Faredelbene.net


in

Filtra per regioni

Ultime Missioni

Medici Senza Frontiere

2014-2-4

La decisione di aprire un progetto in Italia, così come in altri Paesi d’Europa, è maturata alla fine degli anni '90 quando MSF si è resa conto che le stesse persone che curavamo e assistevamo a migliaia di chilometri di distanza si trovano anche qui, in Italia o in Europa, spesso in condizioni di precarietà e bisogno. Per questo, dal 1999, Medici Senza Frontiere - Missione Italia ha fornito assistenza sanitaria agli stranieri regolari e irregolari che si trovavano nel nostro paese con l’obiettivo di garantire l’accesso alle cure a queste persone e assistere coloro che sbarcavano sulle nostre coste. Dopo oltre 13 anni di attività svolte per assistere le persone agli sbarchi, i migranti impiegati come lavoratori stagionali nel Sud Italia, garantire assistenza medica per stranieri senza permesso di soggiorno in 36 ambulatori in sei regioni (prevalentemente nel Sud Italia) e per monitorare i servizi sanitari all’interno dei centri per migranti, oggi il lavoro di MSF è focalizzato su attività di assistenza medica nell’identificazione e cura della tubercolosi per i migranti detenuti all’interno dei centri di identificazione ed espulsione e della malattia del Chagas nelle comunità latinoamericane. Alcuni dati del lavoro svolto da MSF in Italia dal 1999 al 2012: 60.000 visite mediche effettuate 36 ambulatori aperti 6.700 visite mediche effettuate ai migranti sbarcati a Lampedusa distribuzioni di beni di prima necessità a Rosarno e nella provincia di Foggia dal 2008 le autorità regionali pugliesi, in collaborazione con MSF, hanno assicurato acqua potabile, servizi igienici e smaltimento dei rifiuti durante le stagioni del raccolto. Le sfide mediche di MSF in Italia oggi Oggi MSF continua a lavorare sul territorio italiano, concentrandosi su alcuni dei gruppi più vulnerabili. In particolare, garantisce la propria assistenza medica ai migranti e ai richiedenti asilo presenti all’interno dei centri di identificazione e di accoglienza (CIE, CARA, CPSA); ai migranti, principalmente latinoamericani, per l’identificazione della malattia del Chagas; ai senza fissa dimora, nell’ambito di un progetto del Comune di Milano per far fronte all’emergenza freddo. MSF all’interno dei CIE, CARA e CPSA Da giugno 2012, Medici Senza Frontiere è impegnata in attività mediche che forniscono supporto tecnico ai centri di identificazione ed espulsione (CIE) e, a partire da giugno 2013, anche ai centri di accoglienza per i richiedenti asilo (CARA) nelle regioni Sicilia, Calabria, Lazio e Lombardia, e al centro di primo soccorso ed accoglienza (CPSA) di Lampedusa, per l’identificazione e la prevenzione delle malattie infettive. I servizi medici di base all’interno di questi centri, anziché essere forniti dal Ministero della Salute, sono affidati ad aziende private. A volte, la mancanza di un coordinamento efficace ha conseguenze sui pazienti, aggravate da un’estensione del periodo di detenzione, che può arrivare fino a 18 mesi. Malattie come la tubercolosi, che devono essere individuate molto presto, sono scarsamente diagnosticate e curate tra i migranti nonostante l’esistenza di protocolli nazionali. Nell’ambito di un accordo firmato dal Ministero degli Interni, in collaborazione con il Ministero della Salute, l’équipe di MSF (due medici e un mediatore culturale) fa attività di formazione e supporta tecnicamente il personale (medico e non medico) dei gestori dei servizi sanitari al fine di introdurre procedure standardizzate per la diagnostica e la gestione dei pazienti all’arrivo nei centri, in accordo con le aziende sanitarie locali. Il focus principale è sulle malattie infettive tra cui tubercolosi, malaria, AIDS, tifo e altre patologie. MSF ha acquisito un’enorme esperienza nella diagnosi e nel trattamento delle malattie dimenticate, tropicali e infettive, grazie ai progetti in tutto il mondo, e condivide questo sapere, la competenza medica, e l’esperienza operativa dai paesi d’origine dei migranti (come Somalia, Afghanistan, Libia o Siria) e dai paesi di transito (come Italia, Grecia e Turchia). La malattia di Chagas: una sfida anche in Italia Al di fuori dei centri, MSF ha individuato una patologia che colpisce soprattutto migranti vulnerabili (in questo caso provenienti dall’America Latina) e che non ha copertura da parte del sistema nazionale: la diagnosi e il trattamento della malattia di Chagas. Il Chagas è una malattia dimenticata causata da un parassita trasmesso agli esseri umani dalla puntura di un insetto endemico soprattutto in America Latina. Il Chagas è quasi sconosciuto in Italia, la diagnosi e i trattamenti sono molto limitati. I sintomi possono non manifestarsi per molti anni. Da giugno 2012, MSF opera a Bergamo, in collaborazione con l’ospedale Sacro Cuore Don Calabria (Negrar) e OIKOS onlus, per la promozione, lo screening, la diagnosi e le cure per i migranti latinoamericani affetti dalla malattia di Chagas. Questa partnership nasce con l’obiettivo di migliorare la conoscenza della malattia all’interno della comunità sudamericana così come di sviluppare procedure standardizzate per la prevenzione, la diagnosi e il trattamento di una malattia spesso invisibile. Quest’anno, MSF ha iniziato a collaborare con il dipartimento Universitario Malattie Infettive dell’Ospedale Sacco di Milano, per supportare la promozione e le attività di screening per la comunità latinoamericana della città, e non escludiamo di portare avanti progetti simili in altre città italiane.
Italia - - seleziona -
LEGGI

America Latina

2014-2-4

Bambini diversamente abili e bambini svantaggiati – America Latina Missioni umanitarie in Argentina Se decidi di fare un’esperienza di volontariato con i bambini in Argentina potrai scegliere tra diverse missioni nella città di Cordoba o nelle sue aree periferiche (Río Ceballos, Unquillo, Villa Allende, etc.). Collaboriamo con case famiglia per bambini e adolescenti svantaggiati e centri di riabilitazione per bambini e adulti diversamente abili (incluso sindrome di down e disabilità fisiche e mentali) o con bisogni speciali. A seconda della tua età, dei tuoi interessi, della tua passione, e in accordo con le esigenze del personale locale, potrai occuparti di varie attività, quali: cura dei bambini organizzazione quotidiana della struttura sostegno scolastico preparazione di laboratori artistici o di svago gioco, animazione, gite supporto nelle attività di fisioterapia Sia se decidi di aiutare nelle case famiglia, sia se decidi di collaborare nei centri di riabilitazione, potrai proporci le tue idee per pianificare nuove attività interattive con i bambini dell’Argentina. Il tuo ruolo e il tuo lavoro sarà definito soprattutto dal tuo entusiasmo e dalla tua determinazione. Il personale locale di Projects Abroad ti affiancherà in qualsiasi momento e ti supporterà nelle attività.
Argentina - - seleziona -
Evento:
LEGGI

Missioni umanitarie in Argentina

2014-2-4

Le missioni umanitarie in Argentina permettono di realizzare esperienze di volontariato con bambini e adulti nella città di Córdoba e nelle sue aree periferiche. Collaboriamo con case famiglia per bambini svantaggiati, centri di riabilitazione per bambini diversamente abili e con un importante centro di riabilitazione equestre dell’America Latina. Integrando il lavoro del personale locale, puoi aiutarci fornendo cure, gioia, competenze e attenzioni ai bambini diversamente abili e svantaggiati dell’America Latina. Qualunque siano le tue qualifiche e le tue abilità, la tua energia e il tuo entusiasmo ci saranno utili. Se sei alla ricerca di uno stage all’estero in riabilitazione equestre inviaci il tuo curriculum vitae e pianificheremo con te il tuo tirocinio in Argentina. Al momento dell’iscrizione a Projects Abroad avrai modo di entrare in contatto direttamente col nostro staff in Argentina e di definire con loro la missione umanitaria o lo stage che meglio si adatta alle tue esigenze. I volontari partecipano ai workshop organizzati regolarmente dal coordinatore delle missioni umanitarie di Projects Abroad Argentina. Durante i workshop, ricevono informazioni sul Paese, così come consigli utili all’organizzazione delle attività. I workshop diventano dei veri e propri momenti di formazione rispetto agli elementi chiave del progetto, risoluzione dei problemi, nuove idee. Inoltre, costituiscono un’occasione importante di riscontro, scambio e pianificazione.
Argentina - - seleziona -
Evento:
LEGGI

Annunci Val d'Aosta Annunci Piemonte Annunci Liguria Annunci Lombardia Annunci Trentino Alto Adige Annunci Veneto Annunci Friuli Venezia Giulia Annunci Emilia Romagna Annunci Toscana Annunci Umbria Annunci Lazio Annunci Marche Annunci Abruzzo Annunci Molise Annunci Campania Annunci Puglia Annunci Basilicata Annunci Calabria Annunci Sardegna Annunci Sicilia
design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!