Faredelbene.net



salute -> 10 falsi miti sulla pillola anticoncezionale


10 falsi miti sulla pillola anticoncezionale




Seppur usata da milioni di donne come terapia per curare particolari patologie o semplicemente come contraccettivo,  i dubbi sulla sua 'bontà' sono parecchi: ecco allora i 10 falsi miti sulla pillola, tutti da sfatare

Paure e falsi miti spingono le donne ad essere restie nel prendere la pillola. Molte infatti sospendono di loro sponte la terapia perché “hanno sentito dire che” la pillola aumenta il rischio di ammalarsi di cancro, provoca un aumento del peso, inibisce il desiderio.

Quando si parla di contraccezione ormonale ognuna ha la sua teoria, ma la Società Italiana della Contraccezione (SIC), l’associazione scientifica da anni impegnata nel favorire e nel diffondere lo sviluppo della ricerca e dell’informazione sul delicato tema della contraccezione, ha presentato di recente un decalogo per sfatare i falsi miti legati alla pillola e favorire una corretta informazione e per illustrare i benefici dei contraccettivi orali. Per vivere la propria sessualità e per occuparsi della propria salute senza paure e pregiudizi.

LA PILLOLA FA VENIRE IL CANCRO
FALSO
Importanti studi internazionali hanno anzi evidenziato come l’assunzione del contraccettivo orale protegga dal tumore all’ovaio, all’utero e al colon retto. In generale, la protezione è direttamente proporzionale alla lunghezza del periodo di assunzione: per più tempo si è fatto uso della pillola, maggiore è la riduzione del rischio.
 
LA PILLOLA PROVOCA TROMBOEMBOLISMO VENOSO
L’EMA (European Medicine Agency) e l’AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco) hanno confermato che la pillola aumenta il rischio di trombosi venosa, ma questo rischio è basso in termini numerici (circa 10 volte meno che in gravidanza) e dipende dalla dose e dal tipo di estrogeno e di progestinico contenuto. Oggi sappiamo che le complicazioni trombo emboliche sono dovute principalmente al dosaggio dell’estrogeno contenuto nella pillola e probabilmente alla sua struttura molecolare e in minor misura al tipo di progestinico. Bisogna sempre verificare comunque di non essere predisposte o di soffrire di malattie della coagulazione: in questi casi la pillola e anche gli altri contraccettivi ormonali non sono indicati.
 
LA PILLOLA TOGLIE IL DESIDERIO SESSUALE
FALSO
Una scelta oculata del contraccettivo orale può anzi favorire l’erotismo: una sessualità 'libera', senza le preoccupazioni legate al rischio di una gravidanza indesiderata, può essere vissuta in maniera più soddisfacente e appagante.
 
LA PILLOLA NON È ADATTA ALLE GIOVANISSIME
FALSO
Al contrario, è particolarmente indicata per le adolescenti: i contraccettivi orali per esempio sono efficaci nel ridurre lesioni infiammatorie e non infiammatorie dell’acne facciale. La pillola inoltre inibisce l’attività delle ovaie e ne riduce la produzione di ormoni androgeni. Di conseguenza limita la perdita di capelli, la seborrea e la peluria indesiderata.
 
NON VA BENE PRENDERE LA PILLOLA IN PRE-MENOPAUSA
FALSO
La pillola contraccettiva protegge dal tumore all’ovaio: per ogni cinque anni di utilizzo il rischio diminuisce del 20% e tale protezione si mantiene fino a trent'anni dalla sospensione. Spesso il cancro alle ovaie – il cui picco di incidenza è intorno ai 60-65 anni d’età – viene diagnosticato tardivamente a causa dell’assenza di sintomi della fase iniziale: ecco perché la pillola costituisce un’importante opzione preventiva, soprattutto in fase di pre-menopausa.
 
A LUNGO ANDARE LA PILLOLA PUÒ RENDERE MENO FERTILI”
FALSO
Quando si desidera una gravidanza, basta smettere di assumere il contraccettivo orale e il ciclo mestruale tornerà ad avere le stesse caratteristiche 'pre-trattamento'. La pillola non causa neppure eventuali malformazioni fetali, né può determinare un aumento degli aborti spontanei. Inoltre, i contraccettivi orali si sono dimostrati un’ottima arma per combattere l’endometriosi, patologia molto diffusa e poco conosciuta che può provocare infertilità
 
LA PILLOLA PUÒ MODIFICARE L'UMORE E PEGGIORARLO
FALSO
Recentemente, anzi, alcuni studi hanno evidenziato che i contraccettivi orali possono essere efficaci nel trattare la sindrome premestruale severa (che provoca ansia, irascibilità, depressione, difficoltà nelle relazioni interpersonali).
 
L’AMENORREA PROVOCATA DALLA PILLOLA È PERICOLOSA
FALSO
Durante il trattamento con la pillola estro-progestinica il rivestimento epiteliale dell’utero è generalmente più sottile rispetto a un normale ciclo ovulatorio. Di conseguenza, la perdita mestruale risulta ridotta. La mestruazione, inoltre, può essere eliminata con l’utilizzo di efficaci regimi estesi di contraccezione ormonale. Sebbene a molte donne l’amenorrea non piaccia, è stato dimostrato che essa provoca un beneficio in termini di anemia da carenza di ferro e un minor ricorso a interventi chirurgici. La pillola è la terapia medica dell’endometriosi e potrebbe contribuire a prevenirla.
 
LA PILLOLA FA INGRASSARE
FALSO
Ormai esistono molti tipi di contraccettivi orali, anche naturali. La scelta del giusto contraccettivo, da concordare con il proprio ginecologo, permette di evitare la ritenzione idrica e dunque l’accumulo di grasso indesiderato.
 
CHI HA IL CICLO MESTRUALE IRREGOLARE NON PUÒ PRENDERE LA PILLOLA
FALSO
Uno degli effetti più noti e meglio accettati dalle donne è proprio quello della regolarizzazione del ritmo mestruale 'a orologio'. La maggior parte delle donne che assume la pillola sa con esattezza il giorno nel quale si presenterà il suo flusso mestruale.
 
Francesca Favotto
Contributor
Fonte: vanityfair.it
Referral ID: 1248



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Luccello indiano di Idries Shah

Un uomo possedeva un uccello che teneva in gabbia. Dovendo fare un viaggio nel paese dal quale l’uccello proveniva, chiese all’uccello se desiderasse qualcosa.
L’uccello rispose: «Liberami!».
«Questo è impossibile, lo sai, chiedimi un altro favore», disse l’uomo.
«Allora, quando arrivi nel mio paese, racconta agli altri uccelli a me simili, la mia condizione di prigioniero», disse l’uccello.
«Va bene!», rispose l’uomo, e partì.

Giunto a destinazione, il suo primo pensiero fu quello di rivolgersi al primo uccello, simile a quello che lui teneva in gabbia, per raccontargli la condizione di segregazione di un suo simile.
Quando l’uccello finì di ascoltare il racconto, cadde stecchito dal ramo su cui sostava: sembrava morto.
L’uomo fu molto dispiaciuto dell’accaduto. Pensò che fosse stato il suo racconto a far morire l’uccello. Subito dopo, però, non ci pensò più e continuò il suo viaggio.
Al ritorno, la prima cosa che gli venne in mente di fare, fu di rendere noto dell’accaduto al suo uccello in gabbia.
Questi, appena finito il racconto, cadde dal suo trespolo: sembrava morto.
L’uomo molto contrariato per tutta la vicenda, sentendosi colpevole per la morte di due “esseri”, liberò l’uccello dalla gabbia e lo depose sul davanzale della finestra aperta.
L’uccello, non si sa come, non si sa perché, immediatamente ritornò in vita e volò via …

[“L’uccello indiano” in Idries Shah, La Strada dei Sufi]

Idries Shah (1924 – Londra, 1996) è stato uno scrittore britannico, autore di numerosi libri di spiritualità, novellistica e psicologia sufi.





Categorie

filosofia
filosofia
letteratura
letteratura
significato dei colori
significato dei colori
amore e dintorni
amore e dintorni
mamme
mamme
diete
diete
artisti
artisti
miti e leggende
miti e leggende
pedagogia
pedagogia
cucina
cucina
casa
casa
medicina naturale
medicina naturale
sesso
sesso
antroposofia
antroposofia
news
news


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!