Faredelbene.net



curiosit -> Siete innamorati di un narcisista? Ecco come scoprirlo.


Siete innamorati di un narcisista? Ecco come scoprirlo.




Definirli affascinanti è poco: sono seducenti, irresistibili e prodighi di complimenti. Peccato però che prima di accorgervi di quanto possano essere nocivi, probabilmente avrete già maturato dei sentimenti per loro, che sia un lui o una lei.

Ovviamente, non tutti quelli che frequentate e che sembrano leggermente egocentrici avranno un conclamato disturbo narcisistico di personalità (Dnp). È importante ricordare che il narcisismo si manifesta in uno spettro di varianti, come spiega il dottor Craig Malkin, docente di psicologia dell’università di Harvard e autore di Rethinking Narcissism.
 
“Non tutti i narcisisti hanno il Dnp”, ha spiegato Malkin. “Con il termine “narcisista” si indica un soggetto che supera di molto i livelli medi di vanità. Ci sono dei segnali, ma non è detto che ci sia anche un disturbo”.
 
Di seguito, Malkin e altri tre esperti ci illustrano quali segnali indicano che stiamo frequentando un (o una) narcisista.
 
1. All’inizio ti “bombardano d’amore”. 
I narcisisti sono davvero abili nell’arte di ammaliare, appena li incontri. Per loro avrete lo stesso aspetto di Elizabeth Taylor e l’umorismo di Tina Fey. Non abituatevi ai complimenti o alla cene costose…non dureranno, come spiega Virginia Gilbert, ex consulente matrimoniale e familiare.
 
“Questo comportamento è chiamato Love bombing, ma questo eccesso di attenzioni non ha nulla a che fare con voi”, spiega la dottoressa. Servite solo a soddisfare il desiderio del momento (sesso, soldi, status sociale, giovinezza). Quando avranno ottenuto quello che volevano, quell’amore si trasformerà in controllo e denigrazione.
 
2. I gesti appariscenti ed esagerati sono la loro specialità.
 
I narcisisti vogliono essere ricordati. Coglieranno ogni opportunità per mettersi in mostra e farsi notare dagli altri, anche nel bel mezzo di un racconto altrui. Dopo una cena tra amici, non vedranno l’ora di pagare il conto. Vivono per questi momenti che rafforzano l’idea grandiosa che hanno di loro stessi”, dice Tina Swithin, autrice di “Divorcing a Narcissist: One Mom’s Battle”. Bisogna sospettare di questi loro slanci.
 
“Quando un narcisista paga il conto per tutti, sta in realtà passando in rassegna tutti i modi in cui potrà utilizzare l’episodio e le persone coinvolte per affermare la propria immagine”, spiega Swithin. C’è sempre un secondo fine.
 
3. Non sanno ammettere di aver sbagliato.
C’è un modo giusto e un modo sbagliato di fare le cose: ovviamente i narcisisti credono sempre di fare tutto alla perfezione mentre voi avrete sempre torto, come dice Gilbert. Anche se provate semplicemente a seguire un loro ordine, lo farete nel modo sbagliato.
 
“Un narcisista umilierà in pubblico voi e chiunque faccia qualcosa che non è di suo gusto”. Dice ancora Gilbert: “Per loro non avete semplicemente commesso un errore: siete colpevoli di un’atrocità e sarete accusati di essere stupidi o incompetenti”.
 
Se vi ritrovate a dovervi difendere, non cercate neanche di spiegare: non riuscirete mai a convincere un narcisista o fargli ammettere di aver sbagliato.
 
4. Sono invidiosi dei vostri rapporti con gli altri.
All’inizio i narcisisti vi diranno che ammirano il rapporto affettuoso che avete con familiari e amici. Ma presto inizieranno a criticare le vostre frequentazioni, come ha spiegato Margaret Rutherford, psicologa clinica.
 
“È una questione di controllo”, ci dice la dottoressa, aggiungendo che le motivazioni sono spesso duplici: “Lui (o lei) potrebbe essere invidioso dei vostri rapporti con le altre persone o potrebbe desiderare maggiori attenzioni per sé. Per natura, i narcisisti sono esigenti, vogliono sentire che hanno il pieno controllo su di voi. Questo è solo un altro modo per esercitarlo.
 
5. I narcisisti vivono per i “Mi piace”.
Una ricerca ha mostrato che le persone che aggiornano spesso il loro status su Facebook mostrano tratti tipici dei narcisisti. Se avete una relazione con uno di loro, rassegnatevi ad avere la bacheca di Facebook piena di status autocommiseranti e di fotografie.
 
“I narcisisti più estroversi adorano essere sotto i riflettori” ha spiegato il Dottor Malkin. “Sbandierare la loro immagine su Fb attirerà l’attenzione”. Avere tanti “mi piace” e commenti fa piacere a tutti, ma i narcisisti ne diventano dipendenti. Le persone che aggiornano spesso il profilo social tendono ad essere più vanagloriose di quanti, invece, si accontentano di postare solo un selfie e basta”.
 
6. La loro empatia non è incondizionata.
Al contrario di ciò che si pensa, molti narcisisti non mancano di empatia verso gli altri, ma sono troppo indaffarati con le loro preoccupazioni, i loro bisogni e i loro timori per mostrarlo. Quando manifestano empatia, probabilmente c’è un altro motivo dietro.
 
“Se la ragione è, ad esempio, fare sesso con voi, diventeranno dei confidenti fantastici e la loro preoccupazione sarà autentica” spiega lo psicologo. “Ma succede solo quando c’è una ricompensa. Se la loro empatia va e viene a seconda di quello che avranno in cambio, fate attenzione”
 
7. Le conversazioni sono a senso unico.
Quando parlate con un narcisista, sarete fortunati se riuscirete a proferire parola. Dominare la conversazione, anche se l’argomento siete voi, è una loro caratteristica. Forse potranno fingere interesse per i vostri ricordi del college ma, in realtà, non vedono l’ora di sviare la conversazione e di esprimere la loro illuminata opinione.
 
“Il loro interesse dura sempre poco, col tempo vi accorgerete che ogni discorso diventa solo un’opportunità per tirare in ballo il loro argomento preferito: loro stessi. Una semplice chiacchierata sulla vostra nuova auto si tramuterà in una ghiotta occasione per parlarvi della loro nuova macchina sportiva in arrivo dalla Germania.
 
8. Sono davvero affascinanti. 
Ammettiamolo: forse ad attirarvi sono stati proprio lo stile e l’aspetto del narcisista. Ma il loro bisogno di mostrarsi al meglio non è segno di una sana vanità. È solo un altro modo di ottenere l’adorazione che cercano”, spiega Malkin.
 
“Mi spiace dirlo, ma se il vostro partner indossa outfit sexy o è sempre vestito alla perfezione, ci sono buone possibilità che sia più narcisista della media, o peggio. “I narcisisti, manipolatori e calcolatori, sono bravissimi a mostrarsi sempre al meglio, un fenomeno che potremmo definire “abbellimento funzionale”.
 
9. I vostri bisogni e le vostre richieste non contano.
Se siete innamorati di un narcisista, i vostri bisogni saranno sempre in secondo piano. Sono troppo occupati a valutare cosa vogliono da voi per vedervi come delle persone indipendenti, con i vostri desideri.
 
“Vedono tutto come una loro estensione”. Le vostre necessità suoneranno come minacce per il narcisista, che vi farà sentire come se le vostre richieste fossero strane, mentre lei (o lui) pretenderà ogni cosa. Se dovete lottare e annaspare per essere ascoltati, siete senza dubbio di fronte ad un narcisista.
 
Fonte: huffingtonpost.it
Referral ID: 1248



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Articoli Recenti

PROBLEMI ALLA VISTA E POSTURA

I problemi alla vista e la postura

Sembrerebbe improbabile una correlazione fra denti e occhi, ma ricerche effettuate dimostrano il contrario. Un esempio classico è la capacità di accomodamento, ovvero la minima distanza di messa a fuoco di una matita. Fate questo semplice test.

Nella posizione eretta, con i piedi in posizione per voi comoda provate a vedere quanto riuscite ad avvicinare la matita al vostro naso senza far sdoppiare l'immagine e misurate la distanza fra naso e matita. Poi convergete il più possibile i piedi l'uno verso l'altro in modo da metterli in posizione per voi molto fastidiosa e riprovate: molti noteranno che non potranno avvicinare la matita come prima!

La contrazione muscolare anomala degli arti inferiori si è ripercossa per collegamento fra catene muscolari, fino ai muscoli oculari impedendone il normale funzionamento. In questi pazienti si può sospettare un affaticamento dei muscoli oculari indotto da alterazioni posturali

Si è visto che l'affaticamento alla visione e le forie, ovvero i piccoli strabismi compensati, risentono molto di tali contrazioni che possono benissimo essere indotte dal combaciamento dentale.

 

Se a ciò si aggiungoni i cosiddetti "torcicolli oculari" ossia atteggiamenti inclinati e/o ruotati del capo indotti dagli strabismi, ecco che il quadro si complica, ma soprattutto interagisce con i settori vicini, a.d esempio i denti e le cefalee

Gli occhi e la postura

Cosa c'entrano gli occhi con la postura?

C'entrano perché anche attraverso la vista il nostro cervello sa cosa è dritto e cosa è storto, e quindi quanto siamo dritti e quando siamo storti. In particolare il cervello confronta le informazioni visive che vengono dagli occhi con le informazioni che arrivano dai muscoli degli occhi, quindi quello che vediamo e la direzione del nostro sguardo. Queste informazioni, insieme a quelle che provengono da altre parti del corpo (muscoli, articolazioni, denti, orecchie, solo per citare le principali) servono appunto al cervello per capire quanto siamo dritti e quanto siamo storti e quindi, se necessario, mettere in atto delle manovre per correggere la postura. E' evidente quindi come sia importante controllare anche gli occhi quando siamo in presenza di una patologia posturale.

Come si fa?

Si fa una visita con un oculista o un ortottista che controllerà anche la situazione dei muscoli degli occhi e, soprattutto il loro rapporto con la postura.

Serve sempre fare un controllo visuo-posturale?

No, solo se il medico che sta valutando il nostro problema posturale avrà il sospetto che gli occhi possano avere un ruolo nella patologia.

E come fa a capirlo?

Con un test molto semplice: valuterà la nostra postura ad occhi aperti e ad occhi chiusi: normalmente la postura ad occhi chiusi peggiora, se dovesse migliorare si può sospettare che siamo in presenza di un problema del sistema visivo. In altre parole gli occhi, anziché migliorare il nostro assetto posturale lo disturbano.

E se c'è qualcosa che non va?

Allora l'oculista valuterà una eventuale modifica della correzione degli occhiali o, magari, ci consiglierà di fare qualche esercizio di ortottica: un po' di ginnastica per i muscoli degli occhi.

E chi porta gli occhiali?

Deve dirlo al medico che sta studiando la sua patologia posturale (e portare gli occhiali quando va a farsi visitare!). In questo modo sarà possibile effettuare la visita con e senza occhiali e valutare se questi ultimi possano condizionare il problema della postura.

I tra cardini da valutare per una postura corretta  sono gli occhi , l’occlusione e l’appoggio plantare , ragione per cui è sempre necessaria per una corretta valutazione una visita odontoiatrica  che valuti gnatologicamente  il corretto  bilanciamento delle arcate dentarie  durante la masticazione e non solo, ma anche una visita ortottica e posturale con attenzione alla dinamica dell'appoggio plantare





Categorie

misteri e paranormale
misteri e paranormale
libri e recensioni
libri e recensioni
lingua italiana
lingua italiana
Vini e dintorni
Vini e dintorni
simboli e archetipi
simboli e archetipi
astrologia
astrologia
storia
storia
antroposofia
antroposofia
tradizioni
tradizioni
stile & bon ton
stile & bon ton
cucina
cucina
salute
salute
scienza
scienza
sesso
sesso
autismo
autismo


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!