Faredelbene.net



astronomia -> Marzo 2015, mese di eclissi, equinozio, ora legale e della marea del secolo


Marzo 2015, mese di eclissi, equinozio, ora legale e della marea del secolo




Questo mese di Marzo si prospetta molto interessante per il mondo della scienza, tra eclissi, equinozio e marea del secolo

Ovviamente non possiamo ancora conoscere cosa potrà riservarci dal punto di vista meteorologico, anche se stiamo già parlando dell’irruzione fredda che si prospetta per la prima decade del mese, ma sono tanti gli avvenimenti naturali, scientifici e sociali di cui parleremo ripetutamente nei prossimi giorni.
Dal punto di vista astronomico, ci aspetta la congiunzione planetaria più stretta e probabilmente anche più bella di tutto l’anno, che culminerà la sera del 4 marzo quando Venere e Urano saranno vicinissimo, uno accanto all’altro. Poi ci sarà la “maratona Messier” a metà mese, quando si potrà provare ad osservare in una sola notte tutti gli oggetti (nebulose, galassie, ammassi stellari … sono 110!) contenuti appunto nel catalogo Messier.
Ovviamente l’evento più atteso sarà l’eclissi solare del 20 marzo, quando la luna coprirà il disco solare su tutto il territorio Europeo (Italia compresa, soprattutto al centro/nord) nelle ore mattutine, tra le 9 e le 12 circa.
Proprio il 20 marzo alle ore ore 22:45 cadrà l’equinozio di primavera, il momento esatto della rivoluzione terrestre intorno al Sole in cui quest’ultimo si troverà allo zenit dell’equatore: inizierà così ufficialmente la stagione primaverile, non solo dal punto di vista meteorologico ma anche astronomico e – per convenzione del nostro calendario – civile.

Dopo una settimana, nella notte fra sabato 28 marzo e domenica 29 marzo 2015, tornerà anche l’ora legale: dovremo spostare le lancette avanti di un’ora, per una notte dormiremo di meno oppure ci sveglieremo più tardi ma da domenica 29 marzo il sole tramonterà più tardi e le giornate saranno più lunghe, in un contesto sempre più luminoso e primaverile (meteo permettendo, ovviamente!).
Ma il mese di marzo è anche – e forse soprattutto – il mese della grande “marea del secolo” che si ripresenta ogni 18 anni sulle coste bretoni della Francia, nell’oceano Atlantico: il picco massimo è atteso proprio per il 21 marzo 2015 e si verificherà a causa della congiunzione perfetta di molti fattori come l’allineamento degli astri e le distanze delle orbite. A Mont-Saint-Michel la grande marea è già iniziata con un mese d’anticipo rispetto al suo picco massimo, su cui c’è grande apprensione.

Autore: 1406 1406



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Cosa significa sognare il Cielo

Sognare il Cielo può avere innumerevoli significati. Infinito azzurro, esso simboleggia il nostro desiderio di libertà, la nostra voglia di svincolarci dalle regole statiche del mondo, dagli obblighi e dalle responsabilità che ne derivano. Sarebbe un sogno, quindi, quello di staccare anche solo per un attimo i piedi da terra e poter fluttuare, leggeri come delle piume, sottili e puri come l’aria che respiriamo, su nel cielo, senza alcun pensiero o dolore che ci stringa il cuor. Ma tanta grandiosità potrebbe quasi spaventarci, costringendoci a tornare giù, tra i nostri simili, o al contrario spronarci a pretendere sempre più da noi stessi, dagli altri, dal mondo, e perché no, anche da dio. Un sogno avente il cielo come oggetto principale potrebbe quindi rappresentare il desiderio di spiritualità, di credere che esista un qualcosa più grande di noi, e dopo di noi, in grado di dare un senso alle nostre esistenze. Il numero per il gioco del lotto associato all’immagine del cielo è il numero 77.

In ogni caso è sempre necessario eseguire le dovute considerazioni circa gli elementi e i soggetti caratterizzanti il nostro sogno, oltre le probabili situazioni che potrebbero verificarsi attorno all’oggetto da noi sognato, dal momento che al variare di ogni minima coordinata tenderà a variare anche il numero per il lotto ad esso associato. Pertanto avremo il numero 11 se sogniamo un cielo coperto da nuvole a pecorelle, il numero 87 se il cielo in questione è un cielo buio e quindi notturno, il numero 50 se è nuvoloso, il numero 70 se è nuvoloso, il numero 11 se è piovoso, il numero 21 se è di color rosso, il numero 26 se è scuro e tempestoso, il numero 4 se è stellato, il numero 54 se sogniamo di salire fino al cielo per poi scendere nuovamente.

Fonte smorfianapoletana.org

Leggi anche Il Sole nel sogno





Categorie

medicina naturale
medicina naturale
mamme
mamme
scienza
scienza
lingua italiana
lingua italiana
riflessioni
riflessioni
diete
diete
musica
musica
vegan & co.
vegan & co.
artisti
artisti
stile & bon ton
stile & bon ton
numerologia
numerologia
autismo
autismo
bonus e incentivi
bonus e incentivi
spiritualitÓ ed esoterismo
spiritualitÓ ed esoterismo
pedagogia
pedagogia


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!