Faredelbene.net



Vini e dintorni -> Vino e castagne, abbinamento dautunno


Vino e castagne, abbinamento dautunno




La temperatura si è abbassata ma ci pensano vino e castagne a riscaldare gli animi.

Sui colli e in campagna i colori delle foglie ci regalano paesaggi incantevoli che richiedono gusti e sapori tipici di ogni regione, ma soprattutto che scaldino gli animi.

Ecco allora il piacevole rito delle castagne da gustare con un buon vino, ma vediamo come.

Il vino e le castagne costituivano in passato il nutrimento abituale della gente comune, attribuibile in parte alla facile reperibilità e al loro alto potere energetico. Oggi ci siamo lasciati alle spalle tutto ciò, ma guardiamo questo frutto dedicandogli l’attenzione che si dà a un alimento invitante, che procura piacere a tavola, soprattutto se abbinato al vino. Vino che non può essere che rosso, per via del suo contenuto elevato di tannini, sostanze praticamente assenti nei vini bianchi, che mitiga la succulenta pastosità tipica della castagna.
 
Abbinamento vino e caldarroste
Uno degli abbinamenti più conosciuti, il classico per eccellenza è quello tra vino e caldarroste, che è possibile trovare praticamente ogni fine settimana di ottobre e novembre in quasi tutte le piazze d’Italia. Le caldarroste hanno la particolarità di essere cotte sulla brace nell’apposita padella bucherellata e per questo assumono un retrogusto amarognolo. I vini da abbinare devono essere giovani, meglio se si tratta di vini novelli, ancora meglio se leggermente frizzanti per sgrassare la bocca. Esempi classici tra i vini italiani sono il Lambrusco di Sorbara, il Sangue di Giuda, il Barbera del Monferrato, la Bonarda, e molti altri vini rossi frizzanti.
 
Abbinamento vino e piatti con castagne
Le castagne possono essere anche bollite in acqua salata e mangiate al momento, oppure setacciate sotto forma di purea o rese farina per la preparazione di gnocchi o paste fresche. Possono anche fare da ripieno a carni di maiale o polpettoni con carni bianche o di vitello. I vini da abbinare in questo caso devono essere più consistenti e di corpo, per reggere la struttura piuttosto importante dei piatti. Per esempio vanno abbinati vini come il Teroldego Rotaliano, l’Aglianico del Vulture o il Dolcetto di Dogliani; ma anche molti altri potrebbero reggere la sfida.
 
Abbinamento vino e dessert a base di castagne
L’abbinamento vino e castagne riguarda anche il momento del dessert, in cui la scelta è piuttosto varia: frittelle, castagnaccio, marroni canditi oppure i classici marrons glacés, possono essere solo alcune delle preparazioni dolci presenti sul nostro territorio. L’aggiunta di zucchero in questi dessert, rende talmente evidente la componente dolce, che l’abbinamento a vini dolci è scontato. Devono però essere piuttosto strutturati, caratterizzati dalla stessa quantità zuccherina. Esempi dell’enologia italiana sono il Passito di Pantelleria,  il Refrontolo Passito, l’Aleatico dell’Elba e tanti altri.
 
Referral ID: 1248



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Articoli Recenti

PROBLEMI ALLA VISTA E POSTURA

I problemi alla vista e la postura

Sembrerebbe improbabile una correlazione fra denti e occhi, ma ricerche effettuate dimostrano il contrario. Un esempio classico è la capacità di accomodamento, ovvero la minima distanza di messa a fuoco di una matita. Fate questo semplice test.

Nella posizione eretta, con i piedi in posizione per voi comoda provate a vedere quanto riuscite ad avvicinare la matita al vostro naso senza far sdoppiare l'immagine e misurate la distanza fra naso e matita. Poi convergete il più possibile i piedi l'uno verso l'altro in modo da metterli in posizione per voi molto fastidiosa e riprovate: molti noteranno che non potranno avvicinare la matita come prima!

La contrazione muscolare anomala degli arti inferiori si è ripercossa per collegamento fra catene muscolari, fino ai muscoli oculari impedendone il normale funzionamento. In questi pazienti si può sospettare un affaticamento dei muscoli oculari indotto da alterazioni posturali

Si è visto che l'affaticamento alla visione e le forie, ovvero i piccoli strabismi compensati, risentono molto di tali contrazioni che possono benissimo essere indotte dal combaciamento dentale.

 

Se a ciò si aggiungoni i cosiddetti "torcicolli oculari" ossia atteggiamenti inclinati e/o ruotati del capo indotti dagli strabismi, ecco che il quadro si complica, ma soprattutto interagisce con i settori vicini, a.d esempio i denti e le cefalee

Gli occhi e la postura

Cosa c'entrano gli occhi con la postura?

C'entrano perché anche attraverso la vista il nostro cervello sa cosa è dritto e cosa è storto, e quindi quanto siamo dritti e quando siamo storti. In particolare il cervello confronta le informazioni visive che vengono dagli occhi con le informazioni che arrivano dai muscoli degli occhi, quindi quello che vediamo e la direzione del nostro sguardo. Queste informazioni, insieme a quelle che provengono da altre parti del corpo (muscoli, articolazioni, denti, orecchie, solo per citare le principali) servono appunto al cervello per capire quanto siamo dritti e quanto siamo storti e quindi, se necessario, mettere in atto delle manovre per correggere la postura. E' evidente quindi come sia importante controllare anche gli occhi quando siamo in presenza di una patologia posturale.

Come si fa?

Si fa una visita con un oculista o un ortottista che controllerà anche la situazione dei muscoli degli occhi e, soprattutto il loro rapporto con la postura.

Serve sempre fare un controllo visuo-posturale?

No, solo se il medico che sta valutando il nostro problema posturale avrà il sospetto che gli occhi possano avere un ruolo nella patologia.

E come fa a capirlo?

Con un test molto semplice: valuterà la nostra postura ad occhi aperti e ad occhi chiusi: normalmente la postura ad occhi chiusi peggiora, se dovesse migliorare si può sospettare che siamo in presenza di un problema del sistema visivo. In altre parole gli occhi, anziché migliorare il nostro assetto posturale lo disturbano.

E se c'è qualcosa che non va?

Allora l'oculista valuterà una eventuale modifica della correzione degli occhiali o, magari, ci consiglierà di fare qualche esercizio di ortottica: un po' di ginnastica per i muscoli degli occhi.

E chi porta gli occhiali?

Deve dirlo al medico che sta studiando la sua patologia posturale (e portare gli occhiali quando va a farsi visitare!). In questo modo sarà possibile effettuare la visita con e senza occhiali e valutare se questi ultimi possano condizionare il problema della postura.

I tra cardini da valutare per una postura corretta  sono gli occhi , l’occlusione e l’appoggio plantare , ragione per cui è sempre necessaria per una corretta valutazione una visita odontoiatrica  che valuti gnatologicamente  il corretto  bilanciamento delle arcate dentarie  durante la masticazione e non solo, ma anche una visita ortottica e posturale con attenzione alla dinamica dell'appoggio plantare



Obama denuncia repressioni libert religiosa

Washington -Il 6 febbraio, in occasione del discorso pronunciato al National Prayer Breakfast che dal 1953 si tiene a Washington annualmente ogni primo giovedì di febbraio, Barak Obama ha denunciato la repressione religiosa in atto nel mondo e principalmente in Cina, Iran e Corea del Nord: «La storia dimostra che quando le nazioni rispettano i diritti del loro popolo, tra i quali quello della libertà di religione, sono in ultima analisi nazioni più giuste, più in pace e più prospere. Quelle che non rispettano tali diritti diffondono germi d'instabilità, di violenza e di estremismo». 

Obama ha anche ricordato pubblicamente e per la prima volta la situazione dei due americani che hanno chiesto l'intervento del governo degli Stati Uniti dopo essere stati condannati per la loro fede cristiana. «Preghiamo per il pastore Saeed Abedini - ha detto Obama. È stato trattenuto in Iran per più di diciotto mesi, condannato a otto anni di carcere per accuse concernenti la sua fede cristiana». «Mentre continuiamo a lavorare per la sua libertà - ha aggiunto -, chiediamo di nuovo al governo iraniano di rilasciare il pastore Abedini, così che possa tornare tra le braccia amorevoli della moglie e dei figli in Idaho». «Preghiamo per Kenneth Bae - ha detto ancora – per la sua liberazione». Bae, che gestisce una società turistica nello stato di Washington, è stato arrestato non lontano dalla città di Yanji, nel novembre 2012, dove alcuni gruppi cristiani prestano aiuto ai rifugiati nordcoreani. Dopo una serie di viaggi in Corea del Nord per assistere bambini orfani, Bae è stato accusato di aver commesso "atti ostili per far cadere il governo". È stato condannato a quindici anni di lavori forzati, e recentemente chiesto al governo americano di "fare maggiori sforzi e prestare maggior attenzione alla sua situazione". A seguito del discorso di Obama, la moglie di Abedini, Naghmeh, ha dichiarato ai media che era grata al presidente di aver parlato del marito, ma avrebbe voluto che l'avesse fatto prima, così che il marito si sentisse sostenuto e rassicurato. Naghmeh Abedini spera che a questo primo segnale se ne aggiungano altri. Secondo l'Associated Press, anche la famiglia Bae, dopo aver saputo che Obama aveva promesso di lavorare per la liberazione del congiunto, ha espresso gratitudine e speranza in colloqui a favore del loro caro tra gli Stati Uniti e la Corea del Nord. 





Categorie

significato sogni
significato sogni
io non ci sto
io non ci sto
musica
musica
beneficenza
beneficenza
lavori creativi
lavori creativi
filosofia
filosofia
psicosomatica
psicosomatica
scuola
scuola
psicologia
psicologia
storia
storia
scienza
scienza
misteri e paranormale
misteri e paranormale
amore e dintorni
amore e dintorni
Vini e dintorni
Vini e dintorni
tradizioni
tradizioni


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!