Faredelbene.net



alimentazione e benessere -> La manna regolarizza l’intestino e ti aiuta a perdere peso!


La manna regolarizza l’intestino e ti aiuta a perdere peso!




La linfa del frassino è un prezioso rimedio naturale per rigenerare l’intestino e ridurre il sovrappeso. Ed è adatta anche per i bambini. Utile per dimagrire, regolare l’intestino, controllare i livelli di glicemia nel sangue, decongestionare il fegato. Queste sono solo alcune delle proprietà di questo prezioso alimento tutto da scoprire

La manna pura è una linfa zuccherina costituita principalmente da mannite (lassativa), acidi organici (contrastano l’acidità del sangue), acqua, glucosio (nutriente), oligoelementi(antiossidanti), fruttosio (uno zucchero a basso indice glicemico), mucillagini (rigeneranti della flora intestinale), resine e composti azotati (utili per la pelle). La sua composizione è molto complessa e dipende da numerosi fattori (il suolo, l’età della pianta, la sua esposizione ecc.).


• Perché è efficace

Le proprietà della manna sono dovute proprio ai suoi principi attivi e al fatto che siano “biodisponibili”, cioè facilmente assimilabili (e quindi utilizzabili) dall’organismo. In particolare, la sua efficacia nel contribuire alla riduzione del peso corporeo è dovuta a mucillagini, acidi organici e mannite, che agevolano l’eliminazione di scorie e adipe (anche se non in modo diretto, ma grazie alla loro azione riequilibratrice dell’intestino), ma anche a tutte le sostanze antiossidanti che “liberano” le cellule adipose e le rendono disponibili per essere “bruciate” dal lavoro muscolare. Pertanto, alla sua assunzione andrebbe abbinata, oltre alla dieta equilibrata, anche l’attività corporea.

• Quando utilizzarla

Quando i chili da “smaltire” sono 4-5 e conseguono a un intestino che non funziona al meglio, provocando nell’organismo un carico di tossine che rende difficile eliminare il grasso in eccesso.

• Come assumerla

Come integratore di oligoelementi (rimineralizzante), si consiglia di consumare 5-10 g di manna pura, da assumere durante la giornata in acqua, tisane o succo di frutta.

Come digestivo, regolatore intestinale e aiuto per dimagrire, assumere 10-15g. di manna pura al naturale dopo i pasti principali, con regolarità, per un mese.

Nota: Per godere di tutte le proprietà della manna qui elencate, devi assumere quella pura, in cannoli, che si ricava direttamente dalla corteccia dei frassini, e non il prodotto di sintesi ottenuto in laboratorio.

Nelle diete dimagranti puoi adoperarla al posto dello zucchero

Ecco la ricetta per preparare un dolce ipocalorico adatto come spuntino.

Passa 1/2 kg di ricotta al setaccio e unisci 1/2 bicchiere di latte in cui hai sciolto 60 g di manna in cannolo, un cucchiaio di farina integrale, la scorza grattugiata di un’arancia bio, 20 g di gocce di cioccolato, 5 tuorli e gli albumi montati a neve. Versa in uno stampo imburrato e infarinato e fai cuocere in forno a 180 °C. per 45 minuti.

E combatte anche le rughe!

La manna è ricca di oligoelementi antiossidanti. Contiene inoltre altre sostanze che – anche se in dosi quasi omeopatiche – sono attive nella rigenerazione delle cellule. Questo prodotto risulta quindi utile per contrastare i danni dovuti all’eccesso di radicali liberi, molecole che causano un invecchiamento precoce e numerose malattie. In particolare, per vincere le rughe, puoi utilizzarla al mattino, durante la colazione, unendone un cucchiaino a tè, tisane o acqua, Ed è adatta anche nella preparazione di maschere per il viso: 1 cucchiaino in 125 g di yogurt intero da porre sul viso per 15 minuti, 1-2 volte a settimana.

Fonte obiettivobenessere.tgcom24.it/

Autore: 1 1



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Articoli Recenti

PROBLEMI ALLA VISTA E POSTURA

I problemi alla vista e la postura

Sembrerebbe improbabile una correlazione fra denti e occhi, ma ricerche effettuate dimostrano il contrario. Un esempio classico è la capacità di accomodamento, ovvero la minima distanza di messa a fuoco di una matita. Fate questo semplice test.

Nella posizione eretta, con i piedi in posizione per voi comoda provate a vedere quanto riuscite ad avvicinare la matita al vostro naso senza far sdoppiare l'immagine e misurate la distanza fra naso e matita. Poi convergete il più possibile i piedi l'uno verso l'altro in modo da metterli in posizione per voi molto fastidiosa e riprovate: molti noteranno che non potranno avvicinare la matita come prima!

La contrazione muscolare anomala degli arti inferiori si è ripercossa per collegamento fra catene muscolari, fino ai muscoli oculari impedendone il normale funzionamento. In questi pazienti si può sospettare un affaticamento dei muscoli oculari indotto da alterazioni posturali

Si è visto che l'affaticamento alla visione e le forie, ovvero i piccoli strabismi compensati, risentono molto di tali contrazioni che possono benissimo essere indotte dal combaciamento dentale.

 

Se a ciò si aggiungoni i cosiddetti "torcicolli oculari" ossia atteggiamenti inclinati e/o ruotati del capo indotti dagli strabismi, ecco che il quadro si complica, ma soprattutto interagisce con i settori vicini, a.d esempio i denti e le cefalee

Gli occhi e la postura

Cosa c'entrano gli occhi con la postura?

C'entrano perché anche attraverso la vista il nostro cervello sa cosa è dritto e cosa è storto, e quindi quanto siamo dritti e quando siamo storti. In particolare il cervello confronta le informazioni visive che vengono dagli occhi con le informazioni che arrivano dai muscoli degli occhi, quindi quello che vediamo e la direzione del nostro sguardo. Queste informazioni, insieme a quelle che provengono da altre parti del corpo (muscoli, articolazioni, denti, orecchie, solo per citare le principali) servono appunto al cervello per capire quanto siamo dritti e quanto siamo storti e quindi, se necessario, mettere in atto delle manovre per correggere la postura. E' evidente quindi come sia importante controllare anche gli occhi quando siamo in presenza di una patologia posturale.

Come si fa?

Si fa una visita con un oculista o un ortottista che controllerà anche la situazione dei muscoli degli occhi e, soprattutto il loro rapporto con la postura.

Serve sempre fare un controllo visuo-posturale?

No, solo se il medico che sta valutando il nostro problema posturale avrà il sospetto che gli occhi possano avere un ruolo nella patologia.

E come fa a capirlo?

Con un test molto semplice: valuterà la nostra postura ad occhi aperti e ad occhi chiusi: normalmente la postura ad occhi chiusi peggiora, se dovesse migliorare si può sospettare che siamo in presenza di un problema del sistema visivo. In altre parole gli occhi, anziché migliorare il nostro assetto posturale lo disturbano.

E se c'è qualcosa che non va?

Allora l'oculista valuterà una eventuale modifica della correzione degli occhiali o, magari, ci consiglierà di fare qualche esercizio di ortottica: un po' di ginnastica per i muscoli degli occhi.

E chi porta gli occhiali?

Deve dirlo al medico che sta studiando la sua patologia posturale (e portare gli occhiali quando va a farsi visitare!). In questo modo sarà possibile effettuare la visita con e senza occhiali e valutare se questi ultimi possano condizionare il problema della postura.

I tra cardini da valutare per una postura corretta  sono gli occhi , l’occlusione e l’appoggio plantare , ragione per cui è sempre necessaria per una corretta valutazione una visita odontoiatrica  che valuti gnatologicamente  il corretto  bilanciamento delle arcate dentarie  durante la masticazione e non solo, ma anche una visita ortottica e posturale con attenzione alla dinamica dell'appoggio plantare





Categorie

religioni
religioni
fisica quantistica
fisica quantistica
io non ci sto
io non ci sto
salute
salute
musica
musica
filosofia
filosofia
mamme
mamme
attualità
attualità
significato dei colori
significato dei colori
scuola
scuola
libri e recensioni
libri e recensioni
alimentazione e benessere
alimentazione e benessere
lingua italiana
lingua italiana
medicina naturale
medicina naturale
astrologia
astrologia


Leggi Anche..

Cristalloterapia: proprietà benefiche e utilizzi delle pietre
Data: 2014-07-22

Ecco i cibi a calorie negative che fanno dimagrire
Data: 2016-02-04

Ritrovare l'equilibrio con le cure termali
Data: 2014-09-07

Il Tè verde distrugge il metabolismo delle cellule tumorali
Data: 2014-07-02

Settimana dello Shiatsu dal 18 al 25 settembre
Data: 2014-09-07

Cosa mangiare prima e dopo la palestra al mattino e alla sera
Data: 2014-08-07

Ebola, cosa bisogna sapere: sintomi e diffusione dell’epidemia
Data: 2014-08-02

4 Bevande per sgonfiare la pancia
Data: 2015-06-03

I motivi per bere il caffè
Data: 2014-08-18

I 5 antibiotici naturali che fanno bene alla nostra salute
Data: 2014-04-18





design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!