Faredelbene.net



salute -> ANTICANCRO


ANTICANCRO




Sono Ennio Calabria, odontoiatra, e per certo, nella mia pratica quotidiana  ho riscontrato i benefici effetti dell'ipoclorito di sodio che già a basse concentrazioni consente una buona disinfezione dei canali radicolari nella terapia endodontica e non solo. Ma non vorrei dilungarmi, la cosa più interessante è che il caso ha voluto che conoscessi un odontotecnico Wilky, londinese per caso a Cosenza , personaggio geniale con una visione del suo lavoro a 360°; il padre, un collega dentista londinese e un suo avo medico ricercatore,  portarono avanti ricerche sull'ipoclorito di sodio sostenendo che in ogni distretto coinvolto in un processo di guarigione le concentrazioni di ipoclorito di sodio nei tessuti aumentava.

 

Nella pratica ho testato su me stesso la detersione di una carie profonda con concentrazioni elevate di ipoclorito e non ho riscontrato effetti collaterali. Mi ha sempre incuriosito il fatto che una sostanza così efficace nella pratica comune  potesse essere usata disinvoltamente  ed in maniera assolutamente certificata ed approvata .

Viaggiando sul web ho visto che c'è chi da anni utilizza l'ipoclorito in diverse situazioni, finanche nelle ustioni ed ulcere per cui, con qualche riserva ma per coscienza, vorrei riportare alla vostra attenzione il metodo Ruffini ( medico ematologo di Varese).

Il Metodo terapeutico che dopo oltre 15 anni di studi ho messo a punto utilizza un prodotto largamente presente in natura: l’Ipoclorito di Sodio usato tra il 6% e il 12%. Questa sostanza è presente in quantità minime nel corpo umano… ciò che io ho intuito è l’aumento efficace della percentuale - ad uso terapeutico. Questa sostanza agisce in maniera profonda restituendo al corpo la sua integrità, eliminando addirittura il codice genetico del patogeno non causando quindi le recidive… in pratica, per molte patologie, in una seduta veloce che varia dai 30 ai 60 secondi il paziente è guarito. Il trattamento non causa reazioni allergiche di alcun tipo ne ha controindicazioni se usato nelle modalità da me suggerite. E’ meraviglioso osservarne l’effetto quasi immediato; sulle ustioni anche gravi quali possono essere quelle di II o III grado, eliminando istantaneamente le infezioni, favorisce velocemente la guarigione; aggiungo che questa sostanza ricostruendo la MEC (Matrice Extra Cellulare) permette la guarigione perfetta della pelle se si agisce tempestivamente entro 30 secondi dall’ustione (è consigliato quindi averne sempre una boccetta in casa o sul posto di lavoro). E’ mia ferma volontà donare al mondo intero tale potente strumento di guarigione. Sono molti anni che combatto contro il silenzio ostinato degli organi competenti e di molte case farmaceutiche da me ripetutamente contattate oltre ad aver ricevuto minacce. Ora è tempo che la gente sappia quale opportunità sia alla portata di tutti poiché produrre questa molecola è molto facile e ha costi irrisori per le aziende L’ Ipoclorito di Sodio è una sostanza conosciuta in tutto il mondo ma mai fino ad ora utilizzata per uso terapeutico. Potrebbe essere una Terapia utile per tutti sia sul piano strettamente sanitario sia su quello economico. Per la grande efficacia ed efficienza, per il notevole beneficio fisico umano e animale in generale e per il risparmio economico conseguente al bassissimo costo di produzione e infine per il largo uso a tutti i popoli poveri e ricchi, dovrebbe porre tale Prodotto come insostituibile priorità d’utilizzo terapeutico per molti frequenti disturbi, calcolati in decine di milioni di casi all’anno e, con i suoi notevoli risparmi economici potrebbe liberare agevolmente risorse utili altrove.


Una verità certamente scomoda questa ma il Medico con scienza e coscienza ha il dovere di curare il paziente secondo il più efficace e meno invasivo metodo di trattamento, a totale beneficio del sofferente, assicurandogli professionalmente e moralmente nel limite delle possibilità tecnico-scientifiche, tutti i rimedi di guarigione senza condizionamenti di qualsivoglia altro terzo soggetto (politico o commerciale). Il desiderio e il fine del Medico, è forse partecipare al marketing di questo o quel farmaco? E’ forse più rilevante il proprio ceto sociale o economico?… O piuttosto un’intima scelta, prodigandosi al benessere esclusivo dei suoi simili con ogni lecito mezzo disponibile? Il Medico per definizione e istituzione è l’unico responsabile di ogni atto terapeutico alla persona, ed è solo lui che può indirizzare, consigliare e procedere secondo la sua migliore decisione verso il benessere del paziente.

Questi sono i miei principi morali, umani e professionali perseguiti in 40 anni di professione medica da me svolti.
Senza perdere di vista le finalità originarie della ragione medica, affermo qui con forza che, per alcune patologie la guarigione attraverso il “Metodo Ruffini” è scontata ma troppo ignorata dall’ambiente medico-scientifico; risolvere problemi comunissimi a milioni di persone facendoli vivere meglio (spesso con una semplice applicazione di 30-60 secondi…) senza costringerli alla disperazione fisica, sociale ed economica è un obiettivo raggiungibile ora.

L’Ipoclorito di Sodio è una sostanza fantastica, innocua e a tutt’oggi, sicuramente unica al confronto di tante altre più rivestite e di illusorie aureole ben pubblicizzate. Il supporto scientifico è abbondante, per nulla pubblicizzato, a conferma di una risonanza conoscitiva a senso unico. La notevole Bibliografia è contenuta nel mio sito.

Con questo prodotto è possibile trattare tantissime patologie sistemiche non infettive (qui non riportate per ovvi motivi ed estranei allo scopo di questo lavoro divulgativo) e infettive cutanee e/o mucose, umane e con ugual successo in veterinaria.

Gli ambiti di utilizzo di tale trattamento sono dermatologici, ginecologici, urologici, chirurgici, oculistici, odontoiatrici, otorinolaringoiatrici, tossicologici, immunologici, cosmetici, ecc. e finanche, alcune patologie infettive neurologiche, addominali, setticemiche. Per la comunità una grossa opportunità… da accettare in tutta fiducia e serenità.
E’ con la stessa serenità con cui vi chiedo di scoprire questa metodologia che vi porto a conoscenza del fatto che con il “Metodo Ruffini” è possibile combattere efficacemente molte malattie della fascia equatoriale: ad esempio, la Malaria, la Lebbra e l’Ulcera di Buruli.
Ribadisco in conclusione di questo articolo la mia ferma volontà di donare al mondo intero tale scoperta dando tutta la mia disponibilità per trasmettere le mie conoscenze acquisite in 20 anni di studi pratici con l’Ipoclorito di Sodio all’intera Comunità scientifica che mi voglia interpellare.

Qui di seguito è raffigurato il meccanismo attraverso il quale avviene la guarigione:

GUARIGIONE DAL MICETO (FUNGO)

Elenco delle patologie che il Metodo Ruffini guarisce senza effetti collaterali, senza recidive e senza reazioni allergiche:

- Acaro folliculorum

- Acne

- Actinomicosi

- Adenovirus & Rhinovirus

- Afte e Afte vere recidivanti

- Afta del cavo orale

- Aftosi volgare

- Aftosi, sindrome di Behçet

- Antrace cutaneo

- Ascessi cutanei

- Aspergillosi invasiva primaria superficiale

- Balamutiasi

- Calazi

- Cancroide

- Candida

- Candida mucogenetica cronica

- Carie (ambiente cariogeno)

- Cellulite Streptococcica et altre

- Chlamydia

- Coriza acuta ( solo prevenzione)

- Cosmetica (cellulite - odori)

- Cromoblastomicosi

- Cromomicosi

- Dermatite verrucosa

- Dermatite seborroica (il fungo Malassezia)

- Dermatomicosi

- Dirofiliarasi

- Donovanosi

- Dracontiasi

- Dracunculosi

- Ematomicosi

- Epidermofizie

- Erisipalotricosi

- Erisipela

- Eritema multiforme

- Eritema nodoso

- Eritrasma

- Faringodinie virali

- Fascite necrotizzante

- Feoifomicosi

- Ferite

- Ficomicosi

- Filariasi linfatica

- Fistole

- Follicolite

- Follicolite decalvante

- Forfora

- Foruncoli

- Fuoco di S’Antonio

- Gnatostomiasi

- Granuloma inguinale

- Granulomi

- Herpes Simplex 1

- Herpes Simplex 2

- Herpes Varicella Zoster 3

- HPV (Papilloma virus)

- Idrosadenite suppurativa

- Infezioni MRSA

- Infezioni da Clostridi

- Infezioni da Clostridi delle ferite

- Infezioni da Filarie

- Intertrigo

- Larva migrans cutanea

- Lavaggio di protesi dentali

- Lebbra

- Leishmaniosi cutanea

- Loiasi

- Maduromicosi

- Mal di gola

- Malattia di Fournier

- Malattia di Verneuil

- Meduse

- Micetoma

- Mollusco contagioso

- Morbo di Hansen

- MST

- Mucormicosi

- Oncocercosi

- Onicomicosi

- Osteomielite

- Parassiti

- Paronichie

- Paterecci

- Pediculosi

- Penicilliosi

- Perifollicolite

- Piede diabetico infetto

- Piede di Madura

- Piomiosite

- Pitiosi

- Pitiriasi rosea

- Processionarie

- Protozoi

- Pruriti

- Prurito dei pescatori di vongole

- Prurito del nuotatore

- Pseudofollicoliti

- Punture d'insetti

- Rhinovirus

- Risciacqui orali

- Rosacea

- Scabbia

- Scabbia norvegese

- Schistosomi animali

- Serpente di fuoco

- Sicosi

- Sifilide

- Sindrome combustiforme da stafilococco

- Sindrome di Ritter-Lyell

- Sinusite cronica microbiologicamente infetta

- Sporotricosi

- Tinea (tutti i tipi)

- Treponematosi endemiche

- Trichosporon cutaneum

- Ulcera di Burulì

- Ulcera di Marjolin

- Urticanti

- Ustioni

- Verme di Guinea

- Vespe

- Zigomicosi

Referral ID: 1



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Articoli Recenti

PROBLEMI ALLA VISTA E POSTURA

I problemi alla vista e la postura

Sembrerebbe improbabile una correlazione fra denti e occhi, ma ricerche effettuate dimostrano il contrario. Un esempio classico è la capacità di accomodamento, ovvero la minima distanza di messa a fuoco di una matita. Fate questo semplice test.

Nella posizione eretta, con i piedi in posizione per voi comoda provate a vedere quanto riuscite ad avvicinare la matita al vostro naso senza far sdoppiare l'immagine e misurate la distanza fra naso e matita. Poi convergete il più possibile i piedi l'uno verso l'altro in modo da metterli in posizione per voi molto fastidiosa e riprovate: molti noteranno che non potranno avvicinare la matita come prima!

La contrazione muscolare anomala degli arti inferiori si è ripercossa per collegamento fra catene muscolari, fino ai muscoli oculari impedendone il normale funzionamento. In questi pazienti si può sospettare un affaticamento dei muscoli oculari indotto da alterazioni posturali

Si è visto che l'affaticamento alla visione e le forie, ovvero i piccoli strabismi compensati, risentono molto di tali contrazioni che possono benissimo essere indotte dal combaciamento dentale.

 

Se a ciò si aggiungoni i cosiddetti "torcicolli oculari" ossia atteggiamenti inclinati e/o ruotati del capo indotti dagli strabismi, ecco che il quadro si complica, ma soprattutto interagisce con i settori vicini, a.d esempio i denti e le cefalee

Gli occhi e la postura

Cosa c'entrano gli occhi con la postura?

C'entrano perché anche attraverso la vista il nostro cervello sa cosa è dritto e cosa è storto, e quindi quanto siamo dritti e quando siamo storti. In particolare il cervello confronta le informazioni visive che vengono dagli occhi con le informazioni che arrivano dai muscoli degli occhi, quindi quello che vediamo e la direzione del nostro sguardo. Queste informazioni, insieme a quelle che provengono da altre parti del corpo (muscoli, articolazioni, denti, orecchie, solo per citare le principali) servono appunto al cervello per capire quanto siamo dritti e quanto siamo storti e quindi, se necessario, mettere in atto delle manovre per correggere la postura. E' evidente quindi come sia importante controllare anche gli occhi quando siamo in presenza di una patologia posturale.

Come si fa?

Si fa una visita con un oculista o un ortottista che controllerà anche la situazione dei muscoli degli occhi e, soprattutto il loro rapporto con la postura.

Serve sempre fare un controllo visuo-posturale?

No, solo se il medico che sta valutando il nostro problema posturale avrà il sospetto che gli occhi possano avere un ruolo nella patologia.

E come fa a capirlo?

Con un test molto semplice: valuterà la nostra postura ad occhi aperti e ad occhi chiusi: normalmente la postura ad occhi chiusi peggiora, se dovesse migliorare si può sospettare che siamo in presenza di un problema del sistema visivo. In altre parole gli occhi, anziché migliorare il nostro assetto posturale lo disturbano.

E se c'è qualcosa che non va?

Allora l'oculista valuterà una eventuale modifica della correzione degli occhiali o, magari, ci consiglierà di fare qualche esercizio di ortottica: un po' di ginnastica per i muscoli degli occhi.

E chi porta gli occhiali?

Deve dirlo al medico che sta studiando la sua patologia posturale (e portare gli occhiali quando va a farsi visitare!). In questo modo sarà possibile effettuare la visita con e senza occhiali e valutare se questi ultimi possano condizionare il problema della postura.

I tra cardini da valutare per una postura corretta  sono gli occhi , l’occlusione e l’appoggio plantare , ragione per cui è sempre necessaria per una corretta valutazione una visita odontoiatrica  che valuti gnatologicamente  il corretto  bilanciamento delle arcate dentarie  durante la masticazione e non solo, ma anche una visita ortottica e posturale con attenzione alla dinamica dell'appoggio plantare





Categorie

amore e dintorni
amore e dintorni
bonus e incentivi
bonus e incentivi
ecologia e pianeta terra
ecologia e pianeta terra
numerologia
numerologia
significato sogni
significato sogni
itinerari
itinerari
storia
storia
scuola
scuola
attualit
attualit
fisica quantistica
fisica quantistica
scienza
scienza
letteratura
letteratura
stile & bon ton
stile & bon ton
libri e recensioni
libri e recensioni
filosofia
filosofia


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!