Faredelbene.net



religioni -> chiesa cattolica -> Il Papa: la speranza cristiana dinamica e dona vita, liberiamoci da comodi clericalismi


Il Papa: la speranza cristiana dinamica e dona vita, liberiamoci da comodi clericalismi




La speranza non ottimismo, ma unardente aspettativa verso la rivelazione del Figlio di Dio. E quanto sottolineato da Papa Francesco nella Messa di ieri alla Casa Santa Marta. Il Papa ha ribadito che i cristiani devono guardarsi da clericalismi e atteggiamenti comodi, perch la speranza cristiana dinamica e dona vita.

Cos la speranza per un cristiano?

Papa Francesco ha preso spunto dalle parole di San Paolo, nella Prima Lettura, per sottolineare la dimensione unica della speranza cristiana. Non si tratta di ottimismo, ha avvertito, ma di unardente aspettativa protesa verso la rivelazione del Figlio di Dio. La creazione, ha detto, stata sottoposta alla caducit e il cristiano vive dunque la tensione tra la speranza e la schiavit. La speranza ha detto riecheggiando San Paolo non delude, sicura. Tuttavia, ha riconosciuto, non facile capire la speranza. Alcune volte, ha affermato, pensiamo che essere persone di speranza sia come essere persone ottimiste. Ma non cos:

La speranza non un ottimismo, non quella capacit di guardare le cose con buon animo e andare avanti. No, quello ottimismo, non speranza. N la speranza un atteggiamento positivo davanti alle cose. Quelle persone luminose, positive... Ma questo buono, eh! Ma non la speranza. Non facile capire cosa sia la speranza. Si dice che la pi umile delle tre virt, perch si nasconde nella vita. La fede si vede, si sente, si sa cosa . La carit si fa, si sa cosa . Ma cosa la speranza? Cosa questo atteggiamento di speranza? Per avvicinarci un po, possiamo dire in primo che la speranza un rischio, una virt rischiosa, una virt, come dice San Paolo di unardente aspettativa verso la rivelazione del Figlio di Dio. Non unillusione.

Avere speranza, ha soggiunto, proprio questo: essere in tensione verso questa rivelazione, verso questa gioia che riempir la nostra bocca di sorrisi. San Paolo, ha detto ancora, tiene a sottolineare che la speranza non ottimismo, di pi. E unaltra cosa differente. I primi cristiani, ha rammentato il Papa, la dipingevano come unancora: la speranza era unancora, unancora fissa nella riva dellAldil. E la nostra vita proprio camminare verso questancora:

Mi viene a me la domanda: dove siamo ancorati noi, ognuno di noi? Siamo ancorati proprio l nella riva di quelloceano tanto lontano o siamo ancorati in una laguna artificiale che abbiamo fatto noi, con le nostre regole, i nostri comportamenti, i nostri orari, i nostri clericalismi, i nostri atteggiamenti ecclesiastici, non ecclesiali, eh? Siamo ancorati l? Tutto comodo, tutto sicuro, eh? Quella non speranza. Dove ancorato il mio cuore, l in questa laguna artificiale, con comportamento ineccepibile davvero

San Paolo, ha aggiunto, indica poi unaltra icona della speranza, quella del parto. Siamo in attesa ha osservato questo un parto. E la speranza in questa dinamica, di dare vita. Ma, ha aggiunto, la primizia dello Spirito non si vede. Eppure so che lo Spirito lavora. Lavora in noi come se fosse un granello di senape piccolino, ma dentro pieno di vita, di forza, che va avanti fino a diventare albero. Lo Spirito lavora come il lievito. Cos, ha aggiunto, lavora lo Spirito: non si vede, ma c. E una grazia da chiedere:

Una cosa vivere nella speranza, perch nella speranza siamo salvati e unaltra cosa vivere come buoni cristiani, non di pi. Vivere in attesa della rivelazione o vivere bene con i comandamenti, essere ancorati nella riva di l o parcheggiati nella laguna artificiale. Penso a Maria, una ragazza giovane, quando, dopo che lei ha sentito che era mamma cambiato il suo atteggiamento e va, aiuta e canta quel cantico di lode. Quando una donna rimane incinta donna, ma non mai (solo) donna: mamma. E la speranza ha qualcosa di questo. Ci cambia latteggiamento: siamo noi, ma non siamo noi; siamo noi, cercando l, ancorati l.

Il Papa ha, quindi, concluso lomelia rivolgendosi ad un gruppo di sacerdoti messicani presenti alla Messa, in occasione del 25.mo di ordinazione. Chiedete alla Madonna, Madre della speranza, ha detto, che i vostri anni siano anni di speranza, di vivere come preti di speranza, donando speranza.Referral ID: 1



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Categorie

autismo
autismo
alimentazione e benessere
alimentazione e benessere
cucina
cucina
stile & bon ton
stile & bon ton
coppia
coppia
storia
storia
bambini
bambini
astronomia
astronomia
mamme
mamme
ecologia e pianeta terra
ecologia e pianeta terra
animali
animali
beneficenza
beneficenza
spiritualit ed esoterismo
spiritualit ed esoterismo
curiosit
curiosit
lavori creativi
lavori creativi


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!