Faredelbene.net



salute -> I cibi che aiutano la pulizia del colon


I cibi che aiutano la pulizia del colon




Il modo in cui viviamo nella nostra società, non è sicuramente salutare e comporta una serie di problematiche a livello fisico, date dallo stress, dall’alimentazione scorretta, dall’inquinamento.

Il nostro organismo risente di tutto ciò e risponde creando infiammazioni, allergie, patologie e quelle più diffuse negli ultimi anni a carico dell’apparato digerente sono legate al colon.La maggior parte dei cibi che consumiamo ogni giorno sono pieni di additivi in eccesso, conservanti o coloranti che nel corso degli anni si accumulano e portano allo sviluppo di varie malattie nel nostro corpo. E’ per questo che è estremamente importante eliminarli di tanto in tanto. Ovviamente con l’alimentazione assunta negli ultimi decenni, l’abbondanza di zuccheri trasformati, sempre più cibi pronti e tutto a scapito della sana e integrale alimentazione che potremmo preparare nelle nostre cucine, non possiamo non riscontrare continue problematiche e allora perchè non prendere in considerazione la pulizia del colon? 
 
Molteplici sono i benefici che la pulizia del colon regala, prendendo in considerazione gli alimenti giusti possiamo efficacemente ripulirci in modo naturale e sicuro. I benefici che ne conseguono sono:
 
Aumento generale dell’energia
Una sana distribuzione di vitamine e minerali
Livelli di maggiore attenzione e concentrazione
Promozione di livelli di PH sani nel sangue
Aiuta a perdere peso
Riduzione del rischio di cancro al colon
 
Di seguito sono elencati alcuni delle migliori categorie alimentari per promuovere la salute dell’apparato digerente. Ognuno di essi ha funzioni utili per
 

purificare il corpo dalle tossine nocive e promuovere il benessere generale :

 
1 . Gli alimenti che sono ricchi di fibre
 
Le fibre alimentari sono note per una loro caratteristica particolare, ovvero alleviano o meglio combattono la stitichezza. Ma le fibre hanno anche altri effetti sulla salute, per esempio riducono il rischio di sviluppo del diabete e delle malattie del cuore. Per ottenere dei risultati ottimali si raccomanda di consumare fra i 25 e i 35 gr  di fibre al giorno, si possono anche integrare con  lo psyllium (Lo psyllium aumenta il volume e la grandezza delle feci e in qualche modo le rende anche più morbide. Feci di massa maggiore procedono meglio nell’intestino, diminuendo così la probabilità di sviluppare la stitichezza). Le fibre dello psyllium possono essere utili particolarmente durante la disintossicazione dell’organismo. Il consumo regolare aiuta a tenere in salute il tratto intestinale, l’organismo avrà quindi più energia e in generale migliorerà l’assorbimento delle varie sostanze nutrienti. Elimina inoltre i gas fatidiosi, il gonfiore e le sostanze tossiche accumulate. Dopo averle assunte, le fibre dello psyllium, di cui è particolarmente ricca la buccia dei semi, sono capaci di gonfiarsi molto rispetto al volume originale e così, come fossero un tappo composto di gel psylllium, percorrono e ripuliscono il colon in tutta la sua lunghezza.
 
2 . Frutta e verdura cruda
 
La natura ci offre tutto quello di cui abbiamo bisogno, e
 

la frutta e la verdura cruda sono ottimi per aiutare a disintossicare l’organismo e il colon in particolare. 

Sono ricchi di fibra alimentare e contengono antiossidanti, vitamine e minerali essenziali. Gli studi dimostrano che i vegetali verdi sono ricchi di clorofilla e particolarmente efficaci nella protezione del tratto digestivo. Possiamo quindi integrare la nostra alimentazione anche con della clorofilla liquida, una bevanda verde che può aiutare a disintossicare il colon e il sangue, consentendo al corpo di lavorare di più e meglio. La clorofilla ha molti vantaggi. E ‘in grado di neutralizzare le sostanze che provocano mutazioni di cellule e rafforza le pareti delle cellule dell’intestino tenue e del colon. Ha un eccezionale effetto deodorante sul corpo e le feci. 
 
3 . Probiotici e fermentati
 
Uno dei modi più sorprendenti per pulire il colon è attraverso l’uso di batteri sani, essi contengono fibre solubili come l’inulina , che aiuta a eliminare l’accumulo di tossine nel vostro colon . Gli alimenti come yogurt e crauti , nonché bevande fermentate come kefir e kombucha ( Kombucha è il nome di un tè fermentato. Si ottiene attraverso una massa solida di grandi dimensioni chiamata "coltura di kombucha", una specie di frittella galleggiante gelatinosa di colore chiaro. La coltura contiene un insieme di Acetobacter (batteri che producono acido acetico) e lievito. Viene chiamata fungo o SCOBY, "Symbiotic Colony of Bacteria and Yeast", colonia simbiotica di batteri e lievito. Detto così sembrerebbe una cosa da cui stare lontani. Ma le apparenze ingannano: questo singolare agglomerato darebbe origine a una bevanda dalle proprietà benefiche e salutari per l'organismo. Consumato da migliaia di anni, tra i rimedi naturali è senz'altro uno dei più originali!) di solito sono ricchi di questi tipi di batteri .
 
4 . Acqua e succhi di frutta naturali
 
Un problema comune tra le persone con problemi al colon è la disidratazione. Incorporare più liquidi nella vostra routine quotidiana è fondamentale allo scopo di avere un colon pulito e una corretta digestione, infatti lubrifica il cibo digerito e le fornisce l’idratazione giusta per la scomposizione del cibo. I succhi di frutta e l’acqua sono fondamentali ma vanno eliminate bevande come alcool e caffeina che invece creano maggiore disidratazione .
 
5 . Aglio
 
Conosciamo già l’aglio per le sue innumerevoli proprietà, oltre a tutto quello che abbiamo già detto è noto per stimolare la produzione di enzimi nel fegato, questo gioca un ruolo importante nella disintossicazione del corpo dalle tossine.
 
6 . Legumi
 
I legumi sono ottimi per la salute dell’apparato digerente in diversi modi. Essi sono ricchi di fibre e altri minerali essenziali come ferro e potassio. Alcuni contengono anche grassi sani che aiutano a sopprimere l’appetito. 
 
7 . Omega 3
 
La dieta media non ne contiene abbastanza, contribuiscono a varie funzioni nel corpo, il loro uso primario nella pulizia del colon è la lubrificazione e aiutano ad eliminare le tossine dal nostro sistema digestivo.
 
8 . Cereali integrali
 
E’ importantissimo integrare, o meglio sostituire la nostra alimentazione con cereali integrali ed eliminare quelli raffinati che quasi alcun beneficio invece donano al nostro organismo. I cereali integrali sono ricchi di fibre e di proprietà nutritive e aiutano a ripulire il colon.
 
Referral ID: 1248



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Articoli Recenti

PROBLEMI ALLA VISTA E POSTURA

I problemi alla vista e la postura

Sembrerebbe improbabile una correlazione fra denti e occhi, ma ricerche effettuate dimostrano il contrario. Un esempio classico è la capacità di accomodamento, ovvero la minima distanza di messa a fuoco di una matita. Fate questo semplice test.

Nella posizione eretta, con i piedi in posizione per voi comoda provate a vedere quanto riuscite ad avvicinare la matita al vostro naso senza far sdoppiare l'immagine e misurate la distanza fra naso e matita. Poi convergete il più possibile i piedi l'uno verso l'altro in modo da metterli in posizione per voi molto fastidiosa e riprovate: molti noteranno che non potranno avvicinare la matita come prima!

La contrazione muscolare anomala degli arti inferiori si è ripercossa per collegamento fra catene muscolari, fino ai muscoli oculari impedendone il normale funzionamento. In questi pazienti si può sospettare un affaticamento dei muscoli oculari indotto da alterazioni posturali

Si è visto che l'affaticamento alla visione e le forie, ovvero i piccoli strabismi compensati, risentono molto di tali contrazioni che possono benissimo essere indotte dal combaciamento dentale.

 

Se a ciò si aggiungoni i cosiddetti "torcicolli oculari" ossia atteggiamenti inclinati e/o ruotati del capo indotti dagli strabismi, ecco che il quadro si complica, ma soprattutto interagisce con i settori vicini, a.d esempio i denti e le cefalee

Gli occhi e la postura

Cosa c'entrano gli occhi con la postura?

C'entrano perché anche attraverso la vista il nostro cervello sa cosa è dritto e cosa è storto, e quindi quanto siamo dritti e quando siamo storti. In particolare il cervello confronta le informazioni visive che vengono dagli occhi con le informazioni che arrivano dai muscoli degli occhi, quindi quello che vediamo e la direzione del nostro sguardo. Queste informazioni, insieme a quelle che provengono da altre parti del corpo (muscoli, articolazioni, denti, orecchie, solo per citare le principali) servono appunto al cervello per capire quanto siamo dritti e quanto siamo storti e quindi, se necessario, mettere in atto delle manovre per correggere la postura. E' evidente quindi come sia importante controllare anche gli occhi quando siamo in presenza di una patologia posturale.

Come si fa?

Si fa una visita con un oculista o un ortottista che controllerà anche la situazione dei muscoli degli occhi e, soprattutto il loro rapporto con la postura.

Serve sempre fare un controllo visuo-posturale?

No, solo se il medico che sta valutando il nostro problema posturale avrà il sospetto che gli occhi possano avere un ruolo nella patologia.

E come fa a capirlo?

Con un test molto semplice: valuterà la nostra postura ad occhi aperti e ad occhi chiusi: normalmente la postura ad occhi chiusi peggiora, se dovesse migliorare si può sospettare che siamo in presenza di un problema del sistema visivo. In altre parole gli occhi, anziché migliorare il nostro assetto posturale lo disturbano.

E se c'è qualcosa che non va?

Allora l'oculista valuterà una eventuale modifica della correzione degli occhiali o, magari, ci consiglierà di fare qualche esercizio di ortottica: un po' di ginnastica per i muscoli degli occhi.

E chi porta gli occhiali?

Deve dirlo al medico che sta studiando la sua patologia posturale (e portare gli occhiali quando va a farsi visitare!). In questo modo sarà possibile effettuare la visita con e senza occhiali e valutare se questi ultimi possano condizionare il problema della postura.

I tra cardini da valutare per una postura corretta  sono gli occhi , l’occlusione e l’appoggio plantare , ragione per cui è sempre necessaria per una corretta valutazione una visita odontoiatrica  che valuti gnatologicamente  il corretto  bilanciamento delle arcate dentarie  durante la masticazione e non solo, ma anche una visita ortottica e posturale con attenzione alla dinamica dell'appoggio plantare





Categorie

sesso
sesso
pedagogia
pedagogia
riflessioni
riflessioni
io non ci sto
io non ci sto
coppia
coppia
attualit
attualit
medicina
medicina
meditazione e preghiera
meditazione e preghiera
tecnologia
tecnologia
amore e dintorni
amore e dintorni
letteratura
letteratura
mamme
mamme
autismo
autismo
significato sogni
significato sogni
religioni
religioni


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!