Faredelbene.net



religioni -> chiesa cattolica -> Comunicazione sociale, una priorit per Papa Francesco


Comunicazione sociale, una priorit per Papa Francesco




Papa Francesco ne ha combinata un'altra delle sue. Gioved 23 gennaio, in Vaticano, hanno presentato la Giornata delle Comunicazioni Sociali, con un titolo che fa capire subito quanto questo Papa sia attento a tutto quello che aiuta ad incontrarci e ascoltarci. Comunicazione al servizio di un'autentica cultura dell'incontro. Tutti abbiamo sottolineato, qualcuno pi meravigliato di altri, la priorit e la passione di Francesco per creare incontri, con ogni mezzo. Tutto ci g che permette alla gente di stare insieme fraternamente e festosamente (dico io) cristiano ed evangelico. Giovanni XXIII aveva invitato a privilegiare quello che unisce a quello che divide. La frase chiave del vecchio Giovanni e del nuovo Francesco : sia autentica! Dietro a internet et similia, si nasconde la spaventosa superficialit della incultura contemporanea e della solitudine perniciosa. Internet un dono di Dio. Pu offrire maggiore possibilit di incontro e di solidariet tra tutti. Ripeto: purch sia autentica. Francesco, diversamente da altri pontefici amico del mondo. Non lo combatte ma cerca, invece, di portarselo a casa. Ci che nasce dalla scienza, dalla tecnologia, dall'intuizione umana, divino, come fu divino l'albero del famoso Giardino terrestre, prima del peccato. Va indirizzato al bene dell'uomo, della qualit della vita. Noi (io tra i primi), spaventati da quanto sta succedendo, combattiamo internet perch isola, apre rapporti incontrollabili, accarezza pruriti pericolosi. Forse siamo miopi. & vero. Ma molto pi vero che le potenzialit insite in questi nuovi mezzi, sono infinitamente pi straordinarie. E qui il Papa ci ha spiazzati.Internet deve aiutare a sentirci pi vicini gli uni agli altri. Lui non miope. Il Vescovo Tonino Bello, spesso e volentieri parlava di una chiesa estroversa, che non ha paura del mondo. Francesco ha fatto un salto molto pi lungo. La chiesa non solo estroversa, ma il suo posto la strada, le periferie,la gente. O la chiesa estroversa o non chiesa. Non solo porte aperte, ma spalancate sul mondo. Domenica pomeriggio ero in Piazza San Pietro. L'ho salutato, o meglio mi ha salutato lui, abbassando il vetro della sua macchina, mentre andava alla Basilica di San Paolo a ricordare che Cristo non partito dal Tempio per salvare il mondo, ma dalle strade della Galilea. Se vero che sulla strada la nuova chiesa, posso chiedere se l'otto per mille, per qualche anno, venga usato non per costruire nuove chiese, ma perch le strade non siano luoghi di sofferenza ma di solidariet Posso inoltre sognare che la prossima cerimonia per la nomina dei Cardinali, divenga testimonianza eloquente di una chiesa diversa, pentecostale, povera, innamorata delle sue pecore e non dei suoi portabastoni? Autore: 1 1



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Categorie

libri e recensioni
libri e recensioni
Vini e dintorni
Vini e dintorni
bambini
bambini
curiosit
curiosit
misteri e paranormale
misteri e paranormale
artisti
artisti
popoli e culture
popoli e culture
antroposofia
antroposofia
numerologia
numerologia
miti e leggende
miti e leggende
arte
arte
psicosomatica
psicosomatica
sesso
sesso
significato sogni
significato sogni
storia
storia


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!