Faredelbene.net



bonus e incentivi -> Cosa prevede testo Legge Stabilit 2015? Partite IVA Bonus TFR imprese


Cosa prevede testo Legge Stabilit 2015? Partite IVA Bonus TFR imprese




La Legge di Stabilità 2015 prevede nel testo misure atte a garantire la crescita dell'Italia con riduzione delle tasse per imprese, famiglie e incentivi

 

l 15 ottobre 2014 il Consiglio dei Ministri ha approvato il testo Legge di Stabilità 2015 che prevede una serie di interventi economici che a detta del Premier Renzi non sono tasse ma misure per la crescita del nostro Paese.

La manovra, il cui testo integrale e ufficiale sarà disponibile a breve sul sito del Governo, consiste in una manovra da 36 miliardi di euro, 6 miliardi in più di quelli annunciati nei giorni precedenti.
I punti più importanti per il Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2015 e bilancio pluriennale per il triennio 2015-2017 (disegno di legge) riguardano la Riduzione delle tasse per 18 miliardi, la conferma del Bonus Irpef di 80 euro che diventa una misura definitiva, 3 anni di contributi pagati dallo Stato per le imprese che assumono a contratto tempo indeterminato a tutele crescenti, Investimenti nella scuola, lavoro e giustizia, Riduzione del 70% del patto di stabilità per i Comuni e Maggiori risorse per la ricerca e l'innovazione. Le coperture arriveranno invece da 15 miliardi di spending review, da 11 miliardi di deficit, da 3,8 miliardi di lotta all’evasione e da 3,6 miliardi di tassazione delle rendite finanziarie. Per visualizzare e scaricare la Bozza testo pdf Legge di Stabilità 2015.

Testo Legge di Stabilità 2015 cosa prevede per Partite IVA e imprese?

1) Legge di Stabilità 2015 Partite IVA e regime forfetario:
La nuova legge di stabilità 2015 ha previsto una vera e propria sorpresa per il folto popolo della Partite IVA in Italia, con l'annuncio del Premier Renzi che a partire dal 1° gennaio a seguito dei decreto stabiliti dalla Legge Delega fiscale per il riordino e revisione dei regimi fiscali 2015 e regime dei minimi nel forfetario, ci sarà un alleggerimento delle tasse e semplificazione, infatti, per le Partite IVA con ricavi tra 15mila a 40mila euro confluiranno nel nuovo regime semplificato con una serie di sgravi fiscali e semplificazione negli adempimenti mentre per i contribuenti nel regime dei minimi e professionisti, autonomi e micro imprese con redditi sotto i 15.000 euro è previsto un regime forfetario «anziché spendere centinaia di euro di commercialista o decine di euro per altre spese», con un alleggerimento pari a 800 milioni di euro per 900.000 partite Iva sotto i 15.000 euro". La misura dovrebbe però essere destinata ai giovani sotto i 35 anni al primo impiego.

Legge di Stabilità 2015 semplificazioni IVA e reverse charge:

A partire dal 2016 l'obbligo della dichiarazione unificata viene abolito e viene fissato a febbraio il termine per presentare la dichiarazione Iva. Sempre dal 2016 viene cancellato l'obbligo della comunicazione dati Iva da parte delle imprese, una semplificazione questa che permetterà di tagliare e quindi verificare più di 3.300.000 comunicazioni.
Inoltre, viene esteso l’utilizzo IVA reverse charge come strumento per constrastare la grande evasione fiscale in Italia secondo le regole autorizzate dalla Ue, non quindi per la grande distribuzione, che di fatto porterà nelle casse dello Stato 900 milioni di euro.

IRAP 2015 costo del lavoro diventa deducibile:

Con la Legge di stabilità 2015 abolizione costo del lavoro IRAP 2015 per le imprese che diventa integralmente deducibile dalla base imponibile, per la prima volta dall'introduzione dell'imposta regionale sulle attività produttive tra le più odiate in Italia. Ciò consentirà alle imprese di ridurre il carico fiscale e con i soldi risparmiati far riprendere a girare l'economia con nuove assunzioni, dal momento che il risparmio si aggira su una riduzione della base imponibile IRAP del 50% che si somma all'intervento di riduzione del 10% Irap attuata con il decreto salva Italia di Monti.

3 anni di contributi pagati dallo Stato per le imprese che assumono a tempo indeterminato:
Per le aziende che assumono a contratto a tempo indeterminato a tutele crescenti, quindi la nuova forma contrattuale introdotta con il Jobs ACT, è previsto un incentivo fiscale non da poco, 3 anni di contributi previdenziali pagati dallo Stato. Tali incentivi e sgravi fiscali, verranno però persi e restituiti dall'azienda che licenzierà il neoassunto prima dei 3 anni dalla data di stipula del contratto di lavoro.

Aggravio fondi pensione e fondazioni bancarie: da 1,2 miliardi che si aggiungono ai 2,4 di aumento di tassazione delle rendite del precedente anno, a carico di fondazioni bancarie e fondi pensione

Cosa prevede la Legge di Stabilità 2015 per famiglie e lavoratori? Bonus, TFR, agevolazioni:

Cosa prevede la Legge di Stabilità per le famiglie, contribuenti e lavoratori?
Ravvedimento operoso LUNGHISSIMO:
Al ravvedimento operoso sprint, breve e lungo, si affiancherà con la Legge di Stabilità una nuova possibilità per i contribuenti di rimediare a violazioni ed errori prima che vengano accertati dall'Amministrazione Finanziaria, fruendo di una sanzione ridotta ad 1/8 del minimo se l'omesso versamento o comunicazione viene sanato entro 1 anno. Ebbene, con la nuova manovra finanziaria, questo periodo verrà esteso con il ravvedimento lunghissimo, inoltre, la sanzione verrà rimodulata in funzione dei tempi con cui il contribuente sana la violazione e sanzione maggiormente ridotta se il versamento avviene entro 90 giorni rispetto alla scadenza originale in cui doveva avvenire il pagamento del tributo o la presentazione della comunicazione o dichiarazione.

Bonus 80 euro e bonus Famiglie:

Il bonus famiglie 2015 prevede sconti fiscali per 500 milioni di euro a sostegno delle famiglie con figli fino al 3° anno di età del bambino cd. bonus bebè 2015 mentre per le famiglie numerose arriverà entro la fine del 2014 il decreto che estenderà loro l’esenzione dei ticket sanitario.
Bonus Iperf di 80 euro confermato fino al prossimo dicembre a patto di trovare 7 miliardi di coperture. Nella legge di Stabilità, però il bonus cambia forma e diventa detrazione, ciò significa che non sarà più intesa come uscita per lo Stato sebbene l’aumento di stipendio sarà regolare per chi ha una retribuzione di meno di 24mila euro all’anno.

Controlli Agenzia delle Entrate AUTO-CORREZIONE:

Nella nuova legge di stabilità 2015, l'Agenzia delle Entrate modificherà i controlli fiscali in modo da creare un nuovo rapporto con il cittadino, un fisco quindi più facile e trasparente a misura di contribuente, grazie all’auto-correzione. Come funziona? Ll’Agenzia delle Entrate metterà a disposizione nuovi dati che aiuteranno i contribuenti ad assolvere correttamente "a monte" i loro obblighi fiscali consentendogli, eventualmente, una volta presentata la dichiarazione, di poter correggere da soli la propria posizione, senza la necessità di ricorrere ad un intermediario per la correzione, grazie anche al modello 730 2015 precompilatoche sarà presente nel cassetto fiscale dell'Agenzia delle Entrate, al nuovo CUD per la certificazione unica dei redditi con il modello Cu 2015 anche per gli autonomi e ISEE precompilato 2015 in vigore dal 1° gennaio.

Ammortizzatori Sociali:
La Legge di Stabilità 2015 ha stanziato nuove e massicce risorse per sostenere i nuovi ammortizzatori sociali 2015 previsti dal Jobs Act, con l'avvio del nuovo sussidio universale NASPI che spetterà anche a categorie di lavoratori prima non coperti dall'indennità contro la disoccupazione ASpI.

Quali tipi di investimenti sono previsti dalla Legge di Stabilità 2015?
La Legge di Stabilità 2015 ha previsto una serie di investimenti per il credito d’imposta in settori come la ricerca e sviluppo ivi compreso il cd. patent box per le imprese, ossia, un meccanismo di sostegno ai brevetti, con agevolazioni sui guadagni. Inoltre 1 miliardo per allentare il patto di Stabilità per i Comuni con una riduzione del 70%, 250 milioni di euro a copertura delle spese per i tribunali che diventerebbero così a carico dello Stato senza gravare più sui Comuni, 1 miliardo per la "buonascuola" con l'assunzione dei precari, 150 milioni di euro per Roma Capitale e per Milano per l’Expo.

Di Alessandra Losito 

 

Referral ID: 1356



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

L'ARTE DI ASCOLTARE

Non ce ne avvediamo, ma è raro che noi sappiamo realmente ascoltare un interlocutore. Eppure una grande ricchezza interiore, un’animazione nuova e creativa ci possono
venire dal saper ascoltare e forse ancora qualcosa di più essenziale che tenteremo descrivere. Per solito non ascoltiamo l’altro, ma noi stessi: crediamo di seguire il filo del discorso dell’altro, ma seguiamo invece la nostra confutazione, una sorta di borbottio psichico che continuamente si interpone tra noi e l’interlocutore: ed è il nostro giudizio. Crediamo di avere afferrato un contenuto, ma ancora una volta non abbiamo altro che la nostra segreta opposizione al mondo. Si provi una volta a tacere interiormente, a non intervenire con la propria immediata confutazione o con la propria passiva accettazione: si lasci giungere nell’anima il suono della voce di chi parla, il senso delle sue parole: si ascolti realmente, per conoscere nella sua interezza che cosa ci viene comunicato.
Si scoprirà che si tratta di un atteggiamento nuovo, che non s’era mai prima di allora sperimentato: si sentirà farsi in noi una calma che può accogliere l’altro e che può dargli modo di esprimersi con una libertà che in lui tende normalmente ad affermarsi, ma che viene sempre respinta dal non trovare risonanza all’esterno. Non dovrebbe sembrare immagine retorica il sentire che colui che è dinanzi a noi e ci parla, proprio in quanto in quel momento stabilisce un rapporto vivo con noi, è l’essere più importante del mondo: è il rappresentante dell’umanità, è noi stessi. Nel tacere, nel vietarsi di confutare e di commentare, si ascolta veramente l’altro e lo si aiuta, lo si conosce nella sua profondità, si può rilevare in lui quello che v’è di più singolare e che altrimenti, non venendo ad espressione, andrebbe perduto per il mondo. Si provi a usare questo atteggiamento con
un essere semplice, a cui non si è usi attribuire importanza: per esempio con un bimbo, con una domestica, con uno spazzino: si può scoprire nell’ascoltarlo con quanta ottusità ci si comporta di solito, vietandosi di far giungere effettivamente a noi il messaggio essenziale che può venirci da un individuo qualsiasi. Ci si avvede che noi, con giudizi già belli e costituiti, anzi con un abito giudicante regolamentare, ci chiudiamo ai significati più vivi, alle singolari espressioni degli esseri, che sono la pulsante vita del reale.
Si può scoprire che non v’è creatura da cui non si abbia da imparare qualcosa, che si
può rimanere silenziosi ad accogliere la comunicazione di un essere semplice lasciando così che la sua anima si immerga nella nostra e vi rechi risonanze che fanno parte del mistero meno conoscibile della vita interiore e a cui sarebbe difficile trovare altro linguaggio che quello dell’arte o della filosofia. Si reca un concreto giovamento a colui che ci parla, se lo si sa ascoltare: lo si aiuta come se gli si dischiudesse il varco ad un più fecondo incontro con se medesimo. L’interlocutore sente che infine è ascoltato, ossia compreso, sente che può varcare la chiusura della propria individualità e riversarsi nel mondo, perché in quel momento chi lo ascolta è il mondo intero. La parola allora si ravviva del “calor cogitationis”, in cui filtra l’intelligenza del cuore e nasce quella comunione che è il germe della vera socievolezza, ossia della fraternità. Chi sa ascoltare diviene il sollecitatore di quanto di meglio può scaturire dall’anima dell’interlocutore:
lo fa sbocciare in sé, lo rende artista e, propiziando una migliore relazione fra la psiche di lui e il mondo esteriore, giova anche alla sua salute fisica. È un’arte non facile, soprattutto perché di solito non si sa dimenticare se stessi se non nei gesti e negli atti istintivi: mentre ci si ricorda troppo di sé, delle proprie opinioni, delle proprie preferenze, quando si è presenti a se stessi. Ricondurre al silenzio il proprio opinare, il
proprio reagire, dà peraltro una grande calma. Si potrebbe obiettare che una tale attitudine attenua la coscienza di sé ed elimina quello spirito critico che nell’esperienza normale ci garantisce la scelta del vero e del buono. Ma la realtà è che una scelta secondo verità non possiamo farla se prima non ci poniamo dinanzi i contenuti quali sono e non lasciamo che essi ci rivelino la loro realtà. Immergendosi nell’ascolto dell’altro, l’uomo estingue in sé l’“io” più effimero o più egoistico, quello che borbotta, critica, soggettivizza, quello che riduce tutto a termini dialettici: è evidente perciò che quello che sta ad ascoltare è il vero “Io”, o Io superiore. Il buon ascoltatore diviene calmo e prova quella rara esperienza che fa accogliere gli interessi dell’altro come interessi propri: esperienza che rafforza la volontà, libera dall’angoscia e dalla paura,
chiarisce il senso di ciò che comunemente si chiama “amore verso il prossimo”, ma che rimane espressione verbale, mera immagine, se non lo si attua attraverso una pratica, che concretamente svincoli da se stessi. Il potere della volontà scorre creativamente nell’uomo che sappia stabilire in sé un silenzio non artificioso, narcisistico, retorico, ma un silenzio dedito alla conoscenza degli uomini e delle cose, vastamente aperto a tutti i suoni e le espressioni dell’essere: per cui l’individuo non opponga continuamente se stesso al messaggio del mondo ma offra la sua interiorità perché questo vi si esprima in pienezza.

Massimo Scaligero

Fonte http://www.larchetipo.com/2011/ago11/





Categorie

curiosit
curiosit
itinerari
itinerari
numerologia
numerologia
miti e leggende
miti e leggende
autismo
autismo
vegan & co.
vegan & co.
artisti
artisti
misteri e paranormale
misteri e paranormale
medicina
medicina
cucina
cucina
arte
arte
bonus e incentivi
bonus e incentivi
meditazione e preghiera
meditazione e preghiera
lavori creativi
lavori creativi
psicosomatica
psicosomatica


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!