Faredelbene.net



spiritualit ed esoterismo -> Reincarnazione: bambini che ricordano le loro vite passate


Reincarnazione: bambini che ricordano le loro vite passate




Professore di psichiatria all’Università della Virginia, Stevenson si dedica da molti anni allo studio dei bambini che spontaneamente possiedono memorie di quelle che sembrano vite precedenti. In qualità di psichiatra, voleva comprendere il perché di certe paure e fobie dei bambini, di certi talenti innati in famiglia; voleva spiegarsi il motivo delle simpatie e antipatie che a volte i piccoli dimostrano fin dai primi anni di vita. Studiando questi aspetti, Stevenson si rese conto che i bambini, oltre a mostrare fobie o attitudini particolari, a volte ricordavano cose che non avrebbero dovuto sapere: parlavano di vicende di vita diverse da quelle presenti e soprattutto di tipi di morte che spiegavano e giustificavano quelle paure e quelle fobie. In Ian Stevenson, che è di religione protestante, l’interesse per la reincarnazione fiorì poco a poco, in quanto gradualmente si rese conto che questa dottrina poteva offrire spiegazioni possibili a quelle situazioni apparentemente enigmatiche. Una volta convintosi di questa possibilità, Ian Stevenson cominciò a girare tutto il mondo alla ricerca dei bambini i cui ricordi possono essere rivelatori e, con l’aiuto di collaboratori che gli segnalano i casi, ne ha ormai incontrati e studiati un centinaio, sia nei paesi che credono nella reincarnazione, come l’India, sia in quelli non reincarnazionisti. Per le sue accuratissime indagini Stevenson ha messo a punto una tecnica quasi poliziesca: parla coi bambini, fa domande ai familiari, ai parenti e ai vicini, esamina i ricordi, li mette in relazione con le situazioni reali, fa sopralluoghi nei posti che i piccoli dicono di ricordare, organizza incontri con le persone che i bambini asseriscono di aver conosciuto nella vita precedente. I riscontri sono spesso straordinari: bambini di pochi anni che riconoscono con esattezza persone che non avevano mai visto, le chiamano per nome, discutono con loro di vicende passate, si muovono con disinvoltura in case e città dove non sono mai stati; a volte, addirittura, mostrano di sapere lingue che non sono state mai loro insegnate e che non hanno neppure sentito parlare in casa. Sulla sua casistica il professor Ian Stevenson ha scritto molto: il suo libro più importante, ormai un classico della materia, è "Reincarnazione - venti casi a sostegno".Ma le sue indagini sulla reincarnazione non si fermano qui: esistono infatti altri elementi che mettono in luce aspetti a dir poco inquietanti. Certi bambini infatti nascono avendo sul corpo segni inspiegabili, ovvero cicatrici lasciate da ferite mai ricevute o anomalie fisiche di cui i medici non riescono a individuare l’origine. E appena cominciano a parlare, questi bambini dicono di essere morti di una morte violenta che giustificherebbe quelle cicatrici. Nei suoi libri si parla per esempio di Jacinta Agbo, una donna nigeriana, che alla nascita, nel 1980, presentava sulla nuca una strana, lunghissima cicatrice. Quando fu in grado di parlare, Jacinta descrisse una situazione che spiegava quella ferita: parlò di un uomo di nome Nsude che durante una lite era stato pesantemente ferito alla testa. Portato all’ospedale di Enugu, era stato operato e il chirurgo gli aveva praticato una lunga incisione sulla nuca. In seguito tuttavia l’uomo era morto. I fatti erano avvenuti nel 1970 e Stevenson ebbe modo di controllarli. Un altro caso incredibile corredato da eloquentissime fotografie è quello di Ma Htwe Win, una bambina nata a Burma nel 1973. Quando sua madre era incinta, sognò che un uomo che si trascinava sulle ginocchia la seguiva e le si avvicinava sempre più. La piccola presentava fin dalla nascita pesanti segni e anomalie, in particolare anelli di costrizione alle gambe, soprattutto nella parte sinistra. Quando fu in grado di parlare, rievocò la morte terribile di un uomo di nome Nga Than, che era stato brutalmente assassinato dalla moglie e dal suo amante e poi legato con corde per poter essere meglio occultato. Il corpo era stato ritrovato e l’omicidio scoperto. I segni di nascita della bambina corrispondevano esattamente alle legature traumatiche di quell’infelice. Infine il caso di Semith Tutusmus, un ragazzino turco nato con una pesante malformazione all’orecchio destro: anche lui ricordava la morte violenta di una personalità precedente, dovuta a colpi di arma da fuoco che, fra le altre cose, gli avevano maciullato un orecchio. Come si spiegano questi fatti? Il professor Stevenson ritiene che i segni di nascita confermino i ricordi dei bambini e dimostrino che una personalità definita, sopravvissuta alla propria morte, può influire sul corpo in formazione nel ventre materno. Si tratterebbe in sostanza, di un’azione psicocinetica, ovvero dell’impressione - da parte dello spirito sopravvissuto alla morte - sul piccolo corpo in gestazione dei segni delle ferite che portarono a un decesso tanto traumatico da lasciare tracce profonde e permanenti.

Fonte ladiscussione.com

Autore: 1 1



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Categorie

misteri e paranormale
misteri e paranormale
miti e leggende
miti e leggende
letteratura
letteratura
stile & bon ton
stile & bon ton
psicologia
psicologia
alimentazione e benessere
alimentazione e benessere
io non ci sto
io non ci sto
sesso
sesso
scuola
scuola
numerologia
numerologia
attualit
attualit
filosofia
filosofia
lavori creativi
lavori creativi
lingua italiana
lingua italiana
astronomia
astronomia


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!