Faredelbene.net


amore-e-dintorni






L'Amore come crescita interiore

L’Amore non si può né imparare né programmare. L’Amore frutto di una programmazione non è affatto Amore; non è una rosa autentica ma una rosa di plastica. Quando impari qualcosa, vuol dire che viene dall’ esterno; non si tratta di una crescita interiore.

E l’Amore per essere autentico e reale dev’essere una tua crescita interiore. Tutto ciò che è necessario da parte tua non è imparare le vie dell’Amore ma disimparare le vie del non Amore. Gli impedimenti vanno rimossi, gli ostacoli distrutti: a quel punto l’amore costituirà il tuo essere naturale e spontaneo. Una volta che gli ostacoli sono stati eliminati e le rocce gettate via, il flusso scorre. Esiste già: è nascosto sotto molte rocce, ma la sorgente è già presente. E’ il tuo stesso essere.

E’ un dono, ma non è qualcosa che accadrà nel futuro; è un dono che è già accaduto con la tua nascita . “Essere” vuol dire “Essere Amore”. Poter respirare vuol dire poter amare. L’amore è come il respiro: ciò che il respiro è per il corpo fisico, l’amore lo è per per il corpo spirituale. Senza respiro il corpo muore; senza amore l’anima muore! La prima cosa da ricordare è che l’amore non è qualcosa che puoi imparare. E se lo impari mancherai del tutto il punto; in nome dell’amore, imparerai qualcos’altro; sarà finto, falso. Ma la moneta falsa può assomigliare a quella autentica; se non conosci quest’ultima, la prima può trarti in inganno. Solo se conosci il reale, sarai in grado di vedere la distinzione tra ciò che è falso e ciò che è reale.

E questi sono gli ostacoli: gelosia, possessività, attaccamento, aspettative, desideri, paura della solitudine ma i tuoi timori sono giusti. “Se tutte queste cose scompaiono, cosa resterà del mio amore?”
Nulla resterà del tuo amore. Resterà l’AMORE ma esso non ha niente a che vedere con l’”io” o il “tu” In realtà, quando ogni gelosia, possessività, aspettativa e paura scompaiono, non scompare l’amore; scompari tu, il tuo “ego”. Queste cose sono l’imbroglio dell’ego. Non è l’amore ad essere geloso. Guarda, osserva di nuovo. Quando provi gelosia, non è l’amore a essere geloso, esso non ha mai conosciuto nulla di simile alla gelosia. Come il sole non ha mai conosciuto l’oscurità, l’amore non ha mai conosciuto la gelosia.

È l’ego che si sente ferito e competitivo è l’ego che lotta incessantemente, è l’ego a essere ambizioso, a desiderare di stare al di sopra degli altri e a sentirsi speciale, è l’ego che comincia a provare gelosia e possessività, perché può esistere solo se possiede. Più possiedi, più l’ego è forte se non possiedi nulla, l’ego non può esistere. Esso si basa sulla proprietà, dipende da essa. Se hai più soldi, più potere, più prestigio, un uomo, una donna o dei figli meravigliosi, l’ego si sente immensamente arricchito. Quando la proprietà scompare, quando non possiedi nulla, dentro di te non troverai l’ego, non ci sarà nessuno che possa affermare “IO”. E se pensi che questo sia il tuo amore, scomparirà certamente anche quello. In realtà, il tuo amore, non è amore, è gelosia, possessività, paura, odio, rabbia, violenza.. è mille e una cosa, eccetto che amore. È mascherato da amore perché tutte queste cose sono così brutte da non poter esistere senza una maschera ma non è amore. L’amore si manifesta come relazione, ma comincia nella solitudine profonda si esprime come rapporto, ma la sua origine non è nel rapporto, bensì nella meditazione.

Quando sei assolutamente felice nella tua solitudine, quando non hai affatto bisogno dell’altro, allora sei in grado di amare. Se hai bisogno dell’altro, puoi solo usare, manipolare e dominare non puoi amare. Poiché dipendi dall’altro, hai paura e sorge la possessività. “Chi può saperlo? Oggi l’altro sta con me, domani potrebbe non starci più. Chi può predire il prossimo istante?” La tua donna potrebbe averti lasciato, i figli potrebbero essere cresciuti e avere lasciato la tua casa, il marito potrebbe averti abbandonato. A causa di questa paura del futuro diventi molto possessivo. Crei una schiavitù intorno alla persona che pensi di amare. Ma l’amore non può creare una prigione. L’amore porta libertà, dona libertà. Ma questo è possibile solo se hai conosciuto una qualità totalmente diversa dell’amore, basato non sul bisogno, ma sulla condivisione. L’amore è la condivisione di una gioia straripante. Sei troppo pieno di energia non puoi contenerla, la devi condividere.

A quel punto ci sarà poesia, a quel punto ci sarà qualcosa di meraviglioso che non sarà di questo mondo, ma che verrà dall’aldilà. Questo amore non si può imparare, ma è possibile eliminare gli ostacoli. Impara l’arte del rimuovere tutto ciò che ostacola l’amore. E’ come scavare un pozzo… rimuovi gli strati di terra, di pietre, di rocce e all’improvviso affiora l’acqua. È sempre stata lì era una corrente sotterranea. Adesso che hai rimosso tutti gli ostacoli, l’acqua è disponibile. Altrettanto vale per l’amore. è la corrente sotterranea del tuo essere. Sta già scorrendo, ma ci sono molte rocce, molti strati di terra da rimuovere non si tratta di imparare l’amore, ma di disimparare le vie del non-amore.

Osho
Tratto da:
CON TE O SENZA DI TE

Fonte visionealchemica.com



  • I più Letti

    Ecco cosa succede mischiando bicarbonato e limone
     
  • I più Letti

    La lamentela danneggia i neuroni
     
  • I più Letti

    Il cane rivede la sua padroncina dopo due anni e sviene. Il video che sta commuovendo il web
     
  • I più Letti

    TOT RIINA DAL CARCERE LANCIA LAPPELLO: FATEMI USCIRE, VOGLIO COMBATTERE LISIS
     
  • I più Letti

    Un abbraccio solo un abbraccio? Assolutamente no! E' molto di pi!
     
  • I più Letti

    La Bayer risarcisce con 142 milioni di dollari chi ha assunto lanticoncezionale Yasmin
     
  • I più Letti

    Limone e bicarbonato per curare la cistite
     
  • I più Letti

    Anche i calli parlano ...
     
  • I più Letti

    Cosa significa sognare un cane
     
  • I più Letti

    La morte non esiste: La tesi choc del terzo scienziato al mondo
     
  • I più Letti

    Lo zucchero crea dipendenza come il tabacco
     
  • I più Letti

    Nervo vago: disturbi e relativi rimedi
     

Articoli Recenti

MALATTIA PARADONTALE E CORRELAZIONI CON I PROBLEMI PROSTATICI

MALATTIA PARADONTALE E CORRELAZIONI CON I PROBLEMI PROSTATICI

la necessità di prevenzione odontoiatrica negli uomini si fa sempre più importante. Nel seguente articolo ci occuperemo dei problemi sulla salute orale che coinvolgono gli uomini.

L'odontoiatria come più volte detto sul nostro portale abbraccia tutta la medicina. In questo articolo ci rivolgiamo agli uomini, poichè avere una bocca sana potrebbe evitare problemi alla prostata.

Specifichiamo che, le infiammazioni gengivali, non interessano solo il cavo orale, ma può influenzare anche la salute e il buon funzionamento di altri organi, compresa la prostata. Molte patologie nel corpo umano sono correlate a infezioni presenti nella bocca.

La malattia parodontale è causa di numerosi problemi infiammatori in diverse parti del corpo.
Anche nel passato erano già emersi legami tra problemi gengivali e decessi fetali, artrite reumatoide e cardiopatie. E per valutare l'esistenza di un'associazione anche con l'infiammazione della prostata, un problema molto diffuso che peggiora notevolmente la qualità della vita di chi ne soffre è stata condotta una ricerca.

I pazienti che in un primo momento si erano sottoposti ad una biopsia prostatica che aveva portato alla diagnosi di prostatite e a un prelievo di sangue dal quale il livello di antigene specifico prostatico (Psa) risultava aumentato, a indicare una possibile infiammazione o anche un tumore.

I pazienti coinvolti nella ricerca sono stati sottoposti ad alcuni accertamenti.

Analisi accurata delle gengive per valutare la presenza di parodontite e un test dal quale è stato ottenuto un punteggio (Ipss, International prostate symptom score) utile per valutare i sintomi di malattia della prostata.
I pazienti erano affetti da parodontite, da moderata a grave e 21 avevano prostatite assente o lieve anche se 15 avevano tumore prostatico confermato da biopsia.

Dopo un periodo di 4-8 settimane nel quale sono stati effettuati trattamenti efficaci per la parodontite, il 90% dei pazienti coinvolti hanno riferito miglioramenti anche a livello dei sintomi prostatici e del livello di Psa.

Questa ricerca evidenzia che, curare le gengive può ridurre i sintomi della prostatite e migliorare la qualità della vita degli uomini che ne soffrono, augurandosi che la cura della parodontite entri a far parte del trattamento standard della malattia prostatica.

Sono consigliate le visite odontoiatriche ai pazienti che si devono sottoporre a interventi cardiaci, e anche alle donne in gravidanza, non di meno a coloro che hanno problemi metabolici quali diabete




  Attualmente ti trovi in -> amore-e-dintorni

Il vero amore e' una scelta

Le regole dellamor cortese

I tira e molla in amore fanno male

Che cos lamore

E mi sarai lontano mille volte, e poi, per sempre

Innamorarsi fa bene alla salute

Differenza tra Amore e Attrazione

L'Amore

L'amore spiegato dai bambini



Sei nella pagina 1 di 9

Prossimo

Fine




design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!