Faredelbene.net



curiosit -> La crisi di mezza et? Per la scienza esiste - ecco precisamente quando inizia


La crisi di mezza et? Per la scienza esiste - ecco precisamente quando inizia




La crisi di mezza età? Esiste davvero, non è solo (a volte lo è) una giustificazione per eterni Peter Pan

Ora la scienza lo ha dimostrato: c’è e cade intorno ai 42 anni. Lo studio – come riporta la Repubblica - arriva da tre ricercatori: Terence C. Cheng, Nattavudh Powdthavee e Andrew J. Oswald, rispettivamente dell'Università di Melbourne, della London School of Economics e dell'Istituto per lo studio del lavoro (Iza) di Bonn.

Questi tre scienziati hanno analizzato decine di migliaia di questionari sul benessere raccolti tra persone comprese in un’età che va dai venti ai settanta anni in Inghilterra, Australia e Germania. I risultati confermerebbero quello che viene descritto da anni: nel tempo, la nostra felicità ha un andamento a forma di U. Significa che si può essere molto felici nell'infanzia e nella vecchiaia, quasi felici nella prima età adulta e all'inizio della terza età, ma si è destinati a una certa sofferenza nella vita di mezzo.

La crisi di mezza età, insomma, è il punto più basso della U e per Cheng, Powdthavee e Oswald si posizionerebbe tra i quaranta e i quarantadue anni.  L'età esatta non cambia la ragione delle cose: si tratta di dati raccolti con questionari, inevitabilmente un po' aleatori. Per di più su un tema che dipende da fattori come la salute dei genitori, il rapporto coi figli, la stabilità, desiderata o meno, del rapporto di coppia. "Il problema principale di queste analisi  -  spiega Luigino Bruni, professore di economia politica all'Università Lumsa di Roma  alla Repubblica -  è che sono costruite su variabili (qui l'età e la felicità) da cui se ne devono sottrarre altre: la salute, il reddito, la depressione... Mentre nella vita reale queste ci sono eccome". Sui grandi numeri, però, permettono di vedere che l'invecchiamento, di per sé, non è un elemento di tristezza.

C’è dell’altro però: il pioniere di questi studi è stato l'economista e demografo americano Richard Easterlin, il primo nel 1974 a lanciare il paradosso riassumibile nel motto "i soldi non fanno la felicità". E se non sono né i soldi né la vicina vecchiaia, che cos'è che a un certo punto ci fa sprofondare verso la selva oscura della mezza età? "Il crollo delle aspettative", prosegue Bruni. "La felicità è il rapporto tra le aspettative e i mezzi per realizzarle”.

caffeinamagazine.it

Referral ID: 1356



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Categorie

attualit
attualit
fisica quantistica
fisica quantistica
tradizioni
tradizioni
misteri e paranormale
misteri e paranormale
ecologia e pianeta terra
ecologia e pianeta terra
astrologia
astrologia
medicina
medicina
storia
storia
lavori creativi
lavori creativi
beneficenza
beneficenza
spiritualit ed esoterismo
spiritualit ed esoterismo
artisti
artisti
io non ci sto
io non ci sto
salute
salute
popoli e culture
popoli e culture


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!