Faredelbene.net



medicina naturale -> ayurveda -> Rinforzare le difese immunitarie con l'Ayurveda: il Tulsi


Rinforzare le difese immunitarie con l'Ayurveda: il Tulsi




In Ayurveda, l'Ojas, è quell'energia sottile che ha l'importante e fondamentale ruolo nel mantenimento della buona salute. 

Le sue funzioni principali sono quelle di:
- generare energia vitale
- dare stabilità ed energia a tutti gli organi , tessuti e sistemi
- assicurare a rinforzare e a mantenere efficente il sistema immunitario.
 
Nella stagione fredda, molti sono i rimedi appartenenti al mondo naturale che ci vengono in aiuto per rinforzare il nostro organismo e fare da scudo a tutti quei malanni comuni quali raffreddamenti, tosse, mal di gola e influenza.
Dal propoli al polline, prodotto dalle api, dall'echinacea all'astragalo, due erbe immunostimolanti, dalla rosa canina all'acerola, all'amla, ricchissime di vitamina C, fino ad arrivare alle spezie, come curcuma, zenzero e chiodi di garofano e agli oli essenziali quali eucalipto radiata, ravintsara e limone.
 
 
In India il Tulsi, una varietà di basilico, è inserito nella lista dei rimedi alternativi proprio per potenziare le nostre difese immunitarie ed essere un valido aiuto, non solo nei cambi di stagione, ma in tutti quei periodi di maggiore stanchezza e stress psicofisico.
 
Chiamato anche Tulasi (Ocimum Sanctum L.), originario dell'Asia, è una varietà di basilico medicinale riconosciuta come una delle piante più sacre della cultura indiana. Il suo nome significa "l'incomparabile" e l'antica tradizione afferma che la Madre Divina si sia manifestata sulla terra nella forma del Sacro Tulasi a beneficio di tutta la creazione.
 
Il Tulsi rientra nei componenti fondamentali della medicina ayurvedica. Diverse ricerche scientifiche hanno confermato i dati tradizionalmente noti nella medicina vedica, e la sua vasta gamma di proprietà medicinali è stata riconosciuta e utilizzata fin dai tempi antichi. Negli antichi testi viene descritto così: "... di gusto pungente con sottofondo amaro, aromatico, molto digeribile, caldo, secco, dissipatore di gas o vento (ayu o vata), distruttore di flemma (kapha), aperitivo e digestivo, fragrante, salutare e distruttore di vermi e cattivi odori."
 
Esistono 2 varietà di Ocimum Sanctum "Tulasi" eccellenti per le loro particolari ed efficaci proprietà medicinali:
 
- Rama Tulasi dalle foglie di un verde più o meno scuro
- Krishna Tulasi dal tipico colore violaceo
 
Il Tulsi è uno dei più efficaci adattogeni conosciuti: un adattogeno è un agente che aiuta l'organismo ad essere più efficace contro lo stress eccessivo, riducendone l'intensità e l'impatto negativo causato da tensioni fisiche e mentali, infezioni, malattie e stili di vita scorretti o poco equilibrati.
 
Quali sono i benefici del Tulsi sul nostro organismo e la nostra salute?
La sua composizione chimica è piuttosto complessa, esso contiene infatti centinaia di ingredienti benefici ben conosciuti nella farmacopea mondiale che, lavorando in sinergia fra loro si dimostrano ottimi antiossidanti, antivirali, antibatterici, immuno-stimolanti e adattogeni dando un ottimo supporto alle nostre difese naturali contro germi, disordini di varia natura e stress.
In India viene utilizzato come componente di molte ricette per il raffreddamento, la sinusite e come espettorante per la tosse grassa e il muco in eccesso. In particolare vi è una ricetta molto utile durante l'influenza; da condividere per riportare qualcosa che sà di tradizione antica, un pò persa ai giorni nostri, ma che rimane viva nella sapiente medicina ayurvedica che da sempre si cura con la natura apprezzandone i molteplici benefici che ci apporta.
 
1 cucchiaino di polvere di tulsi
1 pezzetto di zenzero fresco
1 chiodo di garofano
1 pezzetto di cannella
1 cardamomo verde
3 4 palline di pepe nero
Sminuzzare le spezie con il mortaio e utilizzare la polvere come tisana, far bollire in 250 ml di acqua per almeno 5 minuti, filtrare e bere calda più volte al giorno. L'efficacia di questo semplice preparato è assicurata.
 
Come l'ayurveda ci inegna, il benessere e l'equilibrio non arrivano solo da un fattore di fisico, al contrario questa medicina lavora contemporaneamente sui 3 campi corpo- mente- spirito. Il Tulsi lavora
 
- a livello fisico in questo modo:
- rafforza il sistema immunitario
- attenua i processi infiammatori
- favorisce i processi depurativi e l'eliminazione delle tossine
- previene le ulcere gastriche
- abbasa la febbre
- aiuta la digestione
- è di supporto alla corretta funzionalità cardiaca
- è un ottimo rimedio per regolare la pressione sanguigna e    controllare gli zuccheri nel sangue
 
Ma non solo, a livello emotivo:
- agisce sull'apertura del chakra del cuore
- sviluppa un sentimento di devozione ed amore incondizionato
migliora la concentrazione
- aiuta ad avere chiarezza mentale
 
Ancora adesso il culto del Tulsi è vivo in India; è molto facile vedere davanti alle case almeno una pianta di Tulsi che al mattino viene annaffiata e onorata.
 
"...in ogni casa, villaggio e foresta, dove la pianta di Tulsi cresca,
ivi, miseria, paura, malattie e poverta' non esistono.
Tulsi sotto tutti gli aspetti e' piu' sacra tra i sacri.
Dove la brezza soffia attraversando la pianta di Tulsi
essa trasporta la sua fragranza rendendo il luogo pio e puro..."
 
Dal testo hindu Padma Purana
Referral ID: 1248



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Articoli Recenti

PROBLEMI ALLA VISTA E POSTURA

I problemi alla vista e la postura

Sembrerebbe improbabile una correlazione fra denti e occhi, ma ricerche effettuate dimostrano il contrario. Un esempio classico è la capacità di accomodamento, ovvero la minima distanza di messa a fuoco di una matita. Fate questo semplice test.

Nella posizione eretta, con i piedi in posizione per voi comoda provate a vedere quanto riuscite ad avvicinare la matita al vostro naso senza far sdoppiare l'immagine e misurate la distanza fra naso e matita. Poi convergete il più possibile i piedi l'uno verso l'altro in modo da metterli in posizione per voi molto fastidiosa e riprovate: molti noteranno che non potranno avvicinare la matita come prima!

La contrazione muscolare anomala degli arti inferiori si è ripercossa per collegamento fra catene muscolari, fino ai muscoli oculari impedendone il normale funzionamento. In questi pazienti si può sospettare un affaticamento dei muscoli oculari indotto da alterazioni posturali

Si è visto che l'affaticamento alla visione e le forie, ovvero i piccoli strabismi compensati, risentono molto di tali contrazioni che possono benissimo essere indotte dal combaciamento dentale.

 

Se a ciò si aggiungoni i cosiddetti "torcicolli oculari" ossia atteggiamenti inclinati e/o ruotati del capo indotti dagli strabismi, ecco che il quadro si complica, ma soprattutto interagisce con i settori vicini, a.d esempio i denti e le cefalee

Gli occhi e la postura

Cosa c'entrano gli occhi con la postura?

C'entrano perché anche attraverso la vista il nostro cervello sa cosa è dritto e cosa è storto, e quindi quanto siamo dritti e quando siamo storti. In particolare il cervello confronta le informazioni visive che vengono dagli occhi con le informazioni che arrivano dai muscoli degli occhi, quindi quello che vediamo e la direzione del nostro sguardo. Queste informazioni, insieme a quelle che provengono da altre parti del corpo (muscoli, articolazioni, denti, orecchie, solo per citare le principali) servono appunto al cervello per capire quanto siamo dritti e quanto siamo storti e quindi, se necessario, mettere in atto delle manovre per correggere la postura. E' evidente quindi come sia importante controllare anche gli occhi quando siamo in presenza di una patologia posturale.

Come si fa?

Si fa una visita con un oculista o un ortottista che controllerà anche la situazione dei muscoli degli occhi e, soprattutto il loro rapporto con la postura.

Serve sempre fare un controllo visuo-posturale?

No, solo se il medico che sta valutando il nostro problema posturale avrà il sospetto che gli occhi possano avere un ruolo nella patologia.

E come fa a capirlo?

Con un test molto semplice: valuterà la nostra postura ad occhi aperti e ad occhi chiusi: normalmente la postura ad occhi chiusi peggiora, se dovesse migliorare si può sospettare che siamo in presenza di un problema del sistema visivo. In altre parole gli occhi, anziché migliorare il nostro assetto posturale lo disturbano.

E se c'è qualcosa che non va?

Allora l'oculista valuterà una eventuale modifica della correzione degli occhiali o, magari, ci consiglierà di fare qualche esercizio di ortottica: un po' di ginnastica per i muscoli degli occhi.

E chi porta gli occhiali?

Deve dirlo al medico che sta studiando la sua patologia posturale (e portare gli occhiali quando va a farsi visitare!). In questo modo sarà possibile effettuare la visita con e senza occhiali e valutare se questi ultimi possano condizionare il problema della postura.

I tra cardini da valutare per una postura corretta  sono gli occhi , l’occlusione e l’appoggio plantare , ragione per cui è sempre necessaria per una corretta valutazione una visita odontoiatrica  che valuti gnatologicamente  il corretto  bilanciamento delle arcate dentarie  durante la masticazione e non solo, ma anche una visita ortottica e posturale con attenzione alla dinamica dell'appoggio plantare





Categorie

misteri e paranormale
misteri e paranormale
libri e recensioni
libri e recensioni
simboli e archetipi
simboli e archetipi
antroposofia
antroposofia
astronomia
astronomia
stile & bon ton
stile & bon ton
musica
musica
significato sogni
significato sogni
cucina
cucina
bambini
bambini
meditazione e preghiera
meditazione e preghiera
filosofia
filosofia
pedagogia
pedagogia
medicina naturale
medicina naturale
riflessioni
riflessioni


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!