Faredelbene.net



attualit -> Todos somos americanos


Todos somos americanos




Le parole di Obama annunciano un disgelo epocale propiziato dal Vaticano 

Viva soddisfazione del Papa, che aveva scritto ai due leader per la soluzione del caso. Obama e Castro annunciano con un discorso simultaneo l'inizio di una nuova fase.

Obama: "Chiederò al Congresso di rimuovere l'embargo". Castro: "Dobbiamo imparare a convivere civilmente con le rispettive differenze".

Renzi: "Passo straordinario".  

60 anni di difficile convivenza: dalla rivoluzione al disgelo.

Poco meno di 56 anni, tanto è passato da quell'8 gennaio del 1959 quando Fidel Castro entrò con i suoi barbudos a L'Avana, abbandonata poche ore prima dal dittatore Fulgencio Batista in fuga, segnando così l'inzio della difficilissima convivenza con l'ingombrante vicino a stelle e strisce. Da allora un tentativo di golpe provato da Washington, la crisi dei missili che fece tremare il mondo, i tentativi della Cia di uccidere Fidel, l'assassinio in Bolivia di Guevara e l'embargo americano che, come ha detto Raùl Castro, "hanno provocato danni a persone ed economia". Una tensione sopravvissuta al crollo sovietico e alla fine della minaccia comunista ma che, sino ad oggi, sembrava destinata a non finire. 

Fonte: rainews.it

Referral ID: 1248



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

DALAI LAMA

Il  Dalai Lama (Tale' i Bla-ma in tibetano) è un monaco buddhista tibetano. È stata la più alta autorità teocratica del Tibet, essendo la massima autorità spirituale del Buddhismo tibetano dagli inizi del Seicento, e, dal 1959, Capo del Governo tibetano in esilio (fino all'11 marzo 2011) del Tibet. L'attuale Dalai Lama, il quattordicesimo, è Tenzin Gyatso, nato a Taktser, nell'Amdo, il 6 luglio 1935. Dal 1959, a causa dell'occupazione politica e militare del Tibet da parte della Cina (che revocò così lo statuto di autonomia di cui il Paese da secoli usufruiva), risiede a Dharamsala, nello Stato di Himachal Pradesh, nel nord dell'India: l'allora Primo ministro indiano Jawaharlal Nehru si prodigò per garantire la sopravvivenza della civiltà tibetana e del Buddhismo, messi in pericolo nello stesso Tibet a causa di una forte campagna voluta dalle autorità cinesi per fare del Paese delle Nevi un avamposto completamente cinese. Capo del Governo tibetano in esilio fino all'11 marzo 2011, data in cui ha ufficialmente presentato le dimissioni in favore di un successore eletto dal Parlamento esule, dopo aver peraltro promosso una riforma atta a ridisegnare i propri poteri politici, Tenzin Gyatso ha ricevuto il Premio Nobel per la pace nel 1989 per la resistenza non violenta contro la Cina. Ancora detentore della propria autorità religiosa, oltre a insegnare il Buddhismo in tutto il mondo, guadagnandosi stima e rispetto in buona parte dei Paesi esteri, sostiene energicamente i rifugiati tibetani nella costruzione dei templi e nella salvaguardia della loro cultura.





Categorie

salute
salute
diete
diete
psicologia
psicologia
sesso
sesso
stile & bon ton
stile & bon ton
numerologia
numerologia
attualit
attualit
itinerari
itinerari
tradizioni
tradizioni
autismo
autismo
lingua italiana
lingua italiana
riflessioni
riflessioni
misteri e paranormale
misteri e paranormale
fisica quantistica
fisica quantistica
curiosit
curiosit


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!