Faredelbene.net



medicina naturale -> Labbra screpolate, curarle con rimedi naturali


Labbra screpolate, curarle con rimedi naturali




Labbra screpolate? Il freddo della stagione invernale, spesso l’aria pungente, il vento e le temperature basse incidono sulle parti più esposte del nostro corpo, come ad esempio viso, collo, mani e in particolare le nostre labbra che tendono a seccarsi e screpolarsi perdendo la loro bellezza naturale. La disidratazione data dagli agenti atmosferici incide sulla morbidezza e tonicità delle labbra, causando anche irritazioni, sensibilità al dolore, secchezza e tagli con sanguinamento.

Oltre ad una possibile carenza di tipo vitaminico e la tendenza a umettarsi le labbra con la lingua, possono portare alla screpolatura, per questo è importante idratarle accuratamente almeno ogni due ore. La prassi richiede di proteggere le labbra con stick di vario genere, magari bevendo molta acqua per riequilibrare le necessità del corpo e della pelle. Per mantenere costante la bellezza naturale delle nostre labbra è importante identificare nel dettaglio la causa che conduce alla loro screpolatura.
 

Labbra screpolate: quali sono le cause

 
Le labbra sono la parte del nostro viso maggiormente trascurata, spesso ripassare la lingua non basta a idratarle ma accelera il processo di disidratazione. Le motivazioni che portano alla loro screpolatura in realtà sono molteplici. Primi fra tutti i fattori atmosferici, freddo eccessivo e caldo torrido che seccano, disidratano e spaccano la pelle. Anche l’alimentazione gioca un ruolo importante, come ad esempio una carenza di Vitamina C, A e B e una dieta povera di acqua. Anche in inverno l’idratazione cutanea risulta fondamentale, il corpo necessita di almeno 1,5 litro di acqua al giorno da recuperane anche attraverso frutta e verdura.
Tra le cause di questo problema possiamo individuare altri fattori come l’utilizzo di cosmetici e prodotti troppo aggressivi, un rossetto oppure un fondotinta che applicati sulla pelle possono seccarla rapidamente o favorire reazioni allergiche. La stessa sigaretta è complice di questo inestetismo, la posa continua tra le labbra ne favorisce l’asciugatura repentina disidratandole. Infine le intolleranze ad alcune sostanze, oppure irritazioni e bruciori nei pressi dell cavo orale possono favorirne il malessere. L’aspetto doloroso causato dai tagli della screpolatura è un problema che, vista la zona, tende a guarire lentamente nel tempo. Importante agire con rapidità per sradicare la problematica alla radice.
 

Labbra screpolate: soluzioni e rimedi naturali

 
Per curare il nostro corpo è sempre bene affidarsi a rimedi e soluzioni di tipo naturale, poco aggressivi e sicuramente più sani. Gli antichi rimedi della nonna, tramandati di generazione in generazioni, hanno sempre consentito al corpo di recuperare la salute con pochi ma utili accorgimenti di natura semplice. Spesso il rimedio chimico o farmacologico, se non in casi di estrema necessità, tende a bloccare il problema senza permettergli di sfogarsi e guarire nel modo idoneo. I rimedi naturali invece agiscono in modo delicato ma efficace, consentendo alla pelle di guarire e rigenerarsi.
Tra le soluzioni più ovvie vi è l’idratazione costante attraverso cibi, acqua e stick emollienti. Oppure impacchi, balsami e creme da creare in casa con le proprie mani, da utilizzare fino alla totale scomparsa del problema. Il prodotto più facile da recuperare è l’olio EVO che, picchiettato e distribuito, sulle labbra le idrata immediatamente. Il massaggio dovrà essere delicato e circolare, così da permetterne l’assorbimento. Utilissimo anche un mix di olio e miele, oppure la stesura solo di uno strato leggero di quest’ultimo. Un massaggio delicato e la posa di 15 minuti potranno bastare per ammorbidire la pelle.
In frigorifero potrete trovare anche il burro, magari di soia o la margarina, da applicare corposamente sulle labbra. Esattamente come per il burro di cacao la quantità è fondamentale per nutrire la pelle, quindi dopo 5 minuti ripulitela sfregando delicatamente uno spazzolino da denti con setole morbide. In questo modo potrete unire l’effetto esfoliante con lo proprietà nutritive del burro. Lo stesso Tea Tree Oil è fondamentale, grazie alle sue proprietà combatte le irritazioni della pelle favorendone una guarigione rapida. Poche gocce potranno bastare per un massaggio profondo e lenitivo. Nell’armadietto dei prodotti naturali potete inserire anche l’olio di mandorle dolci, di argan, l’olio di cocco e il burro di karitè. Quest’ultimo facilmente recuperabile sotto forma di crema o stick e da spalmare sulla pelle con un massaggio delicato, fino al completo assorbimento.
Per rinfrescare le labbra e lenire eventuali irritazioni tagliate un cetriolo e strofinate le fette sulla pelle, così che il succo possa rigenerare e calmare i bruciori. Infine una buona usanza è quella di effettuare uno scrub settimanale, così da eliminare la pelle secca e morta. Un buon risultato si può ottenere mescolando un cucchiaio di miele, uno di yogurt e due cucchiaini di zucchero di canna. Strofinate il mix ottenuto direttamente sulle labbra, così da favorire l’eliminazione delle cellule morte, quindi lasciate in posa per 20 minuti e ripulite con acqua tiepida. La pelle risulterà subito idratata e più sana. Prima di procedere con i prodotti naturali verificate eventuali intolleranze, quindi non effettuate lo scrub sulle labbra tagliate e sanguinanti.
 
Fonte: greenstyle.it
Referral ID: 1248



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Articoli Recenti

PROBLEMI ALLA VISTA E POSTURA

I problemi alla vista e la postura

Sembrerebbe improbabile una correlazione fra denti e occhi, ma ricerche effettuate dimostrano il contrario. Un esempio classico è la capacità di accomodamento, ovvero la minima distanza di messa a fuoco di una matita. Fate questo semplice test.

Nella posizione eretta, con i piedi in posizione per voi comoda provate a vedere quanto riuscite ad avvicinare la matita al vostro naso senza far sdoppiare l'immagine e misurate la distanza fra naso e matita. Poi convergete il più possibile i piedi l'uno verso l'altro in modo da metterli in posizione per voi molto fastidiosa e riprovate: molti noteranno che non potranno avvicinare la matita come prima!

La contrazione muscolare anomala degli arti inferiori si è ripercossa per collegamento fra catene muscolari, fino ai muscoli oculari impedendone il normale funzionamento. In questi pazienti si può sospettare un affaticamento dei muscoli oculari indotto da alterazioni posturali

Si è visto che l'affaticamento alla visione e le forie, ovvero i piccoli strabismi compensati, risentono molto di tali contrazioni che possono benissimo essere indotte dal combaciamento dentale.

 

Se a ciò si aggiungoni i cosiddetti "torcicolli oculari" ossia atteggiamenti inclinati e/o ruotati del capo indotti dagli strabismi, ecco che il quadro si complica, ma soprattutto interagisce con i settori vicini, a.d esempio i denti e le cefalee

Gli occhi e la postura

Cosa c'entrano gli occhi con la postura?

C'entrano perché anche attraverso la vista il nostro cervello sa cosa è dritto e cosa è storto, e quindi quanto siamo dritti e quando siamo storti. In particolare il cervello confronta le informazioni visive che vengono dagli occhi con le informazioni che arrivano dai muscoli degli occhi, quindi quello che vediamo e la direzione del nostro sguardo. Queste informazioni, insieme a quelle che provengono da altre parti del corpo (muscoli, articolazioni, denti, orecchie, solo per citare le principali) servono appunto al cervello per capire quanto siamo dritti e quanto siamo storti e quindi, se necessario, mettere in atto delle manovre per correggere la postura. E' evidente quindi come sia importante controllare anche gli occhi quando siamo in presenza di una patologia posturale.

Come si fa?

Si fa una visita con un oculista o un ortottista che controllerà anche la situazione dei muscoli degli occhi e, soprattutto il loro rapporto con la postura.

Serve sempre fare un controllo visuo-posturale?

No, solo se il medico che sta valutando il nostro problema posturale avrà il sospetto che gli occhi possano avere un ruolo nella patologia.

E come fa a capirlo?

Con un test molto semplice: valuterà la nostra postura ad occhi aperti e ad occhi chiusi: normalmente la postura ad occhi chiusi peggiora, se dovesse migliorare si può sospettare che siamo in presenza di un problema del sistema visivo. In altre parole gli occhi, anziché migliorare il nostro assetto posturale lo disturbano.

E se c'è qualcosa che non va?

Allora l'oculista valuterà una eventuale modifica della correzione degli occhiali o, magari, ci consiglierà di fare qualche esercizio di ortottica: un po' di ginnastica per i muscoli degli occhi.

E chi porta gli occhiali?

Deve dirlo al medico che sta studiando la sua patologia posturale (e portare gli occhiali quando va a farsi visitare!). In questo modo sarà possibile effettuare la visita con e senza occhiali e valutare se questi ultimi possano condizionare il problema della postura.

I tra cardini da valutare per una postura corretta  sono gli occhi , l’occlusione e l’appoggio plantare , ragione per cui è sempre necessaria per una corretta valutazione una visita odontoiatrica  che valuti gnatologicamente  il corretto  bilanciamento delle arcate dentarie  durante la masticazione e non solo, ma anche una visita ortottica e posturale con attenzione alla dinamica dell'appoggio plantare





Categorie

sesso
sesso
fisica quantistica
fisica quantistica
spiritualit ed esoterismo
spiritualit ed esoterismo
meditazione e preghiera
meditazione e preghiera
scuola
scuola
itinerari
itinerari
autismo
autismo
scomode verit
scomode verit
popoli e culture
popoli e culture
cucina
cucina
pedagogia
pedagogia
numerologia
numerologia
lavori creativi
lavori creativi
alimentazione e benessere
alimentazione e benessere
amore e dintorni
amore e dintorni


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!