Faredelbene.net



medicina naturale -> cristalloterapia -> Propriet e Poteri del Diamante


Propriet e Poteri del Diamante




Ogni pietra ha delle proprietà che si sviluppano su vari piani esistenziali/dimensionali, è quindi mportante conoscerne il significato profondo, ogni cristallo possiede anche delle qualità “Magiche” applicabili alle più svariate situazioni: psicologiche, sociali, terapeutiche, emotive, sentimentali ecc…

Il Diamante è costituito da carbonio puro, è la gemma più dura.

Se trasparente è molto pregiato, perché ha una particolare lucentezza dovuta all'elevatissimo indice di rifrazione.

Il cristallo naturale ha prevalentemente la forma di un ottaedro, una doppia piramide ad otto facce: da sette emergono i sette colori, dall'ottava fluisce il raggio di luce, l'uno, la totalità.Purifica il corpo fisico ed i corpi sottili, elimina la negatività e favorisce la liberazione dell'anima attraverso il compimento del karma.

E' usato per risvegliare la forza vitale, per sciogliere quei nodi energetici che impediscono ogni avanzamento e progresso.

Allinea con l'Io Superiore. Favorisce l'innocenza, la fedeltà, l'amore, la compassione, l'intuizione, la purezza, l'abbondanza e la sensibilità psichica.

E' la pietra dei santi, degli illuminati, delle persone sagge e pure di spirito; non è adatto a chi è ancora troppo coinvolto negli aspetti materiali della vita.

Proprietà  e Poteri del Diamante

Spiritualità, disfunzioni sessuali, protezione, coraggio, pace, riconciliazione, guarigione, forza. E' collegato con tutti i chakra, ma principalmente col 7°.

La sua luce splendente si potenzia ai raggi diretti del sole e le sue proprietà sono ulteriormente esaltate se esposto sotto piramide per due giorni quando Marte è in perigeo, la posizione più vicina alla Terra.

Non ha proprietà curative. La sua capacità di vibrazione è sempre focalizzata sul cervello e l'influenza su tutto il sistema nervoso parte sempre dal 7° chakra.

Contribuisce all'eliminazione delle tossine; stimola le difese immunitarie. Dona potenza sessuale.

Mentre il quarzo trasmette ed amplifica la forma pensiero, il diamante la chiarifica in quanto attira ed estrae la tossicità dal corpo, accelerando il processo di purificazione.

Spezza i blocchi del chakra della corona e della personalità. Potenzia tutto lo spettro delle energie fisiche, mentali e spirituali.

Stimola le capacità di chi n'è in possesso, la concentrazione, la coscienza di sé e l'evoluzione spirituale e... va usato con cautela, poiché irradia un'energia molto potente: la luce che emana può essere distruttiva per una persona spiritualmente debole.

Utilizzo del Diamante

Questa pietra ha in sé tutta la forza, la purezza e la perfezione della luce divina.

Chi non è sintonizzato profondamente e sinceramente con la sua purezza e perfezione rischia di ottenere effetti anche rovinosi, di dover affrontare situazioni ed eventi molto pesanti dal punto di vista umano. Per portarlo bisogna esserne degni.

Da secoli in India il diamante è considerato la pietra guida della meditazione.

Può essere usato per ricaricare altre pietre ed aumentarne il potere terapeutico: qualità unica fra le gemme.

Si unisce da sempre ad altre gemme, non solo per illuminarne la bellezza, quanto per potenziarne le qualità.

E' la pietra più adatta per la meditazione e dovrebbe essere utilizzata solo per questo scopo e non per abbellire il corpo come avviene nella maggior parte dei casi.

Portato o indossato promuove la fiducia in se stessi nelle relazioni con l'altro sesso.

Si dice sia potente per guarire le disfunzioni sessuali ed eliminarne le cause profonde.

Indossato a tale scopo rimuove i blocchi culturali che hanno impedito a generazioni di donne di provare l'orgasmo.

Il diamante è una pietra che purifica, semplifica e migliora i rapporti sessuali.

Da non usare con la malachite, perché sarebbe tossico.

Autore: 1406 1406



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Articoli Recenti

PROBLEMI ALLA VISTA E POSTURA

I problemi alla vista e la postura

Sembrerebbe improbabile una correlazione fra denti e occhi, ma ricerche effettuate dimostrano il contrario. Un esempio classico è la capacità di accomodamento, ovvero la minima distanza di messa a fuoco di una matita. Fate questo semplice test.

Nella posizione eretta, con i piedi in posizione per voi comoda provate a vedere quanto riuscite ad avvicinare la matita al vostro naso senza far sdoppiare l'immagine e misurate la distanza fra naso e matita. Poi convergete il più possibile i piedi l'uno verso l'altro in modo da metterli in posizione per voi molto fastidiosa e riprovate: molti noteranno che non potranno avvicinare la matita come prima!

La contrazione muscolare anomala degli arti inferiori si è ripercossa per collegamento fra catene muscolari, fino ai muscoli oculari impedendone il normale funzionamento. In questi pazienti si può sospettare un affaticamento dei muscoli oculari indotto da alterazioni posturali

Si è visto che l'affaticamento alla visione e le forie, ovvero i piccoli strabismi compensati, risentono molto di tali contrazioni che possono benissimo essere indotte dal combaciamento dentale.

 

Se a ciò si aggiungoni i cosiddetti "torcicolli oculari" ossia atteggiamenti inclinati e/o ruotati del capo indotti dagli strabismi, ecco che il quadro si complica, ma soprattutto interagisce con i settori vicini, a.d esempio i denti e le cefalee

Gli occhi e la postura

Cosa c'entrano gli occhi con la postura?

C'entrano perché anche attraverso la vista il nostro cervello sa cosa è dritto e cosa è storto, e quindi quanto siamo dritti e quando siamo storti. In particolare il cervello confronta le informazioni visive che vengono dagli occhi con le informazioni che arrivano dai muscoli degli occhi, quindi quello che vediamo e la direzione del nostro sguardo. Queste informazioni, insieme a quelle che provengono da altre parti del corpo (muscoli, articolazioni, denti, orecchie, solo per citare le principali) servono appunto al cervello per capire quanto siamo dritti e quanto siamo storti e quindi, se necessario, mettere in atto delle manovre per correggere la postura. E' evidente quindi come sia importante controllare anche gli occhi quando siamo in presenza di una patologia posturale.

Come si fa?

Si fa una visita con un oculista o un ortottista che controllerà anche la situazione dei muscoli degli occhi e, soprattutto il loro rapporto con la postura.

Serve sempre fare un controllo visuo-posturale?

No, solo se il medico che sta valutando il nostro problema posturale avrà il sospetto che gli occhi possano avere un ruolo nella patologia.

E come fa a capirlo?

Con un test molto semplice: valuterà la nostra postura ad occhi aperti e ad occhi chiusi: normalmente la postura ad occhi chiusi peggiora, se dovesse migliorare si può sospettare che siamo in presenza di un problema del sistema visivo. In altre parole gli occhi, anziché migliorare il nostro assetto posturale lo disturbano.

E se c'è qualcosa che non va?

Allora l'oculista valuterà una eventuale modifica della correzione degli occhiali o, magari, ci consiglierà di fare qualche esercizio di ortottica: un po' di ginnastica per i muscoli degli occhi.

E chi porta gli occhiali?

Deve dirlo al medico che sta studiando la sua patologia posturale (e portare gli occhiali quando va a farsi visitare!). In questo modo sarà possibile effettuare la visita con e senza occhiali e valutare se questi ultimi possano condizionare il problema della postura.

I tra cardini da valutare per una postura corretta  sono gli occhi , l’occlusione e l’appoggio plantare , ragione per cui è sempre necessaria per una corretta valutazione una visita odontoiatrica  che valuti gnatologicamente  il corretto  bilanciamento delle arcate dentarie  durante la masticazione e non solo, ma anche una visita ortottica e posturale con attenzione alla dinamica dell'appoggio plantare





Categorie

autismo
autismo
bonus e incentivi
bonus e incentivi
mamme
mamme
ecologia e pianeta terra
ecologia e pianeta terra
riflessioni
riflessioni
sesso
sesso
antroposofia
antroposofia
tradizioni
tradizioni
animali
animali
religioni
religioni
psicologia
psicologia
fisica quantistica
fisica quantistica
curiosit
curiosit
lavori creativi
lavori creativi
scienza
scienza


Leggi Anche..

DIAMANTI DALLE CENERI UMANE
Data: 2014-07-12

Propriet e Poteri del Diamante
Data: 2015-03-08





design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!