Faredelbene.net



alimentazione e benessere -> Lista dei prodotti senza olio di palma


Lista dei prodotti senza olio di palma




L’olio di palma è un olio vegetale saturo non idrogenato ricavati dalle palme da olio

Si tratta di uno degli olii commestibili  più consumati al mondo. Generalmente può essere impiegato come come olio alimentare, per farne margarina e come ingrediente di molti cibi lavorati, specie nell’industria alimentare.
Quando invece i semi, separati nella fase di produzione, vengono essiccati, macinati e pressati, se ne ricava un blocco solido che analogamente all’olio di cocco contiene un’elevata percentuale di acido laurico. Con questo tipo di olio (olio di palmisto) si ricavano dei grassi particolari utilizzati nell’industria dolciaria per le glasse, la canditura e le farciture a base di cacao.
L’olio di palma è uno dei pochi oli vegetali con un contenuto relativamente alto di grassi saturi e quindi semi-solido a temperatura ambiente.
L’olio di palma e l’olio di palmisto sono composti di acidi grassi, esterificati con glicerolo come ogni normale grasso. Entrambi contengono un’alta quantità di acidi grassi saturi, circa il 50 e 80% rispettivamente.
Per la sua elevata quantità di acidi grassi saturi, l’olio di palma è un prodotto considerato poco salutare per il nostro organismo, specie se ne viene consumato in grandi quantità.
Ma sono anche altri i motivi per non consumare quest’olio.

Spesso, infatti, non ce ne rendiamo nemmeno conto, ma l’olio di palma viene impiegato praticamente ovunque.
Il grande uso dell’olio di palma nell’industria alimentare commerciale si spiega col suo basso costo, che lo rende uno degli olii vegetali o alimentari più economici sul mercato.
Basti pensare che oltre il 90% dei prodotti (specie quelli da forno) venduti contiene questo grasso vegetale di cui la maggior parte dei consumatori ne ignora persino l’esistenza.
Un esempio su tutti, per esempio, è la Nutella, che oltre a contenere il 56% di zucchero, contiene una quantità di olio vegetale pari al 19%. E’ l’olio di palma a conferire alla Nutella la sua consistenza cremosa, ed inoltre, essendo inodore ed insapore, esalta il gusto degli ingredienti.
Grazie ad una ricerca de “Il Fatto Alimentare“, però, è stato possibile stilare una lista di prodotti, quali merendine, biscotti e altri prodotti senza l’olio di palma.
I prodotti sono stati suggeriti alla rivista dai lettori. Riguardano quindi biscotti e merendine che possono essere non completamente etici perchè magari prodotti da aziende che non rispettano i vostri ideali oppure questi prodotti possono contenere uova, latte, burro e via dicendo (quindi non adatti per chi soffre di intolleranze o per chi è vegano). Questa lista rappresenta però un piccolo passo avanti verso l’acquisto consapevole e poi, se ci tenete, potete aggiornarla voi con i prodotti che ritenete più sani ed etici.

E’ da aggiungere poi che il fatto di non avere l’olio di palma non significa che questi prodotti siano sani. E’ necessario leggere le etichette e scegliere alimenti senza conservanti, senza coloranti e via dicendo. Certo è che essere un prodotto senza olio di palma è importante, soprattutto in un mercato come il nostro dove questo olio è diffuso davvero dappertutto!
Vediamone qualcuno, noi vi elenchiamo quelli che oltre a non contenere olio di palma non contengono nemmeno derivati animali, in modo che anche gli intolleranti ed i vegani possano usufruirne.  Vi rimandiamo alla fonte originale per visionare la lista completa redatta da Il Fatto Alimentare (in continuo aggiornamento) con i prodotti senza l’olio di palma.

Alcuni prodotti senza l’olio di palma

Biscotti Galbusera “Col Cuore” e “Riso su Riso al cioccolato”


I biscotti “Col cuore” sono preparati con farina di frumento integrale 40%, fiocchi di avena25%, zucchero di canna grezzo 17%, olio di mais 14%, fibre di cereali (orzo, avena) ricche in betaglucani 5%, sciroppo di glucosio-fruttosio, agenti lievitanti (carbonato acido di sodio, carbonato acido di ammonio), sale marino integrale 0,5%.

I biscotti “Riso su Riso” al cioccolato e scorza d’arancia, infine, contengono olio di mais, come si legge tra gli ingredienti, ma non olio di palma. Questi gli ingrendienti: Farina di frumento, Riso 21% (riso croccante, farina di riso, riso soffiato), Zucchero, Cioccolato 12% (zucchero, pasta di cacao, burro di cacao, destrosio da mais, emulsionante: lecitina di soia), Olio di mais 9%, Arancia candita 2% (scorza d’arancia, sciroppo di glucosio-fruttosio, zucchero, correttore di acidità: acido citrico), Cacao magro 2%, Agenti lievitanti (Carbonato acido di ammonio, carbonato acido di sodio), Emulsionante: lecitina di girasole, Sale marino integrale, Estratto di malto d’orzo, Aromi.

Biscotti Digestive di Dolciando e Dolciando


Distribuiti dalla catena discount Eurospin, questi biscotti non contengono oli vegetali. Gli ingredienti sono: farina integrale di frumento 64%, zucchero, olio di girasole altamente oleico, sciroppo di glucosio e fruttosio, agenti lievitanti: carbonato acido di sodio e carbonato acido di ammonio, sale.

Biscotti Bio Junior di Farro Al Cacao


Biscotti biologici senza latte, senza uova e con olio extravergine d’oliva. Dai 6 mesi in su.

Frollini con Fiocchi d’orzo e farina d’avena e Frollini con mela e fibre della Coop


Prodotti da Coop BeneSì. Frollini della linea “salutista” della Coop che utilizza come materia grassa l’olio di girasole.

Biscotti Buonmattino di Ecor


Biscotti prodotti da Ecor che contengono i seguenti ingredienti: farina di frumento 60,6%, zucchero di canna, olio extravergine di oliva 13,8%, sciroppo di glucosio da mais e malto d’orzo , agenti lievitanti (carbonato acido di sodio, carbonato acido di ammonio e tartrato monopotassico), sale, emulsionante: lecitina di soia, aroma naturale di arancio, aroma naturale di limone.

Biscotti Petit di Kamut Bio


Fior di Loto: Maxicereal biscotti Petit di Kamut Bio. Ingredienti: Farina di Kamut bio, zucchero di canna bio, olio extravergine di oliva bio, sciroppo di glucosio da riso e malto d’orzo bio, lecitina di girasole, agenti lievitanti (carbonato acido di sodio, carbonato acido di ammonio, cremortartaro), aromi naturali.

Biscotti Riccafrolla di Kamut con crema di riso bio


Fior di Loto: linea ZER% biscotti Riccafrolla di kamut con crema di riso bio. Ingredienti: farina di grano khorasan KAMUT® bio 48%, sciroppo di riso bio 19%, olio di girasole bio 14%, farina di riso bio, crema di riso bio 5% [bevanda di riso bio 70% (acqua, riso bio 17%, olio di girasole bio, sale marino), farina di riso bio 15%, sciroppo di riso bio), amido di mais bio, agenti lievitanti (tartrato acido di potassio, carbonato acido di sodio, carbonato acido di ammonio), emulsionante: lecitina di girasole bio, sale marino, aroma di vaniglia bio, olio essenziale di limone bio.

Biscotti Farro novellino biologico Probios


Probios: linea La via del grano, Biscotti ai 3 cereali biologici. Ingredienti: *farina di grano tenero tipo “0″, *zucchero di canna, *olio di girasole, *farina di orzo, *sciroppo di riso e orzo maltato, *farina di avena, *sciroppo di mais, *latte scremato in polvere, *fibra di mela, *fecola di patate, agenti lievitanti (carbonato acido di ammonio, monofosfato di calcio, carbonato acido di sodio), emulsionante: lecitina di girasole, sale, aroma naturale. *biologico
Ringraziamo il sito “Il Fatto Alimentare” per la sua preziosa ricerca.


Fonte: Il Fatto Alimentare

Autore: 1406 1406



Ti piace il nostro sito ?

Ricevi gratuitamente gli articoli più belli via mail. Ci impegneremo ogni giorno per farvi conoscere notizie interessanti!

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!


MisterDomain.EU

Articoli Recenti

PROBLEMI ALLA VISTA E POSTURA

I problemi alla vista e la postura

Sembrerebbe improbabile una correlazione fra denti e occhi, ma ricerche effettuate dimostrano il contrario. Un esempio classico è la capacità di accomodamento, ovvero la minima distanza di messa a fuoco di una matita. Fate questo semplice test.

Nella posizione eretta, con i piedi in posizione per voi comoda provate a vedere quanto riuscite ad avvicinare la matita al vostro naso senza far sdoppiare l'immagine e misurate la distanza fra naso e matita. Poi convergete il più possibile i piedi l'uno verso l'altro in modo da metterli in posizione per voi molto fastidiosa e riprovate: molti noteranno che non potranno avvicinare la matita come prima!

La contrazione muscolare anomala degli arti inferiori si è ripercossa per collegamento fra catene muscolari, fino ai muscoli oculari impedendone il normale funzionamento. In questi pazienti si può sospettare un affaticamento dei muscoli oculari indotto da alterazioni posturali

Si è visto che l'affaticamento alla visione e le forie, ovvero i piccoli strabismi compensati, risentono molto di tali contrazioni che possono benissimo essere indotte dal combaciamento dentale.

 

Se a ciò si aggiungoni i cosiddetti "torcicolli oculari" ossia atteggiamenti inclinati e/o ruotati del capo indotti dagli strabismi, ecco che il quadro si complica, ma soprattutto interagisce con i settori vicini, a.d esempio i denti e le cefalee

Gli occhi e la postura

Cosa c'entrano gli occhi con la postura?

C'entrano perché anche attraverso la vista il nostro cervello sa cosa è dritto e cosa è storto, e quindi quanto siamo dritti e quando siamo storti. In particolare il cervello confronta le informazioni visive che vengono dagli occhi con le informazioni che arrivano dai muscoli degli occhi, quindi quello che vediamo e la direzione del nostro sguardo. Queste informazioni, insieme a quelle che provengono da altre parti del corpo (muscoli, articolazioni, denti, orecchie, solo per citare le principali) servono appunto al cervello per capire quanto siamo dritti e quanto siamo storti e quindi, se necessario, mettere in atto delle manovre per correggere la postura. E' evidente quindi come sia importante controllare anche gli occhi quando siamo in presenza di una patologia posturale.

Come si fa?

Si fa una visita con un oculista o un ortottista che controllerà anche la situazione dei muscoli degli occhi e, soprattutto il loro rapporto con la postura.

Serve sempre fare un controllo visuo-posturale?

No, solo se il medico che sta valutando il nostro problema posturale avrà il sospetto che gli occhi possano avere un ruolo nella patologia.

E come fa a capirlo?

Con un test molto semplice: valuterà la nostra postura ad occhi aperti e ad occhi chiusi: normalmente la postura ad occhi chiusi peggiora, se dovesse migliorare si può sospettare che siamo in presenza di un problema del sistema visivo. In altre parole gli occhi, anziché migliorare il nostro assetto posturale lo disturbano.

E se c'è qualcosa che non va?

Allora l'oculista valuterà una eventuale modifica della correzione degli occhiali o, magari, ci consiglierà di fare qualche esercizio di ortottica: un po' di ginnastica per i muscoli degli occhi.

E chi porta gli occhiali?

Deve dirlo al medico che sta studiando la sua patologia posturale (e portare gli occhiali quando va a farsi visitare!). In questo modo sarà possibile effettuare la visita con e senza occhiali e valutare se questi ultimi possano condizionare il problema della postura.

I tra cardini da valutare per una postura corretta  sono gli occhi , l’occlusione e l’appoggio plantare , ragione per cui è sempre necessaria per una corretta valutazione una visita odontoiatrica  che valuti gnatologicamente  il corretto  bilanciamento delle arcate dentarie  durante la masticazione e non solo, ma anche una visita ortottica e posturale con attenzione alla dinamica dell'appoggio plantare





Categorie

diete
diete
autismo
autismo
bonus e incentivi
bonus e incentivi
numerologia
numerologia
riflessioni
riflessioni
vegan & co.
vegan & co.
fisica quantistica
fisica quantistica
psicologia
psicologia
astrologia
astrologia
sesso
sesso
tradizioni
tradizioni
casa
casa
medicina
medicina
cucina
cucina
medicina naturale
medicina naturale


Leggi Anche..

Cornetti del bar: nemici per la nostra salute
Data: 2015-06-19

Biscotti Gentilini e olio di palma.
Data: 2015-05-11

Occhi aperti sull'olio di Palma
Data: 2014-11-10

Lista dei prodotti senza olio di palma
Data: 2015-03-14





design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!