Faredelbene.net



animali -> Daniza, l’addio della rete. Centinaia di post per mamma orsa, uccisa dagli uomini


Daniza, l’addio della rete. Centinaia di post per mamma orsa, uccisa dagli uomini




Tra Twitter e Facebook, una raccolta di foto, disegni, grafiche, vignette lascia interdetti l’ondata di emotività che si scatena, in maniera virale, in reazione a certi fatti. Anche piccoli. Come la morte di un animale

Quasi in un disperato tentativo di auto preservazione, il sistema dell’empatia di massa si difende dall’orrore quotidiano e resiste all’effetto anestesia: gole sgozzate, bambini massacrati in trincea, attacchi terroristici, immagini cruente che non temono censura e che si fanno “social”. Una stress psicologico, etico ed estetico, con cui fare i conti ininterrottamente.

Eppure, un giorno, succede che degli uomini uccidano – per sbaglio? – una mamma orsa. E che il mondo si fermi in un coro d’indignazione. Di commozione. La stessa che si sbeffeggia, con la frasetta di rito: “E il web si commuove”. Esatto. S’è commosso anche per Daniza, l’orsa catturata dai forestali tra i boschi del Trentino, esemplare di una specie protetta, che lo scorso ferragosto aveva aggredito un uomo, in presenza dei suoi cuccioli. Istinto ferino. Dinanzi ad un estraneo, nel proprio habitat naturale, era prevalso lo slancio di protezione verso i piccoli. Non era un cacciatore, quell’uomo: andava per funghi, ignaro. Ma questo, Daniza, non lo poteva sapere.

L’hanno presa, dunque, e sedata con la telenarcosi. Dopo un mese di inseguimenti e di monitoraggio. La dose però è stata letale. Daniza è morta. E questa morte – su cui il Wwf, ma anche il Governo, chiedono chiarezza – ha toccato le famose corde della sensibilità collettiva. Il senso del candore, contro il senso di una certa crudeltà.

Un’incontenibile quantità di post, commenti, articoli, tweet, ha invaso la rete. Non senza fanatismi e punte d’isteria. Tra animalisti talebani, che nella contraddizione più totale augurano morte e sofferenza a chi ha ucciso l’animale, vegani scatenati, catastrofisti che propongono di boicottare il Trentino intero, polemisti che vorrebbero le dimissioni del Presidente della Provincia autonoma di Trento, non mancano i messaggi del politico di turno, pronto a sfruttare l’occasione. Matteo Salvini, in primis. Che nel suo post di cordoglio ha trovato il modo di infilarci clandestini e delinquenti, dimenticando di quando la Lega – poi bloccata dai Nas – organizzava in quelle zone grigliate a base di carne d’orso (“per tutelarci”, dichiarava Maurizio Fugatti, segretario della Lega Nord Trentino, “preferiamo consumarli così”). Populismo e ‘coerenza’, targati Carroccio.


E poi ci sono le centinaia di messaggi affettuosi, teneri, misurati. Spesso accompagnati da foto (come quelle del flashmob di fronte al Ministero dell’Ambiente), disegni, grafiche, vignette, illustrazioni. Recuperati o creati per l’occasione, in omaggio a Daniza. Certi sono anonimi, qualcuno d’autore, come nel caso di Laurina Paperina, Lucamaleonte, Federico Lanaro o Chiara Tomaini. E spunta pure qualche riferimento (estremo) alla più dura attualità: dal caso del diciassettenne di Napoli, ucciso da un carabiniere, fino agli sgozzamenti dell’Isis. Li abbiamo raccolti in una gallery. Un piccolo tributo, fatto di molti altri tributi, con cui anche noi abbiamo voluto ricordare Daniza. E i suoi cuccioli rimasti soli.

 

Helga Marsala

Referral ID: 1356



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Articoli Recenti

Cancro al seno e malattia paradontale : correlazioni

La malattia parodontale è stata costantemente associata con le malattie croniche,  ma vi era una limitata evidenza scientifica di quale fosse il ruolo dei microbi orali nello sviluppo del cancro al seno. Oggi i ricercatori hanno scoperto che le donne in postmenopausa affette da malattia parodontale sarebbero a rischio di sviluppare questo tipo di cancro rispetto alle altre donne.

Il test ha messo sotto esame 73,737 donne, tra i 50-79 non affette da tumore al seno, iscritte originariamente al Women's Health Initiative Observational Study, un campione prospettico di donne in postmenopausa, per determinare i fattori di rischio per prevedere malattie cardiache, tumori e fratture.

Dopo un periodo di follow-up medio di 6.7 anni, sono stati identificati 2.124 casi di cancro al seno. Oltre il 26 per cento delle donne era colpita da malattia parodontale. Secondo i ricercatori, correvano un rischio del 14 per cento più elevato di cancro al seno rispetto alle donne senza. Le ex fumatrici avevano un rischio ancora più elevato di cancro al seno. Tra le donne che avevano smesso di fumare negli ultimi 20 anni, quelle con malattia parodontale avevano un rischio del 36 per cento più elevato di sviluppare la malattia. Quelle affette da malattia parodontale che non avevano mai fumato o avevano smesso più di 20 anni prima avevano rispettivamente un maggior rischio del 6 e dell’8 per cento.

Secondo Jo L. Freudenheim, ricercatore del Department of Epidemiology and Environmental Health presso la State University di New York a Buffalo, esistono diverse spiegazioni possibili che legano malattia parodontale e cancro al seno. Una possibilità è che l'infiammazione sistemica può sorgere con la malattia parodontale e colpire il tessuto del seno, o indirettamente la stessa infiammazione causa una situazione di acidosi che è un fattore predisponente. Un’altra spiegazione possibile è che i batteri dalla bocca possono entrare nel sistema circolatorio e di conseguenza alterare il tessuto mammario.

Sono però necessari molteplici studi per stabilire un nesso di causalità, ha detto Freudenheim: «Se possiamo studiare la malattia parodontale e cancro al seno in altre popolazioni e di fare una ricerca più dettagliata sulle caratteristiche della malattia parodontale, tutto questo ci aiuterebbe a capire se vi è un qualche rapporto ‒ ha dichiarato. C'è ancora molto da capire quale sia l’eventuale ruolo dei batteri della bocca e il cancro al seno».

Nelle donne il cancro al seno è il tumore più diffuso. Dalle ultime statistiche pubblicate dai Centers for Disease Control and Prevention, negli Stati Uniti questa malattia viene diagnosticata ogni anno su oltre 220.000 donne e più di 2.000 uomini. La malattia parodontale è una affezione molto comune, che colpisce quasi la metà della popolazione adulta degli Usa ed è ormai dimostrato il suo legame con ictus , diabete e malattie cardiache





Categorie

scienza
scienza
medicina naturale
medicina naturale
vegan & co.
vegan & co.
tradizioni
tradizioni
io non ci sto
io non ci sto
pedagogia
pedagogia
simboli e archetipi
simboli e archetipi
astrologia
astrologia
lavori creativi
lavori creativi
ecologia e pianeta terra
ecologia e pianeta terra
scuola
scuola
filosofia
filosofia
artisti
artisti
diete
diete
bonus e incentivi
bonus e incentivi


Leggi Anche..

Migrazioni animali: dieci fotografie che vi lasceranno a bocca aperta
Data: 2014-12-17

Che cos'è il Disturbo Post Traumatico da Stress
Data: 2014-10-15

Equitalia: ora anche i cani vanno all'asta
Data: 2014-07-27

Facebook, da oggi il mi piace non e' piu' da solo. Arrivano le reactions
Data: 2016-02-24

I cani vanno in paradiso? Papa Francesco: c’è aldilà per tutti gli animali
Data: 2014-12-06

Non solo il MI PIACE adesso anche il GRAZIE su Facebook
Data: 2014-11-13

La dipendenza da Smartphone ti rende stupido
Data: 2014-07-29

Obesità: può colpire anche gli animali domestici
Data: 2014-10-01

Daniza arriva il comunicato stampa della LAV
Data: 2014-09-12

3 situazioni grottesche in cui i turisti abusano degli animali
Data: 2014-08-30





design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!