Faredelbene.net



spiritualit ed esoterismo -> bambini indaco -> Indaco, Cristallo e Diamante, evoluzioni


Indaco, Cristallo e Diamante, evoluzioni




Un Bambino (futuro / presente adulto).. puo’ essere incluso nella categoria degli “Indaco” se esibisce un nuovo e insolito insieme di attributi psicologici e adotta un modello di comportamento generalmente non documentato in precedenza. Questo modello include fattori unici comuni, che suggeriscono a coloro che interagiscono con questi bambini (in particolare i genitori) la necessità di cambiare il modo in cui li trattano e li educano, al fine di raggiungere un equilibrio. Ignorare tali nuovi modelli comportamentali significa potenzialmente creare disequilibrio e frustrazione nelle menti di questi nuovi e preziosi esseri”.(Lee Carroll e Jan Tober; op.cit.)

Ecco una lista con alcuni dei tratti di personalità che possono caratterizzare i Bambini Indaco:
Hanno una sensibilità superiore alla media degli altri bambini.
Hanno un naturale senso di rispetto verso la Natura e un amore viscerale per gli animali.
Vengono al mondo con un senso di regalità (e spesso si comportano di conseguenza).
Hanno la sensazione di “meritare di essere qui” e sono sorpresi quando gli altri non lo condividono.
Spesso sono loro stessi a dire ai loro genitori “chi sono”.
Hanno problemi con l’autorità assoluta (che non dà spiegazioni né scelte).
Si rifiutano di fare determinate cose, ad esempio, fare la fila è difficile per loro.
Diventano frustrati se costretti a interagire in sistemi orientati ritualisticamente, che non richiedono il ricorso al pensiero creativo.
Spesso intravedono un modo migliore per fare le cose, sia a casa che a scuola, il che li fa sembrare dei “demolitori di sistemi” (non si conformano a nessun sistema).
Appaiono antisociali, a meno che non siano circondati da persone simili a loro.
Se non hanno intorno persone con una consapevolezza simile alla loro, spesso si chiudono in se stessi, avendo la sensazione che nessun altro essere umano li capisca.
La scuola spesso rappresenta per loro una prova estremamente difficile a livello sociale.
Non rispondono alla disciplina che instilla il “senso di colpa” (del tipo “Aspetta di vedere cosa succede quando torna a casa tuo padre e vede cosa hai fatto”).
Non sono timidi nel farvi sapere ciò di cui hanno bisogno.
Spesso permettono a chi li educa di modificare le proprie convinzioni e i modelli comportamentali favorendo negli stessi adulti importanti prese di coscienza.
Bambini con queste caratteristiche in realtà ci sono sempre stati e leggendo la biografie dei primi anni di vita delle grandi personalità del passato ne troverete diversi con questo profilo. La differenza rispetto al passato è che questo non è più un fenomeno sporadico, dal dopo guerra la percentuale di “indaco” è iniziata a crescere in modo esponenziale, fino ad oggi in cui almeno un bambino su tre potrebbe essere inserito in questa categoria, e probabilmente anche i tuoi figli lo sono o anche tu stesso che “casualmente” stai leggendo questo volantino sei stato/a un/a bambino/a indaco.
Tutto cio’ sta mettendo in crisi genitori e insegnanti che si ritrovano ad interagire con questi bambini utilizzando modalità educative inadeguate per la loro forte ma nel contempo sensibilissima personalità. Negli Stati Uniti il fenomeno è molto più conosciuto, ed anche i grandi media hanno iniziato a parlarne, nel 2004 è stato realizzato anche un film “Indigo” purtroppo mai distribuito in Italia.
Questo vertiginoso aumento delle personalità “indaco” potrebbe essere visto come una mutazione antropologica che la “natura” sta attuando per far fronte ai cambiamenti epocali che, come umanità, stiamo attraversando.

BAMBINI CRISTALLO:sono venuti sulla Terra per alzare l’onda dimensionale ed evolutiva. Sono bimbi molto sensibili, solitamente legati alla mamma, essi amano l’arte e la creatività. Non portano “distruzione” come gli Indaco, perché stanno usando un’altra strategia. Visto che lo sconquasso fatto dagli indaco non è servito a svegliare il mondo degli adulti, queste nuove anime sono scese con un altro compito. Se gli adulti non si sono fermati per guardare i loro sbagli, per guardarsi dentro, si fermano i bambini Cristallo! Così forse, per cercare di capirli, gli adulti si comporteranno come loro, saranno costretti a rallentare, a guardarsi dentro, ad osservare la loro civiltà odierna, la loro morale, le loro ideologie, la loro politica, le loro religioni. I Cristallo
rimangono rimangono a lungo in contatto con la Fonte riuscendo a portare alcuni genitori nel Divino Amore. I bambini Cristallo sono considerati, da genitori, psicologi e docenti lontani dalla consapevolezza spirituale, più strani degli “Indaco”. Se per gli Indaco si è trovata la catalogazione di “iperattivi”, “ipercinetici” i Cristallo sfuggono ancora ad una chiara catalogazione. Essi infatti presentano dei tratti di autismo pur non essendo tali.

Ovvero vivono in un loro mondo, come gli artistici (e come gli artisti), ma sanno anche relazionarsi con gli altri, quando decidono di aprire le porte di questo loro mondo per farvi entrare qualcuno .Quando gli adulti riescono a vibrare con queste giovani Anime allora sentono cambiare qualcosa dentro di loro. Si sentono “strani” riscoprono antichi sentimenti che credevano di aver soffocato sotto uno strato di cinismo e piano piano iniziano tutti, a vivere lontano dalla paura per entrare nella vibrazione di Luce. I Cristallo sono bamini nati, solitamente, dopo il 1995 e continueranno a nascere copiosi, da mamme anche mature e consapevoli.

BAMBINI DIAMANTE: i “Nuovi Arrivi” sono, in buona parte, anime più evolute, futuri adulti della Terra Nuova. Da parecchi anni, ormai, la notizia si sta diffondendo e molti sono i libri pubblicati su quest’argomento. I “Bambini Diamante” sono i canalizzatori della Nuova Era. Anime pulite che hanno già terminato il loro percorso evolutivo e risolto i loro karma. Essi vivono in questa Terra perché chiamati da mamme, o famiglie evolute (“evolute” non significa perfette) che li seguiranno con Amore. Sono bambini che, prima di incarnarsi, raccontano alla mamma le loro vite passate, dicono come vogliono chiamarsi e il perché, ed istruiscono la mamma su come portare la Luce nel mondo.
Essi, sin da piccoli, ricorderanno molti episodi lontani nel tempo. Non presentano grandi sofferenze animiche, né sofferenza dovuta alla nascita. Invece soffrono molto quando vedono sconforto, dissidi e disarmonia. Sono anime che amano la Vita e la Gioia, il gioco e l’allegria. Sentono che l’Armonia e la Gioia innalzano le vibrazioni della Terra e quindi faranno di tutto per portare i genitori in queste vibrazioni. E’ bene non litigare davanti a loro, perché la lite genera vibrazioni che li manda in una grande confusione, sia fisica che mentale. Amano moltissimo la musica, il ballo, giocare e nuotare nell’acqua. Appena nati sono anime delicate e fragili, che non comprendono il perché delle basse vibrazioni della Terra e se lasciati a se stessi, o inseriti in un contesto di liti, disinteresse e disarmonia possono decidere di andarsene, perché non sono in grado di sopportare queste pesantezze. Ma se sostenuti con Amore sanno cambiare la vita dell’intera famiglia.

Il seguente estratto descrive la differenza fra Bambini Indaco e Cristallo. E’ tratto dall’articolo “Bambini Indaco e Cristallo” di Doreen Virtue:

“La prima cosa che la maggior parte della gente nota nei Bambini Cristallo sono i loro occhi, grandi, penetranti e saggi al di là della loro età. I loro occhi vi incantano e vi ipnotizzano, mentre vi rendete conto che la vostra anima viene messa a nudo, affinché il bambino possa vederla. Forse avete notato questa nuova “razza” speciale di bambini che sta rapidamente popolando il nostro pianeta. Sono felici, deliziosi e inclini al perdono. Questa generazione di nuovi Lavoratori di Luce ha un’età compresa tra 0 a 7 anni, ed è diversa da tutte le altre generazioni precedenti. Ideali in molti modi, essi sono coloro che indicano ciò verso cui l’umanità si sta dirigendo… ed è una buona direzione!

I bambini più grandi (approssimativamente di età dai 7 ai 25 anni), chiamati “Bambini Indaco”, condividono alcune caratteristiche con i Bambini Cristallo. Entrambe le generazioni sono molto sensibili e sensitive, ed hanno propositi di vita importanti. La differenza principale è il loro temperamento. Gli Indaco hanno uno spirito guerriero, poiché il loro proposito collettivo è di spazzare via tutti i vecchi sistemi che non ci servono più. Essi sono qui per sovvertire i sistemi legali, educativi e governativi che mancano d’integrità. Per adempiere a questo fine, hanno bisogno di un carattere forte e di una fiera determinazione.

Gli adulti che resistono al cambiamento e che danno importanza al conformismo possono fraintendere gli Indaco. Essi vengono spesso etichettati con diagnosi psichiatriche di Disturbo da Deficit dell’Attenzione e Iperattività (ADHD= Attention Deficit Hyperactivity Disorder) o Disturbo da Deficit dell’Attenzione (ADD=Attention Deficit Disorder). Purtroppo, se curati in tal senso, spesso gli Indaco perdono la loro meravigliosa sensibilità, i doni spirituali e l’energia combattiva… Al contrario, i Bambini Cristallo sono deliziosi e tranquilli. Occasionalmente possono avere degli attacchi d’ira, ma questi bambini sono molto comprensivi e accomodanti. I Cristallo sono la generazione che beneficia dell’innovazione degli Indaco. Prima, i Bambini Indaco aprono la strada con un machete, tagliando tutto ciò che manca d’integrità, poi i Bambini Cristallo seguono il sentiero ripulito, per condurci in un mondo più sicuro.

I termini “Indaco” e “Cristallo” sono stati attribuiti a queste due generazioni perché descrivono in modo più accurato i loro colori aurici e i loro schemi energetici. I bambini Indaco hanno molto blu indaco nelle loro aure. Questo è il colore del “chakra del terzo occhio”, che è il centro energetico al centro della fronte, situato fra le sopracciglia. Questo chakra regola la chiaroveggenza, o la capacità di percepire l’energia, le visioni e gli spiriti. Molti dei bambini Indaco sono chiaroveggenti.

I Bambini Cristallo hanno aure opalescenti, multicolori, dai bellissimi toni pastello. Questa generazione è affascinata anche dai cristalli e dalle pietre….

I Bambini Indaco percepiscono la disonestà, come un cane percepisce la paura. Gli Indaco capiscono quando una persona mente, quando vengono trattati con condiscendenza o manipolati. E poiché il loro proposito collettivo è quello di introdurci in un nuovo mondo d’integrità, il loro sistema di rilevazione di menzogne è integrale. Come sopra menzionato, lo spirito guerriero fa paura a molti adulti e gli Indaco non sono in grado di conformarsi a situazioni destabilizzanti a casa, al lavoro o a scuola. Non hanno la capacità di dissociarsi dalle loro sensazioni e far finta che vada tutto bene… a meno che non siano sedati o trattati farmacologicamente.

Anche i doni spirituali innati dei Bambini Cristallo vengono fraintesi. Nella fattispecie, le loro capacità telepatiche che li portano ad un uso tardivo della parola.


Nel nuovo mondo che gli Indaco stanno introducendo,a livello intuitivo saremo tutti molto più consapevoli dei nostri pensieri e sensazioni. Non faremo più molto affidamento sulla parola scritta o orale. La comunicazione sarà più veloce, più diretta e più onesta, poiché sarà da mente a mente. Già da ora, un crescente numero di noi sta entrando in contatto con le proprie capacità psichiche. Il nostro interesse verso il paranormale è al livello più alto mai raggiunto prima, accompagnato da libri, spettacoli televisivi e film sull’argomento.

Quindi, non deve stupire che la generazione successiva agli Indaco sia incredibilmente telepatica. Molti Bambini Cristallo hanno ritardato gli schemi del linguaggio, e per loro non è insolito aspettare fino ai 3 o 4 anni per cominciare a parlare. Ma i loro genitori mi dicono che non hanno problemi a comunicare con i loro silenziosi figli. Tutt’altro! I genitori intraprendono una comunicazione mente-a-mente con i loro Bambini Cristallo ed essi utilizzano una combinazione di telepatia, di personale linguaggio gestuale, e di suoni (canzoni incluse) per trasmettere il loro messaggio.

I problemi arrivano quando i Cristallo vengono giudicati dal personale medico e scolastico come portatori di schemi di linguaggio “anormali”. Non è una coincidenza che, dall’accresciuto numero di nati Cristallo, le diagnosi di autismo siano arrivate a livelli record.
E’ vero che i Bambini Cristallo sono diversi dalle altre generazioni, ma perché abbiamo bisogno di rendere patologiche tali differenze? Se i bambini riescono a comunicare bene a casa, e i genitori non riferiscono nessun problema… allora perché cercare di renderlo un problema? Il criterio diagnostico dell’autismo è abbastanza chiaro. Si definisce come autistica una persona che vive nel proprio mondo, ed è sconnessa dagli altri. La persona autistica non parla a causa della sua indifferenza verso la comunicazione con gli altri.

I Bambini Cristallo sono quasi l’opposto. Sono i bambini più connessi, comunicativi, attenti e affettuosi di qualsiasi generazione. Sono anche dotati sotto il profilo filosofico e spirituale e manifestano verso questo mondo un livello di gentilezza e sensibilità senza precedenti. I Bambini Cristallo abbracciano e spontaneamente manifestano affetto alle persone bisognose. Una persona autistica non lo farebbe!

Aure Dorate, Angeli Umani e Coscienza Multidimensionale

I bambini Indaco e Cristallo che vengono sul pianeta sono conosciuti come “bambini stellari”. Questo perché non si sono mai incarnati sulla Terra e le loro anime spesso si sentono più a casa fra le stelle. Arrivano in questo periodo come una squadra con “un incarico speciale” per aiutare la Terra e i suoi abitanti nella loro transizione e rinascita come una “Nuova Terra” di dimensiona più elevata.

Tuttavia, mentre questi esseri appaiono come normali esseri umani, hanno, in realtà, accesso ad una portata più grande del potenziale umano. Possiedono la consapevolezza di chi sono, e sono più vicini al riconoscimento delle loro origini ed essenza divini.

I bambini Indaco nascono sul Raggio d’Incarnazione ed Evoluzione d’Anima Indaco. Questo significa che hanno accesso ai doni della chiaroveggenza e della cura. Sono anche capaci di accedere a ciò che può essere definito come la Quarta e la Quinta Dimensione di Coscienza, mentre la maggior parte degli umani ha accesso solo alla Terza e alla Quarta. Questo accesso Dimensionale Superiore e i doni d’anima del Raggio Indaco fanno sì che gli Indaco siano più intelligenti naturalmente, più sensibili e più chiaroveggenti. Sono anche creativi, e spesso capaci di accedere agli emisferi destro e sinistro del cervello con facilità, il ché li rende dotati a livello artistico, ma anche competenti in campo tecnologico ed avventurosi.

I bambini Cristallo, invece, nascono principalmente nel Raggio Aureo d’Incarnazione ed Evoluzione. Nascono nella Sesta Dimensione di Coscienza, con il potenziale per aprirsi rapidamente al livello della Nona Dimensione della Piena Coscienza Cristica, e poi, da lì, alla Tredicesima Dimensione che rappresenta la Coscienza Universale.

Con questi doni e capacità, gli esseri Cristallo sono immensamente potenti e creativi. Molti di loro portano i Raggi Oro e Magenta, che li rendono maestri di creazione, specialmente con la luce e il suono. Questo si manifesta sul piano Terrestre come creatività artistica e musicale. Coloro che portano il Raggio Indaco-Argento sono anche dotati come “madri” e “dee” del pianeta, e portano la vibrazione femminile di cura e nutrimento. Quelli sul Raggio Rosso-Oro, invece, portano la vibrazione maschile della manifestazione e spesso sono i leader in senso più attivo.

Il Futuro Bambino Cristallo sarà conosciuto come essere “Cristallo Arcobaleno”. Questo è l’Essere Umano completamente sviluppato della Tredicesima Dimensione Universale, in grado di portare e di trasmettere tutti i Raggi d’Incarnazione ed Evoluzione dentro il proprio campo vibrazionale. Ci sono già degli Esseri Cristallo Arcobaleno sul Pianeta Terra, ma non si sono ancora aperti al loro pieno potenziale.

La cosa eccitante riguardo a questi sviluppi evolutivi, per la gente comune, è che gli esseri Indaco e Cristallo portano queste vibrazioni al pianeta per condividerle con gli altri. Solo con la loro presenza, aiutano gli altri a spostarsi in queste nuove vibrazioni e ad aprirsi al loro pieno potenziale. Il dono Indaco-Cristallo al pianeta è il dono dell’Evoluzione e dell’accesso al nostro pieno potenziale, per ogni essere umano sul pianeta oggi, se così sceglie.

A questo punto, molte persone, che stanno permettendo questo cambiamento o transizione dentro i propri campi aurici, si sono spostate dal loro stato Tridimensionale di consapevolezza verso lo stato Indaco e poi Cristallo, con l’aiuto dei bambini che sostengono la vibrazione. Questi adulti sono ora in grado di sostenere il Raggio Aureo d’Evoluzione nel loro Ottavo chakra, e stanno aiutando a creare una matrice per la creazione della Nuova Terra. Questa luce Dorata pulsante può essere vista chiaramente nelle loro aure da coloro che sono chiaroveggenti e hanno la capacità di percepire i colori aurici.

L’Angelo Umano

Uno dei doni di questo processo di transizione è che gli Umani stanno diventando consapevoli di chi sono veramente: essi sono Spiriti in corpi Umani, e sono, in altre parole, Angeli in forma umana.

Siamo stati consapevoli delle nostre connessioni con i regni superiori per molte migliaia di anni, ma abbiamo sempre percepito che l’essere “umano” e lo stato materiale ci hanno, in qualche modo, precluso la nostra eredità angelica. Abbiamo parlato del nostro “Sé Superiore”, sapendo che avevamo accesso a questo aspetto di noi stessi, ma in qualche modo non faceva parte di chi eravamo, e vi si poteva accedere soltanto con la meditazione.

In parte ciò è dovuto al fatto che le nostre forme fisiche sono racchiuse nella Terza Dimensione, ma il nostro Sé Superiore o Angelico era di una vibrazione più sottile e più elevata e si sentiva più a casa nelle Dimensioni Elevate. Così c’è sempre stato un divario tra le manifestazioni materiali del corpo umano, la consapevolezza e la realtà spirituale.

Ora, tuttavia, con il cambiamento vibrazionale, chiamato “Ascensione”, che il pianeta sperimenta, la Terra ed i suoi abitanti hanno l’opportunità di “ascendere” dalla Terza Dimensione di coscienza verso le Dimensioni Superiori. Man mano che la coscienza ascende verso l’alto, il mondo spirituale si avvicina, fino a quando non esiste più “divario” ma un continuum che è denominato “Coscienza Multi-Dimensionale”.

In questo stato, l’essere umano è in grado di accedere con facilità ad entrambi i regni materiale e spirituale. Non c’è più alcun bisogno di meditazioni intense, poiché l’accesso al regno dello spirito è immediato ed evidente. Le persone nello stato Multi-Dimensionale hanno avuto accesso alla loro presenza o stato Angelico, e riconoscono sé stessi come Esseri Spirituali o Angeli provvisti anche di un corpo umano, in grado di funzionare nel piano fisico come esseri materiali.

A questo punto si può dire che il Sé Superiore e il Sé Inferiore si sono fusi insieme e l’Essere Umano è ora un Angelo Umano.

L’Angelo Umano è costantemente consapevole di se stesso come entità Angelica, Potente e Creativa. Non ha tempo o bisogno di cose quali la paura e il vittimismo. Impiega meglio il suo tempo, creando il tipo di realtà in cui è felice e soddisfatto.

Molti bambini Indaco e Cristallo sono quasi, se non totalmente, a questo punto di consapevolezza, come lo sono molti degli adulti Indaco-Cristallo che hanno compiuto la transizione a questo stato. Saranno questi nuovi esseri, che sono in grado di reclamare le loro eredità sia umane sia angeliche, a creare la Nuova Terra.

A questo punto, è importante affermare che è imperativo, per chi ha compiuto la transizione nella consapevolezza del suo sé angelico, essere anche consapevole di quanto sia importante essere umano ed essere ben ancorato nelle dimensioni o piani materiali. Il nocciolo fondamentale della Transizione è quello di portare il “Paradiso” sulla “Terra”, e non di essere dispersi in uno stato immateriale di paradiso.

C’è del lavoro da fare per gli Angeli Umani. Creare una Nuova Terra che porterà il Paradiso sulla Terra, e, poiché il “paradiso” non è un luogo ma uno stato di coscienza, questi Angeli Umani devono lavorare per portare gli stati dimensionali superiori di coscienza sul piano Terrestre. Una volta ottenuto questo, una nuova cultura planetaria nascerà e rispetterà tutti gli esseri come manifestazioni dell’Essenza Divina. E questa cultura rifletterà quel rispetto nella sua pace, armonia e creatività.

La Natura della Multi-Dimensionalità

Fino a poco tempo fa, tutti gli umani sulla Terra nascevano come esseri di Terza Dimensione. Ciò significa che essi si trovavano completamente immersi nel piano o regno materiale e che la loro coscienza era “chiusa” nella Terza Dimensione. Essi funzionavano sui primi tre chakra: materiale, emozionale e mentale. Se esisteva spiritualità, questa era solitamente percepita come qualcosa al di fuori del normale funzionamento quotidiano.

L’essere Tridimensionale è consapevole di se stesso/a come un individuo separato e unico. Non c’è un reale senso d’unità (oneness) di coscienza, che è un fattore di coscienza dimensionale superiore. A causa di questo senso di separazione, gli umani hanno costruito una società che ha davvero poca consapevolezza dell’interconnessione degli esseri e delle azioni. E, a causa di questa mancanza di consapevolezza, gli umani hanno creato un pianeta di dolore e di sofferenza, dove gli individui non sentono la necessità di essere responsabili dei loro pensieri, sentimenti ed azioni. La paura di non sopravvivere a livello individuale, per la mancanza di risorse, ha portato all’avidità e a squilibri che hanno bisogno di essere indirizzati per creare una casa planetaria stabile per tutti gli umani.

I bambini Indaco sono arrivati con la chiave per la multi-dimensionalità. Essi sono nati in corpi Tridimensionali, ma la loro coscienza è effettivamente nella Quarta Dimensione e capace di spostarsi nella Quinta. Quando questa “onda” di coscienza Indaco è arrivata sul pianeta nei primi anni ’70, è stata aperta la strada affinché tutti gli umani ed il pianeta stesso si spostassero nella Quarta Dimensione.

Al Quarto livello Dimensionale di Coscienza, gli umani diventano consapevoli della Legge dell’Uno Universale, altrimenti conosciuta come “Coscienza d’Unità”. Questa Legge afferma che siamo tutti Uno, siamo tutti connessi e che qualsiasi cosa influenzi uno di noi, influenza tutti noi. I bambini Indaco hanno questa consapevolezza nella loro coscienza e questo li porta ad essere guerrieri per molte cause che guariranno la Terra ed impediranno agli umani di distruggere ed inquinare il loro ambiente e danneggiare altri umani.

Negli esseri Indaco la Legge dell’Uno incoraggia anche la comprensione che siamo tutti uguali e che nessuno è più bravo di un altro. Questa coscienza e consapevolezza di gruppo è il sentiero verso il futuro per gli umani. Impareremo a lavorare in modo co-operativo e per il bene di tutti se dobbiamo creare la Nuova Terra che desideriamo.

Gli Indaco rispettano i talenti e le abilità di ogni individuo, ma questi talenti non rendono nessuno più bravo degli altri. I ruoli dell’ego e dell’autocompiacimento non hanno un posto reale nella vita di un Indaco.

Quando un Indaco si apre alla consapevolezza della Quinta Dimensione diventa consapevole di se stesso come Creatore. La consapevolezza di Quinta Dimensione ama creare. Tutti i sistemi di credenza religiosa e i sistemi economici sulla Terra oggi sono creazioni di Forme Pensiero di Quinta Dimensione, che manteniamo al loro posto con il nostro continuo sostegno di queste forme pensiero. Esse formano una griglia di Quinta Dimensione intorno alla Terra. La maggior parte degli esseri di dimensione inferiore è totalmente inconsapevole che i suoi schemi di pensiero e di comportamento sono controllati da questo livello.

Quando la consapevolezza Indaco si apre a questo livello c’è spesso un rifiuto verso tutti i sistemi di credenza e c’è una coscienza della libertà di creare modelli di pensiero e d’essere nuovi e alternativi. La persona Indaco si fa carico della missione planetaria, che è quella di creare e d’introdurre nuovi modelli di pensiero e d’essere sul Pianeta Terra. Ma, a questo livello la coscienza è ancora preoccupata dalle dualità di “buono” e “cattivo”, che determinano quale tipo di sistema sia migliore per la Terra. Il passo successivo nella coscienza è quello di spostarsi oltre la dualità, in un regno dove tutto è visto come parte di un bene maggiore e per il bene del complesso più grande.

Questo stato avanzato è conosciuto come Coscienza di Sesta Dimensione ed è il regno del Bambino Cristico o Magico. Tutti i bambini Cristallo nascono in questo livello di consapevolezza. Essi hanno accesso immediato agli aspetti magici e spirituali di chi sono, e sono capaci di fondere l’immaginazione e la creazione in modi fantastici e gioiosi. Se venissero lasciati liberi di agire, essi creerebbero immediatamente un pianeta magico. Devono, però, affrontare ancora una coscienza largamente tridimensionale, e lottano contro gli schemi e i comportamenti che trovano qui.

Quando una coscienza Indaco adulta compie il cambiamento verso lo stato o consapevolezza Cristallo, entra nella consapevolezza di Sesta Dimensione e nel seme della Coscienza Cristica. Rinasce, nella coscienza, come bambino Cristico o Magico. Con questo arriva una consapevolezza della giocosità della vita e il ruolo dello Spirito attraverso gli esseri umani su questo pianeta. Allora tutta la vita viene vista come magica e benedetta e tutta la vita è diretta e portata avanti attraverso il lavoro dello spirito. A questo punto, l’essere comprende il principio della resa al flusso di un’onda evolutiva più grande, mentre esercita ancora il diritto di essere un creatore a livello individuale.

La coscienza Cristallo, quando è maturata abbastanza a questo livello, può allora spostarsi al livello della Settima Dimensione, dove la consapevolezza si apre alla natura della missione spirituale dell’essere. Un adulto Cristallo o Cristico a questo livello è pronto ad assumere una missione planetaria come portatore di coscienza dimensionale superiore agli altri. Il lavoro può includere l’insegnamento e il risanamento su grande scala, o può semplicemente portare l’energia nel campo aurico, affinché altri possano accedere alle vibrazioni superiori sul proprio sentiero d’ascensione.

Il bambino e adulto Cristallo adesso hanno il potenziale per aprirsi appieno al Nono Livello o Piena Coscienza Cristica. Questo incorpora l’Ottavo Livello, o Livello Archetipico, dove l’essere ha pieno controllo sulla “storia” della sua vita sulla Terra e il Nono Livello, dove l’essere si assume la piena responsabilità della gestione del Pianeta.

Poi per l’essere, esiste il potenziale per proseguire nel suo viaggio verso il Decimo Livello, dove accede alle sue responsabilità sul Sistema Solare; l’Undicesimo Livello, dove si accede al Livello Galattico di coscienza e infine il Dodicesimo Livello, dove il Raggio Dorato della Coscienza Universale inaugura l’essere come Essere Universale Completo. Il Tredicesimo Livello rappresenta il Maestro che entra nel Mistero Divino come una scintilla pienamente cosciente dell’Essenza Creativa Divina.

Un Salto Evolutivo

Come può essere visto dalla discussione di cui sopra, l’avventura Indaco-Cristallo rappresenta un importantissimo salto evolutivo per la specie umana. Questo, inizialmente, è un enorme salto nella coscienza, riflesso nei colori aurici e nell’accesso a strati multi-dimensionali di consapevolezza in un individuo.

Ma, ciò che è manifesto nei corpi sottili o spirituali deve alla fine rendersi manifesto nel corpo fisico o piano terrestre di ogni individuo, e infine, nel corpo fisico del Pianeta stesso. I bambini e gli adulti Indaco e Cristallo sono una parte integrante e dinamica del salto evolutivo nel nuovo futuro aureo.

Livelli superiori di coscienza, di consapevolezza dell’interconnessione di tutte le cose e un desiderio per una vita creativa e potenziata diventeranno presto le caratteristiche di tutti gli umani sul Pianeta Terra.

Fonte pilastridiluce.net

Autore: 1 1



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Articoli Recenti

PROBLEMI ALLA VISTA E POSTURA

I problemi alla vista e la postura

Sembrerebbe improbabile una correlazione fra denti e occhi, ma ricerche effettuate dimostrano il contrario. Un esempio classico è la capacità di accomodamento, ovvero la minima distanza di messa a fuoco di una matita. Fate questo semplice test.

Nella posizione eretta, con i piedi in posizione per voi comoda provate a vedere quanto riuscite ad avvicinare la matita al vostro naso senza far sdoppiare l'immagine e misurate la distanza fra naso e matita. Poi convergete il più possibile i piedi l'uno verso l'altro in modo da metterli in posizione per voi molto fastidiosa e riprovate: molti noteranno che non potranno avvicinare la matita come prima!

La contrazione muscolare anomala degli arti inferiori si è ripercossa per collegamento fra catene muscolari, fino ai muscoli oculari impedendone il normale funzionamento. In questi pazienti si può sospettare un affaticamento dei muscoli oculari indotto da alterazioni posturali

Si è visto che l'affaticamento alla visione e le forie, ovvero i piccoli strabismi compensati, risentono molto di tali contrazioni che possono benissimo essere indotte dal combaciamento dentale.

 

Se a ciò si aggiungoni i cosiddetti "torcicolli oculari" ossia atteggiamenti inclinati e/o ruotati del capo indotti dagli strabismi, ecco che il quadro si complica, ma soprattutto interagisce con i settori vicini, a.d esempio i denti e le cefalee

Gli occhi e la postura

Cosa c'entrano gli occhi con la postura?

C'entrano perché anche attraverso la vista il nostro cervello sa cosa è dritto e cosa è storto, e quindi quanto siamo dritti e quando siamo storti. In particolare il cervello confronta le informazioni visive che vengono dagli occhi con le informazioni che arrivano dai muscoli degli occhi, quindi quello che vediamo e la direzione del nostro sguardo. Queste informazioni, insieme a quelle che provengono da altre parti del corpo (muscoli, articolazioni, denti, orecchie, solo per citare le principali) servono appunto al cervello per capire quanto siamo dritti e quanto siamo storti e quindi, se necessario, mettere in atto delle manovre per correggere la postura. E' evidente quindi come sia importante controllare anche gli occhi quando siamo in presenza di una patologia posturale.

Come si fa?

Si fa una visita con un oculista o un ortottista che controllerà anche la situazione dei muscoli degli occhi e, soprattutto il loro rapporto con la postura.

Serve sempre fare un controllo visuo-posturale?

No, solo se il medico che sta valutando il nostro problema posturale avrà il sospetto che gli occhi possano avere un ruolo nella patologia.

E come fa a capirlo?

Con un test molto semplice: valuterà la nostra postura ad occhi aperti e ad occhi chiusi: normalmente la postura ad occhi chiusi peggiora, se dovesse migliorare si può sospettare che siamo in presenza di un problema del sistema visivo. In altre parole gli occhi, anziché migliorare il nostro assetto posturale lo disturbano.

E se c'è qualcosa che non va?

Allora l'oculista valuterà una eventuale modifica della correzione degli occhiali o, magari, ci consiglierà di fare qualche esercizio di ortottica: un po' di ginnastica per i muscoli degli occhi.

E chi porta gli occhiali?

Deve dirlo al medico che sta studiando la sua patologia posturale (e portare gli occhiali quando va a farsi visitare!). In questo modo sarà possibile effettuare la visita con e senza occhiali e valutare se questi ultimi possano condizionare il problema della postura.

I tra cardini da valutare per una postura corretta  sono gli occhi , l’occlusione e l’appoggio plantare , ragione per cui è sempre necessaria per una corretta valutazione una visita odontoiatrica  che valuti gnatologicamente  il corretto  bilanciamento delle arcate dentarie  durante la masticazione e non solo, ma anche una visita ortottica e posturale con attenzione alla dinamica dell'appoggio plantare





Categorie

astronomia
astronomia
salute
salute
attualit
attualit
meditazione e preghiera
meditazione e preghiera
casa
casa
ecologia e pianeta terra
ecologia e pianeta terra
cucina
cucina
itinerari
itinerari
Vini e dintorni
Vini e dintorni
religioni
religioni
riflessioni
riflessioni
miti e leggende
miti e leggende
simboli e archetipi
simboli e archetipi
medicina
medicina
news
news


Cellulite? Contrastala... di corsa
Data: 2014-07-23

Le ferite emotive dell'infanzia che influenzano la nostra vita da adulti
Data: 2015-06-09

L'Amazonite, la pietra filtro
Data: 2015-04-19

I cibi che possono causare il mal di testa
Data: 2014-07-16

Zucca: le propriet e i benefici della regina d'autunno
Data: 2014-07-23

Candida: ecco i fermenti lattici come primo soccorso
Data: 2014-09-26

Ebola, medico e infermiera curati con Zmapp dimessi dallospedale
Data: 2014-08-22

Il coraggio insito in noi
Data: 2014-08-23

Jihadisti decapitano reporter americano
Data: 2014-08-20

Il piacere del mangiare i legumi
Data: 2015-04-13





design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!