Faredelbene.net



alimentazione e benessere -> Gli anacardi sono molto meglio del Prozac


Gli anacardi sono molto meglio del Prozac




Proprio così, due manciate di anacardi sono l'equivalente di una dose di Prozac, ma con effetti decisamente migliori!

Due manciate di anacardi sono l’equivalente terapeutico di una dose di Prozac. All’interno del tuo organismo, l’aminoacido essenziale L-triptofano, è composto dalla niacina in grado di ridurre l’ansia e indurre la sonnolenza. La cosa più importante è che il triptofano è costituito anche dalla serotonina, uno dei più importanti neurotrasmettitori del nostro corpo.
La serotonina dà una sensazione di relax e benessere, o come direbbero gli australiani: “liberi dalle preoccupazioni”. Questo è un effetto così profondo che il Prozac, il Paxil e altri antidepressivi simili solitamente non riesco neanche a imitare le potenzialità della serotonina o, se lo fanno, mantengono artificialmente i livelli di serotonina del corpo molto alti. Si può fare lo stesso discorso con alcuni tipi di alimenti… nessuno potrà dirci che fagioli, piselli, noci e germe di grano sono tossici se assunti in grande quantità.
Molti carboidrati (amidi) che assumiamo duranti i nostri pasti aiutano il triptofano ad arrivare dove fa il più bene: nel vostro cervello! Per attraversare la barriera ematoencefalica, sono necessari i carboidrati. Così se assumiamo del formaggio con dei cracker si ha un effetto migliore rispetto a mangiare solo del formaggio. Un uovo su una fetta di pane tostato è meglio che assumere solo uovo. I fagioli, i piselli, le noci, etc. sono alimenti che contengono al loro interno i carboidrati.
Considera che cinque porzioni di fagioli, un paio di porzioni di burro di arachidi o solo una manciata di anacardi forniscono 1-2000 milligrammi di triptofano, che fungono da antidepressivi… ma non lo dite alle case farmaceutiche!
 

Qui ci sono altri 15 straordinari benefici che gli anacardi hanno sulla tua salute

Chi non conosce gli anacardi? Caju è come li chiamano in India. Solitamente si usano per fare i dolci, ma molti di noi amano mangiarli così come sono. Sono ricchi di antiossidanti, vitamine e minerali che sono necessari per il normale funzionamento del corpo. Essi in realtà provengono dal Brasile, ma un portoghese li portò in India nel 16° secolo. Questa straordinaria frutta secca a forma di rene o di fagiolo ha moltissimi benefici per la salute, alcuni dei quali vengono descritti qui di seguito:
 
1. Prevengono il cancro
Le proantocianidine sono una classe di flavonoidi in grado di combattere contro le cellule tumorali fermando ulteriormente la loro suddivisione. Queste sostante polifenoliche hanno un alto contenuto di rame che aiutano a combattere le cellule cancerose e aiutando nella l’organismo nella prevenzione del cancro al colon. Questo è uno dei vantaggi principali degli anacardi!
 
2. Mantengono il cuore sano
Gli anacardi contengono un basso contenuto di grassi rispetto ad altra frutta secca. I grassi, nella forma di acido oleico, sono molto salutari per il cuore. Il colesterolo “buono” e gli antiossidanti tengono lontane le malattie cardiache.
 
3. Abbassano l’alta pressione sanguigna
Gli anacardi abbassano la pressione sanguigna con l’aiuto del magnesio, un’importante minerale presente al loro interno.
 
4. Rinforzano i capelli
Il rame è il minerale che aiuta i capelli a mantenere il loro colore. Quindi, se assumete quotidianamente anacardi, molto ricchi di rame, potrete mantenere il colore dei capelli che avete sempre desiderato.
 
5. Aiutano a mantenere le ossa sane
Come il calcio, anche il magnesio è importante per la salute delle ossa, che è poi il minerale principale presente negli anacardi.
 
6. Rilassano i muscoli e i vasi sanguigni
Il magnesio è memorizzato sulla superficie delle ossa e impedisce al calcio di entrare nelle cellule nervose, quindi mantiene i vasi sanguigni e muscoli rilassati. Una quantità insufficiente di magnesio può portare il calcio a entrare nei vasi sanguigni e indurre una contrazione. Questo può portare anche pressione alta, emicrania, etc.
 
7. Impediscono la formazione di calcoli biliari
L’assunzione giornaliera di anacardi può ridurre il rischio di sviluppo di calcoli biliari fino al 25%.
 
8. Aiutano a perdere peso
Anche se gli anacardi sono considerati dei grassi, contengono colesterolo “buono”. Quindi, contrariamente alla credenza popolare, quelli che mangiano anacardi almeno due volte a settimana hanno un aumento di peso inferiore rispetto a coloro che ne mangiano meno.
 
9. Sono ricchi di antiossidanti
Il selenio, il rame, il magnesio etc. agiscono come co-fattori per molti enzimi.
 
10. Aiutano la digestione
Gli anacardi aiutano nella crescita e nello sviluppo, la sintesi degli acidi nucleici e la digestione.
 
11. Hanno un alto contenuto di vitamine
Gli anacardi sono ricchi di vitamine come la riboflavina, l’acido pantotenico, la tiamina, la niacina, etc. Queste vitamine ti mantengono al sicuro dall’anemia sideroblastica, dalla pellagra, etc.
 
12. Mantengono i denti e le gentive sane
Come accennato prima, il contenuto di magnesio presente negli anacardi è un grande aiuto per la salute delle ossa. Così questo inciderà positivamente anche sulla salute dei tuoi denti e renderà più forti le tue gengive.
 
13. Conciliano il sonno
Dopo la menopausa, gli anacardi possono darti un sonno piacevole e rilassante durante la notte.
 
14. Eliminano i radicali liberi
Gli anacardi aiutano il tuo corpo a utilizzare correttamente il ferro e ad eliminare i radicali liberi che causano problemi di salute.
 
15. Prevengono la degenerazione maculare
Gli anacardi hanno la capacità di filtrare i raggi UV del sole e proteggono dalla degenerazione maculare.
Ora che conosci i benefici che gli anacardi hanno sulla tua salute, assicurati di mangiarli almeno un paio di volte alla settimana e vedrai che non ne potrai più fare a meno.
 
Fonte: frasideilibri.com
Referral ID: 1248



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Articoli Recenti

PROBLEMI ALLA VISTA E POSTURA

I problemi alla vista e la postura

Sembrerebbe improbabile una correlazione fra denti e occhi, ma ricerche effettuate dimostrano il contrario. Un esempio classico è la capacità di accomodamento, ovvero la minima distanza di messa a fuoco di una matita. Fate questo semplice test.

Nella posizione eretta, con i piedi in posizione per voi comoda provate a vedere quanto riuscite ad avvicinare la matita al vostro naso senza far sdoppiare l'immagine e misurate la distanza fra naso e matita. Poi convergete il più possibile i piedi l'uno verso l'altro in modo da metterli in posizione per voi molto fastidiosa e riprovate: molti noteranno che non potranno avvicinare la matita come prima!

La contrazione muscolare anomala degli arti inferiori si è ripercossa per collegamento fra catene muscolari, fino ai muscoli oculari impedendone il normale funzionamento. In questi pazienti si può sospettare un affaticamento dei muscoli oculari indotto da alterazioni posturali

Si è visto che l'affaticamento alla visione e le forie, ovvero i piccoli strabismi compensati, risentono molto di tali contrazioni che possono benissimo essere indotte dal combaciamento dentale.

 

Se a ciò si aggiungoni i cosiddetti "torcicolli oculari" ossia atteggiamenti inclinati e/o ruotati del capo indotti dagli strabismi, ecco che il quadro si complica, ma soprattutto interagisce con i settori vicini, a.d esempio i denti e le cefalee

Gli occhi e la postura

Cosa c'entrano gli occhi con la postura?

C'entrano perché anche attraverso la vista il nostro cervello sa cosa è dritto e cosa è storto, e quindi quanto siamo dritti e quando siamo storti. In particolare il cervello confronta le informazioni visive che vengono dagli occhi con le informazioni che arrivano dai muscoli degli occhi, quindi quello che vediamo e la direzione del nostro sguardo. Queste informazioni, insieme a quelle che provengono da altre parti del corpo (muscoli, articolazioni, denti, orecchie, solo per citare le principali) servono appunto al cervello per capire quanto siamo dritti e quanto siamo storti e quindi, se necessario, mettere in atto delle manovre per correggere la postura. E' evidente quindi come sia importante controllare anche gli occhi quando siamo in presenza di una patologia posturale.

Come si fa?

Si fa una visita con un oculista o un ortottista che controllerà anche la situazione dei muscoli degli occhi e, soprattutto il loro rapporto con la postura.

Serve sempre fare un controllo visuo-posturale?

No, solo se il medico che sta valutando il nostro problema posturale avrà il sospetto che gli occhi possano avere un ruolo nella patologia.

E come fa a capirlo?

Con un test molto semplice: valuterà la nostra postura ad occhi aperti e ad occhi chiusi: normalmente la postura ad occhi chiusi peggiora, se dovesse migliorare si può sospettare che siamo in presenza di un problema del sistema visivo. In altre parole gli occhi, anziché migliorare il nostro assetto posturale lo disturbano.

E se c'è qualcosa che non va?

Allora l'oculista valuterà una eventuale modifica della correzione degli occhiali o, magari, ci consiglierà di fare qualche esercizio di ortottica: un po' di ginnastica per i muscoli degli occhi.

E chi porta gli occhiali?

Deve dirlo al medico che sta studiando la sua patologia posturale (e portare gli occhiali quando va a farsi visitare!). In questo modo sarà possibile effettuare la visita con e senza occhiali e valutare se questi ultimi possano condizionare il problema della postura.

I tra cardini da valutare per una postura corretta  sono gli occhi , l’occlusione e l’appoggio plantare , ragione per cui è sempre necessaria per una corretta valutazione una visita odontoiatrica  che valuti gnatologicamente  il corretto  bilanciamento delle arcate dentarie  durante la masticazione e non solo, ma anche una visita ortottica e posturale con attenzione alla dinamica dell'appoggio plantare





Categorie

io non ci sto
io non ci sto
medicina
medicina
tecnologia
tecnologia
musica
musica
curiosit
curiosit
antroposofia
antroposofia
itinerari
itinerari
meditazione e preghiera
meditazione e preghiera
ecologia e pianeta terra
ecologia e pianeta terra
astronomia
astronomia
bonus e incentivi
bonus e incentivi
Vini e dintorni
Vini e dintorni
medicina naturale
medicina naturale
scomode verit
scomode verit
alimentazione e benessere
alimentazione e benessere


design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!