Faredelbene.net



storia -> Le origini del capodanno e l'antico calendario latino


Le origini del capodanno e l'antico calendario latino




Scopriamo le origini del capodanno e l'antico calendario latino

Le origini del capodanno



Anticamente il capodanno non cadeva nel passaggio tra il 31 dicembre e il 1 gennaio,  gli antichi romani infatti celebravano l’anno nuovo nel mese di marzo, mese che segnava anche l’inizio delle grandi campagne militari, fu Giulio Cesare, nel 46 a.C., a creare il "calendario Giuliano" riprendendo e modificando il calendario egizio, stabilendone l’inizio il primo di gennaio.
In questo giorno i romani usavano invitare a pranzo gli amici scambiandosi in dono vasi bianchi con miele, datteri e fichi, o anche monete, il tutto accompagnato da ramoscelli d'alloro, detti strenne, come augurio di fortuna e felicità.
Il nome strenna derivava dal fatto che i rami venivano staccati da un boschetto sacro dedicato ad una dea di origine sabina, Strenia, apportatrice di fortuna e felicità.
Nel 1582 una serie di modifiche al calendario giuliano dà vita al  calendario gregoriano, voluto da papa Gregorio XIII, dal quale prende il nome. Il calendario gregoriano compensa lo scarto tra anno solare e anno calendariale adottando l’anno bisestile ogni 4 anni.
Le tracce più antiche del capodanno arrivano dagli antichi babilonesi i quali pare che cominciarono a festeggiarlo circa 4000 anni fa. Esso cadeva in corrispondenza della prima luna nuova, dopo l’equinozio di primavera, che segnava la rinascita della terra.
 


L’antico calendario latino:



L’antico calendario latino inizialmente era composto solamente da dieci mesi. 
Gennaio, dal dio Giano, la divinità dai due volti (uno che guarda al passato, l’altro che guarda al futuro) e Febbraio dedicato alle februa, le feste romane di purificazione, erano i primi due mesi dell’anno.
Il mese di Marzo, dedicato a Marte, dio della guerra, era il mese che dava inizio alle grandi campagne di conquista degli eserciti  di Roma.  
Aprile dal latino aperire (aprire) segnava l’apertura della bella stagione.
Maggio era dedicato alla dea Maia, signora della vegetazione e figlia di Atlante.
Giugno era il mese di Giunone, dea della prosperità e moglie di Giove.
Successivamente furono inseriti altri due mesi, in onore di due celebri imperatori romani:
Luglio, dedicato a Giulio Cesare e Agosto ad Augusto.
Settembre, Ottobre, Novembre e Dicembre,  mantennero, nonostante gli inserimenti, il loro antico nome essendo stati rispettivamente il settimo, l’ottavo, il nono e il decimo mese dell’anno.

Autore: 1406 1406



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Categorie

astronomia
astronomia
misteri e paranormale
misteri e paranormale
scuola
scuola
medicina
medicina
psicologia
psicologia
lavori creativi
lavori creativi
casa
casa
lingua italiana
lingua italiana
donna
donna
antroposofia
antroposofia
astrologia
astrologia
bonus e incentivi
bonus e incentivi
animali
animali
scienza
scienza
news
news


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!