Faredelbene.net



itinerari -> La citt di Singapore


La citt di Singapore




Singapore è forse la meno orientale delle metropoli asiatiche, denominata la “città giardino” per i suoi ampi parchi tropicali, è una città ordinata e proiettato al futuro, dove le diverse culture e religioni convivono in armonia. Affacciata su un porto avveniristico pieno di vita, l’ex colonia britannica affascina per la sua architettura moderna, che si può ammirare nella scintillante Esplanade, che domina la baia con la sua forma bizzarra e futuristica, e per la tradizione straordinaria, passando da China Town ed i suoi quartieri etnici quali Little India e Kampong Glam.

Tra la grande varietà di luoghi di interesse, attrazioni turistiche, escursioni e monumenti, abbiamo scelto per voi 10 cose da vedere assolutamente a Singapore:

Little India: il quartiere indiano coloratissimo

Colori ovunque, musica indiana nell’aria, incenso speziato, bancarelle di cianfrusaglie luccicanti. Culture e religioni a Singapore si intersecano e si intrecciano: induisti, musulmani, cinesi, malesi, tutti insieme, divisi da poche strade.

Gardens by the Bay

È un luogo strabiliante, un giardino enorme sorretto da strutture architettonicamente all’avanguardia. Un progetto ambiziosissimo che lascia davvero a bocca aperta. 

La vista dallo Skypark del Marina Bay Sands

Già questo albergo di per sé è pazzesco: tre grattacieli enormi di quasi 60 piani con una nave di 12.400 metri quadrati appoggiata sopra. Nel mezzo di Singapore. Capite l’impatto? Si sale su e sempre più su finche non si sbuca sulla cima, a bordo della gigantesca nave.

Infinity edge pool: la piscina a picco sulla città

Altra perla incredibile del Marina Bay Sands: la piscina che si affaccia su Singapore. Per poter entrare devi essere cliente dell’hotel, ma avendo così tante camere spesso alcune sono in superofferta e per un prezzo accettabile potete dormire qui e fare un bagno con vista Singapore. 

Il Clarke Quay: dove fare serata

Un quartiere strano: moderno, colorato, misto. Si affaccia sui canali ed è pieno di locali e ristorantini sempre aperti. 

China Town e i suoi templi affollati

Anche questo quartiere è perfettamente integrato con la città e le sue diverse anime. Casette orientali, botteghe di stoffe e sete variopinte, bancarelle di cibo orientale sbruciacchiato, chiacchiere a voce altissima, negozietti fitti fitti di mille cose diverse. Templi su templi, uno attaccato all’altro, pieni di persone e di voci, di piedi scalzi e di fiori. E sullo sfondo i luccicanti e imponenti grattacieli di Singapore.

I Giardini botanici e le splendide orchidee

La più vasta esposizione al mondo di orchidee (più di 400 varietà). Una serra tropicale. Prati a perdita d’occhio. Fiori di colori e forme assurde.

Un giro in barca sui canali fino alla Marina

I giri in barca sono sempre affascinanti, vedi la città da un’altra prospettiva, tutto sembra ancora più grande. Il Marina Bay Sands, con i suoi tre grattacieli e la sua nave, da sotto sembra infinito. E poi tutto è doppio riflettendosi anche sull’acqua.

Marina Bay

Il giro della marina é un continuo susseguirei di emozioni, in un piccolo spazio vieni abbagliata dal marina sands, la ruota panoramica, il leone, il ponte illuminata ed in mezzo a tutto ciò puoi sostare sotto il marina ed ammirare questo spettacolo di luci ed ologrammi che dura circa venti minuti e viene fatto due sole volte ogni sera.

Orchard Road

La via più in di Singapore, via dello shopping, dei centri commerciali, delle pubblicità pachidermiche. Ma è anche la via dei marciapiedi larghi e puliti costeggiati dagli alberi e dai fiori tropicali. Un passeggiata qui è molto rilassante.
Ricordatevi però che per fumare ci sono le zone apposite (solo attorno ai posacenere lungo le strade) e che i chewing-gum sono banditi in tutta Singapore, proprio vietati (vi fanno la multa se li fate passare alla frontiera).
 


 

Referral ID: 1356



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Articoli Recenti

PROBLEMI ALLA VISTA E POSTURA

I problemi alla vista e la postura

Sembrerebbe improbabile una correlazione fra denti e occhi, ma ricerche effettuate dimostrano il contrario. Un esempio classico è la capacità di accomodamento, ovvero la minima distanza di messa a fuoco di una matita. Fate questo semplice test.

Nella posizione eretta, con i piedi in posizione per voi comoda provate a vedere quanto riuscite ad avvicinare la matita al vostro naso senza far sdoppiare l'immagine e misurate la distanza fra naso e matita. Poi convergete il più possibile i piedi l'uno verso l'altro in modo da metterli in posizione per voi molto fastidiosa e riprovate: molti noteranno che non potranno avvicinare la matita come prima!

La contrazione muscolare anomala degli arti inferiori si è ripercossa per collegamento fra catene muscolari, fino ai muscoli oculari impedendone il normale funzionamento. In questi pazienti si può sospettare un affaticamento dei muscoli oculari indotto da alterazioni posturali

Si è visto che l'affaticamento alla visione e le forie, ovvero i piccoli strabismi compensati, risentono molto di tali contrazioni che possono benissimo essere indotte dal combaciamento dentale.

 

Se a ciò si aggiungoni i cosiddetti "torcicolli oculari" ossia atteggiamenti inclinati e/o ruotati del capo indotti dagli strabismi, ecco che il quadro si complica, ma soprattutto interagisce con i settori vicini, a.d esempio i denti e le cefalee

Gli occhi e la postura

Cosa c'entrano gli occhi con la postura?

C'entrano perché anche attraverso la vista il nostro cervello sa cosa è dritto e cosa è storto, e quindi quanto siamo dritti e quando siamo storti. In particolare il cervello confronta le informazioni visive che vengono dagli occhi con le informazioni che arrivano dai muscoli degli occhi, quindi quello che vediamo e la direzione del nostro sguardo. Queste informazioni, insieme a quelle che provengono da altre parti del corpo (muscoli, articolazioni, denti, orecchie, solo per citare le principali) servono appunto al cervello per capire quanto siamo dritti e quanto siamo storti e quindi, se necessario, mettere in atto delle manovre per correggere la postura. E' evidente quindi come sia importante controllare anche gli occhi quando siamo in presenza di una patologia posturale.

Come si fa?

Si fa una visita con un oculista o un ortottista che controllerà anche la situazione dei muscoli degli occhi e, soprattutto il loro rapporto con la postura.

Serve sempre fare un controllo visuo-posturale?

No, solo se il medico che sta valutando il nostro problema posturale avrà il sospetto che gli occhi possano avere un ruolo nella patologia.

E come fa a capirlo?

Con un test molto semplice: valuterà la nostra postura ad occhi aperti e ad occhi chiusi: normalmente la postura ad occhi chiusi peggiora, se dovesse migliorare si può sospettare che siamo in presenza di un problema del sistema visivo. In altre parole gli occhi, anziché migliorare il nostro assetto posturale lo disturbano.

E se c'è qualcosa che non va?

Allora l'oculista valuterà una eventuale modifica della correzione degli occhiali o, magari, ci consiglierà di fare qualche esercizio di ortottica: un po' di ginnastica per i muscoli degli occhi.

E chi porta gli occhiali?

Deve dirlo al medico che sta studiando la sua patologia posturale (e portare gli occhiali quando va a farsi visitare!). In questo modo sarà possibile effettuare la visita con e senza occhiali e valutare se questi ultimi possano condizionare il problema della postura.

I tra cardini da valutare per una postura corretta  sono gli occhi , l’occlusione e l’appoggio plantare , ragione per cui è sempre necessaria per una corretta valutazione una visita odontoiatrica  che valuti gnatologicamente  il corretto  bilanciamento delle arcate dentarie  durante la masticazione e non solo, ma anche una visita ortottica e posturale con attenzione alla dinamica dell'appoggio plantare





Categorie

attualit
attualit
cucina
cucina
vegan & co.
vegan & co.
significato dei colori
significato dei colori
Vini e dintorni
Vini e dintorni
artisti
artisti
mamme
mamme
scienza
scienza
religioni
religioni
amore e dintorni
amore e dintorni
curiosit
curiosit
psicologia
psicologia
antroposofia
antroposofia
donna
donna
storia
storia


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!