Faredelbene.net



curiosit -> Trovare lavoro nella splendida Dubai


Trovare lavoro nella splendida Dubai




Sono molte le opportunità di lavoro che si possono incontrare tra le strade di Dubai. 

Un’economia non più, o almeno non solo, basata sulle riserve petrolifere, dato lo sfruttamento eccessivo degli ultimi anni. Oggi l’economia di Dubai è diversificata e mira a diventare l'hub finanziario, immobiliare e turistico di tutto il mondo arabo, attraendo numerosi expats da tutto il mondo, grazie soprattutto ad un regime fiscale favorevole. Attualmente i settori in crescita sono quelli del turismo, dell’industria petrolifera e della sanità. L'industria del turismo a Dubai è fiorente grazie anche alla presenza di alcune tra le migliori cliniche e centri benessere al mondo che, in termini occupazionali, offrono maggiori opportunità lavorative; molto alta è anche la richiesta di professionalità nel campo medico, dagli infermieri qualificati ai dentisti, ai medici specializzati. Il filone petrolifero rimane comunque il perno dell'economia araba e non ha minimamente percepito le flessioni di altri settori. L’industria petrolifera è fatta di mille necessità e, pertanto, di mille mansioni, dal saldatore all'ingegnere meccanico, passando per una miriade di profili professionali molto tecnici e ricercati proprio per le loro conoscenze ed esperienze. Buone opportunità si intravedono anche per chiunque abbia patentini per la conduzione di impianti tecnici, piuttosto che conoscenze di meccanica (meglio se su macchine da movimento industriali quali gru, ruspe, camion...).
Per poter trovare lavoro a Dubai bisogna seguire alcuni semplici passi. Bisogna avere un passaporto la cui validità sia almeno di sei mesi e sei foto in formato tessera. Per quanto riguarda il permesso di lavoro, solitamente viene rilasciato nell’immediato dall’azienda che assume. Il suddetto visto offre numerosi diritti: fittare casa, comprare l’auto, aprire il conto in banca… e così via. Nel caso in cui il rapporto di lavoro dovesse interrompersi, è indispensabile cercare entro 90 giorni un altro lavoro o, in alternativa, avere un familiare residente sul posto che vi faccia da garante. LeggiPer trovare un impiego a Dubai è necessario rivolgersi ad un'agenzia di collocamento del settore privato, che si occuperà anche della risoluzione delle pratiche necessarie al lavoratore. Se si desidera trovare un lavoro occasionale, ci si può rivolgere a settori specifici come quello alberghiero, impiegatizio, vendita al dettaglio o, se si possiede un titolo adeguato, anche a quello infermieristico. Bisogna inoltre sapere che, prima del rilascio del visto da parte dell'azienda, agli immigrati viene obbligatoriamente richiesto di sottoporsi ad analisi cliniche, per escludere malattie gravi come l'AIDS. Un altro aspetto da non sottovalutare è la conoscenza della lingua inglese, che deve essere ad un livello medio-alto. La lingua italiana è quasi del tutto inesistente, mentre molto diffusi sono i dialetti indiani. Per quanto riguarda gli stipendi, oltre ad essere esenti da tasse, al lavoratore viene riconosciuta un’indennità di fine periodo contrattuale, stimata solitamente sul salario base, ad esclusione dei bonus. Ai dipendenti delle grandi imprese multinazionali vengono comunemente concessi dei benefit, quali: assicurazione medica, contributo per spese di alloggio, contributo per le tasse scolastiche dei propri figli e contributo per i costi di auto e trasporto. A tutti coloro che invece non percepiscono questi benefit, è consigliabile quanto meno sottoscrivere un’assicurazione medica privata, in grado di coprire le eventuali spese mediche che possono presentarsi. Un aspetto da non sottovalutare riguarda l’indennità di disoccupazione in caso di licenziamento, riservata solo ai cittadini degli Emirati Arabi.

Di seguito, alcuni link utili a cui fare riferimento per trovare un’occupazione a Dubai:

Dubaitalia.net: all’interno del sito, cliccando sulla sezione annunci gratis, avrete accesso agli annunci di lavoro inseriti dalle aziende che cercano personale a Dubai.

Jobsindubai.com: un sito in inglese che vi permetterà di accedere a numerose offerte di lavoro a Dubai in diversi settori e di candidarvi riempiendo il form apposito con i dati richiesti.
Dubaimania.net: un forum in italiano interamente dedicato a chi cerca e offre lavoro a Dubai. Registrandovi al sito potrete intervenire ed accedere alle offerte di lavoro presenti sul forum.

http://dubai.dubizzle.com/: nel sito oltre ad esserci una sezione di ricerca/offerta lavoro, è attiva anche una sezione immobiliare con tante offerte di case in affitto nelle principali zone residenziali di Dubai.
http://jobs.theemiratesnetwork.com/: un motore di ricerca per i posti di lavoro a Dubai ed Emirati Arabi Uniti.
Per concludere, è bene conoscere qualche piccola usanza del posto. Gli orari della settimana lavorativa variano fra le 40 e le 48 ore e durante il Ramadan c’è una riduzione della giornata lavorativa; generalmente si lavora dalla domenica al giovedì, mentre i negozi e le altre attività restano aperti sei giorni a settimana, chiudendo il venerdì; ci sono delle mansioni che gli italiani non potranno mai svolgere in territorio arabo, quale il tassista, poiché giudicato un lavoro screditante e riservato solo agli indiani; i redditi personali non sono soggetti a tassazione; per quanto riguarda l’abbigliamento, è consigliabile adottare uno stile classico e, ultima cosa importante da ricordare, mai stringere la mano a persone del sesso opposto, poiché risulterebbe una mancanza di rispetto.

 

Fonte Voglioviverecosi.com

Autore: 1 1



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Articoli Recenti

PROBLEMI ALLA VISTA E POSTURA

I problemi alla vista e la postura

Sembrerebbe improbabile una correlazione fra denti e occhi, ma ricerche effettuate dimostrano il contrario. Un esempio classico è la capacità di accomodamento, ovvero la minima distanza di messa a fuoco di una matita. Fate questo semplice test.

Nella posizione eretta, con i piedi in posizione per voi comoda provate a vedere quanto riuscite ad avvicinare la matita al vostro naso senza far sdoppiare l'immagine e misurate la distanza fra naso e matita. Poi convergete il più possibile i piedi l'uno verso l'altro in modo da metterli in posizione per voi molto fastidiosa e riprovate: molti noteranno che non potranno avvicinare la matita come prima!

La contrazione muscolare anomala degli arti inferiori si è ripercossa per collegamento fra catene muscolari, fino ai muscoli oculari impedendone il normale funzionamento. In questi pazienti si può sospettare un affaticamento dei muscoli oculari indotto da alterazioni posturali

Si è visto che l'affaticamento alla visione e le forie, ovvero i piccoli strabismi compensati, risentono molto di tali contrazioni che possono benissimo essere indotte dal combaciamento dentale.

 

Se a ciò si aggiungoni i cosiddetti "torcicolli oculari" ossia atteggiamenti inclinati e/o ruotati del capo indotti dagli strabismi, ecco che il quadro si complica, ma soprattutto interagisce con i settori vicini, a.d esempio i denti e le cefalee

Gli occhi e la postura

Cosa c'entrano gli occhi con la postura?

C'entrano perché anche attraverso la vista il nostro cervello sa cosa è dritto e cosa è storto, e quindi quanto siamo dritti e quando siamo storti. In particolare il cervello confronta le informazioni visive che vengono dagli occhi con le informazioni che arrivano dai muscoli degli occhi, quindi quello che vediamo e la direzione del nostro sguardo. Queste informazioni, insieme a quelle che provengono da altre parti del corpo (muscoli, articolazioni, denti, orecchie, solo per citare le principali) servono appunto al cervello per capire quanto siamo dritti e quanto siamo storti e quindi, se necessario, mettere in atto delle manovre per correggere la postura. E' evidente quindi come sia importante controllare anche gli occhi quando siamo in presenza di una patologia posturale.

Come si fa?

Si fa una visita con un oculista o un ortottista che controllerà anche la situazione dei muscoli degli occhi e, soprattutto il loro rapporto con la postura.

Serve sempre fare un controllo visuo-posturale?

No, solo se il medico che sta valutando il nostro problema posturale avrà il sospetto che gli occhi possano avere un ruolo nella patologia.

E come fa a capirlo?

Con un test molto semplice: valuterà la nostra postura ad occhi aperti e ad occhi chiusi: normalmente la postura ad occhi chiusi peggiora, se dovesse migliorare si può sospettare che siamo in presenza di un problema del sistema visivo. In altre parole gli occhi, anziché migliorare il nostro assetto posturale lo disturbano.

E se c'è qualcosa che non va?

Allora l'oculista valuterà una eventuale modifica della correzione degli occhiali o, magari, ci consiglierà di fare qualche esercizio di ortottica: un po' di ginnastica per i muscoli degli occhi.

E chi porta gli occhiali?

Deve dirlo al medico che sta studiando la sua patologia posturale (e portare gli occhiali quando va a farsi visitare!). In questo modo sarà possibile effettuare la visita con e senza occhiali e valutare se questi ultimi possano condizionare il problema della postura.

I tra cardini da valutare per una postura corretta  sono gli occhi , l’occlusione e l’appoggio plantare , ragione per cui è sempre necessaria per una corretta valutazione una visita odontoiatrica  che valuti gnatologicamente  il corretto  bilanciamento delle arcate dentarie  durante la masticazione e non solo, ma anche una visita ortottica e posturale con attenzione alla dinamica dell'appoggio plantare





Categorie

spiritualit ed esoterismo
spiritualit ed esoterismo
significato dei colori
significato dei colori
scienza
scienza
io non ci sto
io non ci sto
fisica quantistica
fisica quantistica
sesso
sesso
pedagogia
pedagogia
psicologia
psicologia
donna
donna
animali
animali
tecnologia
tecnologia
lavori creativi
lavori creativi
storia
storia
medicina
medicina
bonus e incentivi
bonus e incentivi


Le meravigliose propriet del sedano
Data: 2015-05-04

Elettrosmog, come schermarsi con i fiori australiani
Data: 2015-03-06

Il coraggio insito in noi
Data: 2014-08-23

Come superare la disfunzione erettile
Data: 2014-09-22

Il vampirismo energetico.Quando chi ti sta vicino si nutre della tua energia
Data: 2014-08-28

Internet?! No grazie, almeno per un mese
Data: 2014-09-14

Rent to buy. Il contratto di affitto che ti fa comprare casa
Data: 2015-01-25

HIV Quello che c' da sapere
Data: 2014-09-25

Obesit infantile: come combatterla
Data: 2014-07-23

Frutta secca per tutti
Data: 2014-07-22





design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!