Faredelbene.net



medicina naturale -> floriterapia e fiori di bach -> Aspen


Aspen




Aspen, Fiori di Bach, Il fiore di bach aspen è per le persone che hanno paure inspiegabili, alle quali non riescono a dare alcuna spiegazione e che avvertono energie negative emanate dalle altre persone o dagli ambienti

PER CHI E' QUESTO RIMEDIO

Il rimedio dei fiori di Bach aspen, che deriva dai fiori del pioppo tremulo pianta che ha la particolarità che le foglie, per la particolare conformazione del picciolo, vibrano al minimo soffio di vento, è stato associato ad una sorta di paura, come se l'albero stesso avesse timore, tremando, anche di una leggera brezza. Nei rimedi dei fiori di Bach è pertanto indicato per le persone molto sensibili, che hanno paure inspiegabili, che captano di tutto, soprattutto le energie negative emanate dalle persone oltre che dagli ambienti. In pratica come se fossero una sorta di antenna per le negatività.

Chi arriva a prendere un rimedio aspen dei fiori di Bach è una persona estremamente sensibile al limite della sensitività che spesso cadono vittime di angosce e paure perché, captando queste sensazioni che li circondano ed interiorizzandole ed allo stesso tempo non riuscendo a capirle, si angosciano, in quanto non sono in grado di gestirle. Da qui nascono le paure, le sensazioni di pericolo, il sentirsi vulnerabili, la paura del buio.



In pratica questo rimedio è per quelle persone i cui sintomi si accentuano con il buio, con il sonno in quanto i sogni diventano incubi. Tutti i tipi di tremori ricadono sotto questo rimedio.

Scrive Edward Bach: «Paure vaghe e sconosciute per le quali non possono essere fornite né spiegazioni né giustificazioni. Tuttavia, il paziente può essere terrorizzato perché sente che sta per accadere qualcosa di terribile, ma non sa di cosa si tratta. Queste paure vaghe ed inspiegabili possono perseguitare di notte o di giorno. Chi ne soffre spesso ha timore di confidare agli altri la propria pena». (1)

COSA AIUTA A RISOLVERE IL RIMEDIO

L'aspen è un fiore che aiuta a proteggersi dalle paure: per i bambini che hanno paura del buio, per le persone che non riescono ad addormentarsi perché "sentono" strane presenza, per le persone affascinate dall'esoterismo ma del quale hanno paura, per chi si sveglia nel cuore della notte con un'angoscia indefinita e non riesce ad addormentarsi e per coloro che soffrono di sonnambulismo. Aiuta in ogni caso a superare le angosce e le paure e a riacquistare coraggio accettando la realtà ed il fatto che ci sono in noi delle forze sconosciute che possono anche non essere capite ma che non devono per questo incutere paura.

METODO DI PREPARAZIONE

Se si desidera preparare da se la tintura madre aspen dei Fiori di Bach, raccogliendo i fiori direttamente in campagna, occorre tenere presente che questo Fiore di Bach deve essere preparato con il metodo della bollitura.

PERIODO DI FIORITURA E CARATTERISTICHE BOTANICHE

Il periodo di fioritura del pioppo tremulo è febbraio - marzo - aprile.

Si tratta di un albero che può raggiungere i 30 m di altezza caratterizzato da un tronco cilindrico con la corteccia grigia liscia che si screpola con il tempo a losanghe. Le foglie arrotondate e glabre, possiedono un picciolo appiattito nella parte mediana cosa che fa si che si muovano al più piccolo soffio di vento.

I fiori sono riuniti in infiorescenze pendule be pelose ed è una pianta dioica vale a dire che esistono piante di pioppo che portano solo fiori femminili e piante di pioppo che portano solo fiori maschili. I fiori maschili si riconoscono perché portano otto stami di colore rosso mentre i fiori femminili hanno quattro stigmi porpora disposti a croce. Il frutto è una capsula ovoidale.


Tratto da I Dodici Guaritori e altri rimedi di E. Bach 

Autore: 1406 1406



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Articoli Recenti

PROBLEMI ALLA VISTA E POSTURA

I problemi alla vista e la postura

Sembrerebbe improbabile una correlazione fra denti e occhi, ma ricerche effettuate dimostrano il contrario. Un esempio classico è la capacità di accomodamento, ovvero la minima distanza di messa a fuoco di una matita. Fate questo semplice test.

Nella posizione eretta, con i piedi in posizione per voi comoda provate a vedere quanto riuscite ad avvicinare la matita al vostro naso senza far sdoppiare l'immagine e misurate la distanza fra naso e matita. Poi convergete il più possibile i piedi l'uno verso l'altro in modo da metterli in posizione per voi molto fastidiosa e riprovate: molti noteranno che non potranno avvicinare la matita come prima!

La contrazione muscolare anomala degli arti inferiori si è ripercossa per collegamento fra catene muscolari, fino ai muscoli oculari impedendone il normale funzionamento. In questi pazienti si può sospettare un affaticamento dei muscoli oculari indotto da alterazioni posturali

Si è visto che l'affaticamento alla visione e le forie, ovvero i piccoli strabismi compensati, risentono molto di tali contrazioni che possono benissimo essere indotte dal combaciamento dentale.

 

Se a ciò si aggiungoni i cosiddetti "torcicolli oculari" ossia atteggiamenti inclinati e/o ruotati del capo indotti dagli strabismi, ecco che il quadro si complica, ma soprattutto interagisce con i settori vicini, a.d esempio i denti e le cefalee

Gli occhi e la postura

Cosa c'entrano gli occhi con la postura?

C'entrano perché anche attraverso la vista il nostro cervello sa cosa è dritto e cosa è storto, e quindi quanto siamo dritti e quando siamo storti. In particolare il cervello confronta le informazioni visive che vengono dagli occhi con le informazioni che arrivano dai muscoli degli occhi, quindi quello che vediamo e la direzione del nostro sguardo. Queste informazioni, insieme a quelle che provengono da altre parti del corpo (muscoli, articolazioni, denti, orecchie, solo per citare le principali) servono appunto al cervello per capire quanto siamo dritti e quanto siamo storti e quindi, se necessario, mettere in atto delle manovre per correggere la postura. E' evidente quindi come sia importante controllare anche gli occhi quando siamo in presenza di una patologia posturale.

Come si fa?

Si fa una visita con un oculista o un ortottista che controllerà anche la situazione dei muscoli degli occhi e, soprattutto il loro rapporto con la postura.

Serve sempre fare un controllo visuo-posturale?

No, solo se il medico che sta valutando il nostro problema posturale avrà il sospetto che gli occhi possano avere un ruolo nella patologia.

E come fa a capirlo?

Con un test molto semplice: valuterà la nostra postura ad occhi aperti e ad occhi chiusi: normalmente la postura ad occhi chiusi peggiora, se dovesse migliorare si può sospettare che siamo in presenza di un problema del sistema visivo. In altre parole gli occhi, anziché migliorare il nostro assetto posturale lo disturbano.

E se c'è qualcosa che non va?

Allora l'oculista valuterà una eventuale modifica della correzione degli occhiali o, magari, ci consiglierà di fare qualche esercizio di ortottica: un po' di ginnastica per i muscoli degli occhi.

E chi porta gli occhiali?

Deve dirlo al medico che sta studiando la sua patologia posturale (e portare gli occhiali quando va a farsi visitare!). In questo modo sarà possibile effettuare la visita con e senza occhiali e valutare se questi ultimi possano condizionare il problema della postura.

I tra cardini da valutare per una postura corretta  sono gli occhi , l’occlusione e l’appoggio plantare , ragione per cui è sempre necessaria per una corretta valutazione una visita odontoiatrica  che valuti gnatologicamente  il corretto  bilanciamento delle arcate dentarie  durante la masticazione e non solo, ma anche una visita ortottica e posturale con attenzione alla dinamica dell'appoggio plantare



I bambini nati nel segno dei Gemelli

Dotato di particolare intelligenza, il bambino dei Gemelli ha una spiccata intuizione, inventiva e curiosità di fare esperienze nuove e fantasiose, che stimolino al massimo la sua creatività





Categorie

scuola
scuola
numerologia
numerologia
animali
animali
tradizioni
tradizioni
significato sogni
significato sogni
news
news
fisica quantistica
fisica quantistica
arte
arte
astrologia
astrologia
filosofia
filosofia
cucina
cucina
pedagogia
pedagogia
alimentazione e benessere
alimentazione e benessere
itinerari
itinerari
salute
salute


Leggi Anche..

Crab Apple
Data: 2015-02-26

Sweet Chestnut
Data: 2015-03-06

Astrologia, fiori di Bach, profumi ed integratori - SAGITTARIO
Data: 2003-01-10

Vervain
Data: 2015-03-06

Dislessia e fiori di Bach
Data: 2014-11-04

Scleranthus
Data: 2015-03-06

Fiori di Bach contro la cellulite
Data: 2014-03-28

Pine
Data: 2015-03-03

Rock Rose
Data: 2015-03-03

Astrologia, fiori di Bach, profumi ed integratori - LEONE
Data: 2003-01-10





design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!