Faredelbene.net



news -> Riscoprire in un docufilm luoghi e volti del paese dei matti


Riscoprire in un docufilm luoghi e volti del paese dei matti




Presentato al Marca il trailer di “Uscirai sano”, progetto che racconta la storia dell’ex ospedale psichiatrico di Girifalco

Un docufilm che racconta la storia dell’ex ospedale psichiatrico di Girifalco, il “paese dei matti” in libertà sospeso sul sottile confine tra normalità e follia. L’idea che sta alla base del progetto cinematografico low budget tutto calabrese “Uscirai sano – Sanus Egredieris” è quella di far riscoprire, al di fuori degli orizzonti locali, quello che si è distinto come un modello unico di integrazione nel difficile percorso di conoscenza e cura della malattia mentale. Ieri al Marca una folta platea di amici e appassionati ha assistito – accompagnato dalle musiche eseguite dal vivo alle tastiere dalla giovane Chiara Troiano – alla proiezione del trailer e all’inaugurazione di una mostra fotografica che restituisce intensità e dignità a volti e luoghi spesso costretti a restare ai margini. Due anni di ricerche hanno contraddistinto il lavoro nato da un’idea di Barbara Rosanò, presidente dell’associazione Kinema, condivisa con la coregista Valentina Pellegrino.  Il lavoro è partito dallo studio di cent’anni di storia, sperimentazioni e innovazioni dell’ospedale psichiatrico inaugurato nel 1881 e che ha ospitato pazienti non costretti all’isolamento, ma lasciati liberi di convivere con i propri concittadini dando forma ad una piccola grande comunità “sui generis”. Tra passato e presente, realtà e finzione, “Uscirai sano” prende spunto da vere e autentiche storie di vita scoperte tramite interviste sul campo a ex pazienti, funzionari ed infermieri che hanno condiviso un autentico “miracolo”. A raccogliere gli applausi degli spettatori, in attesa di poter completare la visione del lavoro attualmente in postproduzione, è stata la girifalcese Barbara Rosanò che, sollecitata dalle domande della giornalista Emanuela Gemelli, ha raccontato la genesi di un progetto nato quasi per caso, alimentato dalla passione per il cinema e per i suoi strumenti, in particolare quella videocamera regalata dal papà quando era piccola e con cui ha catturato le prime immagini del vecchio manicomio.  Valentina Pellegrino, autrice del soggetto – la sceneggiatura  è di Niccolò Mazza De Piccioli – ha evidenziato come l’intento condiviso da tutta la squadra sia stato quello di rispettare la verità storica attorno a tutto ciò che riguarda la malattia mentale ripristinando la corretta immagine spesso distorta dall’immaginario collettivo.  Una straordinaria opportunità di conoscenza e arricchimento reciproco che gli attori – Antonio Marinaro, Francesca Ritrovato e Rossana Veraldi – tutti impegnati a costo zero, hanno accolto sul set dando un corpo ed un volto alle diverse sfumature dell’animo. Dello staff fanno parte anche Victorr Torefiel Vicente, direttore della fotografia,  Francesco Silipo, tecnico del suono, Orlando Cimino costumista, Paolo Migliazza, fotografo ufficiale e scenografo, Marco Trocino produttore esecutivo, Patrizia Michienzi truccatrice. Il documentario, che sarà post prodotto a Roma dal montatore Simone Settimi, è caratterizzato da interviste a specialisti come Mario Nicotera, Amalia Bruni e Salvatore Ritrovato.

Fonte: Domenico Iozzo

Referral ID: 1356



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Articoli Recenti

PROBLEMI ALLA VISTA E POSTURA

I problemi alla vista e la postura

Sembrerebbe improbabile una correlazione fra denti e occhi, ma ricerche effettuate dimostrano il contrario. Un esempio classico è la capacità di accomodamento, ovvero la minima distanza di messa a fuoco di una matita. Fate questo semplice test.

Nella posizione eretta, con i piedi in posizione per voi comoda provate a vedere quanto riuscite ad avvicinare la matita al vostro naso senza far sdoppiare l'immagine e misurate la distanza fra naso e matita. Poi convergete il più possibile i piedi l'uno verso l'altro in modo da metterli in posizione per voi molto fastidiosa e riprovate: molti noteranno che non potranno avvicinare la matita come prima!

La contrazione muscolare anomala degli arti inferiori si è ripercossa per collegamento fra catene muscolari, fino ai muscoli oculari impedendone il normale funzionamento. In questi pazienti si può sospettare un affaticamento dei muscoli oculari indotto da alterazioni posturali

Si è visto che l'affaticamento alla visione e le forie, ovvero i piccoli strabismi compensati, risentono molto di tali contrazioni che possono benissimo essere indotte dal combaciamento dentale.

 

Se a ciò si aggiungoni i cosiddetti "torcicolli oculari" ossia atteggiamenti inclinati e/o ruotati del capo indotti dagli strabismi, ecco che il quadro si complica, ma soprattutto interagisce con i settori vicini, a.d esempio i denti e le cefalee

Gli occhi e la postura

Cosa c'entrano gli occhi con la postura?

C'entrano perché anche attraverso la vista il nostro cervello sa cosa è dritto e cosa è storto, e quindi quanto siamo dritti e quando siamo storti. In particolare il cervello confronta le informazioni visive che vengono dagli occhi con le informazioni che arrivano dai muscoli degli occhi, quindi quello che vediamo e la direzione del nostro sguardo. Queste informazioni, insieme a quelle che provengono da altre parti del corpo (muscoli, articolazioni, denti, orecchie, solo per citare le principali) servono appunto al cervello per capire quanto siamo dritti e quanto siamo storti e quindi, se necessario, mettere in atto delle manovre per correggere la postura. E' evidente quindi come sia importante controllare anche gli occhi quando siamo in presenza di una patologia posturale.

Come si fa?

Si fa una visita con un oculista o un ortottista che controllerà anche la situazione dei muscoli degli occhi e, soprattutto il loro rapporto con la postura.

Serve sempre fare un controllo visuo-posturale?

No, solo se il medico che sta valutando il nostro problema posturale avrà il sospetto che gli occhi possano avere un ruolo nella patologia.

E come fa a capirlo?

Con un test molto semplice: valuterà la nostra postura ad occhi aperti e ad occhi chiusi: normalmente la postura ad occhi chiusi peggiora, se dovesse migliorare si può sospettare che siamo in presenza di un problema del sistema visivo. In altre parole gli occhi, anziché migliorare il nostro assetto posturale lo disturbano.

E se c'è qualcosa che non va?

Allora l'oculista valuterà una eventuale modifica della correzione degli occhiali o, magari, ci consiglierà di fare qualche esercizio di ortottica: un po' di ginnastica per i muscoli degli occhi.

E chi porta gli occhiali?

Deve dirlo al medico che sta studiando la sua patologia posturale (e portare gli occhiali quando va a farsi visitare!). In questo modo sarà possibile effettuare la visita con e senza occhiali e valutare se questi ultimi possano condizionare il problema della postura.

I tra cardini da valutare per una postura corretta  sono gli occhi , l’occlusione e l’appoggio plantare , ragione per cui è sempre necessaria per una corretta valutazione una visita odontoiatrica  che valuti gnatologicamente  il corretto  bilanciamento delle arcate dentarie  durante la masticazione e non solo, ma anche una visita ortottica e posturale con attenzione alla dinamica dell'appoggio plantare





Categorie

religioni
religioni
misteri e paranormale
misteri e paranormale
donna
donna
beneficenza
beneficenza
attualit
attualit
scuola
scuola
amore e dintorni
amore e dintorni
animali
animali
io non ci sto
io non ci sto
scienza
scienza
vegan & co.
vegan & co.
lavori creativi
lavori creativi
psicosomatica
psicosomatica
fisica quantistica
fisica quantistica
storia
storia


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!