Faredelbene.net



itinerari -> La citt di Singapore


La citt di Singapore




Singapore è forse la meno orientale delle metropoli asiatiche, denominata la “città giardino” per i suoi ampi parchi tropicali, è una città ordinata e proiettato al futuro, dove le diverse culture e religioni convivono in armonia. Affacciata su un porto avveniristico pieno di vita, l’ex colonia britannica affascina per la sua architettura moderna, che si può ammirare nella scintillante Esplanade, che domina la baia con la sua forma bizzarra e futuristica, e per la tradizione straordinaria, passando da China Town ed i suoi quartieri etnici quali Little India e Kampong Glam.

Tra la grande varietà di luoghi di interesse, attrazioni turistiche, escursioni e monumenti, abbiamo scelto per voi 10 cose da vedere assolutamente a Singapore:

Little India: il quartiere indiano coloratissimo

Colori ovunque, musica indiana nell’aria, incenso speziato, bancarelle di cianfrusaglie luccicanti. Culture e religioni a Singapore si intersecano e si intrecciano: induisti, musulmani, cinesi, malesi, tutti insieme, divisi da poche strade.

Gardens by the Bay

È un luogo strabiliante, un giardino enorme sorretto da strutture architettonicamente all’avanguardia. Un progetto ambiziosissimo che lascia davvero a bocca aperta. 

La vista dallo Skypark del Marina Bay Sands

Già questo albergo di per sé è pazzesco: tre grattacieli enormi di quasi 60 piani con una nave di 12.400 metri quadrati appoggiata sopra. Nel mezzo di Singapore. Capite l’impatto? Si sale su e sempre più su finche non si sbuca sulla cima, a bordo della gigantesca nave.

Infinity edge pool: la piscina a picco sulla città

Altra perla incredibile del Marina Bay Sands: la piscina che si affaccia su Singapore. Per poter entrare devi essere cliente dell’hotel, ma avendo così tante camere spesso alcune sono in superofferta e per un prezzo accettabile potete dormire qui e fare un bagno con vista Singapore. 

Il Clarke Quay: dove fare serata

Un quartiere strano: moderno, colorato, misto. Si affaccia sui canali ed è pieno di locali e ristorantini sempre aperti. 

China Town e i suoi templi affollati

Anche questo quartiere è perfettamente integrato con la città e le sue diverse anime. Casette orientali, botteghe di stoffe e sete variopinte, bancarelle di cibo orientale sbruciacchiato, chiacchiere a voce altissima, negozietti fitti fitti di mille cose diverse. Templi su templi, uno attaccato all’altro, pieni di persone e di voci, di piedi scalzi e di fiori. E sullo sfondo i luccicanti e imponenti grattacieli di Singapore.

I Giardini botanici e le splendide orchidee

La più vasta esposizione al mondo di orchidee (più di 400 varietà). Una serra tropicale. Prati a perdita d’occhio. Fiori di colori e forme assurde.

Un giro in barca sui canali fino alla Marina

I giri in barca sono sempre affascinanti, vedi la città da un’altra prospettiva, tutto sembra ancora più grande. Il Marina Bay Sands, con i suoi tre grattacieli e la sua nave, da sotto sembra infinito. E poi tutto è doppio riflettendosi anche sull’acqua.

Marina Bay

Il giro della marina é un continuo susseguirei di emozioni, in un piccolo spazio vieni abbagliata dal marina sands, la ruota panoramica, il leone, il ponte illuminata ed in mezzo a tutto ciò puoi sostare sotto il marina ed ammirare questo spettacolo di luci ed ologrammi che dura circa venti minuti e viene fatto due sole volte ogni sera.

Orchard Road

La via più in di Singapore, via dello shopping, dei centri commerciali, delle pubblicità pachidermiche. Ma è anche la via dei marciapiedi larghi e puliti costeggiati dagli alberi e dai fiori tropicali. Un passeggiata qui è molto rilassante.
Ricordatevi però che per fumare ci sono le zone apposite (solo attorno ai posacenere lungo le strade) e che i chewing-gum sono banditi in tutta Singapore, proprio vietati (vi fanno la multa se li fate passare alla frontiera).
 


 

Referral ID: 1356



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Preghiera, meditazione e rilassamento guariscono?

Di fronte alle due più frequenti gravi malattie il carcinoma e l’infarto si determina quasi sempre una reazione psicologica caratterizzata da tre fasi: 1) fase di disperazione e scoraggiamento (non posso accettare di essere malato? Come farò?); 2) fase di rabbia e rancore (perché proprio a me? Gli altri stanno bene e non si rendono conto del mio malessere); 3) fase di accettazione e impegno (provo a collaborare coi medici per stare meglio e guarire). I pazienti affetti da queste due gravi malattie spesso vengono inviati al consulto psicologico. Molti vengono alla consulenza affermando che vogliono sfogarsi, ma che non credono nella possibilità di ricevere un aiuto. Le cure psicologiche per loro sono solo palliativi inutili di fronte alla malattia organica che li attanaglia. Altri invece vogliono credere che con il loro impegno psicologico e la loro volontà potranno guarirli. Molti affermano che vorrebbero credere in Dio perché pensano che chi crede abbia un, se pur fittizio, sollievo. Illudersi, anche se non serve da un punto di vista concreto, sarebbe per loro meno doloroso.
Alcuni studi hanno dimostrato che la meditazione, il rilassamento e la preghiera intensa determinano nel nostro corpo alcuni effetti a breve termine quali rallentamento del battito cardiaco, calo pressorio, migliore ossigenazione respiratoria, diminuzione della tensione dei muscoli sia sotto il controllo della volontà che involontari. Altre, se pur controverse, osservazioni mostrano come a lungo termine si determini una diminuzione del cortisolo (definito da alcuni come ormone dello stress), miglioramento del sistema cardiocircolatorio e soprattutto del sistema immunitario. Proprio questo ultimo aspetto è interessante perché il sistema immunitario è il meccanismo di difesa che abbiamo nei confronti delle cellule tumorali e delle infezioni.

Mettendo assieme questi dati potremmo ipotizzare che se una persona affetta da carcinoma o infarto si dedica alla meditazione, al rilassamento o alla preghiera sta facendo una “sorta di cura” atta a migliorare la probabilità di guarigione dalla sua malattia. …

Fonte meditare.net





Categorie

riflessioni
riflessioni
Vini e dintorni
Vini e dintorni
attualit
attualit
stile & bon ton
stile & bon ton
numerologia
numerologia
medicina naturale
medicina naturale
bambini
bambini
libri e recensioni
libri e recensioni
psicologia
psicologia
popoli e culture
popoli e culture
tradizioni
tradizioni
amore e dintorni
amore e dintorni
bonus e incentivi
bonus e incentivi
significato dei colori
significato dei colori
autismo
autismo


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!