malattia prostatica.

Sono consigliate le visite odontoiatriche ai pazienti che si devono sottoporre a interventi cardiaci, e anche alle donne in gravidanza, non di meno a coloro che hanno problemi metabolici quali diabete





Categorie

meditazione e preghiera
meditazione e preghiera
attualit
attualit
cucina
cucina
coppia
coppia
psicosomatica
psicosomatica
scuola
scuola
stile & bon ton
stile & bon ton
curiosit
curiosit
vegan & co.
vegan & co.
scienza
scienza
alimentazione e benessere
alimentazione e benessere
lingua italiana
lingua italiana
significato sogni
significato sogni
donna
donna
filosofia
filosofia


Tisana salvia e rosmarino, ricetta del buonumore
Data: 2014-09-10

Frutta secca per tutti
Data: 2014-07-22

Il vampirismo energetico.Quando chi ti sta vicino si nutre della tua energia
Data: 2014-08-28

Energia ed emozioni, ecco come regolarle.
Data: 2015-04-11

Zucca: le propriet e i benefici della regina d'autunno
Data: 2014-07-23

Il coraggio insito in noi
Data: 2014-08-23

Bonus Beb 2014: ecco per le mamme 300 euro al mese
Data: 2014-09-06

"Super Pazienti",non si ammalano di AIDS
Data: 2014-07-17

Un uomo riempie di denaro le buche delle lettere in Inghilterra
Data: 2014-06-27

Mangiare formaggio aiuta a dimagrire.
Data: 2015-04-23





design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!