Faredelbene.net



animali -> cani -> Cane: 22 Alimenti tossici da evitare


Cane: 22 Alimenti tossici da evitare




Il cane non ha lo stomaco dell’uomo e quindi alcuni alimenti sono per lui dannosi

Se decidiamo di cucinare per il nostro amico peloso dobbiamo tenere presente alcuni alimenti che non vanno assolutamente introdotti nella loro dieta, e altri che invece andrebbero somministrati giornalmente o periodicamente, in ogni caso per una dieta corretta e adatta alla razza del cane è sempre meglio chiedere ad un veterinario oppure affidarsi ai cibi preconfezionati di buona marca che contengono tutto quello di cui hanno bisogno e in quantità corretta.
Qui però parliamo di cibi che NON vanno mai dati ai cani perché pericolosi.


Primo in assoluto il cioccolato

Un vero veleno soprattutto se fondente. Il rischio è dato dalla teobromina un alcaloide naturale presente nelle piante di cacao e nei suoi derivati che svolge azione stimolante del sistema nervoso centrale e con effetto vasodilatatore. Nei cani provoca tachicardia, tremori e morte nei casi più gravi. Ne bastano 50 grammi per intossicare un cane di taglia piccola


Noci di Macadamia

Ottime per l’uomo ma tossiche per i cani, provocano debolezza, depressione, vomito, tremori, febbre, dolori addominali e pallore delle mucose, paralisi temporanea e incapacità a stare in piedi e possono essere tossiche anche a basse dosi (4-5 noci per un cane di 10 kg). Anche le noci normali è meglio evitarle, possono provocare ostruzioni intestinali o convulsioni se per caso sono ammuffite.


Dolci, caramelle e gelato


Questi alimenti sono pericolosi perchè spesso contengono dolcificanti come lo xilitolo che è tossico per il cane perchè può causare un abbassamento dei livelli di glucosio nel sangue e di conseguenza un collasso del sistema nervoso centrale, perdita di coordinazione e spasmi già dopo 30 minuti dalla sua ingestione, se preso in grandi quantità. Inoltre il gelato e alcune caramelle contengono lattosio, difficile da digerire.
Mentre i dolci con il loro alto contenuto di zuccheri, causano problemi ai denti, causano il diabete mellito e l’obesità.


Cipolle, cavoli e aglio

Le cipolle contengono disolfuro di n-propile, così come i cavoli e in minor quantità l’aglio, che distrugge i globuli rossi del cane, che porta a debolezza, vomito, diarrea e urine di colore scuro e nei casi peggiori anche anemia emolitica grave. Anche dosi minime di cipolla o cavolo, ma date in continuazione (tipo nel sugo della pasta) sono pericolose.


Sale

L’uso di sale nella dieta di un cane è come condannarlo alla distruzione dei reni. Addirittura studi effettuati portano alla conclusione che un uso eccessivo di sale nella dieta può portare ad attacchi epilettici in grado di causare il coma e la morte. Se dovesse ingerire cibo salato bisognerà assicurarsi che abbia grandi quantità di acqua a sua disposizione.


Pomodori acerbi, foglie e germogli di patata

Pomodori e patate contengono la solanina, una sostanza che il cane non metabolizza e che porta danni a carico dell´apparato digerente, tachicardia, tremori affanno e irrequietezza. Le foglie di patata sono invece letali per l’uomo ma non per il cane, anzi le foglie e i germogli vengono utilizzati per preparare cibi per animali con intolleranze e allergie alimentari.


Rabarbaro Foglie

Grandi quantità di foglie di rabarbaro cotte o crude possono causare convulsioni, coma e in casi estremi, morte.


Noce moscata

Alti livelli di noce moscata può provocare convulsioni, tremori, problemi al sistema nervoso centrale, e persino la morte.


Lievito

Il lievito viene spesso dato ai cani per mantenere lucido il pelo, e nell’errata convinzione che funga da antiparassitario, ma in realtà il lievito fa molto male perchè produce ga nell’apparato digerente, causando il dolore e la possibile rottura dello stomaco o dell’intestino. Inoltre la lievitazione produce etanolo, se assunto a dosi elevate può produrre un avvelenamento da alcool.


Luppolo

Può scatenare difficoltà respiratorie, aumento della frequenza cardiaca, temperatura elevata, convulsioni e morte.

Uva e uva sultanina

Non si conosce ancora il motivo ma l’uva e l’uvetta danneggiano in modo irreversibile i reni.


Avocado

Sia il frutto che le foglie contengono il persin, una tossina funghicida che risulta tossica, non solo per i cani ma anche per l’uomo che spesso sviluppa intolleranze o allergie.


Semi e noccioli

Alcuni noccioli di frutta contengono cianuro quindi fate molta attenzione a pesche, albicocche, ciliegie e prugne. Mentre quando date la mela togliete i semi, per il cane risultano tossici.


Cibi grassi

Troppi grassi portano al sovrappeso, ad un invecchiamento precoce e a tutta una serie di malattie collegate. Da notare però che sono anche utili perchè danno energie e aiutano a metabolizzare le vitamine A, D ed E, ma nella dieta del cane non devono superare il 10%, percentuale che contribuisce anche al mantenimento del pelo e dei “gommini”.


Fegato

Se assunto ad alte dosi c’è il rischio di un’intossicazione da vitamina A con un deposito di rame nel fegato che porta solitamente alla morte dell’animale.


Alcol

Dare da bere alcol al cane vuol dire provocargli vomito, diarrea, perdita della capacità motoria, scompensi del sistema nervoso centrale, tremori, difficoltà respiratorie, squilibri metabolici e coma…. tutto perchè il cane, ma anche il gatto non metabolizzano l’alcol.


Caffè

In realtà non solo il caffè, ma tutte le bevande che contengono caffeina non andrebbero somministrate perchè possono portare problemi a livello gastrointestinale, alterazioni del ritmo cardiaco e, nei casi più gravi, ictus.


Tabacco

Contiene nicotina, che colpisce il sistema digerente e nervoso, e può portare a tachicardia, collasso, coma e morte.


Uova crude

il bianco dell’uovo, contiene l’avidina, una sostanza che blocca l’assorbimento della biotina, una vitamina del gruppo B responsabile della crescita del pelo. E da non sottovalutare il rischio di salmonella.


Ossa


Vanno bene le ossa grosse di maiale e mucca, ma assolutamente non dare ossa di pollo o peggio di coniglio, si spezzano e possono conficcarsi in gola, possono bucare lo stomaco o gli intestini.

Cibo per gatti

Troppo porteico e ricco di ceneri, c’è il rischio di danni ai reni


Pesce e pollo crudo

Il pesce crudo contiene un’anti-tiaminasi, ovvero una sostanza che blocca l’assorbimento della tiamina, mentre il pollo crudo è a rischio di salmonella.
E per finire una cosa che ASSOLUTAMENTE non dovete dare al vostro peloso è il cibo che avanza dalle vostre tavole, perché il 90% delle volte contiene gran parte delle cose che per lui sono tossiche.

Fonte  Wikipedia

Autore: 1 1



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Articoli Recenti

PROBLEMI ALLA VISTA E POSTURA

I problemi alla vista e la postura

Sembrerebbe improbabile una correlazione fra denti e occhi, ma ricerche effettuate dimostrano il contrario. Un esempio classico è la capacità di accomodamento, ovvero la minima distanza di messa a fuoco di una matita. Fate questo semplice test.

Nella posizione eretta, con i piedi in posizione per voi comoda provate a vedere quanto riuscite ad avvicinare la matita al vostro naso senza far sdoppiare l'immagine e misurate la distanza fra naso e matita. Poi convergete il più possibile i piedi l'uno verso l'altro in modo da metterli in posizione per voi molto fastidiosa e riprovate: molti noteranno che non potranno avvicinare la matita come prima!

La contrazione muscolare anomala degli arti inferiori si è ripercossa per collegamento fra catene muscolari, fino ai muscoli oculari impedendone il normale funzionamento. In questi pazienti si può sospettare un affaticamento dei muscoli oculari indotto da alterazioni posturali

Si è visto che l'affaticamento alla visione e le forie, ovvero i piccoli strabismi compensati, risentono molto di tali contrazioni che possono benissimo essere indotte dal combaciamento dentale.

 

Se a ciò si aggiungoni i cosiddetti "torcicolli oculari" ossia atteggiamenti inclinati e/o ruotati del capo indotti dagli strabismi, ecco che il quadro si complica, ma soprattutto interagisce con i settori vicini, a.d esempio i denti e le cefalee

Gli occhi e la postura

Cosa c'entrano gli occhi con la postura?

C'entrano perché anche attraverso la vista il nostro cervello sa cosa è dritto e cosa è storto, e quindi quanto siamo dritti e quando siamo storti. In particolare il cervello confronta le informazioni visive che vengono dagli occhi con le informazioni che arrivano dai muscoli degli occhi, quindi quello che vediamo e la direzione del nostro sguardo. Queste informazioni, insieme a quelle che provengono da altre parti del corpo (muscoli, articolazioni, denti, orecchie, solo per citare le principali) servono appunto al cervello per capire quanto siamo dritti e quanto siamo storti e quindi, se necessario, mettere in atto delle manovre per correggere la postura. E' evidente quindi come sia importante controllare anche gli occhi quando siamo in presenza di una patologia posturale.

Come si fa?

Si fa una visita con un oculista o un ortottista che controllerà anche la situazione dei muscoli degli occhi e, soprattutto il loro rapporto con la postura.

Serve sempre fare un controllo visuo-posturale?

No, solo se il medico che sta valutando il nostro problema posturale avrà il sospetto che gli occhi possano avere un ruolo nella patologia.

E come fa a capirlo?

Con un test molto semplice: valuterà la nostra postura ad occhi aperti e ad occhi chiusi: normalmente la postura ad occhi chiusi peggiora, se dovesse migliorare si può sospettare che siamo in presenza di un problema del sistema visivo. In altre parole gli occhi, anziché migliorare il nostro assetto posturale lo disturbano.

E se c'è qualcosa che non va?

Allora l'oculista valuterà una eventuale modifica della correzione degli occhiali o, magari, ci consiglierà di fare qualche esercizio di ortottica: un po' di ginnastica per i muscoli degli occhi.

E chi porta gli occhiali?

Deve dirlo al medico che sta studiando la sua patologia posturale (e portare gli occhiali quando va a farsi visitare!). In questo modo sarà possibile effettuare la visita con e senza occhiali e valutare se questi ultimi possano condizionare il problema della postura.

I tra cardini da valutare per una postura corretta  sono gli occhi , l’occlusione e l’appoggio plantare , ragione per cui è sempre necessaria per una corretta valutazione una visita odontoiatrica  che valuti gnatologicamente  il corretto  bilanciamento delle arcate dentarie  durante la masticazione e non solo, ma anche una visita ortottica e posturale con attenzione alla dinamica dell'appoggio plantare





Categorie

diete
diete
popoli e culture
popoli e culture
psicologia
psicologia
antroposofia
antroposofia
medicina
medicina
significato sogni
significato sogni
significato dei colori
significato dei colori
musica
musica
storia
storia
sesso
sesso
scuola
scuola
simboli e archetipi
simboli e archetipi
curiosit
curiosit
bonus e incentivi
bonus e incentivi
io non ci sto
io non ci sto


10 falsi miti sulla pillola anticoncezionale
Data: 2015-04-21

Un giovane rischia di affogare ma i cani bagnino lo salvano
Data: 2014-08-09

Olio essenziale di limone: usi e autoproduzione
Data: 2014-09-05

Candida: ecco i fermenti lattici come primo soccorso
Data: 2014-09-26

Rent to buy. Il contratto di affitto che ti fa comprare casa
Data: 2015-01-25

"Super Pazienti",non si ammalano di AIDS
Data: 2014-07-17

Le ferite emotive dell'infanzia che influenzano la nostra vita da adulti
Data: 2015-06-09

Il piacere del mangiare i legumi
Data: 2015-04-13

Ebola, medico e infermiera curati con Zmapp dimessi dallospedale
Data: 2014-08-22

artista Ennio Calabria
Data: 2015-10-23





design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!