Faredelbene.net



medicina naturale -> floriterapia e fiori di bach -> I fiori di Bach per la Menopausa


I fiori di Bach per la Menopausa




La menopausa è un momento di passaggio per la donna, un cambiamento fisico e psicologico che spesso porta con sé disturbi, su cui si può intervenire con i Fiori di Bach

I fiori di Bach per la menopausa agiscono sugli stati emozionali che emergono in questa fase cruciale della vita di ogni donna, in cui s'interrompe il ciclo mestruale, e di conseguenza, segna la fine del periodo fertile. Pur non rappresentando una malattia, ma un naturale evento fisiologico, viene vissuta dalla maggioranza delle donne come una condizione patologica, una “frattura”, che comporta inevitabili ripercussioni fisiche, psicologiche e sociali.

A livello fisico, si riduce la protezione del cuore e dei vasi, mentre aumenta il rischio di aterosclerosi e osteoporosi; invece sotto l'aspetto emozionale, la donna deve fare i conti con il tempo che avanza, con l'ansia e forti sbalzi di umore provocati dagli squilibri ormonali e nei casi più gravi con la depressione.

La menopausa e i suoi disturbi
La menopausa consiste nella cessazione definitiva delle mestruazioni, per l’arresto dell’attività delle ovaie, tra i 45 e i 52 anni circa. Con la menopausa inizia la terza età, un momento di difficile transizione per ogni donna che, seppure con modalità, percezioni e aspettative soggettive, si trova a dover affrontare problemi pratici ed esistenziali che possono influire sulla percezione di sé, minacciando l'espressione della propria femminilità e influendo negativamente sulla propria qualità della vita.

In questo momento già di per sé molto delicato, si manifestano una serie di disturbi e scompensi, di profonde trasformazioni, che portano a livello emotivo a vivere questo periodo con la paura di perdere la propria condizione sociale e gli affetti, l’inquietudine per il futuro e l’insofferenza per la situazione attuale. La mancanza del ciclo mestruale come scansione del tempo può alimentare anche la percezione avvilente che il proprio "tempo”, in un certo senso, sia terminato.

I disturbi più comuni, legati alla sfera emozionale, che possono insorgere in menopausa sono ansia, alterazione dell’umore, depressione, insonnia, svogliatezza, malinconia o tristezza, perdita di concentrazione e memoria. Per affrontare tutti questi cambiamenti la floriterapia può essere un validissimo aiuto. Vediamo quali possono essere i più indicati per sostenere la donna in questo delicato periodo, che se vissuto positivamente permette di integrare nella propria personalità una parte di sé, prima legata alla sfera fisico-biologica, e sviluppare una creatività, che le consente di spostare l’attenzione su altri aspetti della vita. È l’inizio di una nuova fase della vita, in cui lo slancio creativo, invece di riversarsi ciclicamente all’esterno, ha la possibilità di concentrarsi interamente verso il sé interiore.

I Fiori di Bach per la menopausa

In una società dominata dal culto della giovinezza, le modifiche a cui va incontro il corpo, come l'aumento di peso o la perdita di elasticità dei tessuti, l'arresto del ciclo possono mettere in discussione l'identità femminile. Se questo naturale passaggio viene vissuto con stati d'animo alterati, la floriterapia può dare un grande aiuto.

Walnut: il rimedio che sostiene nel cambiamento, nel passaggio esistenziale, e che attenua le vampate. Il fiore protegge quando, nella fase di transizione, la donna diventa ipersensibile, instabile e confusa, come se fosse priva di difese. Il rimedio aiuta chi si trova ad un punto di svolta nella propria vita, ma rifiuta il cambiamento, non riuscendo a conciliare il nuovo con il vecchio. Walnut permette di accettare serenamente gli inevitabili cambiamenti per trasformarli in nuove opportunità di vita.

Honeysuckle: è il rimedio della nostalgia di come si era prima, della tristezza, di chi vive nel passato e manca d’interesse per il presente. Viene utilizzato per esempio per la donna che è stata bella e perciò vive di rimpianti: immersa nei ricordi di un'epoca perduta; ha paura del futuro, non accetta di crescere e finisce col trovarsi "invecchiata di colpo". Vuole fermare il tempo e non accetta la vecchiaia che avanza. Honeysuckle è utile anche per la donna che invece ha un legame irrisolto col passato, che vive nel rimorso di non aver realizzato le proprie ambizioni, Non fa esperienze perché non si aspetta nulla di positivo né dal presente né dal futuro. Non pensa di ritrovare una felicità simile a quella che ha già conosciuto. Honeysuckle permette di accettare i cambiamenti, il nuovo e lo sviluppo personale; aiuta a crescere, a guardare in modo sereno il passato, a vivere il presente guardando al futuro.
Agrimony: è il rimedio per l'ansia. Utile alla donna che tende a celare i sentimenti dietro un'apparente felicità; che ha paura di restare sola e per questa ragione, nasconde la propria preoccupazione, l'amarezza ed il forte tormento interiore, dietro un'apparente tranquillità. Proietta il rifiuto di sé all’esterno con perdita dell’autostima. Raramente dice di no, ed è disposta a tutto pur di evitare conflitti e discussioni. Agrimony è il rimedio perciò della fame nervosa o dell'appagamento attraverso il cibo.

Crab Apple: è il rimedio per l'attaccamento alla forma fisica, utile a chi si sente poco desiderata, e non si piace. Questo è il fiore della purificazione profonda dalle tossine fisiche, emotive e mentali: aiuta chi ha un cattivo rapporto col proprio corpo, che prova vergogna di sé e mancanza di amor proprio. Crab Apple insegna a diventare consapevoli a guardarsi dentro accettando il proprio lato oscuro, il bene e il male che coesistono in noi.

Scleranthus: è il rimedio per l'instabilità dell'umore e della mancanza di equilibrio emotivo. Viene usato per le donne che vivono questo momento in maniera altalenante, come un dissidio interiore. Il fiore è utile per chi prova una profonda insoddisfazione, perché ancora alla ricerca del proprio posto nella vita. Scleranthus permette di costruire una nuova scala di valori e di priorità, e all'interno di queste aiuta a scegliere per dare un senso alla propria vita. Aiuta a tenere sotto controllo gli sbalzi d'umore, recuperando l'equilibrio emozionale.  

Fonte cure-naturali.it

Autore: 1 1



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Articoli Recenti

Cancro al seno e malattia paradontale : correlazioni

La malattia parodontale è stata costantemente associata con le malattie croniche,  ma vi era una limitata evidenza scientifica di quale fosse il ruolo dei microbi orali nello sviluppo del cancro al seno. Oggi i ricercatori hanno scoperto che le donne in postmenopausa affette da malattia parodontale sarebbero a rischio di sviluppare questo tipo di cancro rispetto alle altre donne.

Il test ha messo sotto esame 73,737 donne, tra i 50-79 non affette da tumore al seno, iscritte originariamente al Women's Health Initiative Observational Study, un campione prospettico di donne in postmenopausa, per determinare i fattori di rischio per prevedere malattie cardiache, tumori e fratture.

Dopo un periodo di follow-up medio di 6.7 anni, sono stati identificati 2.124 casi di cancro al seno. Oltre il 26 per cento delle donne era colpita da malattia parodontale. Secondo i ricercatori, correvano un rischio del 14 per cento più elevato di cancro al seno rispetto alle donne senza. Le ex fumatrici avevano un rischio ancora più elevato di cancro al seno. Tra le donne che avevano smesso di fumare negli ultimi 20 anni, quelle con malattia parodontale avevano un rischio del 36 per cento più elevato di sviluppare la malattia. Quelle affette da malattia parodontale che non avevano mai fumato o avevano smesso più di 20 anni prima avevano rispettivamente un maggior rischio del 6 e dell’8 per cento.

Secondo Jo L. Freudenheim, ricercatore del Department of Epidemiology and Environmental Health presso la State University di New York a Buffalo, esistono diverse spiegazioni possibili che legano malattia parodontale e cancro al seno. Una possibilità è che l'infiammazione sistemica può sorgere con la malattia parodontale e colpire il tessuto del seno, o indirettamente la stessa infiammazione causa una situazione di acidosi che è un fattore predisponente. Un’altra spiegazione possibile è che i batteri dalla bocca possono entrare nel sistema circolatorio e di conseguenza alterare il tessuto mammario.

Sono però necessari molteplici studi per stabilire un nesso di causalità, ha detto Freudenheim: «Se possiamo studiare la malattia parodontale e cancro al seno in altre popolazioni e di fare una ricerca più dettagliata sulle caratteristiche della malattia parodontale, tutto questo ci aiuterebbe a capire se vi è un qualche rapporto ‒ ha dichiarato. C'è ancora molto da capire quale sia l’eventuale ruolo dei batteri della bocca e il cancro al seno».

Nelle donne il cancro al seno è il tumore più diffuso. Dalle ultime statistiche pubblicate dai Centers for Disease Control and Prevention, negli Stati Uniti questa malattia viene diagnosticata ogni anno su oltre 220.000 donne e più di 2.000 uomini. La malattia parodontale è una affezione molto comune, che colpisce quasi la metà della popolazione adulta degli Usa ed è ormai dimostrato il suo legame con ictus , diabete e malattie cardiache





Categorie

simboli e archetipi
simboli e archetipi
autismo
autismo
significato dei colori
significato dei colori
coppia
coppia
pedagogia
pedagogia
filosofia
filosofia
beneficenza
beneficenza
bambini
bambini
curiosit
curiosit
medicina
medicina
psicosomatica
psicosomatica
tecnologia
tecnologia
arte
arte
antroposofia
antroposofia
fisica quantistica
fisica quantistica


Leggi Anche..

Honeysuckle
Data: 2015-02-27

Wild Oat
Data: 2015-03-08

Astrologia, fiori di Bach, profumi ed integratori - LEONE
Data: 2003-01-10

Vervain
Data: 2015-03-06

Astrologia, fiori di Bach, profumi ed integratori - BILANCIA
Data: 2003-01-10

Holly
Data: 2015-02-27

Chamomille, la pianta dalle mille risorse
Data: 2014-10-14

Walnut
Data: 2015-03-08

Rock Water
Data: 2015-03-03

Osteoporosi e menopausa
Data: 2014-10-18





design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!