Faredelbene.net



salute -> Scoperto il rimedio per tenere lontani infarto e colesterolo


Scoperto il rimedio per tenere lontani infarto e colesterolo




Si tratta di un potente rimedio naturale, ne basta un cucchiaio al giorno. Ecco di cosa si tratta.

Miele e cannella, ecco la combinazione naturale in grado di trattare molte condizioni e malattie.
Approvato dagli esperti della salute e nutrizionisti. Questo mix, del tutto naturale, è un efficace rimedio popolare usato per migliaia di anni.
Gli Egizi lo usavano per curare le ferite, i Greci come elisir di lunga vita e gli Indiani per mantenere l’equilibrio corpo-mente. 
 
Questi potenti ingredienti naturali possono essere utilizzati nel trattamento di molte malattie e condizioni di salute, tra cui il colesterolo alto e le malattie cardiovascolari, l’artrite, le infezioni della colecisti, così come il raffreddore e l’ influenza.
 
Come preparare questo mix?
 
Mischiare il miele liquido e la cannella finché il miscuglio non sarà abbastanza denso. Va conservato in un vasetto di vetro chiuso ermeticamente; si può tenere fuori dal frigorifero se la stanza è fresca e non fa troppo caldo. Questo preparato si conserva bene e abbastanza a lungo senza che sia necessario aggiungere nessun conservante, grazie alle proprietà della cannella e del miele.
 
Come si consuma?
 
Come dose standard,  1 cucchiaio al giorno. Per i bambini piccoli, invece, basterà un cucchiaino.
Si può mischiare con un po’ d’acqua calda e avrà il sapore di un infuso addolcito, oppure con dell’acqua fredda in modo da renderla una bevanda più rinfrescante e salutare. Puoi anche combinare i due ingredienti con del succo, del latte vegetale o dello yogurt, ma sempre senza cuocerli.
 
I benefici del mix miele-cannella:
 
1. Riduce il colesterolo
E’ possibile affrontare con successo i livelli elevati di colesterolo mescolando 2 cucchiai di miele e 3 cucchiaini di cannella in una grande tazza d’acqua. I livelli di colesterolo diminuiranno del 10% in sole due ore. Il consumo regolare di acqua di miele potrebbe aumentare leggermente il tuo peso, ma non è il caso di farsi prendere dal panico. Questo si verifica perché le feci si gonfiano, il che significa che presto saranno eliminate dal tuo corpo.
 
2. Tratta le malattie cardiovascolari
Alla mattina, il consumo regolare di miele e cannella spalmato su una fetta di pane anziché utilizzare marmellata confettura, ti aiuterà a ridurre i livelli di colesterolo nel sangue, impedendo così il rischio di arresto cardiaco.
 
3. Cura l’artrite
L’artrite cronica può essere affrontata con il consumo regolare di una miscela fatta di una tazza di acqua bollita, a cui si aggiungono 2 cucchiai di miele e 1 cucchiaio di cannella. Si consiglia di bere questa miscela 2 volte al giorno, al mattino e alla sera.
 
4. Cura le infezioni della colecisti
La miscela appena descritta può anche essere utilizzata per trattare le infezioni della cistifellea, ma in questo caso è necessario modificare la quantità di miele e cannella – 2 cucchiaini di cannella e 1 cucchiaio di miele aggiunto a una tazza di acqua bollita.
 
5. Allevia il raffreddore e gli stati influenzali
Per curare i comuni raffreddori, mescola 1 cucchiaio di miele e 1/4 di cucchiaino di cannella. Il consumo di questo mix allevia il raffreddore, la tosse e la cronica congestione nasale.
 
6. Rafforza il sistema immunitario
Per rafforzare il sistema immunitario, questi due ingredienti vanno consumati regolarmente ogni giorno. Essi proteggono naturalmente il corpo dalle infezioni batteriche e virali.
 
7. Aiuta a perdere peso
Questi due ingredienti aiutano ad attivare il metabolismo, a ridurre la fame nervosa e la voglia di mangiare zuccheri. Inoltre, la cannella regola i livelli di glucosio nel sangue ed aiuta ad eliminare l’eccesso di liquidi e di grassi nell’organismo.
Referral ID: 1248



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Storia di un Arcangelo, cammino dell'Umanit

Parlare della Storia di un Arcangelo è sicuramente molto complesso essendo esseri ineffabilmente più elevati di noi esseri umani possiamo al massimo cogliere il riflesso del loro agire sull'umanità. Si può affrontare questo tema da molteplici punti di vista: come l'elenco degli eventi che sono legati all'Arcangelo e citati nelle scritture e nell'iconografia classica, oppure come una serie di eventi legati all'evoluzione dell'uomo spiegatici dalla Teosofia e dall'Antroposofia. Qui affronteremo questi ultimi.
Sentiamo spesso dire che sia l'Arcangelo Michele a reggere l'evoluzione dell'umanita' in questa era, come questa sia una nuova era, legata a nuove energie e nuove speranze per lo spirito Cristico di fronte alla barbarie materialista degli ultimi secoli.
Per trovare conferma a cio' e per avere un'idea di quando ci siano state le altre reggenze di Michele, possiamo rifarci alla Scienza dello Spirito di Rudolf Stainer.
Ecco le ultime tre come egli le indica:
- 5200 ac - 4779 ac
- 2279 ac - 200 ac
- 1879 - 2300
Gli Arcangeli li' citati sono 7 :
Orifiele
Anaele
Zacariele
Raffaele
Samaele
Gabriele
Michele

In quanto prima di prendere le notizie dell'Antroposofia e considerarle delle verita', dobbiamo cercare delle conferme, ecco che nell'icononografia classica Russa vediamo confermato l'elenco dei 7 Arcangeli.
Dobbiamo prima di tutto comprendere che l'Arcangelo Michele esprime le forze del sole, della rinascita, della resurrezione spirituale, della liberta' , dello spirito, del cosmopolitismo... e che dirige l'intelligenza cosmica.
Il primo di questi periodi e' pre-storico e possiamo inserirlo come contemporaneo all'epopea di Gilgamesh; la coscienza dell'uomo era ancora poco individualizzata e i racconti erano basati su miti e leggende. Gli dei "camminavano" ancora nel mondo facendo sentire la loro presenza in ogni aspetto della vita che veniva concepita piu' a livello di popolo o tribu' che non individuale. Fioriscono le scuole misteriche e non vi sono vere e proprie religioni.
Durante il secondo periodo abbiamo gli impulsi Platonici e Aristotelici e nacque Alessandro Magno (356 ac).
Secondo Stainer Michele preservo' le conoscenze Aristoteliche ispirando le missioni di Alessandro Magno che le diffuse in tutto l'oriente fino in India. L'umanita' perse quasi del tutto il contatto diretto (coscienza ispirativa) con il divino e si sviluppo' sempre di piu' la logica e la razionalita' nel percorso di formazione di un individuo con un io ben definito. (Aristotele)
Con la distruzione del Tempio di Efeso finisce l'era delle scuole misteriche.
Dall'ultimo periodo di reggenza di Michele ai giorni nostri la storia ci consegna un dettaglio di informazioni che ci permettono di seguirne meglio gli avvenimenti.
Inizia il grande periodo delle religioni monoteiste (necessarie in quanto l'uomo ha perso il contatto diretto con il divino)
Si incarna l'essere del Sole, il Cristo, donando ad ogni uomo un nuovo accesso alla spiritualita', non piu' espressa come imposta dall'alto, ma ricercata e voluta in un cammino di libera scelta.
Michele, reggente dell'intelligenza cosmica e alfiere del Cristo rinuncia quindi al suo potere su tale aspetto dell'evoluzione per permettere all'uomo di sviluppare la propria intelligenza facendo germinare il seme dello spirito (intelligenza = spirito) inserito dal Cristo nel corpo della Terra ed in ogni essere umano.
I testi esoterici ci dicono che non tutti gli angeli seguirono il Cristo in questa missione di Amore verso l'uomo mentre al contrario le schiere Micheliane, sia angeliche che di anime umane, si posero come i massimi alfieri a supporto di tale atto di Amore.
Michele e' anche guerriero e combatte; prorio in questa fase evolutiva la sua forza nel combattere e' quanto mai necessaria in quanto le controforze rappresentate dall'atavico diavolo tentatore Satana, sconfitto ma non annientato e precipitato sulla Terra, sono state affiancate dalla lucida e gelida intelligenza di Arimane che coadiuvato dalle schiere angeliche che hanno rifiutato la venuta del Cristo, circa nel 666, creano la religione Musulmana.
Questa religione professando il fatto che Allah e' unico e non ha figlio e considerando l'uomo come un riflesso della divinita', privo di uno spirito indipendente, tenta di riportare l'uomo ad una condizione pre-Cristica e quindi, nell'epoca del Cristo, Anti-Cristica.
Le lotte cristiano - musulmane segneranno la storia dell'Europa sia a livello di guerre che di dispute teologico - filosofiche.
Durante questo delicatissimo periodo, in attesa della nuova reggenza, Michele non puo' agire direttamente, oltretutto ha scelto di rispettare il libero arbitrio dell'uomo, e quindi per preparare una controffensiva raduna tutte le anime Micheliane in un concilio sovraterreno ove le istruisce per prepararle a reincarnarsi durante la sua prossima reggenza. Abbiamo di questo avvenimento delle bellissime rappresentazioni nelle icone di "Michele con i disincarnati"

Il culto di Michele nacque quindi in oriente. Per sua caratteristica peculiare Michele in oriente viene rappresentato piu' come Principe delle Milizie Celesti o Archistratega, che come guerriero, la sua lotta originale e' stata riportata nell'apocalisse ove proteggendo la Vergine sconfigge Satana e i suoi angeli ribelli. Altro suo compito il gestire l'intelligenza cosmica portando nell'uomo impulsi cosmogonici di conoscenza e guarigione. Sono noti i miracoli legati alle acque curative e le pratiche di Incubatio eseguite nei sui luoghi di culto, nonche' le apparizioni frequenti in variati luoghi e spesso con indicazioni di dove desideri che venga costruito un suo santuario.
Questo aspetto di Michele lo possiamo vedere legato al Mercurio guaritore (come nel caduceo di Mercurio simbolo dei medici)
A noi Michele arriva nel 400 attraverso i miracoli che portano alla creazione del Santuario di Monte S. Angelo sul Gargano in Puglia. Il culto, subito ripreso dai Longobardi che trovano in questo Angelo guerriero un ideale vicino al loro modo di vivere, viene cosi' diffuso in tutta Europa creando monasteri e chiese situate sopratutto lungo le vie di comunicazione.
In piccolo lo vediamo in Italia nelle grotte e nei santuari sparsi lungo i percorsi della transumanza, mentre a livello europeo vengono creati i grandi santuari di Mont Saint Michel, della Sacra di San Michele, di Saint Michael's Mount e di Hildeheim. Arriviamo cosi' fino all'anno 1100.
Qui vediamo come le grandi linee europee di pellegrinaggio, la via Longobarda e Franchigena (verso Gerusalemme), la via di Santiago di Compostela, la via che parte dall'Abbazia di Hildeheim traccino sull'Europa una croce solcata dalla fede e dal cammino di migliaia di pellegrini, rendendo vivo ed evidente l'aspetto Mercuriale dell'impulso Micheliano legato alla comunicazione ed al movimento, non solo di persone, ma di informazioni e conoscenza. Vengono copiati e distribuiti tra le varie Abbazie e Conventi reliquie, testi sacri e di conoscenza insieme alle tradizioni e ai miracoli riguardanti Michele.
La linea di Michele che cosi' si e' formata partendo da Saint Michael's Mount arriva fino al cuore del cristianesimo a Gerusalemme rappresentandone la lancia (o l'asta dello stendardo nelle rappresentazioni orientali) che sappiamo appunto simbolo di via e di percorso nonche' proiezione dell'energia Micheliana nel tempo e nello spazio.
Se pure e' vero che la cristianizzazione dell'Europa avvenne con un impulso dato dai barbari Longobardi e con Carlo Magno e' pur vero che in oriente fioriva una cultura intrisa delle nozioni Aristoteliche, corrotte e in antitesi a quella Cristiana, ma ai massimi livelli della poesia, arte, astronomia, medicina etc. Come alla corte di Harun al Rashid (700-800)
Gli ultimi retaggi delle scuole misteriche che si erano insediate, seppur nascostamente, in Europa ebbero un impulso significativo con il ritorno dei cavalieri Templari dalla Terrasanta.
Ecco che il sapere orientale venne riproposto in forma Cristiana e unito al sapere delle esistenti scuole misteriche dando inizio ad un fiorire di costruzioni religiose completamente nuove, mai apparse prima sulla Terra.
Era il tempo delle Cattedrali gotiche (1100-1200) inserite nel disegno di un culto Mariano, spesso sorte sui resti di precedenti insediamenti pagani gia' dedicati in epoca pre-cristiana alla Gran Madre. Questa unione riporta ad unificare le rimaste vestigia dei culti celtico druidici volti alla natura e al sensibile, integrandole con la sapienza spirituale matematica di queste complesse costruzioni.
Unendo il femminile della Terra al maschile del Cielo, il mondo animico orientale a quello spirituale occidentale.
Tutto questo porto' a compleamento la rappresentazione dell'impulso Micheliano in Terra restituendo all'Europa, con un significato Cristiano le perdute filosofie Aristoteliche orientali, ripulite dalla contaminazione musulmana a completamento del percorso evolutivo del Cristo. (asse Michele - Vergine)
Questo rappresenta per l'Europa l'ultimo grande movimento ispirativo prima della decadenza e dei tempi bui del Kali Yuga.(1250 - 1899)
Questi costruttori di templi e cattedrali, queste coscienze illuminate da Michele, insieme a quanti lottarono contro la strisciante filosofia volta all'annientamento dell'appena nata individualita' umana, come Tommaso d'Aquino e gli Scolastici contro Averroe', ci hanno lanciato un ponte, un collegamento visibile attraverso i tempi bui.
Ci hanno lasciato il segno della speranza, un cammino da ri-prendere, da ri-svelare, da ri-percorrere.
L'era di Michele e' finalmente arrivata e con essa le controforze che ci hanno svuotato l'anima con il materialismo, la negazione dell'altro, il potere fatto nuovo dio in terra. (Bacone, Darwin)
Il compito di ogni nuovo guerriero di Michele insieme alle innumerevoli anime a lui affini che ora sotto la sua reggenza si reincarneranno, sara' di ri-conoscerlo, di iniziare ad operare diffondendo le nozioni di Amore, il messaggio di unione dato dal Cristo per fermare questa frammentazione senza speranza di esseri destinati all'autodistruzione. (radunare le frasche sparse , secondo Dante)
Un guerriero di Michele deve fare del movimento, del pellegrinare, del portare al mondo il messaggio di Michele la sua esistenza non dimenticando il potere di guarigione della sua spada contro la disperazione dell'anima e il freddo della solitudine.
A livello Cristiano la parte guaritrice dell'opera di Michele e' stata evidenziata nel cammino della Vergine, ma come abbiamo visto e come ci hanno lasciato con un messaggio cosmico inciso sulla superfice della Terra i Micheliani prima di noi, questi non sono che due aspetti della stessa energia Cristica.
Ora a tocca a noi farlo.
Come?
Esattamente come lo hanno fatto loro......
Pellegrinando (anche solo dentro di noi) alla ricerca di Michele, tracciandone i solchi con il nostro continuo, parlare, scrivere, pensare Micheliano fino ad incidere questa croce nel nostro cuore e nella nostra mente.
Rendendo viva questa spada che lui ci dona, se con il discernimento scegliamo di seguirlo.
Costruendo cattedrali di pensieri e di opere tali che il viandante possa trovarvi ispirazione e conforto guarendo con l'incubatio dell'anima e con l'acqua Mariano-Micheliana spirito e corpo del pellegrino.

Buona Pace
 





Categorie

significato sogni
significato sogni
scuola
scuola
arte
arte
animali
animali
donna
donna
amore e dintorni
amore e dintorni
itinerari
itinerari
lingua italiana
lingua italiana
casa
casa
mamme
mamme
miti e leggende
miti e leggende
diete
diete
tecnologia
tecnologia
numerologia
numerologia
riflessioni
riflessioni


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!