Faredelbene.net



sesso -> Perversioni soft


Perversioni soft




La regola numero uno in fatto di perversioni è quella di non avere tabù tantomeno freni inibitori....

Cinquanta sfumature, con la sua storia di dominio e sottomissione, ha riacceso la curiosità per giochi erotici hard, in cui sperimentare il piacere, ma anche un pizzico di dolore, il brivido di lasciarsi andare in situazioni hard, e quello di avere il partner ai propri piedi... Ma queste fantasie erotiche, non sono certo una novità. Se l'idea di esplorare nuove sensazioni e situazioni erotiche ti attira, ma c'è anche un po' paura nel metterle in pratica, prova queste 10 perversioni (nel senso positivo del termine) in versione soft, suggerite da Ayzad, esperto di sessualità non convenzionali. Scoprirai che oltre ad essere eccitanti, possono anche migliorare la vita sessuale e l'intesa di coppia.
 
L'importante è conoscere le regole del gioco e non farsi frenare dai tabù...
 
Giochi erotici di ruolo, a sorpresa 
Se volete sperimentare le dinamiche sessuali di potere e mettere in pratica qualche fantasia erotica in modo divertente, fate questo gioco. "Ciascun partner scrive tre bigliettini con delle coppie di ruolo (medico/paziente, insegnate/allieva, sultano/schiava dell’harem e tutto quanto vi suggerisce la fantasia); poi se ne estraggono tre a testa e tre giorni dopo se ne realizza uno all’insaputa dell’altro partner. Dopo di ché, sarà il turno dell'altro partner mettere in scena la prossima fantasia, e così via... Ovviamente, chi organizza il gioco può (anzi, dovrebbe), pensare a tutto: dall'uso di maschere e che aumentano il senso del mistero, ai travestimenti che aiutano a entrare nel ruolo, allo scenario (magari magari portando il partner in una camera di motel o in un viaggio inaspettato...". L'effetto sorpresa e il fatto di pregustare cosa succederà aumentano l'eccitazione, mentre calarsi nei ruoli, anche vestendo abiti diversi dal solito, aiuta a liberarsi dei propri tabù e freni mentali."
 
Negare e concedere l'orgasmo 
"Questa tecnica si chiama Teasing&Denial, che si potrebbe tradurre con Provocazione & Negazione. Consiste nel portare il partner - il partner sottomesso - (tu o lui) meglio se bendato o gentilmente immobilizzato - il più vicino possibile all'orgasmo, per poi interrompere la stimolazione appena prima che raggiunga l'apice. Poi ricominciate a stuzzicarlo, e fermatevi di nuovo. Ripetete questo giochino almeno tre o quattro volte. Quando infine gli concederete l'orgasmo sarà molto più intenso e potente. Inoltre, questa tecnica, permette di imparare a sintonizzarsi sulle frequenze del partner e a modulare il suo piacere."
 
Esibizionismo casalingo 
"Per chi volesse sperimentare un po' di esibizionismo, provando il brivido di essere sotto lo sguardo di tutti e allo stesso tempo con la certezza di essere in un ambiente protetto, provate a scambiarvi effusioni e anche a fare l'amore, affacciati alla finestra, o al balcone. Le posizioni migliori sono quelle in piedi, da dietro. Voi avrete l'eccitante sensazione di fare qualcosa di proibito, mentre a chi capitasse di guardarvi sembrerà che siate semplicemente affacciati, a godere del panorama."
 
Sesso alla cieca 
"Questo è un gioco dei più classici, e anche dei più eccitanti. Consiste semplicemente nel bendare il partner, o nell'essere bendati, prendendo sul serio una delle frasi più romantiche: fammi tutto quello che vuoi. Tecnicamente, si tratta di un gioco di deprivazione sensoriale, ed è estremamente eccitante per due motivi. Il primo, è che essere - letteralmente - all'oscuro di cosa succederà, contiene un elemento di mistero che fa aumentare la libido e impennare la fantasia; Il secondo, è che escludendo un senso - la vista, in questo caso - tutti gli altri diventano molto più reattivi, e il corpo più sensibile, e le sensazioni risultano molto amplificate, regalando attimi di estatica perdizione".
 
Premi e punizioni 
"Mettersi nella mani dell'altro può essere molto eccitante, e molto utile per entrambi: aiuta a sintonizzarsi sulle fantasie e le sensazioni del partner, a costruire la fiducia necessaria per giocare in libertà. Basta prendere sul serio una frase come "stasera faccio tutto quello che vuoi tu" o "ogni tuo desiderio è un ordine", con tanto di premi e punizioni (ovviamente piacevoli, ma dovrete fare finta che sia il contrario, ad esempio una sculacciata). Allora giocare a infrangere le regole diventerà una trasgressione per provocare il partner e far crescere la tensione erotica".
 
Anticipare le fantasie erotiche 
"Questo gioco è molto semplice, ma anche molto eccitante: si tratta semplicemente di raccontarvi le vostre fantasie erotiche, chiedendo al partner di chiudere gli occhi (oppure bendatelo), di restare immobile, magari stuzzicandolo appena. Lanciatevi nella narrazione come se voleste anticipare al partner tutto quello che vorreste fargli. Sarà un preliminare molto piacevole e un po' perfido, perché la fantasia diventerà realtà solo quando sarete voi a volerlo. In più, raccontare le proprie fantasie, in questa situazione come in altre (prima, durante o dopo il sesso), crea uno spazio di confronto e di dialogo in cui migliorare l'intesa e l'intimità con il partner ed esplorare nuove possibilità di gioco".
 
Un orgasmo prolungato 
"Questo gioco si basa su una tecnica chiamata orgasmo forzato. Semplicemente, dopo l'orgasmo, proseguite la stimolazione delicatamente (o chiedete al partner di farlo), muovendovi in quella zona di piacere e dolore che segue l'apice, cercando di superare un'iniziale repulsione. Potreste restare sorprese di quali e quante sfumature di godimento è capace il vostro corpo. Con tutta probabilità, la sensazione sarà quella di impazzire dal piacere.
 
Un segreto tra voi due 
Fare shopping è sicuramente già molto piacevole per moltissime donne, ma forse non lo è altrettanto per gli uomini. Se volete che l'esperienza sia piacevole per entrambi, "provate a fare un giro per negozi senza indossare la lingerie, e provate tutti i vestiti che vi piacciono, o tutti quelli che il partner sceglierà per voi. Essere vestite, pur sapendo che sotto invece non lo siete affatto sarà un segreto eccitante tra voi due."
 
Caldissime candele per giochi hot 
Ecco un gioco decisamente caldo, forse appena doloroso, ma molto romantico. "Dopo che avrete acceso le candele per creare l'atmosfera, provate a far cadere qualche goccia di cera sulla pelle del partner (ovviamente potrebbe essere lui a farlo a voi). Usate solo candele di paraffina bianca (non raggiunge temperature troppo elevate, al contrario della cera d'api) che proverete prima sulla vostra pelle, per assicurarvi che non scotti troppo, oppure candele da massaggio, che sciogliendosi diventano olio profumato per il corpo".
 
Un piacere che lascia senza fiato
"Questo gioco si basa sul controllo del respiro, che può portare ad amplificare le sensazioni piacevoli, dando un leggero sconvolgimento, una piccola trance erotica. Semplicemente, mentre provate piacere, trattenete per un po' il respiro, o fate respiri molto lenti e profondi, aspettando il più possibile prima dell'espirazione. Un'altra versione può essere quella in cui chi comanda chiede al partner di restare in apnea per qualche secondo. Fate attenzione: non dovete comprimere assolutamente parti come il collo, il naso o il torace".
Referral ID: 1248



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Articoli Recenti

PROBLEMI ALLA VISTA E POSTURA

I problemi alla vista e la postura

Sembrerebbe improbabile una correlazione fra denti e occhi, ma ricerche effettuate dimostrano il contrario. Un esempio classico è la capacità di accomodamento, ovvero la minima distanza di messa a fuoco di una matita. Fate questo semplice test.

Nella posizione eretta, con i piedi in posizione per voi comoda provate a vedere quanto riuscite ad avvicinare la matita al vostro naso senza far sdoppiare l'immagine e misurate la distanza fra naso e matita. Poi convergete il più possibile i piedi l'uno verso l'altro in modo da metterli in posizione per voi molto fastidiosa e riprovate: molti noteranno che non potranno avvicinare la matita come prima!

La contrazione muscolare anomala degli arti inferiori si è ripercossa per collegamento fra catene muscolari, fino ai muscoli oculari impedendone il normale funzionamento. In questi pazienti si può sospettare un affaticamento dei muscoli oculari indotto da alterazioni posturali

Si è visto che l'affaticamento alla visione e le forie, ovvero i piccoli strabismi compensati, risentono molto di tali contrazioni che possono benissimo essere indotte dal combaciamento dentale.

 

Se a ciò si aggiungoni i cosiddetti "torcicolli oculari" ossia atteggiamenti inclinati e/o ruotati del capo indotti dagli strabismi, ecco che il quadro si complica, ma soprattutto interagisce con i settori vicini, a.d esempio i denti e le cefalee

Gli occhi e la postura

Cosa c'entrano gli occhi con la postura?

C'entrano perché anche attraverso la vista il nostro cervello sa cosa è dritto e cosa è storto, e quindi quanto siamo dritti e quando siamo storti. In particolare il cervello confronta le informazioni visive che vengono dagli occhi con le informazioni che arrivano dai muscoli degli occhi, quindi quello che vediamo e la direzione del nostro sguardo. Queste informazioni, insieme a quelle che provengono da altre parti del corpo (muscoli, articolazioni, denti, orecchie, solo per citare le principali) servono appunto al cervello per capire quanto siamo dritti e quanto siamo storti e quindi, se necessario, mettere in atto delle manovre per correggere la postura. E' evidente quindi come sia importante controllare anche gli occhi quando siamo in presenza di una patologia posturale.

Come si fa?

Si fa una visita con un oculista o un ortottista che controllerà anche la situazione dei muscoli degli occhi e, soprattutto il loro rapporto con la postura.

Serve sempre fare un controllo visuo-posturale?

No, solo se il medico che sta valutando il nostro problema posturale avrà il sospetto che gli occhi possano avere un ruolo nella patologia.

E come fa a capirlo?

Con un test molto semplice: valuterà la nostra postura ad occhi aperti e ad occhi chiusi: normalmente la postura ad occhi chiusi peggiora, se dovesse migliorare si può sospettare che siamo in presenza di un problema del sistema visivo. In altre parole gli occhi, anziché migliorare il nostro assetto posturale lo disturbano.

E se c'è qualcosa che non va?

Allora l'oculista valuterà una eventuale modifica della correzione degli occhiali o, magari, ci consiglierà di fare qualche esercizio di ortottica: un po' di ginnastica per i muscoli degli occhi.

E chi porta gli occhiali?

Deve dirlo al medico che sta studiando la sua patologia posturale (e portare gli occhiali quando va a farsi visitare!). In questo modo sarà possibile effettuare la visita con e senza occhiali e valutare se questi ultimi possano condizionare il problema della postura.

I tra cardini da valutare per una postura corretta  sono gli occhi , l’occlusione e l’appoggio plantare , ragione per cui è sempre necessaria per una corretta valutazione una visita odontoiatrica  che valuti gnatologicamente  il corretto  bilanciamento delle arcate dentarie  durante la masticazione e non solo, ma anche una visita ortottica e posturale con attenzione alla dinamica dell'appoggio plantare





Categorie

religioni
religioni
salute
salute
letteratura
letteratura
storia
storia
casa
casa
medicina naturale
medicina naturale
miti e leggende
miti e leggende
itinerari
itinerari
scienza
scienza
stile & bon ton
stile & bon ton
diete
diete
ecologia e pianeta terra
ecologia e pianeta terra
medicina
medicina
popoli e culture
popoli e culture
simboli e archetipi
simboli e archetipi


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!