Faredelbene.net



attualitÓ -> Ezio Bosso, il pianista che ha emozionato Sanremo


Ezio Bosso, il pianista che ha emozionato Sanremo




La forza di volontà di un uomo che ha vinto la sua sfida con la musica.

Ezio Bosso, torinese, 44 anni,  è pianista e direttore d'orchestra di fama internazionale, la musica, le note, fanno da sempre parte di lui. Ha imparato a leggere lo spartito prima delle lettere, e a 4 anni già suonava. Da ragazzino per 3 anni è stato bassista degli Statuto, presto abbandonati per la musica classica.
 
Debutta giovanissimo, a 16 anni, come solista, compone e dirige per anni ( anche la London Synphony) firmando per Salvatores la colonna sonora di "Io non ho paura".
 
La sua vita cambia nel 2011, quando per un intervento al cervello per l'asportazione di una neoplasia, la sua vita diventa una "storia di buio".
Ad un certo punto non sapeva più parlare e suonare, ha dovuto ricominciare daccapo con tenacia e forza invidiabili e ammirevoli.
 
Parlando del brano eseguito durante la serata al Festival di Sanremo, Bosso ha spiegato: "Mi fa riflettere sul fatto di perdersi per imparare a seguire. Perdere i pregiudizi, le paure, perdere il dolore ci avvicina". "Noi uomini tendiamo a dare per scontate le cose belle - ha poi aggiunto - la vita è fatta di dodici stanze (il suo album si intitola The 12th room, ndr): nell'ultima, che non è l'ultima, perché è quella in cui si cambia, ricordiamo la prima. Quando nasciamo non la possiamo ricordare, perché non possiamo ancora ricordare, ma lì la ricordiamo, e siamo pronti a ricominciare e quindi siamo liberi".
 
“Ho dovuto percorrere stanze immaginarie, per necessità. Perché nella mia vita ho dei momenti in cui entro in una stanza che non mi è molto simpatica detto sinceramente.
E’ una stanza in cui mi ritrovo bloccato per lunghi periodi, una stanza che diventa buia, piccolissima eppure immensa e impossibile da percorrere. Nei periodi in cui sono lì ho dei momenti dove mi sembra che non ne uscirò mai. 
Ma anche lei mi ha regalato qualcosa, mi ha incuriosito, mi ha ricordato la mia fortuna. Mi ha fatto giocare con lei. Si, perché la stanza è anche una poesia".
 
E dopo la valanga di forti emozioni regalate al Festival di Sanremo, Ezio Bosso si è visto anche sagace ad affrontare la satira di Spinoza : "Pettinatura da coglione? E' perché cerco di pettinarmi da solo". Risposta dinnanzi alla quale, i comici di Spinoza, sono rimasti in silenzio.
 
Referral ID: 1248



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Categorie

tecnologia
tecnologia
significato sogni
significato sogni
religioni
religioni
riflessioni
riflessioni
fisica quantistica
fisica quantistica
filosofia
filosofia
scomode veritÓ
scomode veritÓ
salute
salute
itinerari
itinerari
psicologia
psicologia
popoli e culture
popoli e culture
mamme
mamme
tradizioni
tradizioni
medicina naturale
medicina naturale
spiritualitÓ ed esoterismo
spiritualitÓ ed esoterismo


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!