Faredelbene.net



salute -> Pancia gonfia e candida intestinale


Pancia gonfia e candida intestinale




La candida intestinale è un problema ancora sconosciuto a gran parte delle persone

La candida albicansan è un micete che abita nel nostro intestino da sempre; essendo però un organismo opportunista cercherà di riprodursi e proliferare non appena le condizioni fisiologiche dell’organismo ospite glielo permetteranno. Queste condizioni possono essere l’uso di antibiotici, anticoncezionali, cortisonici, stress prolungati, zuccheri, lieviti, alimentazione prolungata con pesticidi e sostanze chimiche.

Inizialmente la candida si sviluppa dall’intestino formando una specie di copertura delle mucose intestinali (impedendo il loro normale lavoro) per poi passare ad intasare un po’ tutto il sistema. Indicativamente la candidosi può interessare quindi l’apparato gastrointestinale, nervoso, immunitario, respiratorio, endocrino e circolatorio.

Possiamo citare alcuni sintomi: pancia che gonfia nell’arco della giornata, meteorismo, prurito anale, diarrea cronica, fame di dolci e/o carboidrati, sovrappeso per ritenzione idrica, stanchezza cronica, nervosismo, difficoltà di concentrazione, mancanza di libido, crampi, frequenti infezioni alla vescica, candida vaginale, disturbi del ciclo, dolori mestruali, allergie, intolleranze, frequenti influenze e raffreddori, problemi di pelle (anche la psoriasi potrebbe avere alla base un problema di candida), tagli presenti su mani e piedi, ecc.. Oltretutto esistono molti autori che ipotizzano che la candida non curata porta a patologie ben più gravi e irreversibili, di tipo degenerativo.

Come è possibile avere la certezza che tale miceto proliferi nel nostro organismo? Un buon esame è quello delle feci, come del resto anche il test kinesiologico effettuato da un bravo terapeuta. Anche l’autoanalisi dei sintomi più comuni può dare un’indicazione di massima della sua presenza, come ad esempio pancia che si gonfia nel corso della giornata e una polverina bianca (lieve ed impalpabile) che si nota su mani, braccia e piedi.

E’ stato inoltre notato come molto spesso le persone sofferenti di candida recidiva (intestinale, vaginale, ecc.) presentano un’intossicazione da mercurio, dovuta molto probabilmente ad otturazioni dentali di vecchia data. Spesso mi sento ribadire che le otturazioni dentali sono state tolte da tempo e sostituite con materiali plastici o vetrosi: ma se tale operazione è stata fatta senza precauzioni (come con la diga di gomma, una pseudo-maschera che copre tutta la bocca e il naso, lasciando libero solo il dente da curare) e magari in tempi ristretti, il risultato ottenuto è l’esatto opposto: infatti il mercurio è un metallo che in fase di lavorazione tende a vaporizzarsi e ad essere inalato attraverso i polmoni, per poi passare nel sangue. Uno dei migliori test per l’individuazione dei metalli pesanti è il TMA, o Mineralogramma del capello.

Il consiglio più sensato è certamente cambiare alimentazione almeno per il periodo di pulizia che generalmente varia dai 30 ai 60 giorni (dipende da persona a persona e viene stabilito dal proprio medico) escludendo i dolcificanti (zucchero, fruttosio, agave, acero, miele tranne il malto reperibile nei negozi biologici), i prodotti contenente lievito (pane e prodotti da forno, tenendo presente che esistono molti prodotti sostitutivi come cialde di riso e di farro), latte e latticini, aceto, alcolici, funghi, frutta fresca e secca (in quanto permette un’eccessiva fermentazione intestinale che agevola la proliferazione della candida), moderando nel frattempo anche carni rosse, patate, peperoni e melanzane.
Inoltre è anche molto importante assumere per almeno 2 mesi un probiotico (con Saccharomyces boulardii e Lactobacillus acidophilus ad esempio; personalmente mi trovo molto bene con Il Candinom della Pegaso), per riequilibrare la flora gastro-intestinale assieme ad un rimedio che liberi l’intestino dagli ospiti indesiderati, come ad esempio l’acido caprilico (Caprilico Plus della Solgar).

Passato tale periodo, si può reintrodurre con cautela gli alimenti sopracitati, sempre cercando di limitare tutti gli zuccheri, privilegiando alimenti dolcificati con sciroppi di malto, uva o mela.

Susanna Berginc

BIBLIOGRAFIA
“Candida l’epidemia silenziosa: allergia del xx secolo?” –
V. Mangani – A. Panfili
“Guarire le Infezioni da Candida” – Valerio Pignatta – Macrolibrarsi

Autore: 1406 1406



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Categorie

artisti
artisti
autismo
autismo
significato sogni
significato sogni
donna
donna
medicina
medicina
musica
musica
bonus e incentivi
bonus e incentivi
medicina naturale
medicina naturale
libri e recensioni
libri e recensioni
stile & bon ton
stile & bon ton
bambini
bambini
significato dei colori
significato dei colori
miti e leggende
miti e leggende
io non ci sto
io non ci sto
astrologia
astrologia


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!