Faredelbene.net


associazioni-e-volontariato






Cercasi volontario per il Congo

Cercasi esperto allevatore di vacche da latte,  che voglia fare un’esperienza di volontariato in Repubblica Democratica del Congo. Sono Clara Quadri medico veterinario, ex volontaria VOICA (Volontariato Internazionale Canossiano) e ho passato gli ultimi sei anni ad Aru in R.D.C.. Dietro la richiesta di alcuni amici locali, desiderosi di trovare occupazione e di rendere migliore il loro paese, abbiamo cominciato a pensare cosa sarebbe stato utile in questa specifica zona.  Nel Territorio di Aru R.D.C. la malnutrizione colpisce ancora una vasta percentuale di bambini e adulti e li rende più suscettibili a malattie innalzando il tasso di mortalità. In questa zona l’allevamento di vacche per la produzione di latte è praticamente inesistente nonostante la vasta disponibilità di terreno ben irriguo per almeno otto mesi l’anno. Perché non puntare su una azienda agricola per la produzione di latte e derivati?! Questi prodotti aiuterebbero a rendere la dieta della popolazione più ricca in proteine e diminuire il tasso della malnutrizione soprattutto nei bambini. Inoltre un’azienda agricola di discrete dimensioni porterebbe lavoro per molti giovani disoccupati! Chi ci manca è qualcuno che conosca questo lavoro e che possa guidare la gente locale fino a che avrà la pratica necessaria. Con l’aiuto di un’equipe locale (un agronomo, un esperto in sviluppo rurale, un economo e un trattorista) è stato creato il progetto emesso su carta pronto ad essere inoltrato ai bandi per la richiesta di fondi ma purtroppo resta ancora un sogno se non ci sarà qualcuno disponibile a guidarci! Un ambizioso progetto vuole prendere il largo ma ha bisogno del vostro aiuto!

Tutte le info: clara.quadri@gmail.com



  • I più Letti

    Ecco cosa succede mischiando bicarbonato e limone
     
  • I più Letti

    La lamentela danneggia i neuroni
     
  • I più Letti

    Il cane rivede la sua padroncina dopo due anni e sviene. Il video che sta commuovendo il web
     
  • I più Letti

    TOT RIINA DAL CARCERE LANCIA LAPPELLO: FATEMI USCIRE, VOGLIO COMBATTERE LISIS
     
  • I più Letti

    Un abbraccio solo un abbraccio? Assolutamente no! E' molto di pi!
     
  • I più Letti

    La Bayer risarcisce con 142 milioni di dollari chi ha assunto lanticoncezionale Yasmin
     
  • I più Letti

    Limone e bicarbonato per curare la cistite
     
  • I più Letti

    Anche i calli parlano ...
     
  • I più Letti

    Cosa significa sognare un cane
     
  • I più Letti

    La morte non esiste: La tesi choc del terzo scienziato al mondo
     
  • I più Letti

    Lo zucchero crea dipendenza come il tabacco
     
  • I più Letti

    Nervo vago: disturbi e relativi rimedi
     

Articoli Recenti

MALATTIA PARADONTALE E CORRELAZIONI CON I PROBLEMI PROSTATICI

MALATTIA PARADONTALE E CORRELAZIONI CON I PROBLEMI PROSTATICI

la necessità di prevenzione odontoiatrica negli uomini si fa sempre più importante. Nel seguente articolo ci occuperemo dei problemi sulla salute orale che coinvolgono gli uomini.

L'odontoiatria come più volte detto sul nostro portale abbraccia tutta la medicina. In questo articolo ci rivolgiamo agli uomini, poichè avere una bocca sana potrebbe evitare problemi alla prostata.

Specifichiamo che, le infiammazioni gengivali, non interessano solo il cavo orale, ma può influenzare anche la salute e il buon funzionamento di altri organi, compresa la prostata. Molte patologie nel corpo umano sono correlate a infezioni presenti nella bocca.

La malattia parodontale è causa di numerosi problemi infiammatori in diverse parti del corpo.
Anche nel passato erano già emersi legami tra problemi gengivali e decessi fetali, artrite reumatoide e cardiopatie. E per valutare l'esistenza di un'associazione anche con l'infiammazione della prostata, un problema molto diffuso che peggiora notevolmente la qualità della vita di chi ne soffre è stata condotta una ricerca.

I pazienti che in un primo momento si erano sottoposti ad una biopsia prostatica che aveva portato alla diagnosi di prostatite e a un prelievo di sangue dal quale il livello di antigene specifico prostatico (Psa) risultava aumentato, a indicare una possibile infiammazione o anche un tumore.

I pazienti coinvolti nella ricerca sono stati sottoposti ad alcuni accertamenti.

Analisi accurata delle gengive per valutare la presenza di parodontite e un test dal quale è stato ottenuto un punteggio (Ipss, International prostate symptom score) utile per valutare i sintomi di malattia della prostata.
I pazienti erano affetti da parodontite, da moderata a grave e 21 avevano prostatite assente o lieve anche se 15 avevano tumore prostatico confermato da biopsia.

Dopo un periodo di 4-8 settimane nel quale sono stati effettuati trattamenti efficaci per la parodontite, il 90% dei pazienti coinvolti hanno riferito miglioramenti anche a livello dei sintomi prostatici e del livello di Psa.

Questa ricerca evidenzia che, curare le gengive può ridurre i sintomi della prostatite e migliorare la qualità della vita degli uomini che ne soffrono, augurandosi che la cura della parodontite entri a far parte del trattamento standard della malattia prostatica.

Sono consigliate le visite odontoiatriche ai pazienti che si devono sottoporre a interventi cardiaci, e anche alle donne in gravidanza, non di meno a coloro che hanno problemi metabolici quali diabete




  Attualmente ti trovi in -> associazioni-e-volontariato

CERCASI VOLONTARIO PER IL CONGO

Cercasi volontario per il Congo

Associazione Braccia Aperte Onlus - aiutare i bambini poveri

Campagna Io Non Rischio

Cerchiamo fondi per aiutare disoccupati over e famigilie



Sei nella pagina 1 di 1




design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!