Faredelbene.net



alimentazione e benessere -> Un petto di pollo o filetto di salmone al giorno può ridurre il rischio di ictus


Un petto di pollo o filetto di salmone al giorno può ridurre il rischio di ictus




Mangiare un petto di pollo o filetto di salmone al giorno può ridurre il rischio di ictus del 20%

  • Consumare 20g di proteine al giorno può aiutare a prevenire un ictus
  • Per ogni ulteriore 20g di proteine consumate, il rischio è ulteriormente ridotto del 26%
  • Una teoria è che la proteina abbassa la pressione sanguigna e il pesce contiene gli acidi grassi omega-3 che possono aiutare a prevenire un ictus

Le diete ad alto contenuto proteico possono proteggere contro ictus, soprattutto se essi contengono una grande quantità di pesce. Gli scienziati cinesi hanno scoperto che mangiare anche  poco petto di pollo o filetto di salmone ogni giorno, nella misura di circa 20g - può ridurre il rischio di infarto del 20 per cento. E per ogni extra 20g di proteine consumate al giorno, riduce il rischio di  ictus di circa il 26 per cento.

Il pesce è particolarmente utile, dicono gli scienziati. Una possibile spiegazione per l'effetto può essere che la proteina abbassa la pressione sanguigna, ha affermato il Dr. Xinfeng Liu, da Nanjing University School of Medicine.
Il pesce contiene gli acidi grassi omega-3 e alcune altre sostanze nutritive comprese le proteine che possono proteggere una persona dal rischio di un ictus.
Ma i risultati, pubblicati sulla rivista Neurology, non sono d’accordo con l’aumentato del consumo di carne rossa, che è stata associata con maggiore rischio di ictus.

Il dottor Liu ha detto:
“Questi risultati indicano che il rischio di ictus può essere ridotto con la sostituzione della carne rossa con altre fonti proteiche, come il pesce".
Ma le proteine di origine animale sembravano essere più protettive di quelle vegetali. Ricercatori hanno analizzato i risultati di sette diete e studi per un totale di 254.489 persone in cui i progressi sono stati monitorati per una media di 14 anni.

Per ogni ulteriore 20g di proteine che si consuma, ad esempio di petto di pollo – il rischio del ictus è ridotto del 26 per cento, quelli che avevano mangiato più proteine avevano il 20 per cento in meno di probabilità di subire un ictus di quelli che ne consumano di meno.

Il Dr Liu ha aggiunto:
“La quantità di proteina che ha portato alla riduzione del rischio è stata moderata, pari a 20 grammi al giorno.” Circa 1,4 milioni di decessi potrebbero essere evitati ogni anno in tutto il mondo con maggiore consumo di proteine."
Ulteriori,  studi sono necessari prima che si possono dare definitive raccomandazioni, ma la prova è stata convincente."

Da - Anna Kodgekiss

Fonte - www.dailymail.co.uk

Referral ID: 1356



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Articoli Recenti

Cancro al seno e malattia paradontale : correlazioni

La malattia parodontale è stata costantemente associata con le malattie croniche,  ma vi era una limitata evidenza scientifica di quale fosse il ruolo dei microbi orali nello sviluppo del cancro al seno. Oggi i ricercatori hanno scoperto che le donne in postmenopausa affette da malattia parodontale sarebbero a rischio di sviluppare questo tipo di cancro rispetto alle altre donne.

Il test ha messo sotto esame 73,737 donne, tra i 50-79 non affette da tumore al seno, iscritte originariamente al Women's Health Initiative Observational Study, un campione prospettico di donne in postmenopausa, per determinare i fattori di rischio per prevedere malattie cardiache, tumori e fratture.

Dopo un periodo di follow-up medio di 6.7 anni, sono stati identificati 2.124 casi di cancro al seno. Oltre il 26 per cento delle donne era colpita da malattia parodontale. Secondo i ricercatori, correvano un rischio del 14 per cento più elevato di cancro al seno rispetto alle donne senza. Le ex fumatrici avevano un rischio ancora più elevato di cancro al seno. Tra le donne che avevano smesso di fumare negli ultimi 20 anni, quelle con malattia parodontale avevano un rischio del 36 per cento più elevato di sviluppare la malattia. Quelle affette da malattia parodontale che non avevano mai fumato o avevano smesso più di 20 anni prima avevano rispettivamente un maggior rischio del 6 e dell’8 per cento.

Secondo Jo L. Freudenheim, ricercatore del Department of Epidemiology and Environmental Health presso la State University di New York a Buffalo, esistono diverse spiegazioni possibili che legano malattia parodontale e cancro al seno. Una possibilità è che l'infiammazione sistemica può sorgere con la malattia parodontale e colpire il tessuto del seno, o indirettamente la stessa infiammazione causa una situazione di acidosi che è un fattore predisponente. Un’altra spiegazione possibile è che i batteri dalla bocca possono entrare nel sistema circolatorio e di conseguenza alterare il tessuto mammario.

Sono però necessari molteplici studi per stabilire un nesso di causalità, ha detto Freudenheim: «Se possiamo studiare la malattia parodontale e cancro al seno in altre popolazioni e di fare una ricerca più dettagliata sulle caratteristiche della malattia parodontale, tutto questo ci aiuterebbe a capire se vi è un qualche rapporto ‒ ha dichiarato. C'è ancora molto da capire quale sia l’eventuale ruolo dei batteri della bocca e il cancro al seno».

Nelle donne il cancro al seno è il tumore più diffuso. Dalle ultime statistiche pubblicate dai Centers for Disease Control and Prevention, negli Stati Uniti questa malattia viene diagnosticata ogni anno su oltre 220.000 donne e più di 2.000 uomini. La malattia parodontale è una affezione molto comune, che colpisce quasi la metà della popolazione adulta degli Usa ed è ormai dimostrato il suo legame con ictus , diabete e malattie cardiache





Categorie

medicina
medicina
Vini e dintorni
Vini e dintorni
diete
diete
vegan & co.
vegan & co.
cucina
cucina
astrologia
astrologia
scomode verità
scomode verità
riflessioni
riflessioni
significato sogni
significato sogni
ecologia e pianeta terra
ecologia e pianeta terra
significato dei colori
significato dei colori
scienza
scienza
psicosomatica
psicosomatica
alimentazione e benessere
alimentazione e benessere
tradizioni
tradizioni


Leggi Anche..

Ad ogni dente il suo organo
Data: 2015-06-02

I centri energetici emozionali del corpo
Data: 2015-05-09

I 5 antibiotici naturali che fanno bene alla nostra salute
Data: 2014-04-18

Antiossidanti: cosa sono, a cosa servono e quali alimenti li contengono
Data: 2014-08-19

Il mio cane Troy mi ha salvato dal cancro al seno
Data: 2014-08-09

L’olio di palma fa male alla salute
Data: 2015-02-03

Il benessere psicologico è un ponte tra psiche e corpo
Data: 2014-12-07

Il virus Ebola si può diffondere tra i passeggeri di un aereo?
Data: 2014-08-05

Ritrovare l'equilibrio con le cure termali
Data: 2014-09-07

Il latte fa (ancora) bene alla salute
Data: 2014-10-21





design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!