Faredelbene.net



itinerari -> La citt di Bangkok


La citt di Bangkok




Capitale della Thailandia

Bangkok (in thailandese: กรุงเทพ ฯ, กรุงเทพมหานคร, o Krung Thep, nome completo Krung Thep Mahanakhon Amon Rattanakosin Mahinthara Yuthaya Mahadilok Phop Noppharat Ratchathani Burirom Udomratchaniwet Mahastan Amon Phiman Awatan Sathit Sakkathattiya Witsanukam) è la capitale e più grande città della Thailandia, situata lungo il fiume Chao Phraya, nei pressi del Golfo della Thailandia.

Bangkok ha conosciuto negli ultimi anni un rapidissimo sviluppo industriale e rappresenta una delle città economicamente più dinamiche del sud-est asiatico. La popolazione locale ama pensare che stia emergendo quale centro regionale competitivo nei confronti di Singapore e Hong Kong, ma è sfavorita da infrastrutture precarie e imponenti questioni sociali dovute alla sua rapida crescita. È anche una delle destinazioni preferite del turismo mondiale.

Luoghi da visitare:

Wat Pho

Il Wat Pho tempio architettura molto simile al Grand Palace di Bangkok, è una turistica visitare più che raccomandato nella capitale thailandese, come il Buddha sdraiato, il più grande della Thailandia con 43 metri di lunghezza e 15 metri di altezza, è una delle icone della città e anche il più antico tempio di Bangkok, che risale al periodo del re Rama Imolto prima della Fondazione di Bangkok come capitale della Thailandia. Il Wat Pho complessa, 8 ettari, è famoso per la grande statua del Buddha disteso che è all'interno, ma ciò che molte persone non sanno è che Wat Pho è il luogo dove nacque il Thai prima scuola di massaggio e medicina tradizionale, ex scuola per la costruzione della statua adagiantesi del Buddha. Attualmente sono le classi per imparare a dare massaggi, e i visitatori possono anche scegliere di essere un autentico massaggio tailandese tradizionale dagli studenti del corso a prezzi molto più economici che in altre parti della città.

Wat Phra Kaew

Il Wat Phra Kaew si trova all’interno dell’area dove è situato anche il palazzo reale (Phra Nakorn), che è anche più vicina a Khao San in quanto si trova sulla riva est del fiume Chao Phraya. Il tempio è aperto dalle 8:30 del mattino sino alle 3:30 del pomeriggio; il biglietto d’ingresso costa 500 Bath (ma i thailandesi entrano gratis) e vale sia per il tempio che per il palazzo. Personalmente preferisco il Wat Arun perché, anche se non è così vasto, ci sono molti meno turisti e inoltre è differente da tutti gli altri templi di Bangkok. Al contrario, lo stile architettonico con il quale è stato realizzato il Wat Phra Kaew è molto più tradizionale. Se vuoi visitare il Wat Phra Kaew ricordati che i calzoni corti, le minigonne e le canottiere non sono ammesse. Se ti presenti a gambe – o braccia – scoperte sarai costretto ad affittare alcuni capi d’abbigliamento all’ingresso. L’affitto non è caro però, a causa della fila, potresti perdere cinque-dieci minuti all’ingresso. Se sei interessato a saperne di più sulle attrazioni turistiche di Bangkok ti consiglio di leggere anche i nostri articoli su Ayutthaya, l’antica capitale, e i mercati flottanti.

Wat Arun

Il Wat Arun si trova sulla riva occidentale del fiume Chao Phraya. Ci puoi arrivare in taxi o, se ti trovi già a Khao San, anche a piedi. Ti basta infatti camminare per circa venti minuti in direzione sud ovest e poi prendere il traghetto. Il tempio è aperto dalle 8 del mattino sino alle 5:30 del pomeriggio e il biglietto d’entrata costa 50 Bath (ma i thailandesi entrano gratis).

Grande Palazzo Reale

Il posto più spettacolare della città di Bangkok è Phra Borom Maha Ratcha Wang o come popolarmente noto Il grande palazzo reale Bangkok. Visualizzazione e costruito come una città nella città, così come la casa negli anni della famiglia reale, Thai, il ramo. Questa meraviglia architettonica sorge sulle rive del fiume Chao Phraya, parzialmente aperto al pubblico come museo, è la grande attrazione della capitale tailandese e punto forzata della visita a Bangkok.

Buddha D'oro

All’interno del Tempio di Wat Traimit di Bangkok puoi vedere il Buddha d’oro più grande del mondo. La statua pesa cinque tonnellate e mezza ed è alta 4,5 metri. È la più grande statua in oro di tutto il mondo e proviene dall’antica capitale della Thailandia, Ayutthaya. Si dice che il Buddha d’Oro sia stato costruito nel XIII secolo anche se in seguito fu ricoperto di gesso, probabilmente per ingannare i ladri. La copertura fu così ben realizzata che venne dimenticato ciò che nascondeva e il Buddha d’Oro rimase "di gesso" per molti secoli. Nel 1930, il tempio che ospitava la statua fu demolito e quindi si decise di trasferirla a un altro tempio. Solo nel 1955, quando la statua fu trasferita alla sua sede attuale, si scoprì la materia originale di questo Buddha. Durante il trasferimento, infatti, cadde un frammento di gesso, lasciando scoperta una fascia dorata. Oggi, l’austero tempio di Wat Traimit, dove si trova il Buddha d’Oro, è uno dei più famosi e visitati di tutta la Thailandia.

Wat Benchamabophit

In piedi davanti all'ingresso principale, guardare il Monastery of Five Kings di Bangkok, uno spettacolo da vedere. La perfetta simmetria e le proporzioni che ispirarono gli architetti di un tempo, fanno pervadere nell'osservatore un senso di ammirazione verso questo capolavoro architettonico e il pensiero va immediatamente a chi lo realizzò. Il Wat Benchamabophit Dusitvanaram è noto agli stranieri come il Tempio di Marmo di Bangkok, con il suo esterno rivestito in marmo di Carrara.

Wat Saket

Il Golden Mountain è un tempio buddista che si trova sulla vetta di una collina di Bangkok. Per il turista offre una doppia sensazione: quella di trovarsi in un autentico e importante tempio buddista e respirare la pace che propone e quella di poter ammirare una vista spettacolare della città. Questo tempio è sito nei pressi del quartiere di Banglamphu e, sia di notte che di giorno, vi dimostrerà il perché dell'appellativo con il quale è conosciuto. 

Il Museo Nazionale di Bangkok

Vicino al Teatro Nazionale e non distante da Sanam Luang, è uno dei più grandi e completi musei del Sudest Asiatico. Custodisce una stupenda collezione di manufatti e di opere d’arte che vanno dall’Età del Bronzo fino al Periodo di Bangkok. Il complesso è formato da diversi edifici antichi e belli, un tempo utilizzati come palazzo reale. 

Il mercato galleggiante di Damnoen Saduak

Uno dei mercati più famosi di Bangkok è il mercato galleggiante di Damnoen Saduakda. Basta il nome per capire che non si tratta di un semplice mercato. Si viaggia, si compra, si tratta e si fanno acquisti, sulle imbarcazioni. È parecchio distante dalla città (circa 100 km di strada) ed eccessivamente preso di mira dai turisti, ma merita comunque di essere visto. Si tratta infatti di un posto affascinante, che permette di conoscere uno stile antico e un modo tradizionale di vendere e comprare. I “klong”, i canali del mercato, sono riempiti dalle barche piatte cariche di prodotti freschi. Alcune rimangono parcheggiate altre, in genere condotte dalle donne, sono sempre pronte a fermarsi per contrattare con i turisti che mostrano interesse. 

Patpong

La parte alta di Silom Road vicino al Lumpini Park è una delle zone più frequentate dai turisti “by night”. È qui, di fronte al Silom Complex, tra il Soi 1 e 2, che si trova il famoso mercato notturno di Patpong, conosciuto come il quartiere a “luci rosse”, ma dove regna anche il commercio dei prodotti di marca contraffatti: orologi, borse, abbigliamento, e così via. Nonostante la presenza dei bar con le ragazze, Patpong attrae anche turisti non interessati a questo genere di locali ed il motivo è che la stradina ospita uno dei più divertenti night markets di Bangkok.

Gita in vaporetto

Un servizio di vaporetto sul fiume Chao Praya collega Bangkok con la vicina provincia di Nonthaburi, con tariffe che variano a seconda del colore della bandiera sulla barca, e parte dal molo capolinea vicino al ponte Krung Thep. Effettua molte fermate su entrambe le sponde del fiume. Questa rilassante gita è una piacevole alternativa rispetto alle strade trafficate ed inquinate della capitale ed offre una visione diversa della città accompagnata da una brezza fresca che sale dal fiume.

Parco Suan Luang

Un parco di vaste dimensioni che accoglie un giardino botanico. Con il suo larghissimo e sagomato lago artificiale, il parco da' modo ai visitatori di scoprire sempre nuovi panorami. Luogo ideale per una passeggiata ed un picnic, e' attrezzato con scivoli e spazi per bambini, anche qua si possono affittare le biciclette. Aperto tutti i giorni dalle 5 alle 19, l'ingresso costa 10 bath. Inaugurato nel 1987 nella zona est di Bangkok. Il parco di 809.000 mq fu costruito per commemorare il 60 compleanno di re Rama IX. Questo e' un paradiso di pace e tranquillita' in mezzo a fiori, cespugli ed alberi in cui vi potete ritemprare.

Safari World

Grande zoo e parco divertimenti aperto della Thailandia, che offre una grande varietà di intrattenimento per tutti i gusti. Un emozionante safari, un incontro intimo con i delfini amichevoli Safari World ha tutto. Centinaia di animali provenienti da tutto il mondo. Diversi gli show organizzati, come ad esempio Jungle Cruise giro fiume, vari spettacoli quotidiani, mostre dotate di tigre bianca, foresta pluviale tropicale, voliera, giardino del coccodrillo, solo per citarne alcuni.

Referral ID: 1133



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Articoli Recenti

PROBLEMI ALLA VISTA E POSTURA

I problemi alla vista e la postura

Sembrerebbe improbabile una correlazione fra denti e occhi, ma ricerche effettuate dimostrano il contrario. Un esempio classico è la capacità di accomodamento, ovvero la minima distanza di messa a fuoco di una matita. Fate questo semplice test.

Nella posizione eretta, con i piedi in posizione per voi comoda provate a vedere quanto riuscite ad avvicinare la matita al vostro naso senza far sdoppiare l'immagine e misurate la distanza fra naso e matita. Poi convergete il più possibile i piedi l'uno verso l'altro in modo da metterli in posizione per voi molto fastidiosa e riprovate: molti noteranno che non potranno avvicinare la matita come prima!

La contrazione muscolare anomala degli arti inferiori si è ripercossa per collegamento fra catene muscolari, fino ai muscoli oculari impedendone il normale funzionamento. In questi pazienti si può sospettare un affaticamento dei muscoli oculari indotto da alterazioni posturali

Si è visto che l'affaticamento alla visione e le forie, ovvero i piccoli strabismi compensati, risentono molto di tali contrazioni che possono benissimo essere indotte dal combaciamento dentale.

 

Se a ciò si aggiungoni i cosiddetti "torcicolli oculari" ossia atteggiamenti inclinati e/o ruotati del capo indotti dagli strabismi, ecco che il quadro si complica, ma soprattutto interagisce con i settori vicini, a.d esempio i denti e le cefalee

Gli occhi e la postura

Cosa c'entrano gli occhi con la postura?

C'entrano perché anche attraverso la vista il nostro cervello sa cosa è dritto e cosa è storto, e quindi quanto siamo dritti e quando siamo storti. In particolare il cervello confronta le informazioni visive che vengono dagli occhi con le informazioni che arrivano dai muscoli degli occhi, quindi quello che vediamo e la direzione del nostro sguardo. Queste informazioni, insieme a quelle che provengono da altre parti del corpo (muscoli, articolazioni, denti, orecchie, solo per citare le principali) servono appunto al cervello per capire quanto siamo dritti e quanto siamo storti e quindi, se necessario, mettere in atto delle manovre per correggere la postura. E' evidente quindi come sia importante controllare anche gli occhi quando siamo in presenza di una patologia posturale.

Come si fa?

Si fa una visita con un oculista o un ortottista che controllerà anche la situazione dei muscoli degli occhi e, soprattutto il loro rapporto con la postura.

Serve sempre fare un controllo visuo-posturale?

No, solo se il medico che sta valutando il nostro problema posturale avrà il sospetto che gli occhi possano avere un ruolo nella patologia.

E come fa a capirlo?

Con un test molto semplice: valuterà la nostra postura ad occhi aperti e ad occhi chiusi: normalmente la postura ad occhi chiusi peggiora, se dovesse migliorare si può sospettare che siamo in presenza di un problema del sistema visivo. In altre parole gli occhi, anziché migliorare il nostro assetto posturale lo disturbano.

E se c'è qualcosa che non va?

Allora l'oculista valuterà una eventuale modifica della correzione degli occhiali o, magari, ci consiglierà di fare qualche esercizio di ortottica: un po' di ginnastica per i muscoli degli occhi.

E chi porta gli occhiali?

Deve dirlo al medico che sta studiando la sua patologia posturale (e portare gli occhiali quando va a farsi visitare!). In questo modo sarà possibile effettuare la visita con e senza occhiali e valutare se questi ultimi possano condizionare il problema della postura.

I tra cardini da valutare per una postura corretta  sono gli occhi , l’occlusione e l’appoggio plantare , ragione per cui è sempre necessaria per una corretta valutazione una visita odontoiatrica  che valuti gnatologicamente  il corretto  bilanciamento delle arcate dentarie  durante la masticazione e non solo, ma anche una visita ortottica e posturale con attenzione alla dinamica dell'appoggio plantare





Categorie

musica
musica
diete
diete
filosofia
filosofia
misteri e paranormale
misteri e paranormale
spiritualit ed esoterismo
spiritualit ed esoterismo
arte
arte
salute
salute
simboli e archetipi
simboli e archetipi
cucina
cucina
religioni
religioni
astrologia
astrologia
meditazione e preghiera
meditazione e preghiera
libri e recensioni
libri e recensioni
scuola
scuola
psicologia
psicologia


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!