Faredelbene.net



salute -> Ecco cosa succede se elimini lo Zucchero dalla tua Vita.


Ecco cosa succede se elimini lo Zucchero dalla tua Vita.




I vantaggi di vivere senza zucchero.

Bisogna precisare che lo zucchero in sé per sé non fa male, poiché è presente in modo naturale in molti alimenti, tra cui frutta e verdura, ciò che diventa dannoso è lo zucchero in eccesso rispetto al proprio apporto alimentare giornaliero, giacchè non è necessario. Infatti, se smetterai di utilizzare lo zucchero e lo eliminerai dalla tua vita, noterai tantissimi benefici.
 
Nonostante la maggior parte della popolazione occidentale sia stata "educata" al desiderio zuccherino e ad utilizzare lo zucchero anche attraverso l’assunzione di alimenti che contengono grandi quantità di zucchero per aromatizzare, certamente non ne abbiamo bisogno.
 
Infatti, abbiamo riscontrato che se smetti di mangiare qualsiasi alimento che non contenga naturalmente zuccheri, nella tua vita accadranno queste 5 cose a dir poco straordinarie.
 
1. La tua energia aumenterà
Ironicamente, la stragrande maggioranza delle persone tende a mangiare cibi pieni di zucchero, tra cui le cosiddette bevande energetiche e bevande contenenti caffeina, quando si sente stanco. Al contrario, senza tutto quello zucchero, avremmo la certezza di poter raggiungere un livello energetico superiore. In altre parole, tutto lo zucchero in eccesso blocca la capacità del nostro corpo di mantenere le riserve di energia a livelli massimi. A questo possiamo aggiungere il fatto che non ci sarà più alcun sù e giù del livello di zucchero nel sangue, in modo che la sonnolenza pomeridiana diventerà solo un’esperienza del passato.
 
2. Il tuo peso si stabilizzerà
Lo zucchero ti fa desiderare ancora più zucchero, e non stiamo parlando solo di zucchero nella sua forma grezza. Ammettiamolo: la maggior parte degli zuccheri viene dai cibi ad alto contenuto di grassi e/o da cibi ad alto contenuto di carboidrati che sono stati elaborati o contengono centinaia di ingredienti indesiderati. Ovviamente, a questi cibi è da escludere la frutta che è per la maggior parte zucchero “buono”. Andando a disintossicare il corpo dallo zucchero, il corpo non sarà sottoposto alla necessità di affrontare tutte quelle calorie supplementari. Non si sente la fame, e si finirà per perdere peso – o almeno non vedere la lancetta della bilancia fluttuare continuamente.
 
3. L’intestino e il colon lavoreranno in modo più efficiente
Se i tuoi organi interni potessero dirti cosa desiderano ogni giorno, ti direbbero tanta fibra e una quantità minima di cibi leggeri, facili da digerire. Quando si rimuove lo zucchero dall’alimentazione, si abitua la pancia e l’intestino a ripristinare la loro capacità di elaborare ciò che si mangia. Potresti anche andare in bagno più spesso… ma questa è una buona cosa! Significa che tutto sta tornando alla “normale routine”.
 
4. Smetterai di desiderare altro zucchero
E’ un dato di fatto: lo zucchero richiama altro zucchero! Dopo che avrai eliminato lo zucchero dal tuo regime alimentare, comincerai lentamente a perdere il desiderio di mangiare cibi contenenti zucchero. Quando mangerai della frutta, troverai il suo gusto molto più dolce e gustoso, e se mangerai una fetta di torta, sarai sbalordito da quanto il suo gusto sarà eccessivamente dolce e nauseante.
 
5. La tua pelle avrà un aspetto più sano
Hai notato che molte persone non riescono a risolvere dei problemi alla pelle, come l’acne, nonostante le creme, le maschere e gli unguenti che utilizzano? Ti sei mai chiesto il perché? Lo zucchero fa male alla pelle partendo dall’interno fino all’esterno. Molte persone hanno riscontrato sulla loro pelle straordinari benefici dopo che hanno interrotto l’assunzione di zucchero.
Pronti per iniziare la disintossicazione da zucchero ed eliminarlo dalla tua vita?
Se una “privazione” radicale dello zucchero non è sempre la soluzione migliore, soprattutto se sei stato uno zucchero-dipendente per la maggior parte della tua vita, è sicuramente una buona idea ridurre le quantità a partire da ORA. Più velocemente inizierai e più velocemente potrai cogliere i vantaggi di vivere senza lo zucchero.
 
Infatti, alla luce degli innumerevoli pericoli sul consumo eccessivo di zucchero, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha modificato la sua dose di consumo-giornaliero di alimenti dolci raccomandandolo a non più del 5% delle calorie giornaliere, rispetto al precedente 10%. Considerando che l’americano medio ne consuma circa 5 grammi al giorno, abbiamo un bel po’ di lavoro da fare.
Inizia a piccoli passi valutando tutto ciò che stai mangiando e bevendo. Se sei dipendente dallo zucchero che aggiungi nelle bevande come caffè, thè, tisane, etc., valuta l’idea di ridurre il numero delle bevande. Cerca di osservarti e di ridurre i prodotti carichi di zucchero, come cioccolatini, snack, biscotti, etc. Nel corso del tempo, ti adatterai fisiologicamente alle tue nuove abitudini.
Ricordati che ci vogliono circa tre settimane, affinché un nuovo modo di fare qualcosa diventi una routine confortevole. Se hai fatto dei piccoli passi falsi, come mangiare uno snack al bar dopo una giornata di lavoro stressante, basta andare avanti e ricominciare da subito.
I risultati che ne trarrai dal tuo impegno ne varranno sicuramente la pena.
 
Referral ID: 1248



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Articoli Recenti

PROBLEMI ALLA VISTA E POSTURA

I problemi alla vista e la postura

Sembrerebbe improbabile una correlazione fra denti e occhi, ma ricerche effettuate dimostrano il contrario. Un esempio classico è la capacità di accomodamento, ovvero la minima distanza di messa a fuoco di una matita. Fate questo semplice test.

Nella posizione eretta, con i piedi in posizione per voi comoda provate a vedere quanto riuscite ad avvicinare la matita al vostro naso senza far sdoppiare l'immagine e misurate la distanza fra naso e matita. Poi convergete il più possibile i piedi l'uno verso l'altro in modo da metterli in posizione per voi molto fastidiosa e riprovate: molti noteranno che non potranno avvicinare la matita come prima!

La contrazione muscolare anomala degli arti inferiori si è ripercossa per collegamento fra catene muscolari, fino ai muscoli oculari impedendone il normale funzionamento. In questi pazienti si può sospettare un affaticamento dei muscoli oculari indotto da alterazioni posturali

Si è visto che l'affaticamento alla visione e le forie, ovvero i piccoli strabismi compensati, risentono molto di tali contrazioni che possono benissimo essere indotte dal combaciamento dentale.

 

Se a ciò si aggiungoni i cosiddetti "torcicolli oculari" ossia atteggiamenti inclinati e/o ruotati del capo indotti dagli strabismi, ecco che il quadro si complica, ma soprattutto interagisce con i settori vicini, a.d esempio i denti e le cefalee

Gli occhi e la postura

Cosa c'entrano gli occhi con la postura?

C'entrano perché anche attraverso la vista il nostro cervello sa cosa è dritto e cosa è storto, e quindi quanto siamo dritti e quando siamo storti. In particolare il cervello confronta le informazioni visive che vengono dagli occhi con le informazioni che arrivano dai muscoli degli occhi, quindi quello che vediamo e la direzione del nostro sguardo. Queste informazioni, insieme a quelle che provengono da altre parti del corpo (muscoli, articolazioni, denti, orecchie, solo per citare le principali) servono appunto al cervello per capire quanto siamo dritti e quanto siamo storti e quindi, se necessario, mettere in atto delle manovre per correggere la postura. E' evidente quindi come sia importante controllare anche gli occhi quando siamo in presenza di una patologia posturale.

Come si fa?

Si fa una visita con un oculista o un ortottista che controllerà anche la situazione dei muscoli degli occhi e, soprattutto il loro rapporto con la postura.

Serve sempre fare un controllo visuo-posturale?

No, solo se il medico che sta valutando il nostro problema posturale avrà il sospetto che gli occhi possano avere un ruolo nella patologia.

E come fa a capirlo?

Con un test molto semplice: valuterà la nostra postura ad occhi aperti e ad occhi chiusi: normalmente la postura ad occhi chiusi peggiora, se dovesse migliorare si può sospettare che siamo in presenza di un problema del sistema visivo. In altre parole gli occhi, anziché migliorare il nostro assetto posturale lo disturbano.

E se c'è qualcosa che non va?

Allora l'oculista valuterà una eventuale modifica della correzione degli occhiali o, magari, ci consiglierà di fare qualche esercizio di ortottica: un po' di ginnastica per i muscoli degli occhi.

E chi porta gli occhiali?

Deve dirlo al medico che sta studiando la sua patologia posturale (e portare gli occhiali quando va a farsi visitare!). In questo modo sarà possibile effettuare la visita con e senza occhiali e valutare se questi ultimi possano condizionare il problema della postura.

I tra cardini da valutare per una postura corretta  sono gli occhi , l’occlusione e l’appoggio plantare , ragione per cui è sempre necessaria per una corretta valutazione una visita odontoiatrica  che valuti gnatologicamente  il corretto  bilanciamento delle arcate dentarie  durante la masticazione e non solo, ma anche una visita ortottica e posturale con attenzione alla dinamica dell'appoggio plantare





Categorie

spiritualit ed esoterismo
spiritualit ed esoterismo
pedagogia
pedagogia
scuola
scuola
stile & bon ton
stile & bon ton
miti e leggende
miti e leggende
religioni
religioni
coppia
coppia
psicosomatica
psicosomatica
tradizioni
tradizioni
donna
donna
misteri e paranormale
misteri e paranormale
scomode verit
scomode verit
musica
musica
sesso
sesso
scienza
scienza


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!