Faredelbene.net



attualit -> La psicosi dell'Audi gialla


La psicosi dell'Audi gialla




Orami è una sfida lanciata alla Polizia che risponde con due Lamborghini Huracan ed elicotteri per limitare la loro azione. Ma sarà efficace?!

Una semplice banda di ladri, ruba e si nasconde, non ingaggia duelli a 200km all'ora in senso contrario di marcia in autostrada, seminando vittime e danni con un'auto così appariscente.

 "Al momento - denuncia l'Asaps -  anche se li prendessero i tipi risponderebbero appena di ricettazione della macchina e qualche eccesso di velocità, null’altro. Vai infatti a dimostrare che quando la vettura, due notti fa,  ha fatto il contromano per 5 chilometri sul Passante di Mestre e una donna è morta in uno schianto, alla guida c’era qualcuno di loro. Potranno subito dire: ma la vettura era usata da altri magari dello stesso gruppo, dello stesso campo...".

"Comunque vada questa storia - conclude con amarezza Giordano Biserni Presidente Asaps - (e speriamo che ancora una volta vincano i nostri!) è servita per dimostrare quanto sia debole il sistema di contenimento della criminalità se una Audi Rs4 gialla scorrazza da giorni e notti sulle strade venete, padrona indisturbata della scena, qualcosa nel meccanismo non funziona".

Il comandante provinciale dei carabinieri di Padova, Stefano Iasson, è in piena unità operativa con i suoi uomini per mettere fine alle loro scorribande. Ovviamente i livelli di tensione sono molto alti,  ma Iasson invita a mantenere la calma: «Siamo presenti e stiamo limitando la loro azione. Non dimentichiamoci che grazie alle forze dell’ordine loro hanno commesso solamente un furto e un tentato furto». L’ufficiale dell’Arma ha ben presente quali sono le difficoltà maggiori in tutta questa storia. Il livello di allarme nella gente si sta alzando notevolmente ma il quadro accusatorio nei confronti dei tre fuggitivi per ora è molto scarno.

«Attualmente potremmo accusarli di violenza e resistenza a pubblico ufficiale, ricettazione, furto e tentato furto. Di fronte a reati di questo tipo noi come istituzioni dobbiamo riuscire a bilanciare l’azione. Dobbiamo operare senza mettere a rischio la vita degli altri». Niente sparatorie dunque e nemmeno duelli ai 200 all’ora. Se c’è una convinzione, è la necessità di prenderli quando sono fermi.
 
L’unico momento buono per fermarli è dunque quello del rifornimento. Giovedì sera una telecamere li ha immortalati in un’area di servizio di Romano d’Ezzelino (Vicenza). L’Audi Rs4, motore 4,2 otto cilindri, viaggia a una media che oscilla tra i 7 e i 9 chilometri con un litro di benzina. Inutile dire che le aree di servizio del Triveneto sono blindate, con militari e agenti in borghese appostati in attesa di vedere arrivare l’Audi gialla. È in corso anche l’accertamento sul gps integrato.
Intanto una pioggia di segnalazioni: l’Audi gialla Rs4 con i tre banditi a bordo che sta seminando il panico sulle strade del Nordest è ovunque. Tutti la vedono ma nessuno riesce a fermarla.
 
 
Referral ID: 1248



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Categorie

lingua italiana
lingua italiana
bonus e incentivi
bonus e incentivi
artisti
artisti
attualit
attualit
beneficenza
beneficenza
salute
salute
alimentazione e benessere
alimentazione e benessere
scuola
scuola
antroposofia
antroposofia
significato dei colori
significato dei colori
autismo
autismo
scomode verit
scomode verit
tradizioni
tradizioni
ecologia e pianeta terra
ecologia e pianeta terra
amore e dintorni
amore e dintorni


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!