Faredelbene.net

Arte
Aforismi
Effettuando il login, dopo esserti registrato, potrai inserire il testo di un aforisma associato ad un immagine e poi condividerlo.


Il segreto della creatività è saper nascondere le proprie fonti.
Albert Einstain

Il segreto della felicità non è di far sempre ciò che si vuole, ma di voler sempre ciò che si fa.


Lev Tolstoj
Leggi

Ogni tanto bisognerebbe fermarsi a riflettere, prima di aprir bocca solo per darle aria (si può respirare anche col naso).

 


Roberto Benigni
Leggi
Tutta la mia filosofia si lascia riassumere in una frase: il mondo è la volontà che conosce se stessa

Arthur Schopenhauer
Leggi
Fa più onore l'abbandonarsi a un'infatuazione magari irragionevole, ma scaturita da un grande amore, che il non cedervi affatto. Tanto più nella giovinezza, poiché un giovane troppo e sempre giudizioso non può che essere sospetto e non deve valere un granché. Fëdor Dostoevskij, I fratelli Karamazov, 1879

Fedor Dostoevskij
Leggi

Il cuore non ha mai dubbi e sceglie. Senza mai chiedersi qual è il prezzo delle sue scelte.


Agostino Degas
Leggi
Chi semina Amore raccoglie felicità.

William Shakespeare
Leggi
Un giorno senza un sorriso è un giorno perso.

Charlie Chaplin
Leggi

Ognuno di noi è schiavo di quel che dice e padrone di quel che tace


Arturo Pérez-Reverte
Leggi
Il fenomeno è il nulla e il nulla è il fenomeno Al riguardo c'è questo significativo aneddoto Zen. Rikyu, fondatore della cerimonia del tè, descrive la sala dei monasteri Zen dove un tale evento ha luogo. Si narra che egli, un giorno, ricevette un giovane monaco che gli portava in dono dei magnifici fiori. Proprio mentre i due entravano nella stanza del tè, i fiori sfuggirono di mano al giovane e, cadendo, lasciarono a terra tutti i meravigliosi petali e gli steli spogli. Il monaco, addolorato, si scusava, ma Rikyu disse:” Entra nella stanza del tè”. Davanti a quella nicchia destinata a quelle piante, Rikyu appoggiò un vaso di ikebana vuoto. Vi immerse gli steli dei fiori e in terra, sul tatami, dispose armonicamente i petali. Tutto era bello, naturale, semplice. Disse allora al giovane monaco: “Quando mi hai portato questi fiori, erano Shiki. il fenomeno è fenomeno. Cadendo, sono divenuti Ku, non c’erano più fiori. Il fenomeno è Nulla. Secondo il senso comune, avrebbero potuto restare quali erano. Il Nulla è “Nulla”. Ma ora abbelliscono la stanza. Ku Soku Ze Shik, Ku, Nulla è il fenomeno”. Questo aneddoto riflette lo spirito insito nella cerimonia del tè. Significa che lo Zen ci aiuta a comprendere che anche con ciò che sembra insignificante, l’esistenza può divenire stupenda.

ZEN
Leggi

Altro di Albert Einstain

Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.

Albert Einstain
Leggi
Il segreto della creatività è saper nascondere le proprie fonti.

Albert Einstain
Leggi

design & developed by impulsiva.net
All Right is Reserved © faredelbene.net - Condizioni Privacy - Obiettivi
 
 

Non mostrare piú / Sono gia iscritto

Ti piace il nostro sito ?

Indirizzo E-mail

Voglio ricevere la mail*

Ogni Giorno

Ogni Settimana

Ogni Mese

Interesse specifico?

Acconsento al trattamento dati *
Acconsento invio pubblicità*

* = campo richiesto!