Faredelbene.net



medicina naturale -> Sciroppo di zenzero, limone e miele per rafforzare il sistema immunitario


Sciroppo di zenzero, limone e miele per rafforzare il sistema immunitario




Questi tre ingredienti costituiscono un connubio perfetto per non ammalarsi e per migliorare il livello delle difese del nostro organismo.

Sciroppo di zenzero, limone e miele d’api ogni mattina per rafforzare il vostro sistema immunitario: in pochi giorni potrete vedere i risultati. 

Ma perché ci si ammala sempre di più? I raffreddori sono all’ordine del giorno, così come altre patologie virali che, anche se ci sono sempre state, tempo fa non proliferavano come ora.
 
Il motivo principale per cui la gente si ammala è il sistema immunitario, quella barriera che impedisce a virus, batteri o funghi di entrare nell’organismo. A volte le nostre difese immunitarie sono decimate e non riescono a far fronte agli attacchi esterni.
 
Se volete rafforzare il vostro sistema immunitario, vi consigliamo di affidarvi ai rimedi naturali, tra cui lo sciroppo di zenzero, limone e miele, tre ingredienti ottimi per dire addio alle malattie.
 

Come rafforzare il sistema immunitario con limone, miele e zenzero

 
Se non appena è iniziato l’inverno vi siete ammalati, se dovete stare a casa dal lavoro ogni mese a causa del raffreddore o se avete passato almeno 7 giorni a letto durante l’ultimo anno, potreste avere un problema di difese basse.
 
Virus e batteri sono ovunque ed è facile che entrino negli organismi che li accolgono a braccia aperte, o meglio, che non mettono una barriera al loro ingresso.
 

I sintomi più comuni legati a una debolezza del sistema immunitario sono la tosse, la congestione nasale e il mal di gola.

 
Per cambiare la situazione e godere di una salute di ferro, potete ricorrere ad un rimedio fatto in casa infallibile. È possibile aumentare le difese e migliorare il sistema immunitario consumando ogni mattina uno sciroppo a base di zenzero, miele e limone.
 
Questi tre ingredienti hanno molte proprietà da cui poter trarre beneficio.
 

Il limone è un potente antiossidante, battericida, depuratore dalle tossine, oltre ad apportare numerose vitamine. Il miele ha molte proprietà, tra cui l’essere un antisettico, perché elimina virus e batteri (in particolare dalla gola). E lo zenzero ha molti benefici per combattere varie malattie, elimina le tossine, libera le fosse nasali, regola la temperatura corporea ed è un espettorante.

 
Anche se si tende ad ammalarsi spesso, è possibile cambiare la situazione. Per non ammalarsi quasi mai, c'è a disposizione questo meraviglioso sciroppo di zenzero, limone e miele, capace di rafforzare il sistema immunitario. Bisogna consumarlo ogni giorno al mattino prima di fare colazione.
 
Per prepararlo c'è bisogno di una fetta di zenzero fresco, un cucchiaio di miele, il succo di un limone (se si vuole aumentare l’efficacia, è possibile utilizzare l’intero limone con la buccia, tagliato a fette) e quattro tazze di acqua. Mettere il tutto in un frullatore e frullate fino ad ottenere uno sciroppo. Consumarne un cucchiaio e conservare il resto in un contenitore di vetro chiuso ermeticamente, in frigorifero.
 
Un’altra opzione è quella di preparare un tè, tagliando due fette sottili di zenzero e facendole bollire in una tazza d’acqua. Toglietele dal fuoco, aggiungete il succo di un limone e un cucchiaio di miele.
 
Una soluzione rapida, mettete in un vasetto di vetro sigillato qualche fettina di zenzero, qualcuna di limone con la buccia e un due cucchiai di miele. Mescolate bene e consumatene un cucchiaio quando vi sentite male o deboli. Questo tipo di gelatina può essere conservata per tre mesi in frigorifero, sempre ben chiusa.
 
Suggerimenti per rafforzare il sistema immunitario
 
Oltre a sfruttare queste ricette a base di limone, zenzero e miele, è necessario cambiare alcune abitudini e prestare maggiore attenzione alla vostra dieta, se desiderate un sistema immunitario forte e resistente alle malattie.
 
Più proteine
Una dieta equilibrata aiuterà molto il sistema immunitario, perché produrrà più globuli bianchi. Le proteine ​​possono essere di origine vegetale o animale, anche se la prima opzione è la più sana.
 

Le migliori fonti di proteine ​​sono i cereali integrali, le verdure a foglia verde, l’avocado, la carne, le uova e il latte.

 
Consumare grassi “buoni”
 
Non tutti i grassi fanno male al nostro corpo. A partire da oggi, cercate di consumare meno grassi saturi e più grassi insaturi. Questo vi darà molti benefici, come quello di prevenire i problemi cardiaci, il colesterolo alto o l’ipertensione. Alcune fonti di grassi insaturi sono: mais, semi, soia e sesamo.
 
Ridurre i carboidrati
 
Mangiare una buona quantità di cereali integrali permetterà al vostro corpo di produrre più globuli bianchi. Se invece consumate carboidrati attraverso farine raffinate (bianche), apporterete al vostro organismo meno linfociti T, con un conseguente abbassamento delle difese immunitarie.
 
Consumare alimenti che aumentano le difese
 
Oltre allo zenzero, il miele e il limone, vi consigliamo di aggiungere ogni giorno alla vostra dieta aglio crudo, mandorle, cavoli, fagioli bianchi, mirtilli, lamponi, funghi, yogurt greco e tè verde.
 
Assumere più antiossidanti
 
Gli antiossidanti sono presenti in vari alimenti e hanno la capacità di eliminare le tossine e riparare le cellule danneggiate da virus o batteri. Gli antiossidanti più potenti sono le vitamine C ed E, il beta-carotene, il selenio e lo zinco. È possibile ottenerli consumando barbabietole, carote, pomodori, mais, peperoni, broccoli, arance, fragole, noci, papaya, semi di girasole, ostriche, spinaci e frutti di mare.
 
Fonte: viverepiusani.com
Referral ID: 1248



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Articoli Recenti

PROBLEMI ALLA VISTA E POSTURA

I problemi alla vista e la postura

Sembrerebbe improbabile una correlazione fra denti e occhi, ma ricerche effettuate dimostrano il contrario. Un esempio classico è la capacità di accomodamento, ovvero la minima distanza di messa a fuoco di una matita. Fate questo semplice test.

Nella posizione eretta, con i piedi in posizione per voi comoda provate a vedere quanto riuscite ad avvicinare la matita al vostro naso senza far sdoppiare l'immagine e misurate la distanza fra naso e matita. Poi convergete il più possibile i piedi l'uno verso l'altro in modo da metterli in posizione per voi molto fastidiosa e riprovate: molti noteranno che non potranno avvicinare la matita come prima!

La contrazione muscolare anomala degli arti inferiori si è ripercossa per collegamento fra catene muscolari, fino ai muscoli oculari impedendone il normale funzionamento. In questi pazienti si può sospettare un affaticamento dei muscoli oculari indotto da alterazioni posturali

Si è visto che l'affaticamento alla visione e le forie, ovvero i piccoli strabismi compensati, risentono molto di tali contrazioni che possono benissimo essere indotte dal combaciamento dentale.

 

Se a ciò si aggiungoni i cosiddetti "torcicolli oculari" ossia atteggiamenti inclinati e/o ruotati del capo indotti dagli strabismi, ecco che il quadro si complica, ma soprattutto interagisce con i settori vicini, a.d esempio i denti e le cefalee

Gli occhi e la postura

Cosa c'entrano gli occhi con la postura?

C'entrano perché anche attraverso la vista il nostro cervello sa cosa è dritto e cosa è storto, e quindi quanto siamo dritti e quando siamo storti. In particolare il cervello confronta le informazioni visive che vengono dagli occhi con le informazioni che arrivano dai muscoli degli occhi, quindi quello che vediamo e la direzione del nostro sguardo. Queste informazioni, insieme a quelle che provengono da altre parti del corpo (muscoli, articolazioni, denti, orecchie, solo per citare le principali) servono appunto al cervello per capire quanto siamo dritti e quanto siamo storti e quindi, se necessario, mettere in atto delle manovre per correggere la postura. E' evidente quindi come sia importante controllare anche gli occhi quando siamo in presenza di una patologia posturale.

Come si fa?

Si fa una visita con un oculista o un ortottista che controllerà anche la situazione dei muscoli degli occhi e, soprattutto il loro rapporto con la postura.

Serve sempre fare un controllo visuo-posturale?

No, solo se il medico che sta valutando il nostro problema posturale avrà il sospetto che gli occhi possano avere un ruolo nella patologia.

E come fa a capirlo?

Con un test molto semplice: valuterà la nostra postura ad occhi aperti e ad occhi chiusi: normalmente la postura ad occhi chiusi peggiora, se dovesse migliorare si può sospettare che siamo in presenza di un problema del sistema visivo. In altre parole gli occhi, anziché migliorare il nostro assetto posturale lo disturbano.

E se c'è qualcosa che non va?

Allora l'oculista valuterà una eventuale modifica della correzione degli occhiali o, magari, ci consiglierà di fare qualche esercizio di ortottica: un po' di ginnastica per i muscoli degli occhi.

E chi porta gli occhiali?

Deve dirlo al medico che sta studiando la sua patologia posturale (e portare gli occhiali quando va a farsi visitare!). In questo modo sarà possibile effettuare la visita con e senza occhiali e valutare se questi ultimi possano condizionare il problema della postura.

I tra cardini da valutare per una postura corretta  sono gli occhi , l’occlusione e l’appoggio plantare , ragione per cui è sempre necessaria per una corretta valutazione una visita odontoiatrica  che valuti gnatologicamente  il corretto  bilanciamento delle arcate dentarie  durante la masticazione e non solo, ma anche una visita ortottica e posturale con attenzione alla dinamica dell'appoggio plantare





Categorie

filosofia
filosofia
letteratura
letteratura
spiritualit ed esoterismo
spiritualit ed esoterismo
salute
salute
Vini e dintorni
Vini e dintorni
tecnologia
tecnologia
lingua italiana
lingua italiana
miti e leggende
miti e leggende
mamme
mamme
io non ci sto
io non ci sto
popoli e culture
popoli e culture
stile & bon ton
stile & bon ton
arte
arte
news
news
casa
casa


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!